141 CONDIVISIONI
12 Luglio 2022
15:41

Quarta dose agli over 60, la Regione Lombardia verso la riapertura degli hub vaccinali

Stasera apre il portale regionale per le prenotazioni, e domani torna ad essere attivo quello di Poste. Ma già da oggi chi si presenta spontaneamente agli hub attivi può ricevere il vaccino.
A cura di Francesca Del Boca
141 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Al via da oggi la quarta dose anche per gli over 60 lombardi. Dopo gli over 80 e i fragili, la vaccinazione booster viene estesa a una fascia di popolazione ancora più ampia: si calcola infatti che siano circa due milioni (1,8) i sessantenni e settantenni già vaccinati con tre dosi e residenti in Lombardia. Un numero approssimativo, che dovrà tenere conto dei 30-40mila infettati negli ultimi quattro mesi di Omicron.

Per questo, la Regione Lombardia sta valutando la riapertura di alcuni hub vaccinali. "Valuteremo tutti insieme", ha dichiarato a proposito il presidente Attilio Fontana. "Ricostituiremo la cabina di regia e valuteremo la metodologia migliore". E, a proposito della nuova campagna vaccinale. "Credo che le cose debbano essere affrontate con calma e logica.

Da domani aperto il portale di prenotazioni Poste

"Ieri è arrivata la disposizione da parte del ministero della Salute", ha aggiunto Fontana. "Ci stiamo adeguando. E da domani "dovrebbe tornare a essere attivo il centro di prenotazione, il portale di Poste, per cui si ricomincerà a rispettare quello che è stato fatto nei mesi della vaccinazione".

Anche senza prenotazione

Sul portale regionale ci si può già prenotare, dalla mezzanotte di oggi. Ma si può accedere alla quarta dose anche senza prenotazione: i cittadini potranno infatti presentarsi spontaneamente nei centri hub attivi, e farsi vaccinare sul posto. Nel presidio di Citylife, ad esempio, sono già stati organizzati due percorsi separati per chi si è registrato in anticipo e chi no (con precedenza alla prima categoria).

Seconda dose di richiamo

Potranno ricevere un secondo booster di richiamo con vaccini a mRNA persone di età uguale o maggiore di 60 anni, persone con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti di età uguale o maggiore di 12 anni. Il tutto, a patto che sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo, o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del tampone positivo).

141 CONDIVISIONI
Perché Fabrizio Sala dovrà dimettersi da vicepresidente di Regione Lombardia: cosa prevede la legge
Perché Fabrizio Sala dovrà dimettersi da vicepresidente di Regione Lombardia: cosa prevede la legge
Priscilla Salerno si candida in Regione Lombardia:
Priscilla Salerno si candida in Regione Lombardia: "Porterò l'educazione sessuale già alle elementari"
Roberto Maroni da Radio Varese alla band Distretto 51: l'altra carriera dell'ex presidente di Regione Lombardia
Roberto Maroni da Radio Varese alla band Distretto 51: l'altra carriera dell'ex presidente di Regione Lombardia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni