L’intervento dei vigili del fuoco a Bergamo
in foto: L’intervento dei vigili del fuoco a Bergamo

L'ondata di maltempo che nelle scorse ore ha colpito la Lombardia ha raggiunto anche la città di Bergamo dove sono diversi i danni provocati dal forte vento. Decine le chiamate ai vigili del fuoco giunte questa sera da tutta la provincia bergamasca: alberi sradicati e tetti scoperchiati dal forte vento tra i maggiori interventi richiesti.

Numerose le chiamate ai vigili del fuoco

Particolarmente colpiti i comuni di Sedrina, Ponteranica, Sorisole, Alzano, Gorno e Onore. Alberi e rami caduto sono stati segnalati in diverse zone dei comuni dove i vigili del fuoco sono stati chiamati a intervenire per liberare le strade e mettere in sicurezza le aree maggiormente a rischio. Un palo della luce è caduto su un'auto in sosta in via San Giovanni Bosco a Bergamo, per fortuna non vi era nessuno a bordo della vettura in quel momento. Numerosi gli interventi anche per tetti e coperture che sono letteralmente volate via a Solza e a Zogno. A Portirone un salice è stato sradicato dal vento ed è finito nel lago.

Neve oltre i 1.900 metri: imbiancato il Montebello

Il maltempo di questo pomeriggio però non portato solo il vento in città e nei vicini comuni della provincia di Bergamo. Così come accaduto in Alta Valtellina dove la neve ha iniziato a cadere da questa mattina, anche le valli bergamasche sono state travolte da una fitta nevicata: i primi fiocchi d'autunno sono stati registrati oltre i 1.900 metri di quota, a Foppolo, in alta valle Brembana, e hanno imbiancato il Montebello, a quota 2.100, e il piazzale degli alberghi, a quota 1.700. Anche al Monte Pora, dunque in alta valle Seriana, la perturbazione odierna ha portato la neve, caduta fitta alla Baita Termen, a quota 1.610 metri.