649 CONDIVISIONI
23 Maggio 2022
8:50

Bottiglie contro la polizia e quasi 80 tifosi soccorsi: cosa è successo durante la festa scudetto a Milano

Momenti di tensioni e tanti interventi del 118 per la festa scudetto di ieri 22 maggio: tra piazza Duomo e Casa Milan sono stati soccorsi quasi 80 tifosi rossoneri. Un agente di polizia è stato invece colpito al petto con una bottiglia.
A cura di Giorgia Venturini
649 CONDIVISIONI
Foto Lapresse
Foto Lapresse

Erano oltre 50mila i tifosi rossoneri che hanno festeggiato ieri sera in piazza Duomo a Milano lo scudetto. La festa era già iniziata al secondo goal del Milan contro il Sassuolo: giovani e famiglie hanno iniziato a invadere la piazza per poi lasciarsi andare a cori e gioia al terzo goal e al fischio di fine partita. Durante tutta la serata è stato richiesto l'intervento della polizia, che insieme ai carabinieri, vigili del fuoco e polizia locale, monitorava la situazione. Al termine della serata: un agente è stato ferito al torace dopo che un tifoso ha lanciato oggetti e bottiglie del palco di Radio Italia, installato per il concerto del giorno prima. Sono invece in tutto dieci i cittadini che in piazza Duomo hanno fatto ricorso alle cure del personale medico del 118. Altri 69 tifosi sono stati soccorsi durante la festa fuori Casa Milan.

La festa scudetto in piazza Duomo a Milano

Stando a quanto riferito dalla Questura tramite una nota, le forze dell'ordine hanno monitorato e seguito il flusso dei tifosi rossoneri che si sono riversati nelle vie e piazze cittadine dalle 18 di ieri. Attesi i festeggiamenti in piazza Duomo, era stato già predisposto il salto fermato della stazione della metropolitana. La festa scudetto è durata almeno fino alle 23, quando la piazza ha iniziato a svuotarsi. Non sono mancati momenti di tensione: alcuni tifosi hanno cercato di salire sul parco di Radio Italia usato per il concerto del giorno prima lanciando oggetti e bottiglie verso le forze dell'ordine. Durante uno scontro, un tifoso ha colpito al torace un funzionario della Polizia di Stato. Subito è stato immediatamente soccorso. Così come dieci cittadini che a causa di malori e ferite sono stati costretti a chiedere l'intervento del personale medico dell'Azienda regionale emergenza urgenza. Nessuno però risulterebbe in gravi condizioni.

 

Quasi 70 i tifosi soccorsi a Casa Milan

Presa dall'assalto per i festeggiamenti non è stata solo piazza Duomo. Striscioni rossoneri e cori sono stati anche i protagonisti di piazza Castello, piazza Sempione, piazza XXV Aprile e la Darsena. Qualche minuto più tardi invece da essere invasa dai supporters è stata Casa Milan: qui prima della mezzanotte i tifosi erano 20mila. Tutti hanno atteso l'arrivo della squadra campione d'Italia scortata dalla Polizia Stradale. Prima del deflusso iniziato solo poco prima delle 2 di notte, 69 sono state le persone assistite da personale del 118 di cui 4 ospedalizzate per malori e per ustioni da fumogeni. Nel frattempo altri 700 tifosi in trasferta a Reggio Emilia per seguire la squadra hanno fatto ritorno in stazione Centrale verso mezzanotte: il loro spostamento è stato monitorato dalla polizia ferroviaria.

649 CONDIVISIONI
Derubato in diretta Twich a Milano, viene avvisato dai follower: arrestato il ladro
Derubato in diretta Twich a Milano, viene avvisato dai follower: arrestato il ladro
Trovato agonizzante in un furgone: muore il giorno dopo in ospedale
Trovato agonizzante in un furgone: muore il giorno dopo in ospedale
A Monza solo 10 seggi scrutinati su 110: perché lo spoglio è (quasi) fermo da ore
A Monza solo 10 seggi scrutinati su 110: perché lo spoglio è (quasi) fermo da ore
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni