1.106 CONDIVISIONI
23 Ottobre 2021
19:20

No Green Pass, nuova protesta a Milano: corteo tenta di arrivare alla Cgil, fermato

Circa 8000 persone in piazza a Milano per la protesta No Green Pass. Il corteo non autorizzato partito da piazza Fontana sta paralizzando il centro della città. Sulla manifestazione vigila in un imponente dispositivo di sicurezza, unico momento di tensione in corso di Porta Vittoria quando alcuni manifestanti hanno provato a dirigersi verso la Cgil venendo fermati.
A cura di Redazione Milano
1.106 CONDIVISIONI

Nessun incidente, ma qualche momento di tensione: la manifestazione contro il green pass a Milano di questo sabato ha sfilato per le strade del centro della città per il 14esimo sabato consecutivo. Sul serpentone partito da piazza Fontana ha vigilato un imponente dispositivo di sicurezza delle forze dell'ordine. Unico momento di tensione quando la manifestazione è stata fermata all'imbocco di corso di Porta Vittoria da cui si arriva alla sede della Cgil, tra le altre cose presidiata da iscritti e dirigenti del sindacato. Un gruppo di manifestanti ha tentato di forzare il blocco, allontanati dagli agenti in tenuta anti sommossa sono subito rientrati nella manifestazione che ha continuato a sfilare. Da segnalare il fermo di uno dei manifestanti che hanno cercato di forzare il blocco, portato via di peso dalle forze dell'ordine.

Secondo quanto si apprende da fonti della Questura all'interno della manifestazione anche diversi esponenti dell'estrema destra meneghina, oltre a esponenti del gruppo neonazista Do.Ra. ma come già accaduto in precedenza sono ben visibili anche settori dell'antagonismo di sinistra. In mezzo tante persone di estrazione sociale e orientamento politico di provenienza diverso: tra coloro che hanno sfilato anche l'ex brigadista Paolo Maurizio Ferrari, 76 anni.

Nella foto l’ex Br Maurizio Ferrari, intento a reggere lo striscione (Foto Giancristofaro/Fanpage.it)
Nella foto l’ex Br Maurizio Ferrari, intento a reggere lo striscione (Foto Giancristofaro/Fanpage.it)

C'è uno striscione che recita ad esempio "Lavoratori contro green pass e obbligo vaccinale: ora e sempre resistenza", nel tentativo di mettere in relazione le restrizioni e gli strumenti di controllo sanitari con il fascismo, e chi vi oppone addirittura alla Resistenza al nazifascismo. Lo scorso sabato la manifestazione si era conclusa con gravi incidenti, due persone arrestate e numerose denunce. Per fermare il corteo, la polizia aveva caricato i manifestanti dopo aver intimato di fermarsi numeroso volte. Per gli incidenti del 16 ottobre è in particolare l'area anarchica ad essere finita sotto i riflettori.

Traffico e bus deviati per corteo non autorizzato

A Milano è il 14esimo sabato di fila che si tiene una manifestazione contro le restrizioni prima e contro il green pass poi. Il corteo di oggi è forse il più numeroso: si stima che i manifestanti siano circa ottomila. Inevitabili i disagi per il corteo improvvisato, con la deviazione di una ventina di linee di autobus e tram oltre che naturalmente a ingorghi di macchine rimaste bloccate dal passaggio dei manifestanti. Contro queste manifestazioni del sabato iniziano ad alzare la voce i commercianti della città: lamentano minori incassi nella giornata solitamente dedicata allo shopping.

1.106 CONDIVISIONI
No Green Pass, diciassettesimo sabato di protesta in Duomo nonostante il divieto di manifesazione
No Green Pass, diciassettesimo sabato di protesta in Duomo nonostante il divieto di manifesazione
1.939 di Davide Arcuri
Cortei no green pass a Milano, Sala: "Questo sarà il sabato della verità, si rispettino le regole"
Cortei no green pass a Milano, Sala: "Questo sarà il sabato della verità, si rispettino le regole"
No green pass, i commercianti contano i danni: "La protesta di domani costerà 4 milioni di euro"
No green pass, i commercianti contano i danni: "La protesta di domani costerà 4 milioni di euro"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni