152 CONDIVISIONI
8 Luglio 2021
20:15

Hanah e Sara, le ragazze morte travolte nel campo di mais: cosa sappiamo finora

Sono ancora tanti i punti oscuri nella vicenda che ha come protagoniste Sara El Jaafari e Hanan Nekhla, i cui corpi sono stati ritrovati nella serata di sabato in un campo a San Giuliano Milanese. Al momento risultano indagate due persone: il conducente del mezzo agricolo, accusato di omicidio colposo, e un uomo di 35 anni – indagato per omissione id soccorso – che si trovava con le due ragazze negli istanti precedenti la loro morte. Il 35enne ha raccontato agli inquirenti che quella notte, passata tra alcol e droga, erano presenti altri tre uomini e una donna. Le forze dell’ordine indagano per identificarli e rintracciarli.
A cura di Ilaria Quattrone
152 CONDIVISIONI
Le vittime, Sara El Jaafari e Hanan Nekhla
Le vittime, Sara El Jaafari e Hanan Nekhla

Sono tanti i punti oscuri della tragedia che ha come protagoniste Sara El Jaafari e Hanan Nekhla, i cui corpi sono stati ritrovati nella serata di sabato 3 luglio in un campo di mais a San Giuliano Milanese. Le due sono morte venerdì dopo essere state travolte da un mezzo agricolo che stava spargendo dell'insetticida sul terreno. Sul loro caso stanno indagando i carabinieri del comando provinciale di Milano che ieri hanno identificato due uomini di 21 e 35 anni che si trovavano con le due donne nei minuti precedenti la loro morte. In particolare, il 35enne è al momento indagato a piede libero. Oltre lui, risulta indagato anche il 28enne alla guida del mezzo agricolo che è accusato di omicidio colposo.

Il 35enne interrogato per diverse ore

Ieri i militari hanno rintracciato il 35enne e lo hanno portato alla Procura di Lodi dove è stato interrogato fino a tarda serata. Dal suo racconto sono emersi diversi elementi sulla quale adesso i magistrati concentreranno le loro indagini così da poter far luce su una vicenda che risulta ancora complessa. In particolare, l'uomo ha affermato di aver conosciuto le due donne tramite un amico e di aver trascorso la serata di giovedì con loro. Una notte passata tra alcol e droga prima a casa di una conoscente e poi proprio all'interno del campo di mais dove sono stati trovati i cadaveri.

Con loro anche altri due uomini e una donna

Una volta arrivati nei campi, al gruppo si sarebbero uniti altri due uomini e una donna. Persone di cui non si conoscono le generalità e delle quali non si era avuta notizia fino a questo momento. Gli inquirenti quindi stanno cercando di identificare e rintracciare gli altri presenti. Sempre sulla base del racconto dell'uomo, il gruppetto avrebbe continuato a bere ascoltando la musica. Un altro punto poco chiaro è proprio quello relativo a ciò che sarebbe accaduto poco dopo: il 35enne avrebbe raccontato che non si sarebbero subito accorti del passaggio del mezzo agricolo. Questo avrebbe poi travolto le due ragazze e ferito anche il 35enne che sarebbe poi scappato senza far più ritorno e senza accertarsi delle condizioni degli altri.

L'uomo è scappato dopo che il mezzo ha travolto le due ragazze

Oltre a cercare di capire come mai il 35enne, una volta accortosi della presenza del mezzo, non abbia fatto nulla per avvertire le due giovani; gli inquirenti si interrogano anche sulla identità e le condizioni delle altre persone presenti. L'uomo comunque non è stato sottoposto a nessun tipo di misura cautelare. Al momento resta indagato per omissione di soccorso. 

152 CONDIVISIONI
Ragazzo travolto da un'auto in pieno centro a Lodi: si cerca il pirata della strada
Ragazzo travolto da un'auto in pieno centro a Lodi: si cerca il pirata della strada
Cosa raccontano di Alessia Pifferi i detenuti che l'hanno conosciuta dopo la morte della figlia
Cosa raccontano di Alessia Pifferi i detenuti che l'hanno conosciuta dopo la morte della figlia
Cambiamenti nelle mestruazioni dopo il vaccino Covid: il Dott. Mazzella spiega cosa sappiamo finora
Cambiamenti nelle mestruazioni dopo il vaccino Covid: il Dott. Mazzella spiega cosa sappiamo finora
426.565 di Fanpage.it
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni