L’hotel Baviera (Foto Fb: Pierfrancesco Maran)
in foto: L’hotel Baviera (Foto Fb: Pierfrancesco Maran)

A Milano sarà presto attiva una nuova struttura per l'accoglienza dei pazienti positivi alla Covid che non necessitano del ricovero in ospedale e che non sono in condizioni gravi. Si tratta dell'Hotel Baviera di Porta Venezia, che si aggiunge alla rete di hotel già attivi, attualmente tre, del progetto Michelangelo, per i positivi Covid che devono stare in quarantena ma che non possono farlo al proprio domicilio. Qualche giorno fa un'altra struttura è stata aperta a Lodi Vecchio, ma l'obiettivo è di avviarne almeno una per ogni provincia della Lombardia. Ad annunciarlo è Pierfrancesco Maran, assessore all'Urbanistica del Comune di Milano, con un post su Facebook.

"La rete di hotel dedicati all'assistenza delle persone positive Covid – scrive Maran – dalla settimana prossima si allarga all'Hotel Baviera di Porta Venezia. Se nella prima ondata l'unica struttura disponibile era appunto quella dell'Hotel Michelangelo, coordinata dal Comune di Milano, questo autunno sono in funzione l'Adriano Community Center, l'Hotel Astoria, il centro di Linate dell'Aeronautica e ora questa nuova struttura. In questo caso il coordinamento lo fa direttamente ATS Lombardia e come Comune stiamo dando ogni sostegno necessario. In questo momento le 3 strutture già funzionanti in città ospitano più o meno lo stesso numero di persone del Michelangelo (ora le permanenze son comunque più brevi) e da domani la capienza inizierà a crescere. È anche un segno che, nonostante i primi timidi segnali positivi, non va assolutamente abbassata la guardia nel rispetto di distanze e precauzioni perché la pressione, sia sugli ospedali sia sulle strutture a bassa intensità, resta comunque forte".