3 Giugno 2021
17:04

La Lombardia prosegue il cammino verso la zona bianca: crolla l’incidenza, domani monitoraggio Iss

Domani il nuovo monitoraggio dell’Iss: la Lombardia prosegue il suo cammino verso la zona bianca, che potrebbe scattare il prossimo 14 giugno. Anche questa settimana il parametro di riferimento, l’incidenza settimanale di nuovi positivi ogni 100mila abitanti, è inferiore alla soglia di 50: il nuovo dato è attorno a 30, inferiore rispetto alla scorsa settimana.
A cura di Francesco Loiacono

Domani, venerdì 4 giugno 2021, il nuovo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità e la Cabina di regia certificheranno l'ulteriore miglioramento della situazione epidemiologica della Lombardia, prima regione italiana a fronteggiare il Coronavirus. Come anche nel resto d'Italia, a Milano e dintorni i dati continuano a migliorare: la Lombardia è in zona gialla dallo scorso 26 aprile ma le graduali riaperture non hanno portato alla temuta ripresa dei contagi, anzi. Complici anche la bella stagione e la campagna vaccinale che prosegue a spron battuto (da ieri sera le prenotazioni sono aperte a tutte le fasce d'età, dai 12 anni in poi), la Lombardia prosegue il suo cammino verso la zona bianca che, se la situazione continuerà a migliorare o rimarrà tale, potrebbe scattare il prossimo lunedì 14 giugno.

Anche i dati di oggi certificano il miglioramento

Anche i dati di oggi hanno certificato il miglioramento della situazione legata al Covid-19: i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono calati a quota 193 e non c'è stato nessun nuovo ingresso: non accadeva da mesi. La percentuale di occupazione di posti letto Covid in Rianimazione (ma i dati sono aggiornati a ieri, quindi suscettibili di ulteriore ribasso) è al 15 per cento, con la soglia di allerta fissata al 30. Calano anche i pazienti Covid ricoverati nei reparti di degenza di area non critica, arrivati a 942. La relativa percentuale di occupazione dei posti letto (anche in questo caso i dati, calcolati da Agenas, sono aggiornati a ieri) è calata al 13 per cento, con la soglia critica fissata al 40.

Cala ancora l'incidenza: è a 30,9

L'indice Rt sui casi sintomatici, che non viene più utilizzato ai fini del monitoraggio ma resta comunque importante per capire la velocità con cui la pandemia si diffonde (o si contrae), secondo le stime di alcuni data analyst dovrebbe essere attorno a 0,68 (in lieve calo rispetto all'ultima rilevazione). Mentre il dato più importante ai fini della zona bianca, ossia l'incidenza settimanale di nuovi positivi su 100mila abitanti, continua a calare e a rimanere ampiamente sotto la soglia dei 50 casi: stando a un report dell'Ats Insubria nella settimana tra il 28 maggio e il 3 giugno è arrivato a 30,9, mentre la scorsa settimana era a 46. Per passare in zona bianca servono tre settimane consecutive con incidenza inferiore a 50 casi settimanali (ogni 100mila abitanti): alla Lombardia ne servirà un'altra, la prossima. Poi, dal 14 giugno, si potrà davvero respirare una "nuova" normalità.

Monitoraggio Iss: Lombardia resta in zona bianca, ma aumenta la percentuale di posti letto occupati
Monitoraggio Iss: Lombardia resta in zona bianca, ma aumenta la percentuale di posti letto occupati
Monitoraggio Covid, il virus torna a correre in Lombardia: raddoppiata l'incidenza
Monitoraggio Covid, il virus torna a correre in Lombardia: raddoppiata l'incidenza
Monitoraggio Covid Lombardia, sale l'incidenza: ma le nuove soglie per la zona gialla sono lontane
Monitoraggio Covid Lombardia, sale l'incidenza: ma le nuove soglie per la zona gialla sono lontane
covid, l'epidemiologo La Vecchia: "picco dei casi in settimana"
L'esperto della Statale di Milano: "Non bisogna essere pessimisti, i dati sono buoni, ma bisogna anche essere cauti nelle previsioni".
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni