Non ce l'ha fatta Klajdi Hallulli, il ragazzo di 20 anni rimasto coinvolto in un drammatico incidente avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsi a Chiari, in provincia di Brescia. Il giovane era ricoverato al Poliambulanza di Brescia dove è morto a causa delle ferite riportate: troppo gravi i traumi riscontrati dai medici quando è giunto in nosocomio, in particolare una profonda emorragia interna che non gli ha lasciato scampo. Il decesso è stato comunicato nella giornata di ieri domenica 18 ottobre intorno alle 13.

L'auto uscita fuori strada improvvisamente: non ci sono altre vetture coinvolte

L'incidente risale alla notte tra sabato e domenica scorsi intorno alle 2: stando a quanto ricostruito finora sembra che il 20enne fosse alla guida della sua Ford Focus insieme con altri tre amici quando mentre percorreva via Lunghe nel territorio di Chiari è finito fuori strada. Sulla dinamica sono al lavoro gli agenti di polizia che sono giunti sul luogo dello schianto e che hanno effettuato i rilievi necessari alla ricostruzione dell'accaduto. In questo senso saranno anche i risultati dell'autopsia sul corpo del giovane automobilista a chiarire se sia stato un malore o un colpo di sonno a provocare l'improvvisa uscita di strada.

L'amico 19enne seduto al lato passeggero ricoverato in gravi condizioni

Intanto restano gravi anche le condizioni del passeggero di 19 anni che era seduto di fianco a lui: il giovane è ricoverato agli Spedali Civili di Brescia in prognosi riservata. Mentre gli altri due ragazzi che erano in auto con lui sono ricoverati ma non sono in pericolo di vita: quando le forze dell'ordine sono giunte con i pompieri sul luogo dell'incidente hanno trovato l'auto ridotta a un ammasso di lamiere. I pompieri hanno dovuto faticare non poco per estrarre i quattro feriti dall'abitacolo e consegnarli alle cure del personale paramedico.