Nuova aggressione ai danni dell'inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti: nella giornata di ieri, sabato 20 febbraio, il noto biker insieme alla sua troupe si è recato al parco pubblico di via Rizzo a Brescia per dar voce alle segnalazioni dei residenti che lamentavano la presenza di alcuni spacciatori.

Aggrediti con calci, pugni e sputi

Tre giovani presenti nel parco non hanno però gradito la presenza della troupe. E una volta avvicinatesi a Brumotti, lo hanno spinto e fatto cadere dalla bici. L'inviato e la troupe sono stati aggrediti con calci, pugni e sputi. L'inviato l'ha definita "l'aggressione più violenta che abbia mai subito". I ragazzi sono stati fermati dagli agenti della polizia di Brescia e sono stati portati in Questura dove sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale: "Ho temuto il peggio – ha detto ancora il biker – ma questo non mi scoraggia ad andare avanti nella battaglia per liberare le piazze d'Italia dalla droga". Il servizio andrà in onda la prossima settimana. Gli aggressori avrebbero danneggiato anche il furgone e le telecamere della troupe.

L'aggressione avvenuta nei giardinetti di Monza

Tra le ultime aggressioni troviamo quella avvenuta a gennaio 2020 a Monza nei giardinetti di via Azzone Visconti: qui un cameraman di 51 anni era stato aggredito insieme all'inviato durante un servizio sempre sullo spaccio in un giardinetto del comune. I due erano stati accerchiati e minacciati con un coltello. Il cameraman era stato strattonato e ferito lievemente da una coltellata a una gamba. Il biker invece ne era uscito fortunatamente illeso.