Conflitto in Ucraina
3 Maggio 2022
06:01
AGGIORNATO20 Maggio

Le notizie del 3 maggio 2022 sulla guerra russo-ucraina

Cos’è successo nel 69esimo giorno di guerra. Esplosioni a Leopoli, la città è senza elettricità. Treni fermi per attacchi a sottostazioni elettriche di Lviv. Telefonata Putin-Macron, il presidente russo: "Ancora disponibili a dialogo, Kiev non pronta per negoziati". Boris Johnson interviene al parlamento ucraino  Verkhovna Rada. Il sindaco di Mariupol Vadym Boichenko: "Uccisi 20mila civili in due mesi". Kiev: "Mosca prepara evacuazioni delle famiglie degli ufficiali russi in Transnistria, vuole invadere la Moldavia"

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
03 Maggio
22:54

Kiev: "Bombardate sei stazioni ferroviarie, nessuna vittima"

Sei stazioni ferroviarie sono state colpite questa sera in bombardamenti russi nell'Ucraina centrale e occidentale, secondo quanto riferisce il presidente delle ferrovie ucraine, Alexander Kamyshin, citato dall'agenzia Unian. Non sono segnalati morti o feriti tra il personale delle ferrovie o tra i passeggeri, ma i danni provocati "sono gravi", secondo Kamyshin. Questa sera esplosioni erano state segnalate nelle regioni di Leopoli, Dnipro, Kiev e Kirovohrad. In una parte di Leopoli sono segnalate interruzioni di corrente elettrica, che stando al sindaco Andriy Sadovyi hanno interessato anche alcune strutture mediche.

A cura di Ida Artiaco
03 Maggio
22:40

Ucraina: "Colpita per la prima volta la Transcarpazia"

Attacchi russi hanno colpito diverse regioni dell'Ucraina, tra cui la città occidentale di Leopoli e la Transcarpazia, una regione montuosa al confine con l'Ungheria che è stata presa di mira per la prima volta. Lo riferiscono i funzionari locali. Andriy Sadoviy, sindaco di Leopoli, vicina al confine polacco, ha affermato che gli attacchi hanno causato blackout in alcune parti della citta'. "A seguito dell'attacco missilistico, due sottostazioni elettriche sono state danneggiate.

A cura di Ida Artiaco
03 Maggio
22:31

Governatore di Donetsk: "Oggi 21 civili uccisi e 27 feriti, bilancio più alto da un mese"

"In tutto oggi sono stati uccisi 21 civili e 27 sono rimasti feriti durante gli attacchi russi nell'Ucraina orientale". Lo ha detto il governatore della regione di Donetsk, Pavlo Kyrylenko. "Il bombardamento ad Avdiivka da parte dei russi ha procurato almeno 10 morti e 15 feriti", ha precisato il governatore. Altre cinque persone, poi, sono state uccise nei bombardamenti a Lyman, quattro a Vugledar, una nel villaggio di Velyka Novosilka ed un'altra a Shandrygolove. Secondo Kyrylenko si tratta del numero di vittime giornaliero più alto da quando un mese fa un attacco russo in una stazione ferroviaria di Kramatorsk uccise 59 persone.

A cura di Giacomo Andreoli
03 Maggio
22:01

Biden: "Atrocità rivoltanti dirette da Putin" 

In Ucraina stanno venendo commessi "innumerevoli crimini di guerra, atrocità rivoltanti dirette da Putin". Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, visitando la fabbrica Lockheed Martin di Troy, in Alabama, dove vengono prodotti i missili anticarro Javelin, già inviati a Kiev nel numero di 5.500. Biden ha lodato "l'incredibile coraggio del popolo ucraino" e ha promesso il massimo impegno per fornire loro, insieme agli alleati, le armi di cui hanno bisogno per difendersi.

A cura di Ida Artiaco
03 Maggio
21:51

Quattro esplosioni al centro di Lviv

Secondo quanto riporta il Guardian, fino ad ora sono state udite almeno 4 esplosioni distinte nel centro di Leopoli. Il sindaco della città ha chiesto ai civili di nascondersi nei rifugi antiaerei. Parte della città è senza elettricità e i treni in partenza dal centro sono fermi a causa di attacchi alle sottostazioni elettriche

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
21:38

Le operazioni per la bonifica da mine inesplose a Kiev finiranno nel mese di maggio

I tecnici addetti alla bonifica di Kiev dagli esplosivi prevedono di terminare le operazioni entro fine maggio. Circa 8.000 ettari sono stati ispezionati finora secondo Oleksandr Pavliuk, governatore dell'oblast di Kiev. Lo riporta il Kyiv Independent su Twitter

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
21:16

Leopoli: "Treni fermati dai russi per attacchi a sottostazioni elettriche"

I treni diretti a Leopoli sono fermati dai russi a causa di attacchi alle sottostazioni elettriche che fanno parte delle infrastrutture ferroviarie secondo il Kyiv Independent. In precedenza il sindaco della città aveva fatto sapere che due sottostazioni sono state danneggiate nell'attacco missilistico contro Leopoli

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
21:02

Zelensky: "Serviranno 600 miliardi di dollari per ricostruire l'Ucraina"

Per ricostruire l'Ucraina serviranno circa 600 miliardi di dollari secondo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. In un incontro organizzato dal Wall Street Journal, Zelensky ha ricordato che "gli ucraini stanno combattendo contro la Russia per i valori dell'intero mondo civilizzato"

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
20:47

Il generale Usa Christopher Cavoli nuovo Comandante militare Nato

Il generale dell'esercito americano Christopher Cavoli è stato nominato Comandante supremo delle forze alleate in Europa. Lo ha annunciato la Nato. La sua nomina è stata approvata dal Consiglio Nord Atlantico e succederà al generale Tod D. Wolters in una cerimonia prevista per questa estate presso il quartier generale supremo dell'Alleanza, SHAPE, vicino a Mons (Belgio). Figlio di un ufficiale italo-americano, Christophe Cavoli è nato nella Germania Ovest. Russofono, è in servizio dal 1987 e dal 2020 ha comandato le forze americane in Europa e Africa, il cui quartier generale è a Wiesbaden, in Germania.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
20:25

Media: "Danni alle infrastrutture in Ucraina per 4,5 miliardi di dollari a settimana"

Secondo quanto riporta il Guardian, l'invasione russa in Ucraina sta infliggendo danni alle infrastrutture per 4,5 miliardi di dollari a settimana.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
20:00

Nuove esplosioni a Leopoli

Sono state segnalate nuove esplosioni a Leopoli nella serata di oggi martedì 3 maggio. Il sindaco Andriy Sadovyi ha consigliato alle persone di nascondersi nei rifugi antiaerei tramite il suo profilo Twitter

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
19:44

Vyacheslav tenta di aiutare i vicini prima del bombardamento: 15enne morto a Odessa

Morto a 15 anni per salvare gli anziani vicini. Questa è la storia di Vyacheslav, 15enne rimasto ucciso ieri a Odessa dopo che le bombe russe hanno colpito un edificio residenziale. Se fosse uscito qualche minuto prima e si fosse diretto al rifugio più vicino immediatamente, si sarebbe salvato, ma ha scelto di tendere la sua mano ai vicini. La sua storia è stata raccontata dal portavoce dell'amministrazione militare regionale di Oodessa Sergey Bratchuk.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
19:28

Ue, mercoledì discussione su divieto di importazioni di petrolio russo

Una proposta per l'introduzione graduale del divieto di importazioni di petrolio russo sarà discussa dagli ambasciatori degli Stati membri dell'Ue nella giornata di domani, mercoledì 4 maggio. Le sanzioni dell'Ue puntano a "rompere la macchina da guerra russa" secondo quanto affermato dal presidente del Consiglio europeo

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
19:00

Kiev: "Russia prepara evacuazione famiglie degli ufficiali russi in Transnistria"

Secondo Kiev, la Russia sta preparando l'evacuazione delle famiglie degli ufficiali russi dalla Transnistria, stato separatista filorusso in Moldavia. Lo ha rivelato lo Stato maggiore delle forze armate ucraine. Secondo l'Ucraina, potrebbe esserci un allargamento del conflitto.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
18:44

Come sono andati i colloqui telefonici tra Putin e Macron

Colloqui di due ore tra il presidente francese Emmanuel Macron e l'omologo russo Vladimir Putin. Durante la telefonata, Putin ha affermato che l'Europa "dovrebbe fermare i crimini dell'esercito ucraino sul suolo nazionale" ma che "li ignora". Ha inoltre riferito di essere aperto al dialogo ma che "Kiev non è pronta a negoziati seri". Macron ha chiesto il cessate il fuoco e l'impegno al prosieguo dei corridoi umanitari. Ecco cosa si sono detti Putin e Macron nel corso della telefonata istituzionale

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
18:29

Macron al telefono con Putin: "Serve cessate il fuoco e rispetto per integrità dell'Ucraina"

Il presidente francese Emmanuel Macron ha chiesto all'omologo russo Vladimir Putin il cessate il fuoco in Ucraina, nel "rispetto della pace e dell'integrità territoriale del Paese". I due hanno avuto un dialogo telefonico di circa due ore. Macron si è impegnato per raggiungere un compromesso tra Kiev e Mosca che rispetti l'indipendenza di Kiev e la sua integrità territoriale", poi ha chiesto a Putin un impegno sul prosieguo delle evacuazioni da Azovstal

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
18:13

Donetsk, 10 morti e 15 feriti dopo bombardamento ad Avdiivka

Almeno 10 morti e 15 feriti ad Avdiivka, nell'Ucraina orientale, dopo i bombardamenti russi. Lo riferisce Reuters. Su Twitter il governatore di Donetsk Pavlo Kyrylenko ha dichiarato: "I russi sapevano dove colpire, i lavoratori stavano aspettando l'autobus per tornare a casa2

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
17:56

Procuratore generale ucraino Iryna Venediktova: "Russia usa stupro come tattica di guerra"

Il procuratore generale ucraino Iryna Venediktova ha accusato la Russia di usare lo stupro come tattica di guerra. Venediktova ha inoltre definito Putin il "principale criminale di guerra del 21° secolo". Venediktova ha fatto sapere di aver raccolto a Irpin accuse di stupro e tortura contro le forze russe.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
17:43

Ucraina approva legge che vieta partiti che giustificano l'invasione russa

Il parlamento ucraino ha approvato una legge che vieta i partiti politici che giustificano, riconoscono o negano l'aggressione armata della Russia contro l'Ucraina. La legge vieterà anche partiti che glorificano o giustificano le azioni russe. La decisione è stata presa con 330 voti a favore.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
17:34

Cosa sono le sanzioni di ritorsione annunciate da Mosca

Vladimir Putin ha firmato il decreto sulle sanzioni di ritorsione all'Occidente. Sono sanzioni che Mosca ha deciso di imporre ai "Paesi ostili" in risposta alle misure economiche emesse per contrastare l'invasione russa dell'Ucraina. Nel documento firmato da Putin, per ora, non sono stati riportati nomi di persone o enti interessati. Il governo russo ora ha 10 giorni di tempo per compilare l'elenco di chi sarà colpito dalle sanzioni

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
17:11

Mariupol, il sindaco Boichenko: "Qui Putin ha superato Hitler"

Secondo il sindaco di Mariupol, Vadym Boichenko, più di 20mila civili sono stati uccisi in soli due mesi. "Non posso dire se i russi stiano preparando qualcosa per il 9 maggio o meno. Hanno già fatto tutto il possibile, hanno distrutto la città. Putin ha già superato Hitler, può essere orgoglioso di se stesso".

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
16:46

Guerini: "Italia ha bisogno di esercito più efficiente per aiutare la Nato"

Il governo Draghi vuole un esercito più moderno ed efficace per aiutare la Nato secondo quanto confermato dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini. L'esponente del Partito democratico, in audizione sul trattato Italia-Francia alla commissione Affari esteri della Camera, ha spiegato che la guerra in Ucraina ha portato a una riflessione sull'opportunità di dotare il nostro Paese "di uno strumento militare ancora più moderno".

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
16:34

Il piano della Russia in Ucraina secondo gli Usa: annettere il Donbass e repubblica popolare a Kherson

Annettere il Donbass, così come fatto per la Crimea, e proclamare una repubblica popolare a Kherson. Sarebbe questo il piano di Mosca in Ucraina secondo quanto rivelato dagli Stati Uniti. Secondo l'Intelligence, la Russia proverà a portare a termine gli obiettivi entro la metà di maggio. Lo ha spiegato ieri in un briefing presso il Dipartimento di Stato a Washington l'ambasciatore degli Stati Uniti presso l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, Michael Carpenter.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
16:24

Putin potrebbe dichiarare ufficialmente guerra all'Ucraina il 9 maggio

Putin potrebbe dichiarare ufficialmente guerra all'Ucraina secondo i funzionari occidentali nella giornata del 9 maggio, in occasione della Giornata della Vittoria. Dalla definizione di "operazione speciale" si potrebbe passare a quella di guerra contro Kiev. Questa mossa permetterebbe la piena mobilitazione delle forze di riserva russe.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
16:10

Putin: "Occidente dovrebbe fermare crimini dell'esercito ucraino ma li ignora"

Secondo il Cremlino, l'Occidente "potrebbe aiutare a fermare i crimini di guerra dei militari ucraini sul suolo nazionale2. Lo avrebbe detto Vladimir Putin nella conversazione con il presidente francese Emmanuel Macron. Secondo Putin, l'Unione Europea "ignora quanto fa l'esercito ucraino". Ha inoltre sostenuto che le sanzioni occidentali ucraine hanno creato problemi per la sicurezza alimentare globale. Il tutto è riportato dall'agenzia di stampa RIA

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
16:03

Putin: "Kiev non è pronta a negoziati seri per la fine del conflitto"

Secondo Vladimir Putin, l'Ucraina "non è pronta per negoziati seri" per porre fine al conflitto con la Russia. Lo ha detto il
presidente russo  nella telefonata con l'omologo Emmanuel Macron. Lo ha riferito il Cremlino, citato dall'agenzia di stampa russa Tass.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
15:54

Il convoglio di 100 civili evacuato da Azovstal arrivato a Zaporizhzhia

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha raggiunto Zaporizhzhia. Il convoglio di oltre 100 civili evacuati dall'acciaieria Azovstal a Mariupol ha raggiunto il centro. La Croce Rossa lo ha fatto sapere tramite il suo account Twitter.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
15:44

Putin a Macron: "Ancora aperti al dialogo con Kiev"

La Russia è "ancora aperta al dialogo" con l'Ucraina. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin nella telefonata con Emmanuel Macron, secondo quanto riferisce il Cremlino, citato dalla Tass.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
15:20

Media russi: "Nuovo attacco a centro radiotelevisivo Mayak in Transnistria è stato sventato"

L'agenzia di stampa russa Ria ha riportato un secondo tentativo di distruggere il centro radiotelevisivo Mayak, nella regione separatista della Transnistria, nella Repubblica Moldava. L'attacco sarebbe stato sventato.

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
15:01

Media, si è conclusa la telefonata Macron-Putin

Si è conclusa da poco la telefonata tra il presidente francese Emmanuel Macron e quello russo Vladimir Putin. Lo riporta l'agenzia russa Tass. La telefonata era stata preannunciata nella mattinata odierna

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
14:53

Il leader dell'opposizione tedesca Friedrich Merz in visita a Kiev

Il leader dell'opposizione tedesca Friedrich Merz, che guida il blocco dell'Unione di centro-destra dell'ex cancelliera Merkel, si è recato oggi a Kiev per incontrare i funzionari ucraini. Secondo AP, non vi sarà però un incontro con il presidente Volodymyr Zelensky

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
14:30

Boris Johnson interviene al parlamento ucraino: "Russia paralizzata dal patriottismo di Kiev"

Boris Johnson si è rivolto al parlamento ucraino nella giornata odierna di martedì 3 maggio. Il leader britannico è il primo a rivolgersi alla Verkhovna Rada dall'inizio del conflitto. Nel corso del suo intervento in videoconferenza, Johnson ha affermato che "l'Ucraina vincerà sulla Russia" e che "la macchina da guerra di Putin si è rotta davanti all'inamovibile patriottismo dei cittadini ucraini"

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
14:15

Lavrov: "Israele ha scelto di sostenere regime neonazista di Kiev"

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, dopo la reazione di Israele in relazione alle sue parole su Hitler e Zelensky, ha dichiarato che "il governo israeliano ha scelto di sostenere il regime neonazista di Kiev". Il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid aveva affermato che la Russia aveva "superato il limite" chiedendo al governo di Putin delle "scuse al popolo ebraico".

A cura di Gabriella Mazzeo
03 Maggio
13:55

Mosca: "Attacco su Azovstal dopo violazione tregua da parte del battaglione Azov"

Le forze russe e della repubblica separatista di Donetsk (Dpr) hanno iniziato a colpire le postazioni di attacco del Battaglione Azov all'acciaieria Azovstal a Mariupol, dopo che gli uomini del controverso battaglione e dell'esercito ucraino hanno violato il regime di cessate il fuoco. Lo ha annunciato il ministero della Difesa di Mosca. "Sono usciti dai seminterrati, hanno occupato postazioni d'attacco sul territorio e negli edifici dell'impianto. Ora unità dell'esercito russo e della Dpr, usando artiglieria e aerei, hanno iniziato a distruggere queste postazioni", ha riferito il dicastero come riporta l'agenzia Ria Novosti.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
13:29

Kiev: "I russi hanno lanciato l'assalto all'acciaieria Azovstal"

L'esercito russo ha iniziato a prendere d'assalto l'acciaieria Azovstal a Mariupol. Lo riporta l'agenzia ucraina Unian, citando il proprio corrispondente militare Andrei Tsaplienko. "Gli occupanti hanno preso d'assalto l'Azovstal, cercando di entrare nell'impianto", scrive Tsaplienko su Telegram, precisando che l'informazione è "confermata dal vice comandante del reggimento Azov. Non ci sono ancora dettagli".

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
13:21

Nove morti nei bombardamenti di stamattina a Donetsk

È di nove morti il bilancio delle vittime degli attacchi stamattina hanno colpito la regione orientale di Donetsk. Bombardamenti sono stati registrati nella città di Avdiivka e a Vuhledar. Altre persone sono morte durante gli attacchi russi alla città orientale di Lyman, ha detto il governatore della regione Pavlo Kyrylenko.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
13:04

Putin firma decreto su sanzioni di ritorsione a Occidente

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto sulle sanzioni economiche di ritorsione contro l'Occidente. Secondo l'agenzia Reuters, il Cremlino ha reso noto che le sanzioni sono in risposta alle "azioni ostili di alcuni Stati stranieri e organizzazioni internazionali". Nel documento non sono riportati i nomi delle persone fisiche o degli enti interessati dalle misure. Tuttavia, il decreto concede al governo russo 10 giorni per compilare un elenco delle persone o entità da sanzionare, offrendo anche lo spazio per delineare "criteri aggiuntivi" per il numero di transazioni che potrebbero essere limitate. Il decreto vieterà l'esportazione di prodotti e materie prime alle persone fisiche e agli enti sanzionati. Vieta inoltre le transazioni con persone e società straniere colpite dalle sanzioni di ritorsione della Russia. L'annuncio arriva proprio mentre l'Europa dovrebbe proporre un sesto pacchetto di sanzioni questa settimana, incluso un possibile embargo sull'acquisto di petrolio russo.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
12:46

Chi sta pensando di pagare il gas russo in rubli e perché

Nell’Ue regna il caos sul pagamento in rubli del gas russo, mentre la Commissione dice che verrebbero violate le sanzioni. “Serve una linea comune e un parere legale chiaro”, dice Draghi.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
12:21

Draghi: "Tetto al gas serve per tagliare i fondi a Putin, finanziamo la sua guerra"

"Sin dall'inizio della crisi, l'Italia ha chiesto di mettere un tetto europeo ai prezzi del gas importato dalla Russia. Mosca vende all'Ue quasi due terzi delle sue esportazioni, in larga parte tramite gasdotti che non possono essere riorientati verso altri acquirenti. La nostra proposta consentirebbe di utilizzare il nostro potere negoziale per ridurre i costi esorbitanti che oggi gravano sulle nostre economie. Questa misura consentirebbe di diminuire le somme che ogni giorno inviamo a Putin, e che inevitabilmente finanziano la sua campagna militare". Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi al Parlamento UE.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
12:15

Il patriarca Kirill: "La Russia non ha mai attaccato nessuno, ha sempre difeso i suoi confini"

"La Russia non ha mai attaccato nessuno, ma ha sempre difeso i suoi confini". Adirlo il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie, Kirill. "Non vogliamo combattere con nessuno, la Russia non ha mai attaccato nessuno, ha solo difeso i suoi confini. Dio voglia che il nostro Paese sia così fino alla fine del secolo, forte, potente e allo stesso tempo amato da Dio", ha detto il Patriarca in un'omelia nella cattedrale dell'Arcangelo del Cremlino. Il Patriarca ha detto di pregare affinché il Signore "rafforzi il nostro popolo nella fede, nella pietà e nella saggezza e ci dia la forza per lavorare, vivere e, se necessario, lottare sempre per preservare la vita libera e indipendente del nostro popolo e del nostro Paese". "Possa il Signore proteggere la terra russa dai conflitti intestini e dall'invasione straniera e possa rafforzare la fede ortodossa, l'unica forza spirituale che può davvero tenere unito il nostro popolo".

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
12:04

Il sindaco di Mariupol: "Dispersi 11 dei 14 bus di profughi"

"Solo tre dei 14 autobus di evacuazione con i rifugiati di Mariupol hanno raggiunto il territorio controllato dal governo ucraino. Il destino delle persone che si trovano nei restanti undici autobus è sconosciuto: questi undici autobus sono scomparsi da qualche parte, dovevano andare verso Zaporizhzhia nella parte controllata del nostro Stato, ma si sono persi da qualche parte". A dirlo il sindaco di Mariupol Vadym Boichenko citato da Interfax Ukraine. Gli autobus "si perdono in questi centri di filtraggio, purtroppo, gli occupanti rapiscono i nostri residenti, e oggi questo sta succedendo", ha aggiunto Boichenko.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
11:59

Draghi: “L’Ue deve sostenere l’Ucraina e Zelensky, ora serve un cessate il fuoco”

Il presidente del Consiglio Mario Draghi, intervenendo al Parlamento UE, condanna ancora una volta l’invasione russa dell’Ucraina e sottolinea: "La nostra priorità è raggiungere quanto prima un cessate il fuoco, per salvare vite e consentire quegli interventi umanitari a favore dei civili che oggi sono molto difficili".

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
11:41

Alle 12 colloquio telefonico Macron - Putin

Il presidente francese, Emmanuel Macron, avrà un colloquio telefonico con l'omologo russo Vladimir Putin a mezzogiorno. Lo si è appreso da fonti dell'Eliseo. Si tratta del primo scambio fra i due dopo la fine di marzo e il primo da quando Macron è stato rieletto.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
11:18

Johnson: "Forniamo armi all'Ucraina per impedire che venga sopraffatta e cancellata"

Il Regno Unito sta fornendo armi all'Ucraina per impedire che venga "sopraffatta e cancellata". A dirlo il britannico, Boris Johnson, in un'intervista rilasciata al programma ‘Good Morning Britain' su Itv nel giorno in cui parlerà al Parlamento ucraino. "Ciò che il Regno Unito sta facendo, ha fatto da quando è iniziata la crisi, è guidare il mondo nell'aiutare gli ucraini a difendersi dall'aggressione barbarica e insensata di Vladimir Putin; è molto importante che le persone capiscano i limiti di ciò che stiamo dicendo. Non lo stiamo facendo per qualche cambiamento geopolitico o per avere un risultato a Mosca. Il Regno Unito è indifferente a tutto questo".

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
10:53

Papa Francesco: "Orban mi ha detto che il 9 maggio finirà tutto"

Intervistato dal Corriere della Sera, Papa Francesco ha rivelato che il premier ungherese Victor Orban “quando l’ho incontrato mi ha detto che i russi hanno un piano, che il 9 maggio finirà tutto (in quella data in Russia si festeggia la Giornata della vittoria, per celebrare la capitolazione della Germania nazista durante la Seconda guerra mondiale, ndr.). Spero che sia così, così si capirebbe anche la celerità dell’escalation di questi giorni. Perché adesso non è solo il Donbass, è la Crimea, è Odessa, è togliere all’Ucraina il porto del Mar Nero, è tutto. Io sono pessimista, ma dobbiamo fare ogni gesto possibile perché la guerra si fermi".

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
10:47

Russia: "A Odessa distrutto un hangar con droni e armi occidentali"

Missili Oniks lanciati da droni hanno colpito e distrutto un hangar vicino a Odessa con le armi inviate dai paesi europei e dagli Usa all'Ucraina. Lo rivelano i vertici militari russi, specificando che nell'attacco sono stati distrutti droni da combattimento, munizioni e altri armi. Le forze aeree di Mosca – dicono – hanno colpito 69 obiettivi militari ucraini.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
10:41

Mosca risponde a Draghi: “Lavrov? Italiani devono sapere la verità, i politici li prendono in giro”

La portavoce di Lavrov, Maria Zakharova, risponde a Draghi, che ha definito l’intervista al ministro degli Esteri russo su Rete 4 un comizio con frasi aberranti e oscene: “Gli italiani devono sapere la verità, i politici li prendono in giro”.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
10:27

La Slovacchia chiede esenzione se verrà approvato embargo UE sul petrolio russo

La Slovacchia chiederà un'esenzione da qualsiasi embargo del petrolio russo concordato dall'Unione Europea nella sua prossima serie di sanzioni contro Mosca. Lo ha dichiarato il ministero dell'Economia slovacco citato dal Guardian. "Se si tratta di un embargo approvato del petrolio russo come parte di un ulteriore pacchetto di sanzioni contro la Russia, allora la Slovacchia chiederà un'esenzione", ha detto il ministero.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
10:10

Ambasciatore ucraino presso la Santa Sede: "Bene il Papa, ma Putin è sordo e senza coscienza"

"Un messaggio significativo del Santo Padre espresso al Corriere: Papa Francesco chiede un incontro diretto con il presidente russo per cercare di fermare la guerra, ma Putin è sordo non solo a questa nobile richiesta del Papa ma anche alla voce della sua stessa coscienza. Mi dispiace, ho citato qualcosa che non esiste". Così su twitter l'ambasciatore ucraino presso la Santa Sede, Andrii Yurash.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
09:52

Medvedev: "Zelensky non ha bisogno di alcun trattato di pace. Per lui, la pace è la fine

"Il presidente ucraino Vladimir Zelensky non ha bisogno di alcun trattato di pace. Per lui, la pace è la fine". Lo ha scritto sul suo canale Telegram il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev citato dalla Tass. "Zelensky continuerà a mendicare all'Occidente armi e denaro esprimendo preoccupazione per gli ucraini", ha aggiunto.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
09:22

Il sindaco di Mariupol: "Nell'acciaieria Azovstal i sono ancora 200 civili"

Oltre 200 civili sono ancora rinchiusi nelle enormi acciaierie Azovstal di Mariupol, ha detto oggi il sindaco della città Vadym Boychenko, secondo quanto riportato dall'agenzia Reuters. Un certo numero di civili è stato evacuato domenica dalle acciaierie, che rappresentano l'ultima sacca di resistenza delle truppe ucraine in città. L'Onu e la Croce Rossa hanno detto che sperano di evacuare oggi un maggior numero di cittadini. Boychenko ha spiegato che circa 100.000 civili si trovano ancora a Mariupol, che è sotto assedio da settimane.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
09:07

Salvini vuole andare a Mosca in missione di pace, ma Giorgetti lo critica: “Si coordini con governo"

Matteo Salvini sta programmando un viaggio a Mosca, ma il ministro Giorgetti frena: “Queste dichiarazioni richiedano grande prudenza e debbano essere coordinate con il governo che la Lega sostiene”.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
08:59

Mosca, ennesimo "strano" incendio: in fiamme un magazzino di libri scolastici

Ennesimo "strano" incendio in Russia: un importante magazzino alla periferia di Mosca affittato dalla casa editrice "Prosveshchenie" (società che produce la maggior parte dei libri di testo scolastici russi) è andato in fiamme nelle scorse ore. Distrutti migliaia di libri.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
08:44

Intelligence UK: "Esercito russo significativamente più debole a causa dell'invasione dell'Ucraina"

L'esercito russo è significativamente più debole a causa dell'invasione dell'Ucraina, nonostante l'ammodernamento degli armamenti effettuato tra il 2005 e il 2018, periodo in cui il budget della difesa russo è quasi raddoppiato: lo riporta oggi l'intelligence britannica nel suo aggiornamento sulla situazione in Ucraina pubblicato dal ministero della Difesa di Londra. L'esercito di Mosca, si legge nel rapporto, è ora notevolmente più debole e l'invasione dell'Ucraina avrà un impatto duraturo su di esso poiché le sue truppe hanno subito un fallimento strategico e operativo. Tra il 2005 e il 2018 Mosca ha investito in sofisticati aerei, navi e armi di terra. Tuttavia, l'ammodernamento del suo equipaggiamento non ha consentito alla Russia di dominare l'Ucraina poiché i fallimenti nella pianificazione strategica e nell'esecuzione operativa hanno impedito di tradurre questa forza numerica in un vantaggio decisivo.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
08:31

Kiev: "Pesanti bombardamenti nella regione di Zaporizhzhia"

Mosca sta raggruppando le sue truppe e rafforzando le unità di artiglieria e di difesa aerea nelle aree di Zaporizhzhia, Kryvyi Rih e Mykolaiv: lo ha rivelato l'Esercito ucraino, secondo quanto riporta il Kyiv Independent, aggiungendo che nelle ultime ore i russi hanno bombardato pesantemente le città di Tokmak e Berdyansk, nella regione di Zaporizhzhia. Da parte sua, l'amministrazione militare regionale di Zaporizhzhia ha reso noto che Mosca sta cercando di stabilire una rete di supporto logistico per le sue truppe.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
08:18

Johnson annuncerà aiuti militari a Kiev per 300 milioni di sterline

Il premier britannico, Boris Johnson, descriverà la resistenza dell'Ucraina all'invasione russa come "l'ora migliore" del Paese, quando nella giornata di oggi interverrà, in video collegamento, al Parlamento ucraino. Sarà il primo leader internazionale a farlo dall'inizio della guerra. La citazione che il premier userà è da uno dei più celebri discorsi di Winston Churchill alla Camera dei Comuni. Come spiega la Bbc, Johnson è pronto a dire che il Parlamento del Regno Unito si riunì durante la Seconda guerra mondiale, proprio come la Verkhovna Rada durante la guerra con la Russia. In quel momento, dirà il premier britannico, il popolo britannico ha mostrato "una tale unità e determinazione che ricordiamo il momento di massimo pericolo come la nostra ora migliore".     Johnson, secondo le anticipazioni dei media britannici, dovrebbe annunciare un nuovo pacchetto di aiuti militari in sostegno all'Ucraina del valore di 300 milioni di sterline.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
08:01

Kiev: "220 bambini uccisi dall'inizio della guerra"

Sale a 220 (ieri era di 219) il bilancio dei bambini morti in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa. Lo fa sapere la Procura generale ucraina su Telegram. In aumento anche i bambini feriti, che sono 406.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
07:55

Zelensky: “Parole Lavrov su ebrei? Russia ha dimenticato la lezione della Seconda guerra mondiale”

La Russia ha dimenticato tutte le lezioni della Seconda Guerra Mondiale, secondo il presidente ucraino Zelensky che nel suo ultimo video ha commentato le controverse dichiarazioni del ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
07:53

Kiev: "La Russia potrebbe intensificare i bombardamenti dal 9 maggio"

La Russia potrebbe intensificare i bombardamenti nella regione orientale ucraina di Lugansk il 9 maggio, il giorno dell'anniversario della vittoria contro i nazisti: a dirlo il capo dell'amministrazione militare regionale, Sergii Gaidai, secondo quanto riporta il Kyiv Independent. Gaidai ritiene che il piano fa parte della strategia di Mosca della "terra bruciata", volta a conquistare la regione entro quella data. Secondo il governatore le forze russe utilizzeranno armi pesanti, tra cui artiglieria e sistemi di lancio multipli, per cercare di distruggere "tutto ciò che incontrano".

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
07:36

Papa Francesco: "Disposto a incontrare Putin a Mosca, la Nato ha facilitato la guerra"

"Ho chiesto al cardinale Parolin" di fare "arrivare a Putin il messaggio che io ero disposto ad andare a Mosca". A dirlo Papa Francesco in un colloquio con il direttore del Corriere della sera, Luciano Fontana, e con la vicedirettrice Fiorenza Sarzanini. "Certo, era necessario che il leader del Cremlino concedesse qualche finestrina – ha sottolineato il Pontefice -. Non abbiamo ancora avuto risposta e stiamo ancora insistendo, anche se temo che Putin non possa e voglia fare questo incontro in questo momento".  Bergoglio ha elencato tutti i tentativi della Santa Sede per fermare la guerra in corso in Ucraina. "Il primo giorno di guerra ho chiamato il presidente ucraino Zelensky al telefono, Putin invece non l'ho chiamato. L'avevo sentito a dicembre per il mio compleanno ma questa volta no, non ho chiamato. Ho voluto fare un gesto chiaro che tutto il mondo vedesse e per questo sono andato dall'ambasciatore russo. Ho chiesto che mi spiegassero, gli ho detto ‘per favore fermatevi'". Il Papa argentino tenta di ragionare sulle radici che hanno indotto Putin a una guerra così brutale. Forse "l'abbaiare della Nato alla porta della Russia". "Un'ira che non so dire se sia stata provocata, ma facilitata forse sì".

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
07:27

I primi evacuati da Mariupol sono arrivati a Zaporizhzhia

I primi 100 civili evacuati dall'acciaieria di Mariupol sono arrivati nella tarda serata di ieri nella città di Zaporizhzhia, riportano i media internazionali citando la polizia militare ucraina. "Si tratta – viene spiegato in un comunicato – principalmente di donne, bambini e anziani, che ora avranno accesso a cure mediche, cibo, medicine e assistenza psicologica".

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
07:25

Pentagono: "I russi stanno facendo progressi minimi nel Donbass"

Le forze russe stanno facendo "progressi minimi" nel Donbass. A dirlo un alto funzionario del Pentagono, citato dal Guardian. I russi "non stanno facendo i progressi che avevano programmato di fare e quei progressi sono irregolari" ha spiegato il funzionario della difesa Usa, aggiungendo che le forze russe nella regione del Donbass nell'Ucraina "soffrono di scarso comando e controllo, morale basso e logistica tutt'altro che ideale". Gli ucraini continuano mantenere il controllo di Kharkiv e "hanno svolto un ottimo lavoro nelle ultime 24-48 ore spingendo i russi più lontano", a circa 40 km a est della città, ha aggiunto il funzionario.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
07:22

Kirby: "No indicazioni che la Russia stia ricevendo aiuti militari dall'esterno"

Gli Stati Uniti non hanno indicazioni che la Russia stia ricevendo armi da paesi terzi o che Mosca abbia tentato di ottenere tale assistenza. A dirlo il portavoce del Pentagono, John Kirby. "Non ho visto alcuna indicazione che abbiano ricevuto assistenza esterna da una terza nazione, né che stiano cercando di attingere a fonti esterne per ricevere armi da altri governi o altri paesi", ha detto Kirby citato dall'agenzia russa Tass. "Prima del 24 febbraio avevano radunato un'enorme quantità di proprie forze da combattimento fuori dall'Ucraina e hanno ancora molto di quella forza", ha osservato il portavoce del Pentagono.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
07:05

Borrell (UE): "Altre banche russe usciranno dal sistema Swift"

Il sesto pacchetto di sanzioni dell'UE contro la Russia includerà il ritiro di "altre banche" dal sistema di transazioni Swift. È quanto ha confermato il capo della diplomazia europea Josep Borrell. Tali sanzioni riguarderanno "il settore bancario, ci saranno altre banche russe che lasceranno Swift", e "nel settore energetico, stiamo lavorando per preparare proposte che ci permettono di limitare le importazioni di energia dalla Russia, soprattutto il petrolio", ha detto il diplomatico in una conferenza stampa a Panama.

A cura di Davide Falcioni
03 Maggio
06:57

Il Lend Lease Act col quale gli Usa finanzieranno l'Ucraina 

Il Lend Lease Act di cui ha parlato Zelensky a Nancy Pelosi, approvato da Camera e Senato statunitensi, serve ad accelerare l'invio di armi ed equipaggiamenti militari a Kiev rimuovendo tutti gli ostacoli burocratici. Il provvedimento richiama l'applicazione del famoso  Lend-Lease Act del 1941, la cosiddetta Legge degli affitti e prestiti che permise per lungo tempo agli Usa di armare l'esercito britannico e non solo contro Hitler per battere i nazisti. In base a questa politica, gli Stati Uniti hanno fornito enormi aiuti militari ai loro alleati stranieri durante la seconda guerra mondiale pur rimanendo ufficialmente neutrali.

A cura di Antonio Palma
03 Maggio
06:42

Zelensky: "Su Lavrov non ci sono parole, la Russia non ha più nessuna reputazione" 

"Se una volta questo stato aveva quella che viene chiamata reputazione, con quello che sta facendo ogni giorno non ne ha più nessuna", lo ha detto il presidente ucraino Vladimir Zelensky  commentando le parole del ministro degli Esteri russo Lavrov secondo cui Adolf Hitler aveva "sangue ebreo". "Come si può dire una cosa del genere alla vigilia dell'anniversario della vittoria sul nazismo? Queste parole significano che il massimo diplomatico russo sta trasferendo la colpa dei crimini dei nazisti sul popolo ebraico. Non ci sono parole.  Un tale attacco antisemita da parte del loro ministro significa che la Russia ha dimenticato tutte le lezioni della seconda guerra mondiale. O forse non ha mai imparato queste lezioni", ha detto Zelensky.

A cura di Antonio Palma
03 Maggio
06:29

Bombe su Odessa, colpito edificio residenziale: “Morto 15enne e 17enne ferita”

Un attacco missilistico russo ha colpito la città portuale di Odessa , nel Mar Nero, nel sud-ovest dell'Ucraina , provocando morti e feriti. L’attacco missilistico ha colpito un edificio residenziale, provocando la morte di un 15enne, e danneggiato una chiesa ortodossa, secondo le autorità locali. "A seguito di un attacco missilistico a Odessa, è stato danneggiato un edificio residenziale con cinque persone al momento dell'attacco. Un ragazzo di 15 anni è morto", ha detto il consiglio comunale di Odessa su Telegram comunicando che una ragazza di 17 anni è stata ricoverata in ospedale, ma non ha fornito dettagli sulle altre tre persone nell'edificio.

A cura di Antonio Palma
03 Maggio
06:13

Draghi: “Lavrov ha fatto un comizio, frasi aberranti e oscene"

"Le parole del ministro degli Esteri russo Lavrov sono state aberranti" lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa parlando dell'intervista al ministro degli esteri russo. Per Draghi quella che si è visto su Mediaset non sarebbe stata una vera e propria intervista, ma un "comizio senza contraddittorio". In particolare il presidente definisce "osceno" il paragone tra Zelensky ed Hitler in base al fatto che entrambi "sono ebrei", come detto da Lavrov. "Quello che abbiamo visto – attacca ancora Draghi- non è un granché professionalmente e fa venire in mente strane idee".

A cura di Antonio Palma
03 Maggio
06:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 3 maggio sulla guerra

Un attacco missilistico ha colpito la città portuale di Odessa, nel sud-ovest dell'Ucraina, facendo morti e feriti. Continuano le polemiche sulle parole del ministro degli esteri russo Lavrov, Draghi: “Frasi aberranti e oscene". Continuano intanto gli sforzi per evacuare civili da Mariupol dove molti sono intrappolati nelle acciaierie Azovstal dove la Russia ha ripreso i bombardamenti. L'Onu ha affermato che il bilancio delle vittime dei civili uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa ha superato le 3.000 persone. La Germania ha dichiarato di essere disposta a sostenere un embargo immediato dell'Unione europea sul petrolio russo.

A cura di Antonio Palma
2577 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni