898 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
25 Luglio 2022
12:30

Perché Putin potrebbe dichiarare vittoria in Ucraina prima del 7 ottobre

Secondo Garry Kasparov, ex campione mondiale di scacchi e oppositore del Cremlino, Putin potrebbe dichiarare la vittoria sull’Ucraina prima del prossimo 7 ottobre, giorno in cui compirà 70 anni.
A cura di Ida Artiaco
898 CONDIVISIONI
Vladimir Putin (Adam Berry/Getty Images).
Vladimir Putin (Adam Berry/Getty Images).
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Il 7 ottobre 2022 potrebbe essere una delle date da segnare sul calendario per quanto riguarda l'evoluzione della guerra russa in Ucraina. È quanto ha affermato l'ex campione mondiale di scacchi e oppositore del Cremlino, Garry Kasparov, citato da Unian.

Secondo Kasparov, l'annuncio russo della vittoria arriverà "entro il 7 ottobre, per il compleanno di Putin, i dittatori amano molto gli anniversari, avrà 70 anni, penso che la dichiarazione sia prevista per questa data". A suo parere a Mosca "ha preso piede un certo buon senso", e si è arrivati alla conclusione "che non è possibile vincere la guerra nella misura prevista, quindi è necessario sistemare acquisizioni territoriali e condurre trattative da una posizione di forza", ha spiegato Kasparov.

Al momento, tuttavia, la situazione non è semplicissima per Mosca. Come ha sottolineato il Ministero della Difesa britannico nel suo report quotidiano pubblicato sui social della guerra in Ucraina, mentre "continuano i combattimenti inconcludenti sia nel Donbass che a Kherson, i comandanti russi continuano a trovarsi di fronte a un dilemma: se impiegare le risorse per l'offensiva a Est o rafforzare la difesa a Ovest".

Nei giorni scorsi, ha spiegato l'Intelligence inglese, è stata individuata "una struttura russa per il rifornimento e la ristrutturazione di veicoli militari vicino a Barvinok, nell'Oblast' di Belgorod, a 10 km dal confine ucraino". Vi si trovavano "almeno 300 veicoli danneggiati, tra cui carri armati principali, veicoli corazzati per il trasporto di personale e camion di supporto generale".

Questo, secondo Londra, suggerisce che "oltre ai ben documentati problemi di personale, la Russia probabilmente continua a lottare per estrarre e riparare le migliaia di veicoli da combattimento che sono stati danneggiati in azione in Ucraina".

898 CONDIVISIONI
2873 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni