26 Aprile 2022
12:37

Una lite alla stazione di Brescia finisce a bottigliate: 30enne al pronto soccorso con ferite alla testa

Una lite alla stazione di Brescia finisce a bottigliate. Un 30enne di origini nordafricane è stato soccorso per ferite alla testa. Il connazionale, presunto aggressore, si è presentato poco dopo dicendo di essere lui la vittima.
A cura di Enrico Spaccini
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Una lite finita a bottigliate è andata in scena nella notte tra il 25 e il 26 aprile alla stazione degli autobus di Brescia. La polizia è intervenuta dopo aver notato dei movimenti sospetti dalle telecamere di sorveglianza poco dopo la mezzanotte. Un uomo di 30 anni, di origine africana, è stato portato in Poliambulanza con una ferita alla testa.

La lite sotto i portici della stazione

L'aggressore si è presentato qualche ora più tardi. Ha spiegato alla polizia di essere stato aggredito per primo e di aver poi reagito. Per lui è scattata la denuncia per lesioni aggravate, mentre la posizione dell'altro è ancora da verificare. Il motivo della lite non è stato ancora chiarito. Quello che si sa è che il diverbio è scoppiato sotto i portici di fronte alla stazione, dove il 30enne ora in Poliambulanza è stato colpito alla testa con una bottiglia. Sanguinante, avrebbe chiesto aiuto telefonando alla sala operativa del numero unico per le emergenze. Suturate le ferite dai medici, ha una prognosi di 15 giorni.

L'uomo che ha travolto il 77enne resta in carcere

Negli ultimi giorni è arrivata la conferma che il 50enne di origini bosniache che la sera di Pasquetta ha investito Guglielmo Marini rimarrà in carcere. Per gli inquirenti non ci sono più dubbi: era lui alla guida di quella Jaguar Xf che nel tratto di strada tra Urago d'Oglio e Orzinuovi (in provincia di Brescia) ha travolto il 77enne che stava raggiungendo a piedi la moglie. Sottoposto all'alcol test, il 50enne residente a Rudiano è risultato positivo con un tasso alcolemico quattro volte superiore al limite consentito dalla legge. Ora dovrà rispondere di omicidio stradale e omissione di soccorso con l'aggravante della guida in stato di ebbrezza.

Paziente aggredisce un infermiere all'ospedale di Gallarate: per un'ora si ferma il pronto soccorso
Paziente aggredisce un infermiere all'ospedale di Gallarate: per un'ora si ferma il pronto soccorso
Valanga sulla Marmolada, anche un 30enne di Como tra i 9 feriti: come sono le sue condizioni
Valanga sulla Marmolada, anche un 30enne di Como tra i 9 feriti: come sono le sue condizioni
Ancora emergenza barelle al pronto soccorso del Cardarelli di Napoli
Ancora emergenza barelle al pronto soccorso del Cardarelli di Napoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni