(Foto di Corrado G. sul gruppo Facebook "Sei di Como se…")
in foto: (Foto di Corrado G. sul gruppo Facebook "Sei di Como se…")

Dovevano servire per evitare esondazioni e conseguenti disagi ai cittadini e alla viabilità, ma hanno resistito meno di due giorni. Le dighe gonfiabili erano state posizionate sul lungolago per evitare che piazza Cavour, a Como, potesse essere invasa dalle acque del lago. Purtroppo però sono servite a poco. Il passaggio di alcuni battelli ha fatto sì che l'acqua invadesse la strada e buona parte della piazza creando non pochi problemi alla popolazione.

Le acque invadono piazza Cavour, traffico e circolazione ferroviaria in tilt

Nella mattinata di oggi, 5 ottobre, come riporta La Provincia di Como, le onde causate dal passaggio di alcuni battelli che stavano effettuando una manovra hanno fatto sì che le barriere gonfiabili cedessero. L'acqua ha quindi invaso tutta la strada del lungolago e anche buona parte della piazza. Il girone è quindi rimasto bloccato mandando il traffico in tilt. Sul viale Lecco, infatti, le code hanno causato un incidente al passaggio a livello di Sant'Orsola dove un'auto è rimasta bloccata tra le sbarre verso le 8.30 sempre di questa mattina. I disagi non ha riguardato solo il traffico su strada, ma anche la circolazione ferroviaria.

Le paratie gonfiabili erano state installate domenica notte

Le barriere gonfiabili sono state installate domenica 4 ottobre sostituendo così quelle rigide, la cui tenuta è stata considerata non sufficiente. Come riporta la testata locale "QuiComo.it", erano state prestate dal comune di Monza e avrebbero dovuto evitare ulteriori disagi e problemi causati dall'innalzamento delle acque. Purtroppo però sono durante meno del previsto.  Le autorità competenti dovranno quindi trovare un'altra soluzione.