Un frame del video della fuga
in foto: Un frame del video della fuga

Aveva accoltellato un amico nel parcheggio di un supermercato dopo essersi dati appuntamento per risolvere una questione legata alla vendita di un'automobile. Erano gli ultimi giorni di ottobre dello scorso anno e ora, dopo mesi di indagini, i carabinieri l'hanno arrestato con l'accusa di tentato omicidio. A finire in manette, un uomo di 31 anni, cittadino moldavo, ritenuto responsabile del grave ferimento dell'amico, un 37enne suo concittadino, salvato solo dalla bravura dei chirurghi dopo che i fendenti avevano raggiunto il suo cuore.

Accoltellò l'amico al cuore, arrestato per tentato omicidio

Secondo quanto ricostruito, sei persone si erano trovate nel parcheggio del supermercato di Desio per problemi legati alla compravendita di un'auto. Presto, però, gli animi si sono scaldati, dando il via ad una discussione accesa che ha portato all'accoltellamento del 37enne. Soccorso dai medesimi che erano con lui, era stato portato in ospedale e lasciato al pronto soccorso, mentre il gruppo si dissolveva nel nulla. Allora, i medici l'hanno preso in carico, salvandogli letteralmente la vita grazie ad un'operazione chirurgica durata oltre sette ore. Dopo essere stato in coma, poi, ascoltato dai carabinieri, la vittima aveva dichiarato di essersi fatto male da solo cadendo dalla bicicletta, mentre la versione degli altri componenti del gruppo, nel frattempo tutti rintracciati e ascoltati dagli investigatori, seguiva la teoria di uno sconosciuto che, improvvisamente, si sarebbe avvicinato e avrebbe accoltellato il 37enne. I racconti, però, sono stati smentiti dalle immagini riprese dalle videocamere di sorveglianza del supermercato che avevano ripreso l'aggressore in fuga con il coltello in mano. Il 31enne, pregiudicato, è stato quindi arrestato ed è in attesa di essere interrogato dal gip.