I carabinieri della compagnia di San Donato Milanese e i militari del Nil di Lodi hanno controllato nella nottata di ieri due locali a Melegnano, molto frequentati dai giovani nel sud della provincia di Milano.

Controlli dei carabinieri nel Milanese: multe per migliaia di euro a due locali

Nel primo esercizio è stata disposta la chiusura per 5 giorni per non avere rispettato le norme anti contagio disciplinate dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. I militari hanno contestato anche due maxi-sanzioni contro il lavoro sommerso irregolare, una sanzione di 400 euro per omesso distanziamento al tavolo e quattro violazioni dell’Ordinanza della Regione Lombardia per mancata informazione sulle misure di prevenzione e per non aver rispettato il distanziamento tra i clienti elevando verbali per un totale di 1600 euro.

Misure anti covid ignorati, mancato distanziamento dai tavoli e nessun elenco dei clienti

Nel secondo locale i carabinieri hanno contestato quattro violazioni dell’Ordinanza della Regione Lombardia per la mancanza di un elenco dei recapiti degli avventori e di adeguata informazione sulle misure di prevenzione nonché l’omesso distanziamento ai tavoli elevando verbali per un totale di 1600.

Nel corso delle operazioni su strada, svolte con vari posti di controllo, sono stati controllati 26 veicoli e 77 persone. Contestate quattro violazioni per omesso utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie per un importo complessivo di 1600 euro.

Treviolo, bar multato per 30mila euro

Stretta sul rispetto delle norme anche in provincia di Bergamo: a Treviolo i carabinieri hanno effettuato una serie di controlli e trovato irregolarità in un bar del centro, che è stato sanzionato per 30mila euro. Oltre alla mancanza di dispositivi di sanificazione e protezione individuale, è stata accertata la presenza di cibo scaduto.