1 Settembre 2021
10:40

Ragazzino 13enne morto dopo una caduta dal monopattino: indagato l’amico che glielo ha prestato

Un ragazzo di 17 anni è indagato per omicidio colposo in relazione alla morte di Fabio Mosca, il 13enne deceduto lunedì a Sesto San Giovanni, vicino Milano, dopo essere caduto da un monopattino elettrico. L’indagato è il proprietario del mezzo: lo aveva prestato all’amico per farglielo provare.
A cura di Francesco Loiacono
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

C'è una prima svolta nella tragica vicenda della morte di Fabio Mosca, il ragazzino di 13 anni deceduto lunedì a Sesto San Giovanni, vicino Milano, dopo una caduta da un monopattino elettrico. Il proprietario del mezzo, un ragazzo di 17 anni, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo dalla procura del tribunale per i minorenni di Milano. Si tratterebbe di un atto dovuto per consentire all'indagato, tramite i suoi legali, di partecipare a tutti gli accertamenti che saranno condotti per cercare di chiarire le esatte circostanze della tragedia. Stando a quanto emerso finora pare che il 13enne abbia chiesto all'amico di provare il monopattino elettrico: il ragazzo gli ha prestato il mezzo e l'adolescente lo ha iniziato ad utilizzare sulla pista ciclabile di viale Gramsci, a quanto pare senza casco. Il 13enne ha poi perso il controllo del mezzo cadendo sull'asfalto e battendo con violenza la testa. Inutili si sono rivelati i soccorsi: l'adolescente non ha mai ripreso conoscenza ed è poi morto all'ospedale Niguarda, dov'era stato trasportato in condizioni disperate.

Nuove regole a Sesto: casco obbligatorio e velocità ridotta

Al di là di ciò che accerterà la magistratura, che dovrà capire anche se il monopattino fosse omologato oppure no, l'incidente di lunedì ha profondamente scosso tutti i cittadini di Sesto San Giovanni e anche il sindaco dell'ex Stalingrado d'Italia, Roberto Di Stefano. Quest'ultimo ha firmato un'ordinanza con la quale obbliga chi utilizza i monopattini elettrici sul territorio comunale a indossare il casco e riduce la velocità massima consentita per questi mezzi a 20 chilometri orari se si percorrono le piste ciclabili e a 5 chilometri orari se ci si trova in un'area pedonale (rispetto alle norme nazionali che prevedono limiti rispettivamente di 25 e 6 chilometri orari). "Non c'è più tempo da perdere – ha dichiarato il sindaco -: in attesa che il Parlamento approvi al più presto una legge per regolamentare l'uso di questi mezzi (equiparandoli a ciclomotori), che come abbiamo visto in diverse occasioni, possono essere davvero pericolosi, abbiamo deciso di intervenire, per quanto di nostra competenza, con l'obiettivo di iniziare a comporre un quadro normativo chiaro e preciso".

Abbona l'amico a una rivista Disney per scherzo: condannato a 13 mesi dopo nove anni di processi
Abbona l'amico a una rivista Disney per scherzo: condannato a 13 mesi dopo nove anni di processi
Carlo Sainaghi, il pensionato morto in casa: il suo corpo trovato dopo un mese
Carlo Sainaghi, il pensionato morto in casa: il suo corpo trovato dopo un mese
Anziana spara 5 colpi di pistola ai vicini dopo un litigio a Treviglio: morto un uomo, ferita la moglie
Anziana spara 5 colpi di pistola ai vicini dopo un litigio a Treviglio: morto un uomo, ferita la moglie
Vaiolo delle scimmie in Lombardia, cosa sappiamo finora dei presunti casi
Vaiolo delle scimmie in Lombardia, cosa sappiamo finora dei presunti casi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni