Conflitto in Ucraina
23 Giugno 2022
06:01
AGGIORNATO23 Giugno

Le notizie del 23 giugno sulla guerra in Ucraina

Il Parlamento Ue chiede subito lo status di candidato per Ucraina.  Zaporizhzhia: "Rapiti lavoratori della centrale". Al G7 Biden proporrà nuove misure contro Putin. Zelensky: "Mosca vuole rendere Donbass come Mariupol". Kiev annuncia: "Arrivati lanciarazzi americani Himars". Raffineria della moglie di Medvedchuk in fiamme in Russia. Finlandia: "Pronti a reagire in caso di attacco", Germania: "Limitare subito i consumi gas". Medvedev: "Livello politici europei in declino, Draghi non è Berlusconi". Borrell allenta le tensioni: “Nessun blocco a Kaliningrad, Ue rivedrà linee guida”

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
23 Giugno
22:35

Ucraina candidata UE, Zelensky: "Passo verso il rafforzamento dell'Europa"

Concedere all'Ucraina lo status di candidato all'adesione all'Unione europea, "è il punto di partenza di una nuova storia per l'Europa". A dirlo in serata il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ai 27 riuniti in un vertice europeo a Bruxelles. "Oggi avete preso una delle decisioni più importanti per l'Ucraina dalla sua indipendenza trent'anni fa", nel 1991, ha detto Zelensky in un discorso in videoconferenza. "Questo è il più grande passo verso il rafforzamento (politico) dell'Europa", ha detto da Kiev.

A cura di Davide Falcioni
23 Giugno
21:59

Borrell: "Il popolo ucraino appartiene alla famiglia europea"

"L'Ucraina prevarrà. L'Europa prevarrà. Oggi segna l'inizio di un lungo cammino che percorreremo insieme.

. Il futuro dell'Ucraina è con l'Ue. Restiamo uniti per la pace". A dirlo l'Alto rappresentante Ue, Josep Borrell, su twitter in un video messaggio con il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba.

A cura di Davide Falcioni
23 Giugno
21:33

Consiglio UE: "La Russia usa il cibo come arma di guerra"

"La Russia, usando il cibo come arma nella sua guerra contro l'Ucraina, è l'unica responsabile della crisi di sicurezza alimentare globale che ha provocato. Il Consiglio europeo esorta la Russia a cessare immediatamente di prendere di mira le strutture agricole e di sbloccare il Mar Nero, in particolare il porto di Odessa, in modo da consentire l'export di grano e le operazioni di navigazione commerciale. Il Consiglio europeo sostiene gli sforzi del Segretario generale delle Nazioni Unite a tal fine". È quanto si legge nelle conclusioni del Consiglio europeo sull'Ucraina approvate questa sera.

A cura di Davide Falcioni
23 Giugno
20:41

Zelensky collegato al Consiglio Ue dopo il sì all'Ucraina: "Momento storico"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è collegato in live alla sala del Consiglio Europeo a Bruxelles dopo il voto positivo allo status di candidato. Lo fanno sapere fonti europee. Il presidente Volodymyr Zelensky ha definito "un momento unico e storico nei rapporti tra Ucraina e Unione europeo" la decisione arrivata oggi dai leader europei di concedere all'Ucraina lo status di candidato all'Ue. Su Twitter Zelensky ha ringraziato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, e i leader europei per il loro sostegno. "Il futuro dell'Ucraina è nell'Ue", ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
23 Giugno
20:36

Leader Ue: via libera alla concessione di status di Paese candidato a Ucraina e Moldavia

I capi di Stato e di Governo dell'Unione europea hanno dato il via libero alla concessione di status di Paese candidato a Ucraina e Moldavia. "Oggi è stata presa una decisione storica dai leader Ue" ed "è un momento di grande soddisfazione. Non ci può essere migliore segnale di speranza per il popolo ucraino" ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in conferenza stampa dopo la conferma dei leader Ue del conferimento a Ucraina e Moldavia dello status di Paesi candidati a entrare nell'Ue.

A cura di Antonio Palma
23 Giugno
20:00

Vertice Ue: Draghi propone summit straordinario su price cap gas, ok da Macron

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha proposto agli altri leader Ue di convocare un summit straordinario a luglio sul tema del price cap al gas e l'idea e' sostenuta da altri Paesi, tra i quali la Francia. A confermarlo, dopo le indiscrezioni che sono emerse nel corso del pomeriggio, sono fonti italiane, sottolineando che, in ogni caso, la decisione di convocare una riunione straordinaria è nella competenza del presidente del Consiglio Ue, Charles Michel.

A cura di Antonio Palma
23 Giugno
19:41

Kiev: la Germania acquisterà sistema di difesa aerea per le forze armate ucraine

L'Ucraina ha firmato un contratto con un produttore tedesco per la fornitura di un moderno sistema di difesa aerea IRIS-T che sarà pagato con i fondi stanziati dallo stesso governo tedesco, lo ha affermato in un'intervista l'ambasciatore ucraino in Germania Andriy Melnyk . “Sono orgoglioso che io e il mio team siamo riusciti a superare la folle resistenza politica e, in stretta collaborazione con il produttore, Diehl Defense, abbiamo stipulato un contratto per l'acquisto del primo sistema del genere, del valore di 178 milioni di euro, e con i fondi del governo tedesco", ha detto..

A cura di Antonio Palma
23 Giugno
19:10

Mosca vuole referendum a Kherson e Zaporizhzhia

Mosca si prepara a organizzare le votazioni per i referendum per la creazione di repubbliche separatiste nelle regioni ucraine di Kherson e Zaporizhzhia l'11 settembre, giorno in cui sono previste elezioni locali in diversi territori russi. Lo riferiscono fonti dell'intelligence di Kiev, citate dall'Ukrainska Pravda.

A cura di Antonio Palma
23 Giugno
18:31

Anche Cisco chiude tutte attività in Russia e Bielorussia

Anche il produttore statunitense di apparecchiature per le telecomunicazioni Cisco ha affermato che chiuderà tutte le sue attività in Russia e Bielorussia, abbandonando completamente i due Paesi. Lo rende noto la Nexta. In seguito all'aggressione militare russa all'Ucraina, a marzo la Cisco aveva già sospeso le operazioni commerciali, comprese le vendite e i servizi, nei due paesi.

A cura di Antonio Palma
23 Giugno
18:11

Grano, il generale Tricarico a Fanpage.it: "L'Onu può evitare una carestia senza precedenti"

A causa dell’aggressione militare di Mosca decine di milioni di tonnellate di grano e altri cereali sono ancora bloccati da quattro mesi nei magazzini dei porti sul Mar Nero, circostanza che per il direttore del World food programme delle Nazioni Unite David Beasley "mette a rischio la sicurezza alimentare di 400 milioni di persone", 750mila delle quali corrono il rischio imminente di fame e morte in assenza di soluzioni urgenti. Quello dell'accesso al cibo è oggi uno dei temi centrali, un problema che tuttavia secondo il generale Leonardo Tricarico – ex capo di stato maggiore dell'Aeronautica Militare – potrebbe essere facilmente risolto con le ricette della diplomazia e del dialogo, restituendo centralità al ruolo dell'ONU.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
17:55

Ucraina in Ue, Metsola: “Giornata storica”

“Oggi giornata storica, daremo lo status di paese candidato all’Ucraina, cosa che il Parlamento Europeo ha chiesto sin dall’inizio della brutale guerra scatenata dalla Russia”. Lo ha detto la presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola. “Ma oggi solleverò anche la questione dell’aumento dei costi della vita per i cittadini europei a causa della guerra, i prossimi mesi saranno difficili da un punto di vista della sicurezza energetica”, ha aggiunto.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
17:48

Arrivati finora in Italia 137mila profughi ucraini

“Abbiamo circa 137 mila ucraini arrivati in Italia nel giro di pochissimo. In Italia abbiamo una grande comunità ucraina, circa 250 mila persone. La maggior parte sono andati nelle case da connazionali e amici, pochi sono nel nostro circuito di accoglienza, messo subito in attività sin dai primi giorni dalla guerra”. Lo afferma il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, nel suo intervento a Co-Opera 2022, la seconda conferenza nazionale della cooperazione allo sviluppo

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
17:36

Shoigu a Bielorussia: “Urgenti misure congiunte per rafforzare la difesa”

Russia e Bielorussia devono adottare urgentemente misure congiunte per rafforzare le capacità di difesa. Lo ha affermato il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu in un incontro con il suo omologo bielorusso Viktor Khrenin a Mosca. “Le circostanze impongono la necessità di adottare misure congiunte urgenti per rafforzare la capacità di difesa, aumentare la prontezza al combattimento del raggruppamento regionale delle truppe e il sistema di difesa aerea regionale unificato”, ha affermato Shoigu. La Russia è sempre più pronta a fornire “qualsiasi supporto agli amici bielorussi”, ha aggiunto sottolineando che la Bielorussia è il partner strategico più importante e il più stretto alleato della Russia, pur rilevando che la cooperazione militare bilaterale si sta sviluppando nonostante la pressione senza precedenti dell’Occidente.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
17:28

Cnn: “Biden annuncerà nuovo invio di armi all’Ucraina”

L’amministrazione Biden dovrebbe annunciare entro oggi un altro invio di aiuti militari all’Ucraina. Lo riferiscono fonti informate alla Cnn. Nel pacchetto dovrebbero esserci altri sistemi missilistici di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS) e munizioni.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
17:16

Borrell: “L’Ue rivedrà le linee guida su traffico merci a Kaliningrad”

La Commissione Europea “rivedrà” le linee guida sulle sanzioni Ue, seguendo le quali la Lituania ha ostacolato il traffico merci tra la Russia e l’oblast di Kaliningrad, causando una reazione minacciosa di Mosca. Lo dice l’Alto Rappresentante dell’Ue Josep Borrell, a margine del Consiglio Europeo a Bruxelles.

“A Kaliningrad – afferma – non c’è un blocco. La Lituania sta applicando le linee guida della Commissione sulle sanzioni. Ma il Seae (Servizio Europeo per l’Azione Esterna, la diplomazia Ue, ndr) rivedrà le linee guida per chiarire che non vogliamo bloccare o impedire il traffico tra Kaliningrad e la Russia, ma solo impedire aggiramenti delle sanzioni. Entrambe le cose dovrebbero essere possibili e ci stiamo lavorando. Non c’è un blocco, ma controlli su alcune merci, che vanno svolti in modo intelligente, senza bloccare il traffico” tra la Russia e la sua exclave sul Mar Baltico, che è collegata con la Federazione da un corridoio, il varco di Suwalki, al confine tra Polonia e Lituania, che congiunge l’oblast con il territorio della Bielorussia.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
17:06

Lituania: caso Kaliningrad è un problema Ue-Russia

"La Lituania non sta introducendo sanzioni proprie" nei confronti della Russia e di Kaliningrad, "ma stiamo solo applicando le regole Ue e le sanzioni" decise a Bruxelles "e forse c'è bisogno chi chiarire quelle norme in maniera più precisa, ma anche dopo che ciò avverrà continueremo ad applicare le sanzioni decise dall'Unione europea". Lo ha dichiarato il presidente delle Lituania, Gitanas Nauseda, al suo arrivo al vertice del Consiglio europeo. Le tensioni sulla presunta interruzione del traffico merci nel corridoio verso Kaliningrad "non è una questione bilaterale, ma un problema tra Unione europea e Russia", ha aggiunto Nauseda. "Porrò il tema questa notte e mi aspetto la solidarietà dei miei colleghi e dalla Commissione europea", ha concluso.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
16:58

Francia mira a piena capacità di stoccaggio gas dopo tagli Mosca

La Francia vuole riempire i depositi del gas quasi al 100% entro l'inizio dell'autunno e avrà un nuovo terminale galleggiante di Gnl (Gas naturale liquefatto) il prossimo anno per garantire la sua fornitura nonostante il calo degli approvvigionamenti russi. Lo ha annunciato la premier Elisabeth Borne. "Garantiamo il massimo riempimento delle nostre capacità di stoccaggio: puntiamo ad essere vicini al 100% all'inizio dell'autunno", ha affermato durante una visita a un centro nazionale di controllo del gas.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
16:50

Ucraina, firmato memorandum collaborazione con ministero Giustizia austriaco

Il procuratore generale Iryna Venediktova ha firmato il memorandum di collaborazione con il ministero della giustizia di Austria che riguarda la collaborazione per i crimini internazionali, crimini contro l'umanità, crimini di guerra, aggressione, genocidio; raccolta e registrazione dei crimini di violazione del diritto umanitario internazionale; scambio delle informazioni. Nel caso vengano identificati sospetti di crimini di guerra russi, entrambi i firmatari si impegnano a garantire che siano perseguiti.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
16:39

Spagna: Chiediamo riforma mercato elettrico e tetto al gas

La Spagna vuole porre al Consiglio Europeo il tema della "riforma del mercato elettrico" e di "un tetto ai prezzi del gas". Lo ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez arrivando al consiglio. "Nella penisola iberica già lo abbiamo, come eccezione, ma crediamo che estenderlo al resto d'Europa sarebbe di beneficio alle imprese e alle famiglie".

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
16:28

Brics, Putin: via d'uscita da crisi solo con cooperazione 

Una via d'uscita possibile dall'attuale crisi e' possibile solo con una "leale cooperazione". Lo ha dichiarato il presidente russo, Vladimir Putin, nel suo intervento al summit dei Paesi Brics, la sigla che riunisce Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, ospitato in modalità virtuale della Cina.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
16:20

Kiev: a Severodonetsk situazione difficile ma stabile

La situazione nella città di Severodonetsk è "difficile" ma "stabile". A dirlo è  Oleksii Hromov, vice responsabile delle operazioni principali dello Stato maggiore delle forze armate ucraine. "La situazione è difficile, stabile, i combattimenti (con i russi, ndr) sono in corso", ha detto Hromov ai giornalisti, secondo quanto riporta la Cnn. "I nostri soldati hanno armi a disposizione e sono sostenuti da unità di artiglieria, ma sfortunatamente il nemico è in vantaggio", ha spiegato Hromov. "La Russia ha sistemi di artiglieria a sufficienza, munizioni a sufficienza e riesce a colpire massicciamente, ma i nostro uomini si muovono con bravura fra le posizioni fortificate", ha detto Hromov riconoscendo che la Russia ha danneggiato le vie di rifornimento alla città.

A cura di Chiara Ammendola
23 Giugno
15:49

Comandante Kiev: "Situazione difficile ma teniamo duro"

"Il prezzo della libertà è alto. È molto difficile per noi, perché il vantaggio di fuoco è dalla parte del nemico. Nonostante tutto, teniamo duro. La situazione è difficile, ma sotto controllo". Lo ha riferito su Telegram il generale Valery Zaluzhny, comandante in capo dell'esercito ucraino, nel suo ultimo aggiornamento sugli sviluppi militari. "Le Forze armate sono costrette a condurre manovre difensive" e tentano di "occupare posizioni più vantaggiose", ha aggiunto.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
15:31

Onu: "Almeno 4.662 civili uccisi da inizio conflitto"

È di almeno 4.662 morti il bilancio dei civili rimasti uccisi in Ucraina dallo scorso 24 febbraio, dall’inizio dell’invasione russa. L’ultimo aggiornamento diffuso dall’Ufficio dell’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani registra almeno 1.207 donne e 320 bambini tra le oltre 4.600 vittime. I civili rimasti feriti sono almeno 5.803, compresi almeno 820 donne e 479 bambini, secondo il bilancio aggiornato alla mezzanotte del 22 giugno.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
15:19

I filorussi di Luhansk: conquistato villaggio di Zolote

Unità della milizia popolare dell’autoproclamata Repubblica popolare di Luhansk sono entrate nel villaggio di Zolote nei pressi di Lysyschansk. Lo ha detto a Interfax, Andrei Marochko, rappresentante del dipartimento militare dell’autorità filorussa locale.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
14:43

Nike lascia per sempre mercato russo, non riaprirà negozi 

Nike lascia definitivamente il mercato russo e non riaprirà i suoi negozi. Lo fa sapere il Il colosso dello sportswear statunitense.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
14:22

Il Parlamento Ue chiede subito lo status di candidato per Ucraina e Moldavia

Il parlamento europeo approva con 529 a favore 45 contrari e 14 astenuti la relazione in cui chiede di concedere immediatamente lo status di Paese candidato Ue all'Ucraina ed alla Moldavia. La relazione indica la volontà dell'aula anche di concedere lo status alla Georgia, una volta completate le riforme necessarie. I deputati affermano che "nel contesto della brutale guerra di aggressione russa contro l'Ucraina, tale scelta darebbe prova di leadership, determinazione e lungimiranza" ma sottolineano "che non esiste una procedura accelerata per l'adesione all'Ue" e che questa rimane "un processo strutturato e basato sul merito".

A cura di Tommaso Coluzzi
23 Giugno
14:19

Al via a Leopoli il processo per l'oligarca filorusso Medvedchuk

E' in corso nel tribunale distrettuale di Lychakiv di Leopoli un'udienza a porte chiuse per giudicare l'oligarca filorusso Viktor Medvedchuk, accusato di tradimento e di aver tentato di saccheggiare la proprietà nazionale. Lo riporta Interfax-Ucraina citando fonti dell'Ufficio del procuratore generale.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
14:01

Kiev annuncia: "Arrivati lanciarazzi americani Himars"

Il ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov, ha annunciato l'arrivo nel Paese dei lanciarazzi americani Himars. "Sono arrivati in Ucraina", ha scritto su Twitter. "Grazie al mio collega e amico segretario alla Difesa Usa, Lloyd J. Austin III per questi potenti strumenti! L'estate sarà calda per gli occupanti russi e per alcuni di loro anche l'ultima".

A cura di Susanna Picone
23 Giugno
13:41

Ucraina: 3 missili crociera russi su Mykolaiv, un ferito

Tre missili da crociera russi hanno colpito la città di Mykolaiv, ferendo un civile. Lo riporta il Guardian.

A cura di Susanna Picone
23 Giugno
13:16

Ucraina, Zelensky: "Ci aspettiamo maggior sostegno da Israele"

In un discorso via zoom all'Università ebraica di Gerusalemme, il presidente Zelensky è tornato a chiedere ad Israele un maggior sostegno e che si unisca alle sanzioni internazionali contro la Russia. "Un piccolo paese come il Lussemburgo, con una popolazione di circa 600mila persone – ha spiegato – ci ha fornito un sostegno alla sicurezza per un importo del 15% del loro budget per la difesa. Ma che dire di Israele? Capiamo che questa non sia una situazione semplice per il Paese, ma vorremmo vedere più supporto", ha insistito riferendosi alle problematiche di Israele con la Russia per quanto riguarda la Siria. Poi ha insistito sull'adesione di Israele alle sanzioni dicendo che "ancora non si è vista" e ha criticato lo stop alla politica dei visti liberi per gli ucraini. "Domani – ha aggiunto
– saranno quattro mesi della guerra totale che la Russia ha dichiarato contro l'Ucraina. Penso che abbiate visto tutti voi stessi che questa è una tragedia". Zelensky ha poi incolpato la Russia, diventata uno "stato terrorista". "Stanno distruggendo le nostre città – ha detto – stanno bruciando tutto sul loro cammino, in qualsiasi
situazione. Non c'è selettività nell'artiglieria russa. Puoi immaginare la distruzione di 2.000 istituzioni educative in Ucraina. Che tipo di persona devi essere per danneggiare deliberatamente un asilo?". Ad un domanda sul futuro dell'Ucraina, Zelensky ha risposto che quel futuro si chiama Ue con l'ingresso di Kiev. "La guerra finirà – ha sottolineato – e noi vinceremo".

A cura di Susanna Picone
23 Giugno
12:47

Mosca: "Gas ridotto per problemi tecnici, non è provocazione"

Le forniture di gas del Nord Stream sono temporaneamente ridotte a causa di problemi di manutenzione tecnologica. Lo assicura il Cremlino precisando che non c'è "nessuna agenda nascosta". La stessa fonte, citata dalla Tass, precisa che la Russia "rispetta rigorosamente i suoi impegni di fornitura di risorse energetiche all'Europa".

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
12:34

Cremlino: "Kiev accetti tutte le richieste russe per la pace"

Un piano di pace potrà essere redatto solo dopo che Kiev avrà soddisfatto tutte le richieste della Russia. Lo afferma il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, citato dalla Tass.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
11:54

Onu: oltre 150 siti storici e culturali distrutti in Ucraina

Oltre 150 siti storici e culturali in Ucraina sono stati parzialmente o completamente distrutti dall'avvio dell'invasione russa del Paese a fine febbraio. Lo ha riferito l'Unesco, indicando nella lista musei, monumenti, biblioteche, chiese e altri luoghi religiosi. "Questi ripetuti attacchi ai siti culturali ucraini devono fine. Il patrimonio culturale, in tutte le sue forme, non dovrebbe finire nel mirino in nessuna circostanza", ha affermato il direttore generale dell'agenzia Onu, Audrey Azoulay. Nonostante lo ‘scudo blu', distintivo applicato per segnalare il fatto che si tratta di edifici protetti dalla convenzione dell'Aja del 1954 sulla cultura nei conflitti armati, molti sono stati colpiti, soprattutto nelle regioni orientali di Kharkiv e Donetsk cosi' come vicino alla capitale Kiev. Indenni, finora, sono rimasti i sette siti ucraini Patrimonio dell'Umanita'.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
11:33

Papa: "Il cibo diminuisce e il fragore delle armi aumenta"

"Vorremmo che si compia presto la profezia di pace di Isaia: che un popolo non alzi più la mano contro un altro popolo, che le spade diventino aratri e le lance falci". Lo ha detto papa Francesco nell'udienza ai partecipanti alla 95/a assemblea plenaria della Riunione delle Opere per l'Aiuto alle Chiese Orientali (Roaco). "Invece, tutto sembra andare nella direzione opposta: il cibo diminuisce e il fragore delle armi aumenta. È lo schema ‘cainico' che regge oggi la storia – ha aggiunto -.Non smettiamo perciò di pregare, di digiunare, di soccorrere, di lavorare perché i sentieri della pace trovino spazio nella giungla dei conflitti".

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
11:17

Cosa ha detto Mattarella sugli ultimi sviluppi della guerra

Cooperazione, pace e sviluppo sono le parole chiave del discorso di questa mattina del Presidente Mattarella: “Il conflitto scatenato da Mosca per anacronistiche velleità di potenza richiede una risposta netta, unitaria e solidale, al fine di giungere al ripristino di condizioni di pace”, ha detto sulla guerra in Ucraina.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
10:59

Berlino: "Dobbiamo ridurre uso del gas subito, l'inverno arriva"

"Il gas è da subito in Germania un bene scarso". Lo ha detto Robert Habeck, vicecancelliere e ministro dell'Economia e della protezione climatica, in uno statement a Berlino, nel quale ha annunciato che la Germania ha attivato l'allarme nel piano di emergenza sul gas. "Dobbiamo ridurre l'uso del gas già d'estate", ha affermato. L'estate è "ingannevole", "ma l'inverno arriva e dobbiamo riempire i depositi", ha aggiunto.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
10:40

Medvedev: "Livello politici europei in declino, Draghi non è Berlusconi"

"Il livello dei politici occidentali è "caduto in basso" e "l'ho visto con i miei occhi negli ultimi 20 anni". In Europa, ad esempio, "non c'è nemmeno traccia di personaggi politici del livello di Helmut Kohl, Jacques Chirac o Margaret Thatcher" e "senza offesa per nessuno, ma è chiaro a tutti che Mario Draghi non è Silvio Berlusconi, e Olaf Scholz non è Angela Merkel". Parola del vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione russa, Dmitri Medvedev, che in un nuovo messaggio su Telegram torna a scagliarsi contro l'Europa.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
10:05

Riferimento a price cap entra in conclusioni vertice Ue

Il riferimento al price cap entra nell'ultima versione della bozza di conclusioni del Consiglio europeo. Il testo nel paragrafo dei temi economici, al punto 23, vede l'aggiunta nel quale si legge che il Consiglio "nel contrasto all'uso come arma del gas da parte della Russia e richiamando le conclusioni del 31 maggio, invita la Commissione a perseguire nei suoi sforzi nell'assicurare le forniture energetiche a prezzi accessibili". Le conclusioni del vertice di maggio invitavano la Commissione ad esplorare le opzioni per calmierare i prezzi, inclusa quella di un price cap temporaneo.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
09:49

Michel: "Momento decisivo, daremo status candidato a Ucraina"

"E' un momento decisivo per l'Unione europea. Sono fiducioso che oggi daremo lo status di candidato all'Ucraina e alla Moldavia e esprimeremo una chiara e forte prospettiva europea per la Georgia". Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo Charles Michel arrivando al summit di capi di stato Ue.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
09:27

Kiev: "34 mila soldati russi uccisi, ma anche 324 bambini"

Sono circa 34.430 i soldati russi uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione, di cui 200 nelle ultime 24 ore: lo rende noto l’esercito di Kiev, nel consueto aggiornamento militare. Circa le perdite subite finora da Mosca, l’esercito ucraino indica che si registrano anche 216 caccia, 183 elicotteri e 620 droni abbattuti. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1.504 carri armati russi, 756 pezzi di artiglieria, 3.632 veicoli blindati per il trasporto delle truppe, 137 missili da crociera e 14 navi.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
09:08

Zelensky: "Necessarie più armi per fermare la Russia"

"Torniamo ripetutamente sulla velocizzazione delle forniture di armi all'Ucraina. È necessaria la parità sul campo di battaglia il prima possibile per fermare questa armata diabolica e spostarla oltre i confini dell'Ucraina". Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel discorso della notte, secondo quanto riportano i media, facendo riferimento all'offensiva russa nel Donbass in cui, ha detto, la Russia mira a devastare la regione e trasformarla in una nuova Mariupol.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
08:40

Regno Unito: "Forze russe avanzano verso Lysychansk"

Le forze russe stanno lentamente avanzando in direzione della città ucraina di Lysychansk, da dove alcune unità di Kiev si sono ritirate probabilmente per evitare l'accerchiamento:  è quanto si legge nel briefing quotidiano del Ministero della Difesa britannico sul conflitto. Le forze russe sono avanzate di circa cinque chilometri, anche grazie ad una concentrazione della potenza di fuoco ed alcuni recenti rinforzi, ma i tentativi di completare un più ampio accerchiamento che permetta di controllare la parte occidentale del Donestk sono al momento falliti.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
08:35

Usa: "In summit G7 nuove misure contro Russia"

"Al vertice del G7 in Germania il presidente Biden proporrà una nuova serie di misure per aumentare la pressione sulla Russia". Lo ha detto un alto funzionario della Casa Bianca in un briefing con i giornalisti sul viaggio del presidente americano in Europa la prossima settimana per i vertice del G7 e della Nato. "Per gli Usa il G7 è stato leader nell'imporre sanzioni senza precedenti contro la Russia in risposta all'invasione dell'Ucraina", ha detto ancora la fonte, annunciando che ai vertici in Germania e Madrid interverrà in collegamento anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
08:27

Zelensky: "Mosca vuole rendere Donbass come Mariupol"

"Nel Donbass ci sono massicci attacchi aerei e di artiglieria. L'obiettivo degli occupanti (russi) rimane lo stesso: vogliono distruggere l'intero Donbas passo dopo passo. Lysychansk, Slovyansk, Kramatorsk: mirano a trasformare qualsiasi citta' in Mariupol, un cumulo di macerie". Lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nella notte, esortando l'Occidente ad accelerare la fornitura di armi.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
08:06

Russi conquistano 2 villaggi alle porte di Severodonetsk

Le forze russe hanno conquistato due villaggi alle porte di Severodonetsk, città strategica situata nella regione di Luhansk, nel Donbass, da giorni obiettivo dichiarato dell'offensiva di Mosca. Lo ha reso noto lo Stato maggiore ucraino in un comunicato, sostenendo che "il nemico ha conquistato gli insediamenti di Loskutivka e Rai-Oleksandrivka e conduce operazioni d'assalto per prendere il controllo dell'insediamento di Syrotyne".-

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
07:25

Boris Johnson: "L’Occidente non ceda alla fatica della guerra. Putin deve fallire"

Il premier britannico in un'intervista al Corriere della Sera: "Gli ucraini non accetteranno un conflitto congelato nel quale lo zar è in grado di continuare a minacciare ulteriore violenza e aggressione. Bisogna tornare ai confini di prima del 24 febbraio". "All’Europa offriremo sempre sostegno sulla sicurezza". La crisi economica e i costi della Brexit? "Funzioniamo meglio in autonomia, torneremo in testa alla classifica della crescita in due o tre anni. E sarò io a guidare il partito alla vittoria alle prossime elezioni".

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
07:15

Al G7 Biden proporrà nuove misure contro Mosca

Nel corso della sua visita in Germania per il G7, il presidente Joe Biden proporrà ai leader alleati nuove misure per "aumentare le pressioni sulla Russia". Lo ha anticipato un alto funzionario dell'Amministrazione Usa, nel corso di un briefing. Al vertice Nato di Madrid, invece, gli Usa annunceranno nuove iniziative per "rafforzare la sicurezza europea, insieme ad attesi nuovi e consistenti contributi dagli alleati", ha aggiunto il funzionario.

A cura di Biagio Chiariello
23 Giugno
06:56

Kiev: "Ancora nessuna intesa raggiunta su crisi del grano con Russia-Onu"

"Accogliamo con favore gli sforzi del segretario generale dell'Onu Antonio Guteress  per sbloccare le esportazioni di grano dai porti ucraini. Nessun accordo concreto su colloqui tra Ucraina, Russia, Turchia e Nazioni Unite è stato finora raggiunto. La sicurezza rimane un elemento chiave della posizione dell'Ucraina". Lo ha fatto sapere su Twitter il portavoce del ministero degli Esteri di Kiev, Oleg Nikolenko.

A cura di Gabriella Mazzeo
23 Giugno
06:42

Vilnius: "Pronti ad affrontare le azioni ostili della Russia"

"Siamo pronti e preparati ad affrontare azioni ostili da parte della Russia, come quella di staccarci dal sistema Brell", cioè dalla rete elettrica condivisa dalla Russia, dalla Bielorussia e dagli Stati Baltici. Lo ha detto il presidente lituano, Gitanas Nauseda. Ha aggiunto inoltre che non crede che la Russia sfiderà l'esercito del suo Paese perché è membro della Nato.

A cura di Gabriella Mazzeo
23 Giugno
06:31

Filorussi: "Torre della TV colpita a Donetsk"

Secondo le forze separatiste filorusse una torre della tv Petrovskiy a Donetsk sarebbe stata pesantemente danneggiata da alcuni raid aerei. Gli attacchi hanno interrotto le trasmissioni. Lo riferiscono le agenzie locali, riprese dal Guardian.

A cura di Gabriella Mazzeo
23 Giugno
06:21

Kiev: "Abbattuto missile russo sulla regione di Odessa"

I sistemi di difesa aerea dell'Ucraina hanno abbattuto un missile russo sopra la regione di Odessa secondo quanto riferito dal governatore regionale Maxim Marchenko, citato dall'Ukrainska Pravda. Altri attacchi missilistici erano già stati compiuti oggi sulle regioni di Mykolaiv, Kharkiv, Donetsk e Lugansk.

A cura di Gabriella Mazzeo
23 Giugno
06:11

Kiev lancia controffensiva sull'Isola dei Serpenti: "Durerà fino a riconquista"

Gli attacchi dell'esercito ucraino all'Isola dei Serpenti continueranno fino alla sua completa riconquista. Lo ha detto il capo dei servizi di intelligence di Kiev, Kyrylo Budanov. Nell'Isola dei Serpenti ci sarebbe "un gruppo composto da unità di difesa aerea, unità armate con artiglieria e un gruppo di unità navali e speciali della Federazione Russa" ha sottolineato Budano. Il suo controllo è ritenuto strategico per la sicurezza del Mar Nero.

A cura di Gabriella Mazzeo
23 Giugno
06:01

Russia-Ucraina, le news di oggi 23 giugno sulla guerra

Continuano i combattimenti in Ucraina: Kiev ha lanciato nuova offensiva sull'Isola dei Serpenti. "Durerà fino alla sua riconquista". Zelensky chiede all'Unione Europea l'approvazione del settimo pacchetto di sanzioni. Mosca: "Evitare il conflitto nucleare è la nostra priorità. Boris Johnson su accordi di pace: "Cattivi accordi sarebbero un disastro per Kiev, Putin deve fallire". Nessun accordo ancora tra Russia, Ucraina e Nazioni Unite per la crisi del grano. Finlandia: "Pronti a reagire in caso di attacco russo".

A cura di Gabriella Mazzeo
2580 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni