Riccardo Bona, il 18enne morto a causa di un incidente a Magenta (Fonte: Facebook)
in foto: Riccardo Bona, il 18enne morto a causa di un incidente a Magenta (Fonte: Facebook)

È morto il ragazzo di 18 anni che lunedì 19 ottobre era rimasto coinvolto in un incidente a Magenta, in provincia di Milano. Riccardo Bona, questo il suo nome, ha perso la vita in uno scontro la cui dinamica appare ancora poco chiara. Le forze dell'ordine stanno cercando di capire se sia stato determinato dalla perdita del controllo della moto da parte di Riccardo oppure dall'impatto un'automobile ora posta sotto sequestro dalla polizia locale, presente sul luogo al momento dell'incidente. Il 18enne, dopo lo scontro, aveva riportato un grave trauma cranico ed era stato trasportato in codice rosso all'ospedale Niguarda di Milano dove è successivamente deceduto.

Non è ancora chiaro il ruolo della vettura presente sul luogo dell'incidente

La polizia locale di Magenta sta indagando per ricostruire la dinamica dell'incidente che risultano ancora confuse. Secondo quanto riportato da Il Giorno, il ragazzo – che stava procedendo con la sua moto lungo via Espinasse – avrebbe perso il controllo della sua moto urtando il cordolo del marciapiede e finendo contro un palo della luce. Nello scontro avrebbe sbattuto la testa, perso conoscenza e riportato altri traumi oltre a quello cranico che ne avrebbe determinato la morte. Sul luogo era presente anche una vettura, il cui coinvolgimento appare ancora poco chiaro. Sia l'automobile che la moto Kavasaki sono state posto sotto sequestro. Inoltre, vista l'incertezza della situazione, gli agenti stanno ascoltando in queste ore diversi testimoni. La vicenda ha scosso l'intero comune. Su Facebook, la pagina il Paese Montallegro Web ha postato una foto del ragazzo con cui si unisce al dolore della famiglia: "Montallegro piange un altro giovane centauro. Figlio del nostro compaesano Dorindo Bona e Stella Falci di Cattolica Eraclea. Lo staff si unisce al dolore della famiglia in questo momento così difficile".