23 Giugno 2022
12:43

Protesta tassisti a Milano, WeTaxi sospende il servizio: possibile sciopero nazionale il 5 luglio

Continua la protesta dei tassisti a Milano che, se il Governo Draghi non stralcerà l’articolo 10 del DDL Concorrenza, proclameranno uno sciopero nazionale per il 5 luglio.
A cura di Filippo M. Capra

Sono fermi da stamattina i tassisti milanesi. Braccia conserte e nessuna corsa, o quasi. Gli autisti della auto bianche di Milano si sono uniti nella protesta avviata in questi giorni a Napoli dai colleghi che hanno rinunciato a lavorare per chiedere lo stralcio dell'articolo 10 del disegno di legge Concorrenza del Governo Draghi. La situazione per il momento non trova uno sblocco, nonostante alcuni tassisti facciano sapere che nelle prossime ore, o al più tardi domani, il servizio potrebbe tornare per lo più regolare.

I taxi in sciopero nazionale il 5 luglio

Lo spartiacque si avrà invece lunedì 27 giugno quando al termine dell'assemblea delle associazioni si saprà o meno se per il prossimo 5 luglio verrà indetto uno sciopero nazionale. Nel frattempo l'applicazione WeTaxi che consente all'utente di prenotare una corsa in taxi gratuitamente tramite il proprio smartphone ha sospeso il suo servizio. In un messaggio comparso all'apertura dell'app, tassisti e clienti si sono trovati davanti il seguente messaggio: "WeTaxi, ancora una volta, si schiera a favore della categoria taxi sospendendo il servizio, a seguito delle mobilitazioni legate al DDL Concorrenza. Uniti e determinati, per il nostro futuro!".

L'assemblea nazionale a Roma e le prossime iniziative

Tam (Tassisti Artigiani Milanesi), associazione di categoria che si occupa di tutelare gli interessi dei tassisti di Milano, ha pubblicato su Facebook un lungo post in cui chiama a raccolta i colleghi per protestare contro il DDL Concorrenza. Sul social, l'associazione ha spiegato che "lunedì 27 giugno, ovvero in coincidenza con la scadenza dei termini per la presentazione degli emendamenti al DDL concorrenza e prima dell'avvio delle discussioni e delle successive votazioni, al fine di rafforzare la nostra richiesta di stralcio, promoviamo un'assemblea nazionale di Categoria di tassisti fuori turno a Roma".

Inoltre, tra il 27 giugno e il 5 luglio, giornata in cui le auto bianche dovrebbero scioperare su tutto il suolo italiano, sono escluse iniziative locali con nuove proteste come quelle promosse in questi giorni. La nota è firmata da TAM, Unione Artigiani, SATAM, UGL Taxi Milano, ACAI taxi Milano, Taxiservice Elite Milano, T.asso taxi APA Confartigianato, Unica taxi CGIL Milano, UIL trasporti Milano, FIT-CISL Lombardia, Confcooperative lavoro e servizi Lombardia.

Rischio sciopero taxi a Milano, Cgil:
Rischio sciopero taxi a Milano, Cgil: "I tassisti sono esasperati, il DDL Concorrenza è pericoloso"
Sciopero taxi Milano 5 e 6 luglio: gli orari dello stop
Sciopero taxi Milano 5 e 6 luglio: gli orari dello stop
Protesta dei tassisti a Milano contro il Ddl Concorrenza, in città non si trovano taxi disponibili
Protesta dei tassisti a Milano contro il Ddl Concorrenza, in città non si trovano taxi disponibili
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni