Foto: Carabinieri
in foto: Foto: Carabinieri

È stata trovata a vagare per il centro di Marcaria, paese in provincia di Mantova, con in mano un'ascia che spaventava i passanti. Una donna di 31 anni è stata così arrestata dai carabinieri della Compagnia di Viadana, intervenuti dopo molteplici chiamate al 112 di cittadini impauriti.

Donna vaga con un'ascia in mano, arrestata

Tutto è successo nella serata di ieri, venerdì 19 febbraio, quando le pattuglie dei militari sono accorsi in via Crispi a Marcaria per intervenire e bloccare la donna. La 31enne, N.B., di origini albanesi e domiciliata in provincia di Verona, è stata trovata in stato confusionale. Fermata, è stata disarmata e arrestata, ma non ha saputo spiegare i motivi per cui fosse stata trovata con un'ascia in mano.

Sottoposta ad accertamenti sanitari

Dunque, i carabinieri l'hanno portata alla caserma di Viadana, nel Mantovano, dove dopo le procedure di identificazione si è sottoposta volontariamente agli accertamenti sanitari eseguiti presso l'ospedale Oglio Po di Calsalmaggiore, paese in provincia di Cremona. Nel frattempo i militari l'hanno denunciata all'autorità giudiziario per il furto dell'ascia e per il porto abusivo di oggetti atti a offendere.

Ragazzo accusato di lesioni e rapina contro due donne a Milano

Nella giornata di ieri un ragazzo di 25 anni è stato arrestato a Milano con l'accusa di lesioni e rapina nei confronti di due donne. Le aggressioni sarebbero andate in scena il 6 e il 15 febbraio scorsi. Ad una di loro avrebbe portato via il cellulare. Gli agenti della polizia l'hanno fermato verso le 4.20 di ieri mattina trovandogli addosso sei cellulari di cui ora gli inquirenti studiano la provenienza.