(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Grande paura, ma pericolo scampato. Una bimba di due anni è precipitata dal balcone di casa, un appartamento al secondo piano di un palazzo di Sondrio, atterrando dopo un volo di quattro metri sul terrazzino dell'appartamento al primo piano. È adesso ricoverata in prognosi riservata all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ma stando a quanto trapela non sarebbe in pericolo di vita. Il ricovero, dapprima a Sondrio e poi a Bergamo, è stato disposto per effettuare i dovuti accertamenti sulle condizioni della piccola.

Anche la madre è stata ricoverata: si è sentita male

La vicenda, riportata dalla testata locale "La Provincia di Sondrio", è avvenuta attorno all'ora di cena di ieri, martedì 13 aprile, in un edificio in via Aldo Moro. Assieme alla bimba c'era a quanto pare la madre, una donna di origini nigeriane che, dopo la caduta della figlia, avrebbe accusato un malore ed è stata a sua volta ricoverata in ospedale. Sulla dinamica di quanto accaduto sono però in corso gli accertamenti da parte della polizia: si ipotizza che si sia trattato di una caduta accidentale, ma si stanno verificando anche altre possibili ricostruzioni per accertare eventuali responsabilità da parte della madre.

Di certo la bambina è stata "salvata" dal fatto di non essere atterrata sull'asfalto, ma qualche metro più su, sul terrazzino dell'appartamento al primo piano. Soccorsa dagli equipaggi di due ambulanze e un'automedica, a un primo esame da parte dei medici non sembrava aver riportato particolari lesioni. L'impatto però non è stato lieve: per questo motivo la bimba è stata ricoverata prima a Sondrio e poi trasferita al Papa Giovanni XXIII di Bergamo, c'è sta   dal balcone di casa. Una bimba di due anni è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale pediatrico Papa Giovanni XXIII di Bergamo, da dove si spera possa presto essere dimessa.