È la provincia di Varese quella col maggior numero di contagi da Coronavirus nelle ultime 24 ore. Secondo quanto rilevato dall'ultimo bollettino della Lombardia, quello di oggi martedì 1 dicembre, sono infatti 1.036 i casi registrati nel Varesotto mentre sono 885 quelli nella provincia di Milano che dunque forse per la prima volta in questa seconda ondata non è al primo posto tra le province lombarde più colpite.

Numeri che colpiscono che si pensa che ieri nella provincia di Varese i casi positivi erano solo 94 in un giorno, mentre oggi le unità hanno superato quota mille e soprattutto che Milano è quattro volte più popolosa rispetto alla sua cugina varesotta. Il lunedì il numero di tamponi è comunque più basso rispetto a quello che viene processato quotidianamente e così anche le positività riscontrate rispetto alle percentuali attuali calano, mentre quelle di oggi vedono aumentare nettamente il numero dei nuovi contagi nella provincia di Varese che in questa seconda fase ha sempre fatto registrare numeri piuttosto alti.

Nello scorse settimana il numero sempre più alto di contagi e la conseguente pressione sull'ospedale Circolo aveva portato il nosocomio ad accogliere il numero record di 640 pazienti su circa mille posti complessivi disponibili. Un lavoro senza sosta quello effettuato medici e infermieri così come spiegato anche da un portavoce del nosocomio a Fanpage.it: "Siamo stati l'ospedale italiano con più ricoverati. Siamo arrivati al massimo sforzo possibile senza mai finire nel caos: senza chiudere ambulatori essenziali, senza code al pronto soccorso o pazienti sbarellati a terra. Di questo siamo particolarmente orgogliosi".

Da una decina di giorni però il numero si sta ridimensionando e il dato aggiornato a questa mattina era di 474 pazienti. L'auspicio è che l'aumento dei contagi non faccia risalire anche i ricoveri nel nosocomio di Varese che intanto si sta già preparando a una eventuale terza ondata.