12 aprile 21:05 Giorgetti (Lega): “Incarico a Casellati? Potrebbe essere un modo per muovere le acque”

Giorgetti interviene a Porta a Porta: "Mattarella potrebbe valutare che un altro giro di consultazioni la prossima settimana porta solo a "battutacce si, battutacce no", che le acque possono muoversi solo con un incarico a qualche personalità. Al presidente del Senato? Potrebbe essere un modo per fare un sondaggio meno formale di quello del presidente della Repubblica".

E a proposito della possibilità di posticipare le decisioni, attendendo l'esito delle elezioni in Molise e in Friuli ha detto: "Aspettare le elezioni regionali? Non mi sembra il desiderata di Mattarella". Sull'impossibilità che il Cavaliere appoggi un governo del M5S ha detto: "Secondo Berlusconi Di Maio è troppo giovane per fare il premier, ma non è solo l'età il criterio da usare. Di Maio rappresenta delle aspettative di chi l'ha votato che vanno rispettate, ma lui non deve avere un approccio ideologico". Poi ha commentato le parole di Salvini di oggi pomeriggio sulla Siria: "La fedeltà all'Alleanza atlantica non è in discussione, ma non impicchiamoci a un intervento militare".

12 aprile 20:02 Centinaio: “Le parole finali di Berlusconi non sono né della Lega né del centrodestra”

"I veti non ci piacciono a prescindere dalla provenienza. Non era condiviso e non lo sarà mai da parte nostra un no al dialogo con il Movimento 5 Stelle, seconda forza politica in Parlamento. Le parole finali di Berlusconi oggi al Colle non rispecchiano la posizione della Lega, né quella del centrodestra che oggi si è espresso in maniera unitaria e concordata". Lo afferma il capogruppo della Lega al Senato Gianmarco Centinaio.

"La battutaccia poco felice e inopportuna di Berlusconi ha dato occasione a Di Maio per respingere in blocco l'offerta che il centrodestra aveva fatto un'ora prima. Era un passo in avanti verso la soluzione di una crisi che gli italiani ci chiedono", questo è il commento del vicesegretario e capogruppo alla Camera della Lega Giancarlo Giorgetti a Porta a Porta. E poi aggiunge: "Anche il presidente Mattarella ci ha fatto capire che vuole una soluzione rapida".

12 aprile 19:57 Toti (FI): “Anche all’interno del M5S si vedono le prime divisioni”

"Si fanno le pulci alle divisioni del centrodestra e a quelle del Pd, ma temo che anche nel M5S si stiano consolidando correnti e sensibilità diverse". Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti intervistato da Bianca Berlinguer a Cartabianca su Rai3 commenta la seconda tornata di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo Governo.

"Di Battista con le sue parole dirompenti contro il presidente Berlusconi alla vigilia della salita al Colle del suo leader Luigi Di Maio, – dichiara Toti riferendosi all'intervento dell'ex deputato M5S Alessandro Di Battista che via Facebook ieri ha definito Berlusconi "il male assoluto del nostro Paese" – con parole così lapidarie e nette alla vigilia della salita al Colle, ha fatto uno sgambetto a Di Maio".