Ha tentato il suicidio nel suo appartamento, ma i carabinieri sono riusciti a rianimarla e salvarla: è successo a Milano dove nei giorni scorsi una donna ha provato a impiccarsi. Dopo l'intervento dei militari e il soccorso del personale sanitario, la donna è stata trasportata in codice rosso in un ospedale di Milano dove ha ricevuto ulteriori cure.

Il messaggio inviato all'ex marito

Stando a quanto riportato dal giornale "Milano Today" intorno alle 21.30 di sera, ai militari del nucleo Radiomobile di Milano è arrivato l'allarme di un tentato suicidio: una donna aveva provato a togliersi la vita e, prima di compiere l'estremo gesto, aveva allertato i suoi familiari per informarli di quanto stava per fare. Quando i militari sono arrivati nell'appartamento della donna, hanno trovato uno dei parenti che tentava in tutti i modi di soccorrerla.

Il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca dei carabinieri

I carabinieri, dopo aver constatato l'assenza del battito, si sono dati subito da fare e con prontezza hanno iniziato prima a praticarle un massaggio cardiaco e poi hanno proseguito con la respirazione bocca a bocca. Subito dopo hanno richiesto l'intervento del personale medico del 118 che sono giunti sul posto con un'ambulanza. Grazie all'azione dei carabinieri e alle cure prestate dai sanitari, il cuore della donna è tornato nuovamente a battere. La signora è stata quindi trasportata e ricoverata in codice rosso in un ospedale milanese. Dopo averla soccorsa, i militari hanno trovato nell'abitazione alcuni fogli in cui la donna confermava quali fossero le sue intenzioni.