18 Agosto 2021
7:46

Fino Mornasco, nella notte scoppia un ordigno davanti a un bar: a fuoco parte del locale

A Fino Mornasco, paese in provincia di Como, nella notte è esploso un piccolo ordigno davanti al bar “Al via vai”. Il tendone esterno è stato avvolto dalle fiamme così come tutti gli arredi esterni, come tavolini e sedie. Sull’accaduto indagano le forze dell’ordine. Intanto i gestori del bar, inaugurato da appena tre mesi, precisano: “Vogliamo riaprire subito”.
A cura di Giorgia Venturini
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Un boato ha svegliato Fino Mornasco, paese in provincia di Como. Qui, nella notte, è esploso quello che probabilmente stando alle prime informazioni si tratta di un piccolo ordigno davanti al bar "Al via vai". L'esplosione, come riporta La Provincia di Como, è stato sentito da tutti i residenti della zona, svegliati appunto dal forte rumore. Tanta la paura soprattutto per i gestori del locale, in attività solo da tre mesi.

Le forze dell'ordine indagano su quanto accaduto

A qualche ora di distanza si calcolano i danni: il tendone esterno è stato avvolto dalle fiamme così come tutti gli arredi esterni, come tavolini e sedie. Il fumo e il fuoco sono stati visibili lungo la statale dei Giovi, a Socco, frazione di Fino Mornasco. Sul posto sono intervenuti subito i vigili del fuoco che hanno impiegato qualche minuto per spegnere le fiamme. Intanto le forze dell'ordine indagano su quanto accaduto: si cerca di capire chi possa aver potuto realizzare ed eseguire un attentato incendiario in paese. Intanto i titolari hanno detto che non si lasciano intimorire. Sono pronti a ricominciare: "Vogliamo riaprire subito".

Atto intimidatorio in un ristorante a Milano

Non è l'unico caso quello di Fino Mornasco. Lo scorso dicembre a Milano, in via Sabotino, è stato parte distrutto dalle fiamme anche il ristorante napoletano Ciccio pizza. I proprietari fin da subito hanno parlato di un gesto intimidatorio: "Abbiamo avuto una minaccia e c'hanno buttato una bomba dentro al locale". Come si evince dalle immagini riprese dal titolare della pizzeria, le vetrine del suo negozio e di quello adiacente sono andate in frantumi, anche se non poi apparsi danni interni. I proprietari avevano lanciato una diretta Facebook dicendo: "Questo gesto ignobile che avete fatto non serve a un cazzo. Non so chi vogliate intimorire, noi cerchiamo solo di lavorare e siamo dei poveri ristoratori". La zona, viale Sabotino, si trova nei pressi di Porta Romana, zona centrale della città, "e voi siete dei disgraziati perché rischiate di far saltare tutto in aria", continua ancora il titolare di Ciccio pizza nel suo sfogo, aggiungendo che aveva dovuto allertare i vigili del fuoco per mettere in sicurezza l'area.

Uomo muore dopo aver mangiato per pranzo funghi velenosi: gravi la moglie e la badante
Uomo muore dopo aver mangiato per pranzo funghi velenosi: gravi la moglie e la badante
Torna al lavoro la dottoressa che fingeva di vaccinare no vax: per ora nessuna sospensione
Torna al lavoro la dottoressa che fingeva di vaccinare no vax: per ora nessuna sospensione
Scoppia un incendio in un appartamento ad Alserio: una donna trovata in arresto cardiaco
Scoppia un incendio in un appartamento ad Alserio: una donna trovata in arresto cardiaco
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni