(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Ancora incidenti sul lavoro in Lombardia: ieri sera, mercoledì 25 novembre, un operaio di 35 anni è rimasto coinvolto in un'esplosione a Val Brembilla, in provincia di Bergamo. Non è ancora chiara la dinamica della vicenda, ma sembrerebbe che la struttura sia esplosa improvvisamente e le fiamme abbiano investito l'uomo. Sul caso stanno indagando i carabinieri di Zogno.

Il silo avrebbe preso fuoco all'improvviso

A esplodere sarebbe stato un silo che conteneva della polvere di scarto in una torneria. Secondo le prime ricostruzioni, il deposito avrebbe preso improvvisamente fuoco. Le fiamme avrebbero poi colpito l'operaio causandogli delle ustioni. Subito dopo l'incidente è stato dato l'allarme e sul posto sono intervenuti tempestivamente i vigili del fuoco di Zogno, Dalmine e Bergamo che hanno spento le fiamme, i carabinieri e il personale del 118. Il 35enne, che non ha riportato gravi ferite, è stato poi trasportato in codice giallo all'ospedale più vicino.

Grave incidente a Valgreghentino: muore giardiniere di 30 anni

Sempre ieri mattina un altro drammatico incidente sul lavoro è avvenuto a Valgreghentino, in provincia di Lecco. Intorno alle otto del mattino un giardiniere di 30 anni, Ugo Gilardi, è morto mentre scaricava alcuni macchinari – necessari per svolgere dei lavori in un giardino – da un furgone in via Enrico Fermi. Secondo le prime ricostruzioni, le rampe in metallo avrebbero ceduto di colpo e il carico gli sarebbe franato addosso. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e il personale del 118: i traumi riportati alla testa sono però stati fatali e per il ragazzo non c'è stato nulla da fare.