Conflitto in Ucraina
25 Luglio 2022
06:01
AGGIORNATO25 Luglio

Le notizie del 25 luglio sulla guerra in Ucraina

Cos'è successo nel 152esimo giorno di guerra in Ucraina. Kiev: "Primo export di grano ucraino entro questa settimana". Lavrov: "L'accordo non ferma le operazioni militari russe". Intanto Kiev ha ricevuto i primi tre panzer Gepard inviati dalla Germania. Gazprom: "Da domani riduzione al 20% del flusso di gas da Nord Stream". Berlino: "Nessuna ragione tecnica". L'Ue: "La conferma della necessità dei tagli".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
25 Luglio
21:57

Onu: dall'inizio della guerra in Ucraina, 5.237 civili sono morti e 7.035 persone sono rimaste ferite.

L'ONU ha pubblicato lunedì nuovi dati sulle perdite tra la popolazione civile ucraina. Questi sono solo casi confermati e l'ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite ammette che i loro dati non sono completi. Dal 24 febbraio, a causa delle ostilità, 5.237 civili ucraini sono stati uccisi e 7.035 residenti ucraini sono rimasti feriti per diretta conseguenza della guerra. La maggior parte delle persone uccise si trovava a Mariupol (regione di Donetsk), Izyum (regione di Kharkiv), Lisichansk, Popasna e Severodonetsk (regione di Luhansk). Il picco è stato a marzo, quando  sono morte 3.120 persone.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
21:05

Francia, indagati per riciclaggio oligarchi russi vicini a Putin

La Procura nazionale delle finanze francese ha avviato un'indagine sui beni acquisiti nell'Esagono da oligarchi russi vicini al presidente Vladimir Putin. Il fascicolo aperto il primo luglio, ma confermato solo oggi dalle autorità dopo le indiscrezioni riportate dal giornale Le Parisien, mira a fare luce su un giro di "riciclaggio di denaro, reati di corruzione, appropriazione indebita di fondi pubblici ed evasione fiscale aggravata". Le indagini fanno seguito alla denuncia presentata a fine maggio dalla Ong Transparency International sui possibili guadagni illeciti da parte di "uomini d'affari e alti funzionari vicini al presidente russo". Secondo l'ong, che non ha fornito i nomi delle persone coinvolte per "evitare rappresaglie", l'elaborato sistema "si estende con ramificazioni fino alla Francia, in particolare nel settore immobiliare, per mancanza di vigilanza degli intermediari".

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
20:26

Stop a gas russo: Siemens nega legame tra turbine e riduzione delle forniture di Gazprom

Siemens Energy ha affermato che la turbina rinnovata in Canada, che secondo Mosca sta limitando la capacità del gasdotto Nord Stream a causa di ritardi nella consegna, è pronta per la consegna in Russia, ma Gazprom deve fornire i documenti doganali affinché ciò avvenga. "Il trasporto della turbina può iniziare immediatamente. Le autorità tedesche hanno fornito a Siemens Energy tutti i documenti necessari per l'esportazione della turbina in Russia all'inizio della scorsa settimana", ha affermato l'azienda a Reuters, aggiungendo: "Gazprom lo sa. Tuttavia, non ci sono documenti doganali per l'importazione in Russia. Gazprom, in quanto cliente, è obbligata a fornirli". "Il governo canadese ha già concordato che le turbine, servite da Siemens Energy a Montreal, possano essere trasportate dal Canada alla Germania. Pertanto, al momento non vediamo un collegamento tra la turbina e la riduzione delle forniture di gas" conclude l'azienda.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
20:01

Onu: tra pochi giorni partiranno le prime navi con grano dall'Ucraina

"Le prime navi con i carichi di grano potranno  lasciare i porti ucraini del Mar Nero entro pochi giorni£lo ha affermato il portavoce delle Nazioni Unite Farhan Haq. "Dalla firma dell'accordo, le parti dell'accordo e le Nazioni Unite hanno mantenuto contatti costanti, anche ieri. Tutte le parti hanno riaffermato il loro impegno per l'accordo", ha affermato in un briefing. Il rappresentante delle Nazioni Unite ha aggiunto che il centro di coordinamento congiunto di Istanbul, che coinvolgerà tutte le parti dell'accordo, si collegherà con l'industria marittima e pubblicherà procedure dettagliate per le navi nel prossimo futuro.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
19:39

Gas, Ue: "Annuncio Gazprom conferma necessità tagli, target -15%"

"L'annuncio di Gazprom di una riduzione dei flussi di gas attraverso Nord Stream è esattamente il tipo di scenario a cui si riferiva la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, la scorsa settimana e che ha portato lei e il Collegio a fare la proposta di solidarietà per risparmiare gas". Lo afferma il portavoce della Commissione, Eric Mamer. "Questo sviluppo convalida la nostra analisi. Ci auguriamo quindi che domani il Consiglio adotti una risposta adeguata", aggiunge. Più possibilità di deroghe, modifiche al meccanismo di allerta energetica ma nessuna apertura al target del 15% per la riduzione della domanda di gas. Domani, a quanto riferisce un alto funzionario Ue, sarà questo a grandi linee il piano sull'emergenza gas che approderà al Consiglio Affari Energia. "Nell'ultima bozza l'allerta può essere proposta dalla Commissione ma va approvata dalla maggioranza qualificata al Consiglio Ue o può essere richiesta da 5 Paesi membri", spiega la fonte europea, precisando che la presidenza ceca "non ha intenzione di abbassare il target del 15%".

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
18:59

Podolyak: "Viaggio Lavrov in Africa quintessenza sadismo russo"

"Il viaggio di Lavrov in Africa è la quintessenza del sadismo russo. Organizzi una fame artificiale e poi vai a rallegrare la gente. Con una mano si firma l'iniziativa di Istanbul, con l'altra si attacca il porto di Odessa. Recluti musulmani nel tuo esercito, ma spari alle moschee in Ucraina". Lo scrive Mikhaylo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, parlando della missione in Africa del ministro degli Esteri russo. "Che Mosca lo voglia o no, il grano ucraino arriverà nel mondo. Sappiamo bene cos'è una carestia artificiale prescritta dagli sceneggiatori al Cremlino, quindi rispettiamo responsabilmente gli accordi. Tutto ciò che serve è che la Russia smetta di mentire e inizi ad adempiere agli impegni presi a Istanbul", continua Podolyay.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
18:34

La Slovacchia potrebbe trasferire 11 MiG-29 in Ucraina entro la fine di agosto

La Slovacchia potrebbe trasferire 11 MiG-29 in Ucraina entro la fine di agosto, lo riporta la bbc. In futuro, è probabile che l'Ucraina riceva caccia F-16 usati, il cui programma di addestramento per piloti ucraini è attualmente in fase di approvazione da parte del Congresso degli Stati Uniti. Non si sa quando ciò accadrà, dal momento che il programma stesso non è stato ancora definitivamente approvato.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
17:56

Germania: "Nessuna ragione tecnica per taglio gas da parte di Gazprom"

Il governo tedesco ha affermato che  Gazprom non ha alcuna giustificazione tecnica per il taglio delle forniture attraverso il gasdotto Nord Stream, che la società ha annunciato oggi. "Abbiamo preso nota dell'annuncio. Secondo le nostre informazioni, non c'è alcuna ragione tecnica che giustifichi una riduzione delle forniture". Lo dice il portavoce del ministero dell'Economia tedesco commentando la comunicazione resa da Gazprom su una imminente riduzione del flusso di gas verso l'Europa attraverso il gasdotto Nord Stream 1.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
17:34

Droni russi abbattuti a Volyn: frammenti sulle casa: un morto e diversi feriti

I frammenti di due droni russi abbattuti da Kiev sono caduti su una casa a Volyn, nell'Ucraina occidentale, facendo  un morto e diversi feriti. "Due UAV nemici sono stati rilevati nella direzione nord-occidentale, che sono entrati nello spazio aereo dell'Ucraina dalla Bielorussia e hanno condotto una ricognizione aerea di oggetti nella regione di Volyn", ha affermato il comando ucraino.

Per distruggere i droni, un caccia è stato fatto decollare e anche il sistema di difesa aerea ha funzionato. "I droni sono stati distrutti, ma i frammenti sono caduti su un edificio residenziale", ha affermato il comando ucraino. Il capo dell'amministrazione regionale ha affermato che una persona è morta nella caduta di detriti e altre son rimaste ferite.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
16:57

Gazprom: "Da domani riduzione al 20% del flusso di gas da Nord Stream"

Gazprom starebbe riducendo ulteriormente le forniture verso la Germania attraverso il gasdotto Nord Stream 1 nel Mar Baltico. A partire da domani il flusso scenderà al 20% della capacità totale, ovvero 33 milioni di metri cubi al giorno. Lo riportano diversi media, citando una comunicazione della stessa Gazprom. Il motivo sarebbe il fermo per riparazione di un'altra turbina.

In precedenza infatti il gigante russo del gas Gazprom ha confermato di aver ricevuto dal Canada i documenti per la restituzione della turbina Siemens per il gasdotto Nord Stream, ma ha affermato che non eliminano i rischi legati alle sanzioni e "sollevano ulteriori domande". "Gazprom ha ricevuto i documenti della società Siemens presentati dalle autorità canadesi, li ha studiati, ma è costretta a notare che non eliminano i rischi sopra menzionati e sollevano ulteriori questioni", ha dichiarato la società in una nota.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
16:31

L'UE ha stanziato un prestito di 1 miliardo di euro per l'Ucraina

L'Unione europea ha stanziato un prestito di 1 miliardo di euro per l'Ucraina, lo ha comunicato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. "La Banca Europea per gli Investimenti, con il sostegno al bilancio dell'Unione Europea, ha approvato lo stanziamento di finanziamenti per l'Ucraina per 1,59 miliardi di euro, di cui 1 miliardo sarà emesso immediatamente", ha scritto su Twitter. Von der Leyen spiega che il denaro sarà utilizzato per ripristinare le infrastrutture, nonché per sostenere progetti nel campo dell'energia, dei trasporti e dell'istruzione.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
16:06

Lavrov: "Accordo sul grano non ferma le operazioni militari russe"

Non c'è nulla nell'accordo sull'esportazione del grano dai porti ucraini che impedisca alla Russia di continuare la sua cosiddetta "operazione speciale" e di colpire obiettivi militari. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, in conferenza stampa a Oyo durante la sua visita nella Repubblica del Congo. "I nostri colleghi occidentali, in linea di principio, sono già diventati abili nel presentare qualsiasi notizia in modo distorto, esclusivamente nella forma in cui può essere usata contro la Federazione Russa, il che non mi sorprende più", ha detto Lavrov a proposito del recente attacco russo nel porto di Odessa. "Se si parla dell'episodio che ha avuto luogo a Odessa, allora non c'è nulla negli obblighi che la Russia ha assunto, anche nell'ambito degli accordi firmati il 22 luglio a Istanbul, che ci vieterebbe di continuare un'operazione militare speciale, la distruzione di un'infrastruttura militare e altri obiettivi militari", ha sottolineato Lavrov.

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
15:27

Zelensky ha licenziato il vice segretario del Consiglio di sicurezza nazionale dell'Ucraina

Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha licenziato Ruslan Demchenko dalla carica di vicesegretario del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale. Lo afferma il decreto pubblicato sul sito ufficiale del Presidente. Lo scorso autunno, diversi media ucraini hanno accusato Demchenko di fare pressioni per gli accordi di Kharkiv sulle condizioni perché la flotta russa fosse di base nel Mar Nero a Sebastopoli nel 2010, sotto Yanukovych. Tuttavia, è stato poi difeso dal segretario del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale Oleksiy Danilov e dal comandante dell'esercito ucraino Valery Zaluzhny. Nelle ultime settimane, Zelensky ha rimosso dall'incarico il capo della SBU Ivan Bakanov e il procuratore generale Irina Venediktova

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
14:25

Kiev: "Primo export di grano ucraino entro questa settimana"

L'Ucraina prevede di iniziare a esportare grano via mare già questa settimana, con un primo viaggio da Chornomorsk. Lo ha reso noto un ministro di Kiev. "Riteniamo che entro le prossime 24 ore saremo pronti a lavorare per riprendere l'export dei prodotti agricoli dai nostri porti. Stiamo parlando del porto di Chernomorsk. Sarà il primo. Poi ci saranno il porto Odessa e il porto "Pivdenny, ha  dichiarato infatti oggi il vice ministro delle Infrastrutture dell'Ucraina Yuriy Vaskov durante un briefing a Kiev. La data fissata è il prossimo il 27 luglio

A cura di Antonio Palma
25 Luglio
13:31

Il Regno Unito ospiterà l’Eurovision 2023 al posto dell’Ucraina

La European Broadcasting Union (EBU) e la BBC hanno confermato che l’Eurovision Song Contest 2023 sarà ospitato nel Regno Unito per conto del Paese vincitrice di quest’anno, l’Ucraina dei Kalush Orchestra: “L’Eurovision Song Contest 2023 non sarà in Ucraina ma a sostegno dell’Ucraina. Siamo grati ai nostri partner della BBC per averci mostrato solidarietà”.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
13:00

Von der Leyen: "Sull'emergenza gas ci sia solidarietà Ue"

"Anche gli Stati membri che non acquistano quasi mai gas russo non possono sfuggire agli effetti di un potenziale blocco delle forniture sul nostro mercato interno. Per questo è importante che tutti gli Stati membri frenino la domanda, che tutti immagazzinino di più e condividano" le riserve "con i membri più colpiti". Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, in un'intervista alla Dpa rilanciata dai media tedeschi. Von der Leyen, in vista del Consiglio Affari Energia di domani, ha fatto appello alla "solidarietà" dei Paesi Ue sul piano gas.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
12:51

Kiev ha ricevuto primi tre panzer Gepard da Berlino

L'Ucraina ha ricevuto i primi tre panzer del tipo Gepard inviati dalla Germania. Lo ha reso noto il governo di Kiev, secondo quanto riportano alcuni media tedeschi fra cui l'emittente televisiva Ntv.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
12:33

Perché Putin potrebbe dichiarare vittoria in Ucraina prima del 7 ottobre

Secondo Garry Kasparov, ex campione mondiale di scacchi e oppositore del Cremlino, Putin potrebbe dichiarare la vittoria sull'Ucraina prima del prossimo 7 ottobre, giorno in cui compirà 70 anni.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
12:16

Il Cremlino assicura che Mosca "non è interessata" al taglio delle forniture di gas

Il Cremlino assicura che la Russia "non è interessata" al taglio delle forniture di gas all'Europa.

"La Russia non è interessata a questo", ha detto il portavoce della presidenza russa, Dmitry Peskov, nella sua conferenza stampa quotidiana, rispondendo indirettamente alle dichiarazioni fatte in alcune capitali europee su tale rischio. Peskov ha aggiunto che Mosca è un fornitore di gas "responsabile", nonostante quanto viene ventilato a Bruxelles, Berlino e Washington.

"La Russia è stata e rimane un Paese che garantisce ampiamente la sicurezza energetica dell'Europa". Allo stesso tempo, ha sottolineato che "se l'Europa continua la strada dell'adozione di restrizioni e sanzioni insensate, che si ripercuotono su se stessa, la situazione è diversa. Ma ripeto, la Russia non è interessata a questo".

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
12:14

Cremlino: "Attacchi a Odessa non ostacolano export di grano"

Le esportazioni di grano ucraino dal porto di Odessa andranno avanti in conformità con l'accordo sponsorizzato dalle Nazioni Unite, nonostante i bombardamenti russi sulle infrastrutture portuali, ha dichiarato il Cremlino. I bombardamenti "sono rivolti solo alle infrastrutture militari". Non è assolutamente legato alle infrastrutture utilizzate per l'attuazione dell'accordo sulle esportazioni di grano, per questo non può e non deve ostacolare l'inizio del processo di carico", ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
11:23

Lavrov: "Pronti a negoziare su altri temi ma dipende da Kiev"

Il governo russo è disposto a negoziare con Kiev su "varie questioni" dopo l'accordo per le esportazioni di grano dall'Ucraina, ma la ripresa del processo negoziale non dipende da Mosca. Lo ha sottolineato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, dopo i colloqui avuti al Cairo con il suo omologo egiziano, Sameh Shoukri. "Noi non abbiamo alcun pregiudizio nel riprendere i negoziati su una serie più ampia di questioni, ma non dipende da noi", ha detto Lavrov.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
10:58

Zelensky: "Stiamo liberando i territori del Sud"

"Nonostante le dichiarazioni degli occupanti russi, l'Ucraina sta liberando i suoi territori nel sud". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo discorso di ieri sera. "Gli occupanti hanno cercato di prendere piede nella regione di Kherson – ha aggiunto – hanno rilasciato varie dichiarazioni audaci, ma le nostre forze armate stanno avanzando passo dopo passo in tutta la regione".

Zelensky ha anche commentato l'attacco missilistico russo al porto di Odessa, definendolo "un duro colpo dal punto di vista politico alla stessa Russia: se qualcuno nel mondo volesse ancora dire che c'è bisogno di un qualche tipo di dialogo con la Russia e di accordi, i russi stessi hanno distrutto la possibilità stessa di fare dichiarazioni di questo tenore".

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
10:52

Consigliere Zelensky: "Disavanzo di bilancio a 50 miliardi entro fine anno"

Il disavanzo di bilancio dell'Ucraina dovrebbe raggiungere i 50 miliardi di dollari entro la fine dell'anno, pari al 30-35 per cento del Pil del Paese. Lo ha affermato il consigliere economico
presidenziale ucraino, Oleg Ustinenko, in un briefing. "Il nostro bilancio statale ha un deficit mensile di circa 5 miliardi di dollari. E avevamo pianificato che sarebbe stato di 7 miliardi di dollari per l'intero anno", ha sottolineato Ustinenko. "Questo è un deficit molto grande. Un tale deficit è un problema causato dalla guerra", ha aggiunto il consigliere.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
10:10

Referendum su adesione alla Russia a Zaporizhzhia e Kherson a settembre secondo i media

Si terrà molto probabilmente a settembre a Kherson e Zaporizhzhia il referendum sull'adesione alla Russia delle due regioni ucraine occupate. Lo ha annunciato Vladimir Rogov, uno dei funzionari dell'amministrazione filo-russa di Zaporizhzia, all'agenzia di stampa Ria Novosti.

"Il referendum si terrà nella prima metà di settembre. Non voglio ancora precisare la data. Si stanno formando le commissioni elettorali", ha dichiarato Rogov, aggiungendo che il voto si terrà
nelle due regioni "in contemporanea". Al momento, precisa l'agenzia, la questione principale da risolvere è stilare le liste di elettori, dal momento che molte persone hanno lasciato le due regioni.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
09:57

Zelensky: "Mosca trova sempre il modo di non attuare accordi"

L'attacco contro Odessa "dimostra solo una cosa: non importa cosa la Russia dice e promette, troverà sempre il modo di non attuarlo". Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un video postato sabato su telegram dopo il raid sulla città portuale all'indomani della firma dell'accordo sull'export di grano.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
09:40

Attacco a Kharkiv, distrutta casa della cultura e una scuola

Stanotte i russi hanno attaccato Chuhuiv, nella regione di Kharkiv, colpendo la casa della cultura, una scuola e altri edifici che sono andati completamente distrutti. I soccorritori hanno estratto delle persone ferite dalle macerie. Altri abitanti del villaggio si sono rifugiati nei seminterrati delle loro abitazioni. Lo scrive l'agenzia di stampa ucraina Unian.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
09:19

Nella regione di Mykolaiv bombardamenti russi feriscono un bambino di 7 anni

Un bambino di sette anni è rimasto ferito in seguito ai bombardamenti russi effettuati nelle ultime 24 ore nella regione di Mykolaiv, nell'Ucraina meridionale. Lo ha dichiarato questa mattina il capo dell'amministrazione militare regionale di Mykolaiv, Vitaly Kim, sul proprio canale Telegram. "Intorno alle 3:00, è iniziato il bombardamento del villaggio di Mishkovo-Pogorilov. Secondo le prime informazioni, un bambino di 7 anni è rimasto ferito. A seguito dei bombardamenti, diverse infrastrutture critiche, nonché la fornitura di elettricità e gas sono stati danneggiati. Anche alcuni edifici residenziali ed autoveicoli sono stati parzialmente distrutti o danneggiati. C'è stato anche un incendio in un edificio residenziale a due piani", ha affermato il governatore.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
09:02

Attacchi russi nella regione di Donetsk, otto feriti 

Otto persone sono rimaste ferite negli attacchi sferrati nelle ultime 24 ore dalle forze russe nella regione di Donetsk, nell'Ucraina orientale. Lo ha reso noto Pavlo Kyrylenko, capo dell'amministrazione militare della regione di Donetsk, sul proprio canale Telegram. Secondo Kyrylenko, gli attacchi sono stati lanciati in particolare contro le località di Pavlivka, Bakhmut e Siversk.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
08:59

Gas, in Germania stoccaggi al 65,9%: in ripresa verso obiettivi 

"Gli impianti di stoccaggio del gas tedeschi sono al 65,91%e sono quindi finalmente tornati su un percorso di iniezione decente". Lo scrive su Twitter Klaus Mueller, presidente dell'Agenzia federale di rete per la digitalizzazione, la neutralità climatica e la resilienza. Il dirigente dell'Autorità per l'energia ricorda che l'importatore di gas Uniper aveva posto fine ai prelievi dagli stoccaggi.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
08:41

Mosca ammette raid su Odessa: "Ma l'intesa sul grano resta"

È stata la Russia a lanciare i suoi missili contro il porto di Odessa ma non per colpire i depositi di grano pronto ad essere esportato in base all'accordo siglato tre giorni fa a Istanbul: l'obiettivo erano le infrastrutture militari ucraine. Mosca ammette la paternità dell'attacco e lo fa secondo il copione consueto di una narrativa in base alla quale, anche contro l'evidenza, l'armata di Putin non colpisce mai edifici civili come scuole, case, ospedali, fabbriche, ma solo ed esclusivamente target militari.

E all'allarme del mondo Mosca risponde rassicurando tutti sul rispetto degli impregni presi con l'Onu e la Turchia sull'esportazione dei cereali ucraini da tre porti del Mar Nero (Odessa, Chernomorsk e Yuzhny). Sono stati i portavoce del ministero degli Esteri e della Difesa, Maria Zakharova e Igor Konashenkov, a precisare rispettivamente che "missili Kalibr hanno distrutto delle infrastrutture militari nel porto di Odessa, con un attacco ad alta precisione" e che "sono stati distrutti una nave da guerra ucraina e un deposito di missili Harpoon forniti dagli Stati Uniti a Kiev".

Glissando disinvoltamente sull'assicurazione fornita meno di 48 ore prima tramite il ministro della Difesa turco Hulusi Akar di non avere "assolutamente nulla a che fare con questo attacco". Ci ha pensato poi il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, dal Cairo dove era in visita, a precisare che la Russia manterrà i suoi impegni sull'export di cereali a prescindere dalla revoca o meno delle restrizioni applicate a Mosca e che saranno la Marina russa e quella turca a garantire la sicurezza delle navi.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
08:31

Governatore di Luhansk: "Russi costretti a ritirarsi dai confini della regione"

Le truppe russe hanno tentato di raggiungere i confini amministrativi della regione di Luhansk, nell'Ucraina orientale, ma sono stati respinti e si sono ritirati. Lo ha dichiarato questa mattina il capo dell'amministrazione militare-civile di Luhansk, Serhiy Haidai, sulla propria pagina Facebook. A suo dire, nelle ultime 24 ore l'esercito russo ha lanciato tre massicci attacchi di artiglieria, due attacchi di mortaio e altre tre volte i russi ha tentato una sortita con carri armati contro le posizioni delle forze armate ucraine, ma sono stati respinti.

"Gli occupanti non abbandonano le loro intenzioni di sviluppare un attacco alle grandi città della regione di Donetsk, ma per ora si sono "congelati" nella nostra regione. Muoiono senza mai vedere la regione vicina. Attaccano da più direzioni contemporaneamente, cercando di disperdere la nostra difesa. Non funziona: il 24 luglio si sono ritirati di nuovo con perdite", ha sottolineato Haidai.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
08:00

Intelligence GB: "Combattimenti inconcludenti sia nel Donbass che a Kherson"

Mentre "continuano i combattimenti inconcludenti sia nel Donbass che a Kherson", secondo l'intelligence britannica all'inizio del sesto mese di guerra in Ucraina "i comandanti russi continuano a trovarsi di fronte a un dilemma: se impiegare le risorse per l'offensiva a Est o rafforzare la difesa a Ovest".

Il quotidiano aggiornamento dei servizi della Difesa del Regno Unito, spiega che nei giorni scorsi è stata individuata "una struttura russa per il rifornimento e la ristrutturazione di veicoli militari vicino a Barvinok, nell'Oblast' di Belgorod, a 10 km dal confine ucraino". Vi si trovavano "almeno 300 veicoli danneggiati, tra cui carri armati principali, veicoli corazzati per il trasporto di personale e camion di supporto generale". Questo, secondo Londra, suggerisce che "oltre ai ben documentati problemi di personale, la Russia probabilmente continua a lottare per estrarre e riparare le migliaia di veicoli da combattimento che sono stati danneggiati in azione in Ucraina".

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
07:16

Lavrov: "Aiuteremo ucraini a sbarazzarsi del regime di Zelensky"

Mosca aiuterà il popolo ucraino a sbarazzarsi del regime antipopolare e antistorico di Kiev. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, durante un incontro con l'ambasciatore dei Paesi membri della Lega Araba al Cairo. Lo riporta l'agenzia di stampa russa Tass. "Siamo solidali con il popolo ucraino, che merita una vita migliore. Ci dispiace che la sua storia venga rovinata sotto i nostri occhi e ci dispiace per coloro che hanno ceduto alla propaganda di stato del regime di Kiev e per coloro che sostengono questo regime, che vuole che l'Ucraina sia l'eterno nemico della Russia", ha precisato Lavrov . "I popoli russo e ucraino continueranno a vivere insieme. Aiuteremo il popolo ucraino a sbarazzarsi del regime assolutamente antipopolare e antistorico", ha promesso il capo della diplomazia di Mosca.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
07:05

Esercito ucraino distrugge posto di comando russo e depositi munizioni

L'esercito ucraino ha distrutto un posto di comando russo e alcuni depositi di munizioni nella zona meridionale del paese. Lo riporta il Kyiv Independent. Il comando operativo ‘Sud' dell'Ucraina riferisce di aver ucciso nella giornata di domenica 66 soldati russi e di aver distrutto cinque carri armati, due obici, dodici veicoli corazzati militari e un sistema missilistico anticarro.

A cura di Ida Artiaco
25 Luglio
06:59

Kiev: "Russi preparano falsa indagine su strage a teatro Mariupol"

I russi stanno preparando una falsa indagine sull'attacco al teatro di Mariupol in modo da far ricadere la responsabilità sugli ucraini. Lo ha affermato alla stampa locale la direzione dell'intelligence del ministero della Difesa di Kiev. "Gli occupanti si stanno preparando a pubblicare la propria pseudo-indagine sulle circostanze dell'attentato al teatro di Mariupol. Lo scopo – si legge in una nota dell'intelligence – è cercare di rimuovere la responsabilità per l'uccisione di diverse centinaia di civili che si nascondevano all'interno del teatro al momento dell'attacco. La maggior parte di loro erano donne e bambini. Attualmente, gli occupanti, con l'aiuto di diverse troupe cinematografiche di canali televisivi russi, stanno preparando video che dovrebbero dimostrare che l'esplosione è avvenuta all'interno dei locali" e che "il numero delle vittime non supera le 14 persone".

A cura di Chiara Ammendola
25 Luglio
06:48

Kiev: "Avanti in esportazione grano nonostante attacchi"

"Continueranno i preparativi tecnici per l'avvio delle esportazioni di prodotti agricoli dai nostri porti" nonostante gli attacchi. Così il ministro delle Infrastrutture ucraino Oleksandr Kubrakov, che venerdì ha firmato gli accordi a Istanbul per lo sblocco del grano dai porti ucraini, ha ribadito l'impegno di Kiev su Facebook, come riporta il Guardian.

A cura di Chiara Ammendola
25 Luglio
06:34

Kiev: "Kherson sarà liberata definitivamente entro settembre"

La regione di Kherson, nel sud dell'Ucraina, sarà "definitivamente liberata" entro settembre. Lo ha affermato il consigliere del capo dell'amministrazione militare regionale Sergiy Khlan. "Possiamo dire che la regione di Kherson sarà definitivamente liberata entro settembre e che tutti i piani degli occupanti falliranno", ha spiegato Khlan in un'intervista alla tv ucraina.

A cura di Chiara Ammendola
25 Luglio
06:21

Kiev: "Abbattuti missili russi nella regione di Khmelnytskyi"

Tre missili russi sono stati abbattuti dalle forze di difesa aerea ucraine sulla regione di Khmelnytskyi e sono caduti fuori dai centri abitati. Lo ha detto il capo dell'amministrazione militare regionale, Serhii Hamalii, citato dall'agenzia di stampa Ukrinform. "Le forze di difesa aerea hanno abbattuto tre missili sul territorio della regione di Khmelnytskyi questa mattina intorno alle nove. I detriti del missile sono caduti in un campo nel distretto di Kamianets-Podilskyi. Fortunatamente non si registrano vittime", ha precisato.

A cura di Chiara Ammendola
25 Luglio
06:05

Kiev risponde a Lavrov: "Regimi sono nelle carceri russe, non qui"

Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Zelensky, ha definito "schizofreniche" le dichiarazioni del ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov che ha detto che Mosca aiuterà gli ucraini nel rovesciamento del "regime di Kiev". "Siamo alla classica schizofrenia russa – riporta l'Ukrainska Pravda – al mattino dichiari che Mosca vuole i negoziati e la sera che il tuo obiettivo è sbarazzarti del regime antipopolare di Kiev". Secondo Podolyak, "i regimi sono nelle carceri russe"  mentre in Ucraina c'è un governo legalmente eletto che ha vinto in elezioni eque, competitive e democratiche".

A cura di Chiara Ammendola
2835 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni