Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

I "pirati della strada" che non ti aspetti: sono due agenti della polizia locale di Milano che, dopo aver investito con l'auto una donna, si sono dati alla fuga. I due "ghisa" sono ora indagati per omissione di soccorso e lesioni personali, con l'aggravante di essere due pubblici ufficiali. L'accaduto, secondo quanto riportato dal quotidiano "Libero", risalirebbe allo scorso 2 ottobre quando i due agenti, a bordo di un'auto, hanno investito una signora mentre stava attraversando la strada in via Vasari a Milano. Secondo quanto si legge, i due se ne sarebbero accorti ma avrebbero deciso di scappare senza scendere e prestare soccorso. Consapevoli di aver commesso un reato, gli agenti si sono presentati in caserma entro le 24 ore successive alla fuga evitando così l'arresto. Restano ancora tutti da chiarire i particolari della vicenda.

La donna è stata dimessa dall'ospedale con una prognosi di 30 giorni

Secondo quanto riporta Libero, i due pubblici ufficiali sono in servizio da almeno 20 anni al comando di via Oglio e con compiti anche di ufficio. Sono ora sottoposti a indagine in attesa, nel caso in cui si decidesse per il rinvio a giudizio, di presentarsi davanti al giudice. Tanti ancora i dubbi da sciogliere, soprattutto quelli che riguardano il futuro professionale degli agenti: da capire ora se i due pubblici ufficiali rischiano anche il posto di lavoro. Fortunatamente però la donna investita, una signora di 67 anni, non ha avuto gravi conseguenze: subito dopo l'incidente è stata soccorsa dai passanti e dai paramedici del 118 che l'hanno trasportata in ospedale, dove ha ricevuto le cure necessarie. Poco dopo è stata dimessa con una prognosi di 30 giorni.