(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Paura questa mattina a Milano. Un ragazzo di 20 anni ha perso i sensi e si è accasciato sul pullman: era a bordo della linea 92, la circolare, quando a causa di un malore è svenuto. Il bus stava passando in viale Umbria, nella zona Lodi, quando il giovane intorno alle 7.50 di oggi, venerdì 13 novembre, si è improvvisamente sentito male.

Il ragazzo non rispondeva agli stimoli: trasportato in codice rosso

Il conducente del mezzo Atm, preoccupato, ha dato l'allarme e chiamato il numero unico delle emergenze. L'azienda regionale emergenza urgenza (Areu) ha quindi inviato un'ambulanza del 118. L'equipaggio ha così soccorso il 20enne che, da quanto si apprende, sembrerebbe soffrire di patologie pregresse. Nonostante i parametri vitali buoni, il ragazzo non rispondeva agli stimoli e per questo l'équipe medica ha deciso di trasportarlo in codice rosso al pronto soccorso del Policlinico. Al momento il ragazzo non si sarebbe ancora svegliato e sarebbe quindi in coma.

Anziano si accascia per un malore in un vagone della metro

Un mese fa sempre a Milano un uomo di 83 anni è morto sulla metropolitana a seguito di un malore improvviso. L'anziano si è accasciato su un vagone della linea gialla in direzione San Donato alla stazione Lodi. A dare l'allarme gli altri passeggeri preoccupati dalle condizioni dell'uomo. Areu ha quindi inviato in codice rosso un'ambulanza e un'automedica che, quando sono arrivati, hanno trovato l'uomo in arresto cardiocircolatorio. I medici hanno provato a rianimarlo, ma per l'83enne non c'è stato niente da fare. Atm (Azienda trasporti milanesi) aveva sospeso temporaneamente la circolazione tra Porta Romana e Lodi in direzione San Donato nell'attesa che i medici concludessero con le operazioni di soccorso.