Mattarella e Steinmeier (Lapresse)
in foto: Mattarella e Steinmeier (Lapresse)

È un legame antico quello che tiene unite Italia e Germania e che ha bisogno di essere coltivato per far sì che duri anche in futuro. Così il presidente della Repubblica Federale Tedesca Frank-Walter Steinmeier nel suo incontro con il presidente Sergio Mattarella avvenuto questa mattina a Milano. I due sono stati accolti a Palazzo Reale dal sindaco di Milano Beppe Sala e dal presidente della regione Lombardia Attilio Fontana: il presidente tedesco al suo primo viaggio ufficiale all'estero dopo l'inizio della pandemia ha sottolineato come anche "durante la fase peggiore" Italia e Germania abbiano "mantenuto contatti frequenti". "Vorrei abbracciarti ma non si può", ha poi scherzato Steinmeier.

"La mia visita qui non è un caso – ha spiegato – le amicizie tra due Paesi come Italia e Germania annoverano una tradizione, ma dobbiamo essere consapevoli che dobbiamo coltivare questa amicizie perché abbiano un futuro" ha detto, e questo è un "concetto che va trasmesso da generazione a generazione". "Vorrei ringraziare per la posizione che la Germania ha assunto in ambito europeo – ha aggiunto il capo dello Stato, Sergio Mattarella – le conseguenze della pandemia – ha aggiunto Mattarella – sono state drammatiche in tutta Europa e la Ue ha ritrovato le ispirazioni originarie e un grande senso di responsabilità. La posizione della Germania è stata decisiva. Tutti ricordiamo l'iniziativa franco-tedesca fondamentale per superare pigrizie e ritardi. Ora bisogna intensificare nell'Unione il nostro impegno".

Proprio per promuovere la partnership italo-tedesca a livello di Comuni nel corso dell'incontro è stato annunciata l'iniziativa di un "Premio dei Presidenti per la cooperazione comunale tra Italia e Germania". Mattaella in una breve dichiarazione al temine della mattinata ha voluto "ringraziare" anche "per la posizione della Germania in Europa" nel dibattito sulle conseguenze economiche e sociali della pandemia. "L'UE ha trovato in questa circostanza le sue ispirazioni originarie – ha detto Mattarella e – per questo orientamento la posizione della Germania è stata decisiva". Come sul Recovery Fund "per superare pigrizie e resistenze nell'ambito dell'Unione".

Dunque sono stati la "comune solidarietà europea" e i legami "particolarmente stretti" tra i due Paesi anche nei mesi più difficili della pandemia alcuni dei temi al centro dell'incontro a Palazzo Reale tra i due presidenti che per l'incontro hanno scelto per questo Milano e la Lombardia "particolarmente colpite dalla pandemia". La mattinata ha visto la partecipazione anche di alcuni dei pazienti italiani che durante l'emergenza Covid sono stati accolti e curati in Germania e che hanno oggi raccontato la loro esperienza ai due presidenti. È seguito poi l'incontro con alcuni sindaci dei comuni italiani e tedeschi rappresentativi delle oltre 400 esperienze di gemellaggio tra le amministrazioni locali dei Paesi.