Guerra in Ucraina
29 Novembre 2022
07:18
AGGIORNATO29 Novembre

Le notizie del 29 novembre sulla guerra in Ucraina

Continuano gli attacchi in varie città ucraine, l'allarme è risuonato in tutte le regioni. Stoltenberg: "Porte Nato aperte a Kiev ma priorità ora sostegno militare". Kiev: navi russe con 84 missili nel Mar Nero e Mediterraneo. L'ambasciata russa a Roma: "Lince distrutto, contribuenti italiani contenti?". Ritirato in Italia l’emendamento che prorogava gli aiuti a Kiev: ora decreto ad hoc. Papa Francesco conferma: "Santa Sede disposta a mediare per pace". Oggi in Romania riunione dei ministri degli Esteri della Nato.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina
29 Novembre
22:36

Zelenska a Westminster: "Istituiamo tribunale speciale per crimini di guerra russi"

Nel suo discorso ai parlamentari britannici a Westminster la first lady ucraina Olena Zelenska ha esortato il Regno Unito ad aiutare Kiev nella creazione di un "tribunale speciale" internazionale contro la Russia per "processi contro i crimini di guerra".  Zelenska ha descritto i recenti blackout affrontati dagli ucraini a causa degli attacchi aerei russi, ricordando che i chirurghi hanno dovuto operare in condizioni estreme i feriti e che i trasporti sono stati interrotti. La first lady ha inoltre puntato il dito contro le violenze sessuali perpetrate dalle truppe russe.

A cura di Gabriella Mazzeo
29 Novembre
21:55

Usa valuta consegna sistema di difesa missilistica Patriot all'Ucraina

Gli Stati Uniti stanno valutando la consegna del sistema di difesa missilistica Patriot all'Ucraina. Lo ha detto un alto funzionario del Pentagono citato dalla Cnn. "Patriot è una delle capacità di difesa aerea che potrebbe essere consegnata a Kiev", ha aggiunto il funzionario. "La difesa aerea dell'Ucraina è di massima priorità per gli Stati Uniti" ha poi concluso.

A cura di Gabriella Mazzeo
29 Novembre
21:03

Usa valutano se bollare Gruppo Wagner come terrorista

L'amministrazione Biden sta valutando se etichettare o meno il Gruppo Wagner russo come un'organizzazione terroristica straniera. Lo riporta l'agenzia Bloomberg citando alcune fonti informate, secondo le quali una decisione definitiva non è ancora stata presa sulla denominazione del gruppo di mercenari russi, guidata dall'alleato di Vladmir Putin Yevgeny Prigozhin. Bollare il gruppo come organizzazione terroristica consentirebbe agli Stati Uniti di perseguire penalmente Wagner e i suoi uomini, che hanno guadagnato forza con l'invasione dell'Ucraina

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
20:46

Bielorussia: in terapia intensiva leader opposizione detenuta

Maria Kolesnikova, uno dei simboli dell'opposizione bielorussa e in carcere con una condanna a 11 anni, si trova da ieri in ospedale in terapia intensiva. Lo ha annunciato l'Ong per i diritti umani Viasna. L'avvocato della donna – che con Svetlana Tikhanovskaya e Veronika Tsepkalo sfidò alle urne nel 2020 il leader bielorusso, Aleksandr Lukashenko – ha scoperto del trasferimento della sua assistita in ospedale solo oggi. Kolesnikova è stata condannata a 11 anni di detenzione con l'accusa di "aver creato un gruppo estremista, invocato in pubblico danni alla sicurezza nazionale e complottato per prendere il potere in modo incostituzionale".

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
20:28

Casa Bianca: "Campagna di Mosca contro infrastrutture civili ucraine è oltraggiosa"

La "campagna sistematica del Cremlino" contro le infrastrutture civili ucraine è "oltraggiosa". Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, confermando l'invio di ulteriori 53 milioni di dollari di aiuti a Kiev per sostenere la rete elettrica del Paese in vista dell'inverno.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
20:15

Zelenska: "Russi usano violenza sessuale come arma"

La First Lady ucraina Olena Zelenska ha sostenuto che "violenza e crimini sessuali" fanno parte dell'"arsenale" della Russia per "umiliare gli ucraini" e ha chiesto "una risposta internazionale" a questo proposito: "Fermare la guerra soltanto non è sufficiente". Parlando a Sky News, Olena Zelenska -che si trova a Londra- ha affermato che la Russia sta usando la violenza sessuale come "un'arma" e ha sollecitato il governo britannico a "trovare e punire coloro che hanno compiuto crimini di guerra". Zelenska ha anche sostenuto che sia stata violentata una bimba che aveva appena quattro anni e un'anziana di 85. "Naturalmente, fino a quando non sarà fatta giustizia, non ci sentiremo al sicuro".

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
19:53

Usa valutano se bollare Gruppo Wagner come terrorista

L'amministrazione Biden sta valutando se etichettare o meno il Gruppo Wagner russo come un'organizzazione terroristica straniera. Lo riporta l'agenzia Bloomberg citando alcune fonti informate, secondo le quali una decisione definitiva non è ancora stata presa sulla denominazione del gruppo di mercenari russi, guidata dall'alleato di Vladmir Putin Yevgeny Prigozhin. Bollare il gruppo come organizzazione terroristica consentirebbe agli Stati Uniti di perseguire penalmente Wagner e i suoi uomini, che hanno guadagnato forza con l'invasione dell'Ucraina

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
19:33

Medvedev: "La Nato è un'organizzazione criminale e va sciolta"

"Il mondo civilizzato non ha bisogno della Nato, non oltre il 12% della popolazione mondiale vive nei suoi Paesi membri: l'organizzazione deve pentirsi davanti all'umanità ed essere dissolta come entità criminale". Lo ha scritto su Telegram il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza nazionale russo ed ex presidente russo Dmitrij Medvedev. "Se come suggerito da Stoltenberg, la Nato fornirà ai fanatici di Kiev i sistemi Patriot insieme a personale militare, questi diventeranno immediatamente un obiettivo legittimo delle nostre forze armate" ha avvertito poi Medvedeva commento delle parole del segretario generale della Nato da Bucarest.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
19:17

Gli Usa annunciano 53 milioni di aiuti per rete elettrica ucraina

Gli Stati Uniti forniranno all'Ucraina 53 milioni di dollari per sostenere l'acquisto di attrezzature critiche per la rete elettrica. Lo ha annunciato il segretario di Stato, Antony Blinken, nel corso dell'incontro del G7+ che si è tenuto a margine della riunione ministeriale Nato di Bucarest. Il pacchetto, che verrà consegnato con urgenza all'Ucraina per fare fronte alla stagione invernale, è in aggiunta ai 55 milioni di dollari già stanziati per il sostegno all'infrastruttura energetica ucraina.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
18:58

Tajani: "Offerta a Kiev collaborazione Protezione civile"

"L'Italia ha già fatto molto, abbiamo inviato 5 gruppi elettrogeni, circa 51 tonnellate di materiale elettrico e 500 commutatori automatici, tutto materiale che serve a tenere in vita la rete elettrica ucraina". Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani a Bucarest. "In più abbiamo offerto la disponibilità della nostra protezione civile, che è una delle migliori al mondo, a fornire esperienza nell'aiutare gli sfollati e incrementare se c'è bisogno il numero dei rifugiati dall'Ucraina verso altre parti dell'Europa", ha detto.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
18:24

Stoltenberg: "Porte Nato aperte a Kiev ma priorità ora sostegno militare"

Già in passato "abbiamo dimostrato che le porte della Nato sono aperte" ma "sull'Ucraina il nostro focus principale ora è fornire aiuto urgente e necessario per difendere loro stessi e riparare le infrastrutture energetiche". Lo ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in conferenza stampa dopo la ministeriale Esteri a Bucarest. "Riconosciamo e rispettiamo le aspirazioni di adesione dell'Ucraina. Tuttavia, il nostro obiettivo ora è fornire un sostegno immediato alla difesa dall'aggressione russa", ha evidenziato. In ogni caso, "con l'Ucraina stiamo discutendo come rafforzare la partnership politica".

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
18:10

Trattato New Start, Mosca: "Colloqui con Usa rinviati per pessime relazioni"

"La decisione della Russia di rinviare sine die i colloqui con gli Usa sul trattato New Start è stata presa a causa della "situazione estremamente negativa delle relazioni" tra Mosca e Washington, e ora la Russia si aspetta che gli Stati Uniti facciano "sforzi scrupolosi per creare le condizioni" per tenere questi colloqui. Lo afferma il ministero degli Esteri russo citato dall'agenzia Interfax.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
18:07

Kiev, arrestato il vice sindaco di Kherson per collaborazionismo

Le autorità ucraine hanno arrestato il vice sindaco della città di Kherson, sospettato di collaborazionismo con le truppe russe durante l'occupazione russa. Lo ha riferito l'ufficio del procuratore generale, secondo quanto riportato da Kiyv Independent. Secondo i pubblici ministeri, a marzo, il funzionario – il cui nome non è stato reso noto – ha iniziato a collaborare con i delegati russi a Kherson, tra cui Vladimir Saldo, capo del governo di occupazione dell'oblast di Kherson. "Pur comprendendo che i rappresentanti della Russia hanno occupato illegalmente l'oblast, il sospettato ha contribuito a istituire servizi comunali e abitativi per l'amministrazione dell'occupazione, nonché forze dell'ordine istituite illegalmente", si legge nella dichiarazione della procura. Se ritenuto colpevole, il funzionario rischia dai 10 ai 12 anni di carcere. La città di Kherson è stata liberata dalle forze ucraine l'11 novembre scorso a seguito del ritiro dei russi dopo otto mesi di occupazione.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
17:24

Ambasciata russo: "Mezzo italiano Lince distrutto in Ucraina, contribuenti italiani contenti?

"Made in Italy. L'auto blindata Lince MLV consegnata all'esercito ucraino vicino ad Artiomovsk (Bakhmut). Tutti i contribuenti italiani sono felici di tale destinazione dei loro soldi?". Lo scrive su Facebook l'ambasciata russa a Roma postando la foto di un blindato distrutto nel giorno in cui in Parlamento si discute della proroga degli aiuti militari a Kiev.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
16:59

Kuleba: "Ci servono difesa aerea e generatori"

"Abbiamo bisogno di difesa aerea, di Iris, Hawks, Patriots. E abbiamo bisogno di generatori e trasformatori". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri ucraini, Dmitro Kuleba, in un punto stampa con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. "Ci vogliono generatori per ripristinare le infrastrutture civili per gli ucraini. E ci serve la difesa aerea per proteggerle", ha spiegato. Kuleba ha ribadito inoltre che  "Ci servono le armi subito, che siano approvate e consegnate subito".

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
16:38

Aiea rafforza presenza in centrali ucraine per proteggere sistema energia

"L'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) rafforzerà la sua presenza in tutte le centrali nucleari ucraine per proteggere le infrastrutture energetiche del Paese": lo ha dichiarato in un tweet il direttore generale dell'Aiea Rafael Grossi, che oggi ha avuto una conversazione con il ministro ucraino Dmytro Kuleba durante la riunione dei ministri degli Esteri della Nato in Romania. I due hanno anche discusso dell'urgente creazione di una zona di sicurezza attorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, che è sotto il controllo degli occupanti russi.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
16:21

Mosca: possibile scambio prigionieri con Usa entro l'anno

"C'è sempre la possibilità" di un accordo tra Russia e Usa per uno scambio di prigionieri entro l'anno": lo ha detto il viceministro degli Esteri russo Sergei Ryabko, secondo Interfax. L'accordo – ha aggiunto Ryabkov – "dimostra che non tutto è senza speranza nelle relazioni tra i due Paesi". Tuttavia, ha osservato un alto diplomatico alla Tass, "Washington ha abusato della ‘diplomazia del megafono' sullo scambio dei prigionieri, ma nei fatti non ha aiutato la causa".

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
16:04

La Nato addestra gli ucraini dal 2014: Stoltenberg spiega perché Mosca non è riuscita a prendere Kiev

Vladimir Putin sta fallendo nella sua brutale guerra di aggressione all'Ucraina" che si è dimostrata invece in grado di resistere perché aveva truppe meglio preparate anche grazie all'addestramento dei Paesi Nato che andava avanti da anni quando è partita l'invasione russa. Lo ha ammesso oggi il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, nel suo intervento alla riunione dei ministri degli Esteri dell'Alleanza atlantica a Bucarest.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
15:53

Mosca, da maggiore ruolo Usa in Ucraina c'è pericolo escalation

La politica statunitense verso un maggiore coinvolgimento nel conflitto in Ucraina porta al pericolo di una escalation. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri Serghei Ryabkov citato dall'agenzia Tass. Ryabkov ha aggiunto che tra Washington e Mosca non sono in corso negoziati sull'Ucraina, ma che le due parti semplicemente si scambiano "segnali".

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
15:34

In Senato ritirato emendamento sulla proroga dell'invio di armi italiane all'Ucraina

È stato ritirato definitivamente l'emendamento dei relatori al decreto Nato che introduceva nel provvedimento la proroga dell'invio di armi all'Ucraina fino a dicembre 2023.  È quanto emerge dalla riunione delle commissioni Difesa e Sanità del Senato, che hanno esaminato il provvedimento. Il Pd ne aveva chiesto il ritiro.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
15:21

Berlino: attacchi russi all'energia ucraina è crimine di guerra

La distruzione "sistematica" delle infrastrutture energetiche perpetrata dalla Russia in Ucraina è un "crimine di guerra". Lo ha dichiarato il ministro della Giustizia tedesco Marco Buschmann dopo un incontro con i suoi omologhi del G7. Gli attuali attacchi mirati alle forniture di elettricità e riscaldamento "al fine di tenere le persone nei loro appartamenti per un inverno in cui le temperature potrebbero scendere a -30 gradi centigradi" sono "un terribile crimine di guerra", ha detto il ministro

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
14:53

Rientrato allarme aereo a Kiev

L'Allarme aereo prima delle 13 in tutta l'Ucraina, compresa la capitale, è Rientrato in molte regioni compresa Kiev. Dopo l'urlo  delle sirene, le luci si sono spente nell'Ovest e al Centro, riferisce il l'Ukrainska Pravda, e tutti sono scesi nei rifugi. La minaccia aerea a Kiev è durata per dieci minuti.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
14:22

Pesanti bombardamenti di artiglieria russa su Sumy

Pesanti bombardamenti russi nella regione nord-orientale di Sumy.Secondo Kieve nelle scorse ore un massiccio attacco russo con l'artiglieria ha colpito l'area di confine della regione dove sono state registrate quasi 30 esplosioni in un'ora e mezza. Lo ha reso noto il Comando Nord dell'esercito ucraino, citato da Ukrainska Pravda. Non sono ancora noti i dettagli su eventuali vittime e danneggiamenti.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
14:05

Kiev, navi russe con 84 missili in Mar Nero e Mediterraneo

Navi da guerra russe con un totale di 84 missili da crociera di tipo Kalibr sarebbero pronte al combattimento nel Mar Nero e nel Mar Mediterraneo: è l'allarme lanciato dalla Marina ucraina, come riferisce Ukrinform. "Nel Mar Nero ci sono dodici navi da guerra nemiche, tra cui una portamissili di tipo Kalibr con una raffica totale di otto missili pronte al combattimento", dice il report. Nel Mediterraneo sono presenti nove navi da guerra russe, tra cui cinque portamissili da crociera del tipo Kalibr con una raffica totale di 76 missili. Negli ultimi giorni – ha riferito la Marina ucraina – 23 navi da guerra russe hanno navigato nel Mar d'Azov, tra cui tre provenienti dallo Stretto del Bosforo; 20 navi hanno navigato nel Mar Nero, e sei si sono dirette verso il Bosforo.

A cura di Antonio Palma
29 Novembre
13:46

Sirene antiaeree suonano in tutta l'Ucraina

Sirene antiaeree hanno suonato in tutte le regioni ucraine, inclusa la capitale Kiev, per avvertire di imminenti attacchi russi. Lo ha riferito il capo dell'ufficio presidenziale ucraino, Andriy Yermak, che, citato da Anadolu, ha invitato la popolazione a non "ignorare l'allarme".

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
13:35

Fonti NATO: "Mosca vicina a uso riserve strategiche armi"

Sul fronte del materiale bellico la Russia avrà scelte "molto difficili" da compiere "nelle prossime settimane e mesi" perché dovrà decidere se "iniziare ad attingere alle riserve strategiche, non pensate per questo conflitto". Lo sostiene un'alta fonte diplomatica della NATO. Si tratta di una sfida "più acuta" per la Russia che per l'Ucraina – sostiene la fonte – poiché, se è vero che l'Alleanza deve aumentare la produzione bellica per riempire i magazzini, può "ancora sostenere" gli aiuti militari all'Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
13:21

Il presidente cinese Xi: "Pronti a partnership più forte con Mosca per sicurezza energetica"

Il presidente cinese, Xi Jinping, ha affermato che Pechino è pronta a "stringere una partnership più stretta" con Mosca per "mantenere la sicurezza energetica internazionale". Il leader cinese è stato citato dall'emittente statale CCTV.

In una lettera inviata al Quarto forum sull'energia Cina-Russia ha precisato: "La Cina è disposta a collaborare con la Russia per stringere una più stretta partnership energetica, promuovere lo sviluppo di energia pulita e verde e mantenere congiuntamente la sicurezza energetica internazionale e la stabilità delle catene di approvvigionamento del settore".

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
13:07

Ministro Tajani: "Italia farà sua parte per rete elettrica ucraina"

"Dobbiamo aiutare l'Ucraina anche in questa difficile stagione e l'Italia è pronta a fare la sua parte attraverso le sue imprese inviando la tecnologica necessaria per continuare a far funzionare la rete elettrica, siamo impegnati anche da questo punto per garantire un inverno non di tragedia per il popolo ucraino". Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani arrivando alla ministeriale esteri della Nato.

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
11:57

Piano blackout non funziona, Kiev oggi di nuovo nel buio

Kiev di nuovo al buio a partire da oggi: la società per l'energia elettrica ucraina Dtek ha annunciato questa mattina la ripresa delle interruzioni della corrente. "A partire da oggi a Kiev riprendono le interruzioni della corrente di emergenza, si sta facendo tutto il possibile per garantire l'elettricità a ciascun utente per 2-3 ore due volte al giorno. I programmi di blackout per la stabilizzazione non funzionano", ha reso noto Dtek, citata da Unian. "Non appena riusciremo a riequilibrare la situazione, torneremo al piano a orari", ha aggiunto la società. I blackout riprendono nella capitale per la prima volta dal 23 novembre.

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
11:50

"Putin perde e usa inverno come arma" secondo Stoltenberg

"Dall'inizio di questa brutale invasione stiamo assistendo al fallimento di Vladimir Putin" che "sta rispondendo con attacchi ancora più gravi alle infrastrutture del gas per privare gli ucraini di elettricità, acqua e riscaldamento" in modo da "usare l'inverno come arma". Lo ha dichiarato il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, al suo arrivo alla riunione dei ministri degli Esteri dell'Alleanza atlantica a Bucarest.

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
11:45

Stoltenberg (NATO): "Kuleba chiederà aiuto per ricostruire infrastrutture energia"

"Sono certo" che il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba oggi a Bucarest "sottolineerà la necessità di accelerare negli aiuti per quanto riguarda la ricostruzione delle infrastrutture energetiche dell'Ucraina", in particolare "le reti elettriche e del gas", prese di mira dall'artiglieria russa in vista dell'inverno. Lo dice il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, a margine della ministeriale Esteri a Bucarest.

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
11:29

Peskov: "Dialogo impossibile, Kiev lo rifiuta"

"Al momento è impossibile qualsiasi dialogo" tra Mosca e Kiev perché i colloqui "vengono rifiutati del tutto dal lato ucraino". Lo ha dichiarato in conferenza stampa il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. "L'operazione militare speciale continua", ha aggiunto Peskov.

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
11:11

Nella notte missili russi su città di Dnipro e Nikopol

Durante la notte le forze russe hanno sparato quattro missili sulle città di Dnipro e Nikopol senza causare vittime ma provocando "grave distruzione". Lo ha riferito il governatore di Dnipropetrovsk, Valentyn Reznichenko, citato dal Kyiv Independent. A Dnipro, in particolare, è stata colpita un'azienda locale nei cui locali si è sviluppato un incendio, che ora risulta spento. Nella regione di Donetsk, riferisce da parte sua l'ufficio della presidenza ucraina, un attacco russo ha causato un morto e due feriti.

A cura di Ida Artiaco
29 Novembre
11:05

Kiev, Orban usa l'Ucraina come ostaggio in rapporti con l'Ue

Il premier ungherese Viktor Orbán "sta giocando la sua partita con l'Unione europea e a volte usa l'Ucraina come ostaggio di questa relazione": lo ha detto il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, in un'intervista rilasciata a Politico ieri sera. Il ministro ha poi inviato un messaggio al popolo ungherese: "Qualunque cosa leggiate nei vostri media ufficiali, gli ucraini non hanno alcuna animosità nei confronti degli ungheresi. Siamo stati amici, siamo amici e saremo amici", ha detto: "Ma dobbiamo vincere questa guerra, ed è nell'interesse dell'Ungheria che l'Ucraina vinca".

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
10:58

Kiev: “Uccisi 480 soldati russi nelle ultime 24 ore”

Le Forze armate ucraine hanno rivendicato di aver ucciso 480 militari russi nelle ultime 24 ore, portando a 88.380 il numero dei soldati della Federazione morti dall'inizio della guerra. Lo ha reso lo Stato maggiore di Kiev in un post su Facebook.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
10:50

Mosca: “Negoziati possibili se Kiev discute nostre richieste”

Per avviare negoziati in vista di una soluzione del conflitto in Ucraina è necessaria la volontà politica di Kiev e la sua disponibilità a discutere le richieste di Mosca. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov citato dall'agenzia Tass.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
10:37

Ambasciatore russo in Vaticano: "indignazione" per le parole del Papa

Protesta ambasciatore russo in Vaticano per parole PapaL'ambasciatore russo presso il Vaticano, Alexander Avdeev, ha detto all'agenzia Ria Novosti di avere espresso alla Santa Sede "l'indignazione" di Mosca per le parole del Papa in un'intervista alla rivista ‘America' dei gesuiti relative ad atti di crudeltà delle truppe russe in Ucraina, in particolare di Buriati e Ceceni. "Ho espresso indignazione per tali insinuazioni e sottolineato che niente può far vacillare la coesione e l'unità del popolo multinazionale russo", ha affermato l'ambasciatore.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
10:28

Casa Bianca: “Putin cerca di mettere in ginocchio ucraini colpendo infrastrutture”

"È assolutamente spregevole quello che Putin sta facendo". Lo ha detto il portavoce del consiglio di Sicurezza della Casa Bianca, John Kirby, accusando il presidente russo di star "cercando di mettere gli ucraini in ginocchio" colpendo "principalmente infrastrutture civili che garantiscano alla gente quello di cui hanno bisogno affrontando un freddo inverno". "Sta cercando di mettere così gli ucraini in ginocchio perché non ci riesce a farlo sul campo di battaglia", ha aggiunto, sottolineando che ormai dopo nove mesi "avrebbe dovuto capire che non può mettere in ginocchio gli ucraini".

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
10:10

Intelligence britannica: “Russi hanno smesso di schierare gruppi tattici di battaglione”

"Negli ultimi tre mesi le forze russe hanno in gran parte smesso di schierare gruppi tattici di battaglione (Btg) in Ucraina perché hanno dimostrato alcune carenze durante le operazioni di combattimento ad alta intensità". Lo scrive l'intelligence britannica nel suo bollettino quotidiano su Twitter, aggiungendo che i Btg "hanno svolto un ruolo importante nella dottrina militare russa negli ultimi dieci anni e prevedono battaglioni integrati con una gamma completa di unità di supporto, inclusi veicoli corazzati, da ricognizione e, contrariamente alla comune pratica occidentale, d'artiglieria".

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
09:53

Kuleba a paesi Nato: “Produrre più armi ed essere meno dipendenti”

Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha invitato i paesi membri della Nato – che oggi e domani si riuniscono a Bucarest – a incrementare la produzione di armi, per assicurare una vittoria nella guerra contro la Russia. "Mentre combattiamo le battaglie di oggi, dobbiamo pensare a come combatteremo le battaglie di domani", ha dichiarato in un'intervista a ‘Politico' il capo della diplomazia ucraina, per il quale non sarà possibile vincere sul campo di battaglia a lungo termine senza investire in una rafforzata produzione bellica. Per Kuleba è essenziale "essere realisti" e smettere di dipendere da partner che potrebbero danneggiare, come è stata la Russia per l'Ucraina.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
09:38

Onu: “Da inizio guerra morti 6.655 civili”

Almeno 6.655 civili sono morti e altri 10.368 sono rimasti feriti in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa: lo ha reso noto oggi l'Onu, come riporta il Kyiv Independent. L'agenzia delle Nazioni Unite per i diritti umani sottolinea che i dati reali sono probabilmente molto più alti, anche perché molte segnalazioni di vittime civili devono ancora essere confermate.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
09:25

Stoltenberg: “Nato a fianco di Kiev per tutto il tempo necessario”

La Nato "è pronta a difendere ogni centimetro quadrato di territorio alleato". Lo ribadisce il segretario generale Jens Stoltenberg, a Bucarest dove è in programma per oggi l'incontro tra i ministri degli Esteri

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
09:14

I ministri degli Esteri della Nato si incontrano oggi in Romania

È previsto per oggi l'annuncio di nuovi aiuti finanziari "sostanziali" all'Ucraina da parte degli Stati Uniti. Gli aiuti sono necessari a far fronte ai danni causati dagli attacchi russi alle infrastrutture energetiche del paese. L'aiuto, che sarà dettagliato dal Segretario di Stato Antony Blinken a margine di una riunione della NATO nella capitale rumena Bucarest, "è sostanziale e non è la fine", ha detto lunedì un alto funzionario ai giornalisti, parlando a condizione di anonimato e senza fornire ulteriori dettagli. È infatti previsto per oggi l'incontro tra i ministri degli esteri della NATO a Bucarest, dove si discuterà del sostegno dell'alleanza all'Ucraina dopo l'invasione russa.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
09:03

Canada: “Sostegno NATO a Ucraina continuerà durante difficile inverno”

La NATO rimane fermamente impegnata a sostenere l'Ucraina durante un inverno "difficile". A dirlo, in un'intervista rilasciata al Guardian, il ministro degli Esteri canadese. “La Russia non è affatto al tavolo dei negoziati. E quindi il nostro obiettivo in questo momento è solo quello di rafforzare la posizione dell'Ucraina sul campo attraverso aiuti militari, condivisione di informazioni e sostegno finanziario", ha affermato Mélanie Joly. “Perché quando lo facciamo, in realtà rafforziamo la loro posizione al tavolo dei negoziati. Alla fine ci sarà una soluzione diplomatica. È stato così in ogni singolo conflitto. Ma non ci siamo ancora”.

Il fatto che la Russia abbia preso di mira le infrastrutture civili dell'Ucraina, in particolare le centrali elettriche, ha solo aumentato il sostegno degli alleati, ha affermato Joly. "Dobbiamo assicurarci che gli ucraini siano in grado di superare questo inverno difficile", ha detto, aggiungendo che i ministri dell'energia dei paesi della NATO stavano cercando soluzioni all'incombente crisi energetica.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
08:38

Kiev: “Forze Mosca stanno reclutando uomini in territori occupati”

Unità speciali della Guardia Russa sono arrivate nella regione occupata di Kherson, nell'Ucraina meridionale, per reclutare nuove leve da inviare al fronte: lo ha reso noto il Centro Nazionale della Resistenza ucraina, come riporta Ukrinform. Mosca intende effettuare una mobilitazione nei territori occupati ucraini, scrive l'agenzia di stampa nazionale del Paese, sottolineando che sono già arrivate sulla sponda sinistra del fiume Dnipro unità della polizia antisommossa russa (Omon) provenienti dal Daghestan. Con loro ci sono anche i dipendenti degli uffici di arruolamento militare delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk. "Gli occupanti non nascondono che il personale sarà coinvolto nell'arruolamento illegale dei residenti della regione con passaporto russo nel mese di dicembre", si legge nel rapporto del Centro, secondo cui non si può escludere che tutti gli uomini, non solo i possessori di passaporto russo, saranno richiamati. Il Centro Nazionale della Resistenza ha esortato i residenti dei territori occupati a lasciare la regione per non diventare una risorsa per la Russia.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
08:22

A Kiev ripristinato più del 50% degli impianti di fornitura calore colpito dai raid russi

Un totale di 316 impianti di erogazione di calore colpiti dagli attacchi russi sono già stati ripristinati in Ucraina, pari al 53,3% del numero totale di strutture danneggiate. Lo ha annunciato Naftogaz, la compagnia nazionale di petrolio e gas dell'Ucraina, citata da Ukrinform. "Nonostante i continui bombardamenti, l'Ucraina ha iniziato la stagione del riscaldamento: è stato avviato il 99,7% delle caldaie", afferma il rapporto. Gli sforzi – si precisa – sono ora concentrati sulla messa in funzione degli impianti di produzione di calore all'interno delle aree liberate della regione di Kharkiv e della regione di Kherson, dove la situazione rimane difficile.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
08:06

Sindaco Kiev: “Non permetteremo che Putin ci rubi Natale”

“Non permetteremo a Putin di rubarci il Natale”, così il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, annunciando che nella capitale verranno installati i tradizionali alberi per celebrare le festività. "Nessuno cancellerà Natale e Capodanno", ha assicurato. La capitale ucraina soffre di lunghi blackout a causa dei bombardamenti russi che hanno danneggiato le infrastrutture energetiche. Gli alberi di Natale non avranno quindi luminarie, ha sottolineato Sergey Kovalenko, alla guida della società Yasno che fornisce elettricità a Kiev, "ma saranno comunque festosi per tutti noi".

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
07:48

Stati Uniti: “Putin sfrutta l'inverno per mettere Ucraina in ginocchio”

"Vladimir Putin sta sfruttando l'inverno per mettere in ginocchio gli ucraini". Lo ha detto il portavoce del consiglio per la sicurezza nazionale americana, John Kirby, in un briefing con la stampa alla Casa Bianca. "Quello che sta facendo in questi settimane è assolutamente spregevole. Non che non lo sia stato prima ma attaccare infrastrutture civili è spregevole", ha sottolineato.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
07:29

Mosca trasferisce 15 mezzi antiaerea in Bielorussia

La Russia ha trasferito in Bielorussia almeno 15 sistemi missilistici terra-aria Tor-M2 e 10 veicoli di ingegneria militare. Lo rende noto Hajun, un gruppo bielorusso che monitora il movimento delle armi russe, citato dal Kyiv Independent.

A cura di Chiara Ammendola
29 Novembre
07:20

Le notizie di oggi sulla guerra Ucraina-Russia

"In questo giorno, così come in ogni giorno di Dio, gli occupanti hanno bombardato di nuovo Kherson e le comunità della regione. In una sola settimana, il nemico ha bombardato 30 insediamenti della regione di Kherson 258 volte. L'esercito russo ha anche danneggiato la stazione idrica di Mykolaiv", così in un messaggio nella notte il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha poi accusato i russi di provocare "nient'altro che di devastazione, questo è tutto ciò che si lasciano alle spalle. E quello che stanno facendo ora contro l'Ucraina è il loro tentativo di vendicarsi. Per vendicare il fatto che gli ucraini si sono ripetutamente difesi contro di loro. L'Ucraina non sarà mai un luogo di devastazione. L'Ucraina non accetterà mai ordini da questi compagni di Mosca".

A cura di Chiara Ammendola
3300 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni