Elezioni comunali Milano 2021
20 Luglio 2021
12:36

Sala: “Bernardo dice balle, descrive Milano come una Gotham City buia e paurosa: ma che film è?”

“Dipingono Milano come una Gotham City buia e paurosa, in cui non ci sono interessi e investimenti. Ma che film è? Smascheriamo le balle perché ne stanno dicendo una marea”. Questo il duro intervento di Beppe Sala in riferimento ai rivali politici, Luca Bernardo su tutti, che negli ultimi giorni hanno premuto l’acceleratore sul problema sicurezza nel capoluogo lombardo.
A cura di Filippo M. Capra
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni comunali Milano 2021

Sbotta il sindaco di Milano Beppe Sala quando sente per l'ennesima volta che la città da lui amministrata ha configurazioni più cupe di quanto in realtà non siano. "Dipingono Milano come una Gotham City buia e paurosa, in cui non ci sono interessi e investimenti. Ma che film è?", si è chiesto il primo cittadino durante un intervento per il lancio della ricandidatura di Pierfrancesco Maran, ora assessore all'Urbanistica del Comune.

Sala contro Bernardo: Racconta balle, Milano non è Gotham City

Il sindaco milanese ha poi chiesto di smascherare "le balle" degli altri, i rivali politici, "perché ne stanno raccontando una marea". Chiaro il riferimento al candidato del centrodestra Luca Bernardo, che da giorni parla del problema sicurezza in città, specialmente in periferia. A detta di Sala, "Milano è già lì pronta a riprendere, senza volere cadere nell'eccesso, cambieremo e siamo capaci di cambiare e lo faremo". Sia chiaro, però, ha aggiunto il primo cittadino, che "Milano non è una città oscura in cui la gente ha paura ad andare in giro e dove la gente invoca i militari per strada. La sicurezza è un tema ma come è sempre stato". Per Sala, "lo splendore che Milano ha mostrato nell'ultimo decennio era qualcosa che vent'anni fa non potevamo neanche immaginarci".

Nel 2019 Milano prima per qualità della vita

Il sindaco ha poi invitato tutti i suoi concittadini a tenere duro "in questa fase che sarà difficile ma avendo la prospettiva di governare altri cinque anni". A conclusione del suo intervento, poi, l'ex commissario straordinario di Expo 2015 ha ricordato che nel 2019 Milano "è stata in testa alla classifica della qualità della vita, è stato uno sforzo improbo fatto da gente onesta e volenterosa e che vuole andare avanti. Io voglio andare avanti e continuare a fare il sindaco di Milano".

62 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni