Conflitto in Ucraina
30 Luglio 2022
07:01
AGGIORNATO30 Luglio

Le notizie del 30 luglio sulla guerra in Ucraina

Cosa è successo nel 157esimo giorno di guerra in Ucraina. Scambio di accuse sull'attacco a un carcere del Donetsk che ha provocato decine di vittime. Zelensky: "Strage compiuta dagli stessi russi per screditarci". Sia Kiev che Mosca aprono inchieste. Raid a Kharkiv e Mykolaiv, Il segretario di Stato Usa Anthony Blinken ha parlato per la prima volta con il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov: “Mosca rispetti l'accordo sul grano e accetti la proposta sullo scambio di detenuti"

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
30 Luglio
22:10

Podoliak: "L'Ucraina sta proteggendo il mondo civile al costo della vita si suoi cittadini migliori"

"Dimenticate la frase "a causa dell'Ucraina" quando si parla di aumento dei prezzi, fame o crisi energetica. È la Russia che ha iniziato la guerra e ha commesso un genocidio, che usa il gas come arma e fa morire di fame i paesi poveri. L'Ucraina protegge il mondo civile a costo della vita delle sue persone migliori" lo ha scritto su twitter Mykhailo Podolyak onsigliere del presidente dell'Ucraina

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
20:51

Kiev: Putin lavora a referendum annessione sud Ucraina'

‘Nei territori del sud dell'Ucraina occupati dai russi, il partito di Vladimir Putin, Russia Unita, è attivamente impegnato a preparare gli annunciati referendum con cui Mosca a settembre intende sancire l'annessione delle oblast di Kherson e Zaporizhzhia alla Federazione russa. Lo scrive l'agenzia ucraina Unian, secondo la quale si stanno preparando i seggi e anche le liste elettorali, ricordando come i residenti ucraini di quei territori "temporaneamente occupati dall'esercito russo, vengano minacciati di "deportazione" se non prenderanno parte al referendum, che Kiev definisce una pura mossa propagandistica. Da tempo, ricorda inoltre Unian, è in corso la distribuzione in loco di passaporti russi.

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
20:14

Usa: nessuna dubbio sul fatto che la Russia intendesse smantellare l'Ucraina

L'ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite ha affermato venerdì che non dovrebbero più esserci dubbi sul fatto che la Russia intendesse smantellare l' Ucraina, lo ha riferito Reuters. Linda Thomas-Greenfield ha detto al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che gli Stati Uniti stavano vedendo crescenti segnali della Russia che gettava le basi per tentare di annettere tutte le regioni ucraine orientali di Donetsk e Luhansk e le regioni meridionali di Kherson e Zaporizhzhia.

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
19:24

Mosca annuncia sanzioni contro funzionari e giornalisti neozelandesi

La Russia ha annunciato che avrebbe vietato a 32 funzionari e giornalisti neozelandesi di entrare nel suo territorio, in risposta a misure simili prese da Wellington contro Mosca per l'invasione dell'Ucraina , ha riferito l'Agence France-Presse. Tra quelli soggetti a sanzioni figurano il sindaco di Wellington, Andrew Foster; il sindaco di Auckland, Philip Goff; il comandante della marina neozelandese, il commodoro Garin Golding; e le giornaliste Kate Green e Josie Pagani, il ministero degli Esteri russo, ha affermato in una nota.

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
18:39

Blinken chiama Kuleba: "Russia responsabile delle atrocità contro il popolo ucraino"

"Il Segretario di Stato Usa Antony Blinken ha parlato ieri per telefono con il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba "per esprimere le sue condoglianze per la morte di oltre 50 detenuti ucraini avvenuta ieri mattina a Donetsk, controllata dalla Russia". E' quanto fa sapere il Dipartimento di Stato in una nota. "Il Segretario ha ribadito l'impegno degli Stati Uniti a ritenere la Russia responsabile delle atrocità commesse dalle sue forze contro il popolo ucraino". I due capi delle diplomazie americana e ucraina "hanno anche ribadito la necessità di una rapida attuazione dell'accordo per il trasporto di grano, negoziato dalle Nazioni Unite, tra Russia, Turchia e Ucraina". Blinken "ha espresso la speranza che le prime navi possano lasciare i porti ucraini senza ulteriori ritardi".

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
18:08

Kiev: "Evacuazione di massa obbligatoria dal Donetsk"

Le autorità ucraine hanno ordinato l'evacuazione di massa obbligatoria dalle zone ancora non occupate dai russi nella regione di Donetsk, in Donbass. Ad annunciarlo è stata la vicepremier, Irina Vereshchuk, spiegando che il governo è pronto a sistemare in nuovi alloggi tutti coloro che saranno costretti ad abbandonare le proprie abitazioni, "prima dell'inizio della stagione che prevede l'accensione dei riscaldamenti". Sono circa 200-220 mila le persone interessate al provvedimento, come riporta l'agenzia Unian; tra queste, 52 mila sono bambini. Kiev ha spiegato l'ordine col fatto che "non c'è un'adeguata fornitura di elettricità in quelle aree e che non ci sarà di fatto riscaldamento nella regione di Donetsk quest'inverno". Sui canali di propaganda russa, come quello del giornalista Vladimir Solovev, la notizia viene letta come "la rinuncia del presidente Zelensky al Donbass".

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
17:33

Kiev: "Mosca sia riconosciuta come sponsor del terrorismo"

Kiev risponde al post dell'ambasciata russa a Londra: "Leggete questo quando vi dicono che non si può isolare la Russia. Non c'è alcuna differenza tra i diplomatici russi che incitano a fucilare i prigionieri ucraini e i militari russi che lo fanno a Olenivka. Tutti loro partecipano a questi crimini e devono risponderne. È arrivato il momento di riconoscere la Russia come stato sponsor del terrorismo", ha dichiarato Oleh Nikolenko, portavoce del ministero degli esteri ucraino, con riferimento al messaggio pubblicato dalla sede diplomatica russa in Regno Unito nel quale si dice: "I militanti dell'Azov vanno impiccati".

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
16:54

Ambasciata russa in Gran Bretagna: "Militari dell'Azov vanno impiccati"

"I militanti dell'Azov meritano l'esecuzione, ma la morte non per fucilazione bensì per impiccagione, perché non sono veri soldati. Meritano una morte umiliante". È il tweet comparso sull'account dell'ambasciata russa in Gran Bretagna che ha provocato la veemente reazione dell'Ucraina. Il social media ha pubblicato un avviso prima del post affermando: "Questo tweet ha violato le regole sulla condotta relativa all'odio. Tuttavia, Twitter ha stabilito che potrebbe essere nell'interesse del pubblico che rimanga accessibile".

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
16:11

L'Ucraina chiede alle Nazioni Unite e alla Croce Rossa di indagare sulla morte dei prigionieri a Yelenovka

L'Ucraina chiede alle Nazioni Unite e alla Croce Rossa di indagare sulla morte di oltre 50 prigionieri di guerra ucraini nei territori occupati. La Croce Rossa ha detto che stavano cercando di accedere alla prigione bruciata per aiutare con l'evacuazione e aiutare i feriti. Ucraina e Russia si accusano a vicenda di aver attaccato una colonia con prigionieri a Yelenovka.

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
15:38

Mosca pubblica lista 50 prigionieri ucraini uccisi in bombardamento

Il ministero della Difesa di Mosca ha pubblicato una lista contenente i nomi di 50 prigionieri di guerra rimasti uccisi ed altri 73 feriti nell'attacco missilistico sul carcere di Olenivka, nella regione di Donetsk, dove erano rinchiusi i detenuti ucraini. Questa mattina erano stati recuperati i corpi senza vita di 48 persone, mentre altre due sono morte durante il trasferimento in ospedale. Secondo quanto affermato dal Cremlino, i feriti vengono attualmente curati. Il ministero ha addossato la responsabilità dell'attacco a Kiev: "L'intera responsabilità politica, criminale e morale per il bagno di sangue ricade personalmente su Zelensky, il suo regime criminale e Washington quale suo sostenitore".

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
14:59

Bombe fanno strage alla fermata dell'autobus a Nikolaev, sette morti

Sale a sette il numero delle vittime del bombardamento di venerdì su uno scalo di Nikolaev. Ne ha scritto il sindaco Alexander Senkevich secondoil quale altre due vittime sono morte in ospedale. In totale, ieri 19 persone hanno chiesto assistenza medica, ha scritto il capo della città. Nella notte Nikolaev è stata sottoposto a un nuovo lancio di razzi dalle truppe russe. Secondo Senkevich, le case in due distretti della città sono state danneggiate: finestre e porte sono state rotte, i balconi sono stati distrutti.

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
14:15

Kiev: nave con grano ucraino rubato è entrata nel porto di Tripoli

L'ambasciata dell'Ucraina in Libano ha detto che una nave con grano e orzo rubati in ucraina è ormeggiata oggi a Tripoli. Il ministero degli Esteri ucraino afferma che il suo carico è stato rubato dalle truppe russe. "La nave è arrivata da un porto della Crimea chiuso al traffico internazionale con 5.000 tonnellate di orzo e 5.000 tonnellate di grano sequestrate, come sospettiamo, dalle scorte ucraine", ha affermato una fonte dell'ambasciata citata Reuters.

A cura di Antonio Palma
30 Luglio
13:13

Kiev: "Onu e Croce Rossa indaghino sulla strage al carcere dei prigionieri Azov"

I vertici della Difesa ucraina chiedono all'Onu e alla Croce Rossa internazionale di inviare una missione di ispezione nel carcere di Olenivka, dopo l'esplosione della scorsa notte in cui sono morti una cinquantina di prigionieri ucraini, compresi dei combattenti del reggimento Azov. È quanto si legge in un comunicato congiunto di delle Forze armate, dei servizi di sicurezza e del commissario parlamentare per i diritti umani, Dmytro Lubinets. Il comunicato, citato da Ukrinform, scrive che un'esplosione ha scosso la scorsa notte l'ex colonia penale 210 di Olenivka, nel Donbass occupato dai russi. Secondo fonti russe sono morti oltre 50 soldati ucraini prigionieri, mentre il numero dei feriti è incerto.

La Croce Rossa ha affermato di aver richiesto l'accesso per determinare la salute e le condizioni delle persone in prigione al momento dell'attacco.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
12:53

Mosca: "Bilancio raid ucraino a carcere è di 50 morti e 73 feriti"

"È di 50 prigionieri ucraini uccisi e 73 gravemente feriti in un attacco missilistico a una struttura di detenzione preventiva vicino a Olenivka. Lo ha dichiarato il portavoce del Ministero della Difesa russo Igor Konashenkov durante un briefing. "Secondo le informazioni aggiornate al 30 luglio, 50 ucraini – afferma Mosca – sono stati uccisi in un attacco missilistico. I resti di 48 prigionieri di guerra ucraini sono stati trovati e recuperati da sotto le macerie della struttura di detenzione preventiva. Altri due prigionieri di guerra ucraini sono morti per le gravi ferite riportate mentre venivano trasportati in una struttura medica. Un totale di 73 prigionieri di guerra ucraini con gravi ferite sono stati portati in strutture mediche. È stata fornita loro l'assistenza medica necessaria". Mosca rinnova l'accusa a Kiev di essere l'autore del bombardamento:  "Tutta la responsabilità politica, criminale e morale per il sanguinoso massacro degli ucraini è personalmente del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, del suo regime criminale e di Washington che li sostiene", ha dichiarato Konashenkov.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
11:49

Borrell: "Da Russia atti inumani, sono crimini di guerra"

"L'Unione europea condanna con la massima fermezza le atrocità commesse dalle forze armate russe" e condanna "nei termini più forti possibili" l'attacco al carcere di Olenivka e l'evirazione, ripresa in un filmato, di un prigioniero ucraino. Lo dichiara l'Alto Rappresentante Ue per la Politica Estera, Josep Borrell.  "Questi atti inumani e barbari rappresentano gravi violazioni delle Convenzioni di Ginevra e del loro Protocollo aggiuntivo e costituiscono crimini di guerra. Gli autori dei crimini di guerra e di altre gravi violazioni, così come i funzionari governativi e i rappresentanti militari responsabili, saranno chiamati a risponderne. L'Unione europea sostiene attivamente tutte le misure volte a garantire la responsabilità per le violazioni dei diritti umani e del diritto umanitario internazionale commesse durante l'aggressione russa in Ucraina", aggiunge Borrell.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
11:20

Per Mosca è "difficile" applicare l’accordo sul grano

Secondo il rappresentante russo al Consiglio di sicurezza dell’Onu l’intesa per lo sblocco dell’export di grano dai porti ucraini del Mar Nero è di difficile applicazione perché in quei porti continuano ad arrivare dall’Occidente "armi pesanti. È difficile essere in grado di sostenere la piena attuazione di questi accordi se le armi pesanti continuano a essere consegnate in quei porti", ha osservato Dmitri Polianskiy, vice ambasciatore russo alle Nazioni Unite, in una riunione a Palazzo di Vetro dedicata alla guerra in Ucraina.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
10:54

Sindaco Kharkiv: "Russi hanno colpito nella notte una scuola"

I russi hanno bombardato stanotte Kharkiv e hanno puntato su un edificio scolastico di 3 piani dove è scoppiato un incendio su larga scala. Lo denuncia il sindaco Ihor Terekhov su Telegram, come riporta Ukrainska Pravda. "Sono stati lanciati fino a tre razzi contro la scuola. L'edificio centrale è stato distrutto, l'incendio è stato grande, ma i nostri soccorritori ci sono riusciti", afferma il sindaco.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
10:25

Bombardamenti russi su Mykolaiv, un morto e 6 feriti

Una persona è morta e altre 6 sono rimaste ferite a causa dei bombardamenti russi avvenuti nella notte nella zona di Mykolaiv. Lo riferisce il capo dell'amministrazione militare regionale di Mykolaiv Vitaly Kim su Telegram. Secondo quanto si apprende, molti edifici hanno subito danni significativi a causa dei bombardamenti.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
10:20

Colloquio Kuleba-Blinken, focus su aiuti militari e economici

Gli aiuti militari ed economici all'Ucraina sono stati al centro di un colloquio telefonico tra il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ed il segretario di Stato americano, Antony Blinken. "Abbiamo deciso di rafforzare ulteriormente l'Ucraina militarmente ed economicamente e ci siamo concentrati sui prossimi passi pratici che consentiranno all'Ucraina di portare l'invasione russa al fallimento", ha dichiarato Kuleba su Twitter, aggiungendo di essere stato aggiornato da Blinken sul colloquio avuto con il suo omologo russo, Sergei Lavrov.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
10:06

Papa Francesco: "Vorrei andare in Ucraina, Kazakhstan, Sud Sudan, Congo"

"Io ho detto che in Ucraina vorrei andarci, vediamo adesso cosa trovo quando arrivo a casa. In Kazakhstan per il momento mi piacerebbe andare. È un viaggio tranquillo, senza tanto movimento. Per il momento tutto rimane. Anche devo andare in Sud Sudan, prima che nel Congo, perché è un viaggio con l'arcivescovo di Canterbury e il vescovo della Chiesa di Scozia, tutti e tre insieme, tutti e tre abbiamo fatto il ritiro due anni fa. Poi il Congo, sarà l'anno prossimo, perché la stagione delle piogge, speriamo. Io ho tutta la buona volontà, ma vediamo la gamba cosa dice". Così il Papa ai cronisti sui suoi prossimi possibili viaggi durante il volo di ritorno dal Canada.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
09:55

Gazprom sospende le forniture di gas alla Lettonia

Il gigante russo del gas Gazprom ha annunciato di aver sospeso le forniture di gas alla Lettonia in seguito alle tensioni tra Mosca e l'Occidente sul conflitto in Ucraina e alle sanzioni senza precedenti dell'Ue contro la Russia. "Oggi Gazprom ha sospeso le forniture di gas alla Lettonia, a causa della violazione delle condizioni di acquisto del gas", si legge in un comunicato della società russa su Telegram.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
09:26

Rappresentante Usa all'Onu: "La Russia vuole dissolvere l’Ucraina dalla mappa del mondo"

L’ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite ha dichiarato che non ci sono più dubbi sul fatto che la Russia intenda smantellare l’Ucraina "e dissolverla completamente dalla mappa del mondo". Linda Thomas-Greenfield, la rappresentante permanente degli Usa alle Nazioni Unite, ha dichiarato venerdì al palazzo di vetro che ci sono chiari segni che la Russia stia gettando le basi per tentare di annettere tutte le regioni orientali ucraine di Donetsk e Luhansk e le regioni meridionali di Kherson e Zaporizhzhia, "eleggendo funzionari delegati illegittimi nelle aree controllate con l’obiettivo di indire finti referendum o decretarne l’adesione alla Russia". Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha dichiarato che questo è l’obiettivo dello sforzo bellico della Russia.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
08:50

Il prigioniero castrato e la strage di Yelenovka: perché la versione russa non sta in piedi

I russi dicono che il prigionieri ucraini a Yelenovka sono stati uccisi da missili americani e che il video del soldato castrato con un taglierino da un miliziano ceceno è un falso: i motivi per cui non possiamo credere a nessuna delle due versioni.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
08:36

Cnn: "Russia propone agli Usa scambio con due detenuti"

In cambio della liberazione degli americani Brittney Griner e Paul Wheelan, la Russia ha chiesto agli Stati Uniti il rilascio di due prigionieri: il famigerato ‘mercante della morte' Viktor Bout e l'ex spia dell'Fsb, i servizi interni, Vadim Krasikov, condannato in Germania all'ergastolo per l'omicidio di un combattente ceceno. Lo rivelano diverse fonti alla Cnn. La richiesta sarebbe stata presentata a inizio mese attraverso canali informali.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
08:22

Intelligence Gb: "Respinti attacchi russi su linea fronte Donetsk"

"È probabile che l'Ucraina abbia respinto con successo attacchi russi di piccola scala dalla linea del fronte da tempo stabilita vicino la città di Donetsk, nel Donbass". È quanto si legge nell'ultimo bollettino dell'intelligence militare britannica.

Nello stesso dossier si legge che è "molto probabile" che le forze russe abbiano allestito "due ponti di barche e un sistema di traghetti" nell'area di Kherson "per compensare il fatto che i vicini ponti siano stati danneggiati nei recenti attacchi".

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
08:05

Kiev: "Oltre 100 soldati russi uccisi in scontri Kherson"

Il comando meridionale dell'esercito di Kiev ha riferito in una nota che oltre 100 soldati russi sono stati uccisi nei combattimenti di ieri nella regione di Kherson, obiettivo della controffensiva ucraina nel Sud del Paese.

Durante gli scontri, si legge ancora nella nota, sono stati distrutti sette carri armati e due depositi di munizioni russi.  Yuri Sobolevsky, vicegovernatore dell'amministrazione regionale installata dai russi, che hanno conquistato Kherson nelle prime fasi dell'invasione, ha esortato i residenti a stare lontano dai depositi di munizioni russe. "L'esercito ucraino si sta riversando contro i russi e questo è solo l'inizio", ha scritto Sobolevsky su Telegram.

A cura di Ida Artiaco
30 Luglio
07:59

Missili su carcere: sia Kiev che Mosca aprono indagine

Sia la Russia che l'Ucraina hanno avviato un'inchiesta penale per appurare la responsabilità dei colpi di artiglieria che avrebbero ucciso almeno 40 prigionieri di guerra ucraini detenuti in un carcere nel villaggio di Olenivka, nella regione di Donetsk. Ognuno dei due paesi accusa l'altro di essere responsabile.

A cura di Susanna Picone
30 Luglio
07:40

Dieci navi cariche di grano pronte a partire da Odessa e Chornomorsk

Sono 17 le navi che sono state caricate di grano nei porti ucraini di Odessa e Chornomorsk, dieci delle quali sono pronte a partire nell'ambito dell'accordo di Istanbul. Lo ha reso noto il ministero ucraino delle Infrastrutture.

A cura di Susanna Picone
30 Luglio
07:19

Lavrov: “Inondare Ucraina con armi Usa e Nato prolunga il conflitto"

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov ha detto al segretario di Stato americano Anthony Blinken che "inondare l'Ucraina con armi statunitensi e della Nato non farà che prolungare il conflitto e comporterà numerose vittime". Lo ha reso noto il ministero degli Esteri russo citato dalla Tass.

A cura di Susanna Picone
30 Luglio
07:03

Russia Ucraina, le notizie di oggi sulla guerra

Sono trascorsi 157 giorni da quando la Russia ha invaso l’Ucraina. Sia Mosca che Kiev hanno avviato un'inchiesta penale per appurare la responsabilità dei colpi di artiglieria che avrebbero ucciso almeno 40 prigionieri di guerra ucraini detenuti in un carcere nella regione di Donetsk. Zelensky: "Strage compiuta dagli stessi russi per screditarci". Ieri il segretario di Stato Usa Anthony Blinken ha parlato per la prima volta con il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov: “Mosca rispetti l'accordo sul grano e accetti la proposta sullo scambio di detenuti”.

A cura di Susanna Picone
2810 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni