Guerra in Ucraina
1 Dicembre 2022
07:12
AGGIORNATO01 Dicembre

Le notizie dell’1 dicembre sulla guerra in Ucraina

Le notizie dell'1 dicembre, sulla guerra tra Russia e Ucraina. Gli Stati Uniti forniranno a Kiev nuovi sistemi missilistici terra-aria per respingere gli attacchi di missili e droni russi. Nel frattempo si continua a combattere e proseguono i raid alle infrastrutture energetiche ucraine. Quasi sei milioni di persone nella maggior parte delle regioni ucraine non hanno elettricità, ha dichiarato ieri sera il presidente  Volodymyr Zelenskiy. Lavrov accusa l'Italia: "Insieme a Germania e Regno Unito addestra militari ucraini"

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina
01 Dicembre
22:34

Dall'inizio della guerra sono morti fino a 13.000 soldati ucraini

Dall'inizio della guerra l'esercito ucraino ha perso 10-13.000 soldati. Lo ha detto a Channel 24 Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino, citato da Ukrinform. "Abbiamo stime ufficiali dello Stato Maggiore, fornite dal Comandante in Capo Supremo: vanno da 10 a 12,5-13 mila morti. Stiamo parlando apertamente del numero di morti", ha detto. Finora Kiev aveva tenuto il dato riservato. Ieri la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen aveva parlato di 100.000 militari morti, correggendosi in seguito. "Indubbiamente, ha commesso un errore, è ovvio. Ecco perché hanno rimosso quei numeri", ha spiegato Podolyak.

A cura di Chiara Ammendola
01 Dicembre
22:27

Lavrov: "Da Papa parole non cristiane sui ceceni"

Il nuovo attacco contro Francesco arriva dal ministro degli Esteri russo, che in una conferenza stampa ha detto: "Lui invita al dialogo, ma di recente ha anche fatto una dichiarazione incomprensibile".

A cura di Chiara Ammendola
01 Dicembre
21:48

Biden e Macron: "Aumentano consegne a Kiev di sistemi di difesa aerea e generatori"

"Stati Uniti e Francia ribadiscono il proseguimento del loro sostegno per la difesa, da parte dell'Ucraina, della sua sovranità e integrità territoriale, inclusa l'assistenza politica, di sicurezza, umanitaria ed economica per tutto il tempo che ci vorrà", si legge nella dichiarazione congiunta sottoscritta da Biden e Macron. "Questo include lo stanziamento di risorse significative per sostenere la resilienza civile dell'Ucraina in inverno, incluso l'aumento della consegna di sistemi di difesa aerea ed equipaggiamenti necessari per riparare la rete elettrica ucraina".

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
20:47

Difesa precisa: "Nessun addestramento militari ucraini in Italia"

"La Difesa italiana precisa di non aver compiuto alcun addestramento in Italia" in favore dei militari ucraini sul territorio nazionale. "La Difesa, ad oggi, ha inviato solo 4 membri delle Forze armate in Germania nell'ambito del gruppo europeo addestramento, che, in questo momento, stanno pianificando i possibili cicli addestrativi da svolgersi in futuro". È quanto sottolinea una nota della Difesa.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
20:45

Consiglio dei Ministri: approvato il decreto per il prosieguo dell'invio di armi a Kiev

Il Consiglio dei ministri ha approvato a inizio riunione, all'unanimità, il decreto che consente il proseguo dell'invio di armi a Kiev. Lo riferiscono fonti di governo a Cdm in  corso.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
20:31

Biden: "Parlo con Putin se dimostra di voler cessare la guerra"

"Sono pronto a parlare con Putin se mostra segnali di volere cessare la guerra, ma finora non lo ha fatto". Lo ha detto Joe Biden nella conferenza stampa alla Casa Bianca con il presidente francese Emmanuel Macron.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
18:56

Zelensky: "Liberati oltre 1.300 prigionieri da inizio guerra"

Più di 1.300 prigionieri ucraini sono stati rilasciati in scambi con la Russia dall'inizio della guerra a febbraio. Lo ha annunciato il presidente Volodymyr Zelensky, dopo un nuovo scambio di prigionieri tra Kiev e Mosca avvenuto oggi. "Non ci fermeremo finché non li riavremo tutti. Dopo lo scambio di oggi, 1.319 eroi sono già tornati a casa", ha detto Zelensky su Telegram. Il capo dell'Ufficio del presidente ucraino, Andriy Yermak, ha riferito che oggi "50 difensori dell'Ucraina sono stati rilasciati", compresi "difensori di Mariupol e Azovstal". Yermak ha affermato che sono stati rilasciati anche "prigionieri che si trovavano a Olenivka", una prigione controllata dalla Russia nell'Ucraina orientale. Il ministero della Difesa russo ha confermato lo scambio, affermando che 50 prigionieri russi liberati da Kiev si trovavano in Ucraina in "pericolo di vita in cattività".

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
18:45

Nuovo scambio di 100 prigionieri tra Kiev e Mosca

Più di 1.300 prigionieri ucraini sono stati rilasciati in scambi con la Russia dall'inizio della guerra a febbraio. Lo ha annunciato il presidente Volodymyr Zelensky, dopo un nuovo scambio di prigionieri tra Kiev e Mosca avvenuto oggi. "Non ci fermeremo finché non li riavremo tutti. Dopo lo scambio di oggi, 1.319 eroi sono già tornati a casa", ha detto Zelensky su Telegram. Il capo dell'Ufficio del presidente ucraino, Andriy Yermak, ha riferito che oggi "50 difensori dell'Ucraina sono stati rilasciati", compresi "difensori di Mariupol e Azovstal". Yermak ha affermato che sono stati rilasciati anche "prigionieri che si trovavano a Olenivka", una prigione controllata dalla Russia nell'Ucraina orientale. Il ministero della Difesa russo ha confermato lo scambio, affermando che 50 prigionieri russi liberati da Kiev si trovavano in Ucraina in "pericolo di vita in cattività".

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
18:31

Macron: "Vogliamo arrivare a una pace sostenibile per l'Ucraina"

"Vogliamo mantenere l'integrità territoriale dell'Ucraina ma anche arrivare ad una pace sostenibile". Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron nelle dichiarazioni iniziali del suo colloquio allo Studio Ovale con Joe Biden. "Sono tempi molto difficili. Francia e Stati Uniti sin dall'inizio della guerra hanno cooperato a stretto contatto per aiutare Kiev a resistere", ha aggiunto.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
17:56

Mosca: "Conquistato altro villaggio in regione di Donetsk"

Le truppe russe hanno conquistato oggi un altro villaggio, quello di Kurdyumovka, nella regione ucraina del Donetsk, nell'ambito di un'avanzata in corso da alcuni giorni. Ne dà notizia il ministero della Difesa di Mosca citato dall'agenzia Tass. Ieri erano stati conquistati dalle forze russe i villaggi di Andreevka, Belogorovka e Pershe Travnya, sempre nel Donbass.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
17:43

Stoltenberg: "Nato non è parte del conflitto e non lo sarà"

"La Nato non è un parte del conflitto, non ci lasciamo trascinare nel conflitto da Putin". Lo ha ribadito il segretario generale dell'Alleanza Atlantica Jens Stoltenberg stasera a Berlino, in conferenza stampa con il cancelliere Olaf Scholz, sottolineando che "il compito" della Nato "è sostenere l'Ucraina ed evitare un'escalation, che vada oltre l'Ucraina". "Se la Russia dovesse vincere la guerra, questo incoraggerebbe altri regimi autoritari a usare gli stessi mezzi, per ottenere i loro obiettivi. E questo renderebbe il mondo più pericoloso", ha aggiunto.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
17:13

Putin: "Fare di tutto per sostenere abitanti territori annessi"

Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che è necessario sostenere gli abitanti dei territori recentemente annessi alla Russia. "Questi sono i nostri, quindi ovviamente dobbiamo fare di tutto per sostenerli", ha detto Putin in un incontro con giovani scienziati al Sirius Center, come riporta Ria Novosti.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
16:40

Macron: "Ancora possibile negoziato con Putin"

Emmanuel Macron, in visita in Usa, ha detto in una intervista alla Abc che a suo avviso "è ancora possibile" un tavolo negoziale con Vladimir Putin per mettere fine all'invasione dell'Ucraina, da lui definita "un grosso errore". Il presidente francese ha sottolineato però che "una pace giusta non è una pace che può venire imposta agli ucraini" e che "una pace giusta non è una pace che a medio o lungo termine non sarebbe accettata da una delle due parti".

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
16:30

Lavrov: "Nato coinvolta direttamente in conflitto in Ucraina"

Gli Stati Uniti e l'Alleanza Atlantica sono direttamente coinvolti nel conflitto in Ucraina. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov in conferenza stampa, come riporta l'agenzia Tass. Usa e Nato sono, ha detto, "partecipano direttamente non solo con la fornitura di armi ma anche con l'addestramento del personale militare", ha dichiarato interpellato da un giornalista.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
16:15

Minsk: "Ostilità contro Bielorussia improbabili nel prossimo futuro"

La Bielorussia è consapevole della militarizzazione in atto nei paesi vicini, ma non pensa che le ostilità contro di essa possano iniziare nel prossimo futuro. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa bielorusso Viktor Khrenin dopo aver incontrato funzionari militari delle forze dell'ordine e della sicurezza. "I nostri indicatori segnalano che la situazione non sta migliorando – ha affermato Khrenin, citato dall'agenzia di stampa Belta – Le tensioni stanno aumentando. Vediamo che, purtroppo, gli stati vicini si stanno militarizzando a passi da gigante. Non voglio far temere a nessuno che domani inizi una guerra e non sono in corso preparativi per la guerra".

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
16:01

Putin: "Troveremo sempre partner tecnologici"

"Nulla può essere chiuso artificialmente nel mondo moderno, la Russia troverà sempre partner tecnologici se organizza la produzione a un buon livello". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un incontro con giovani scienziati al Sirius Center. Lo riporta Ria Novosti.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
15:43

Michel: "Cina non fornisce armi a Russia"

Durante l'incontro bilaterale di oggi a Pechino, il presidente cinese Xi Jinping "ha messo bene in chiaro che la Cina non fornisce armi alla Russia" e che "la minaccia nucleare non è accettabile". Lo riferisce il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, in conferenza stampa a Pechino al termine del lungo incontro bilaterale avuto con il segretario del Pcc. "E' un messaggio importante e spero sinceramente che nelle prossime settimane e nei prossimi mesi tutta la comunità internazionale, inclusa la Cina, usi tutti gli strumenti possibili per convincere il Cremlino e la Russia a porre fine alla guerra, rispettando la sovranità dell'Ucraina".

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
15:24

Cavusoglu: "Noi turchi facilitarori, la pace è possibile"

La pace tra Russia e Ucraina è possibile e la Turchia continuerà a lavorare per facilitare il dialogo. A ribadirlo oggi il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, intervenuto in occasione della riunione del Comitato dei Ministri degli Esteri dell'Osce."Se si darà alla diplomazia la possibilità sarà possibile costruire la pace in Ucraina. La Turchia rimarrà sempre attiva", ha detto il ministro turco, che ha rivendicato il ruolo di facilitatore della Turchia. "Continuano i nostri sforzi per sbrogliare situazioni complicate. Tra queste il corridoio del grano (accordo siglato tra Mosca e Kiev a Istanbul il 22 luglio scorso) e il dialogo tra l'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (Aiea) e la compagnia di Stato russa per il nucleare (Rosatom)", ha detto il ministro turco.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
14:59

Kiev: allerta aerea per rischio missili in tutto il Paese

Un allarme aereo su larga scala è stato annunciato in tutta l'Ucraina dopo che velivoli da guerra sono decollati dalla Bielorussia. Lo riferisce Unian, secondo cui si tratta di mezzi che trasportano missili non intercettabili dalla difesa aerea.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
14:44

Michel: "Ho chiesto a Xi di premere sulla Russia. Abbiamo concordato che le minacce nucleari sono inaccettabili"

"Ho chiesto al presidente Xi Jinping di far leva sulla sua influenza per porre fine alla guerra della Russia all'Ucraina e far rispettare la Carta delle Nazioni Unite". Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, nella conferenza stampa virtuale a Pechino dopo gli incontri avuti con Xi e altri leader cinesi. "Abbiamo concordato che la minaccia nucleare è inaccettabile", ha aggiunto Michel.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
14:23

Podolyak: "Russia ha perso 200mila soldati tra morti e feriti"

Dall'inizio della guerra, la Russia ha perso circa mila dei suoi soldati in Ucraina, inclusi i militari rimasti uccisi e quelli feriti: ha dichiarato il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak al programma tv Vozdukh, come riporta Rbc-Ukraine. "Secondo i dati forniti dallo Stato Maggiore dell'esercito e dall'intelligence militare, le vittime russe sono circa 90 mila, cifra certamente arrotondata a cui si aggiungono perdite irreversibili, compresi feriti, amputati, malati gravi, prigionieri, persone scomparse. Per la Russia ci sono 200 mila perdite irreversibili", ha detto Podolyak.

A cura di Biagio Chiariello
01 Dicembre
13:34

Società elettrica ucraina: "Uccise decine lavoratori del settore"

I raid russi sulle infrastrutture energetiche ucraine hanno distrutto il 40% della rete e ucciso "decine di lavoratori del settore": lo afferma la società per l'energia elettrica ucraina Dtek. Secondo il presidente Zelensky milioni di persone sono rimaste senza corrente o con corrente intermittente da ottobre, quando la Russia ha iniziato a colpire attaccare il sistema energetico ucraino. "La Russia ha distrutto il 40% del sistema energetico ucraino con attacchi missilistici terroristici. Decine di lavoratori del settore energetico sono stati uccisi e feriti", ha dichiarato la Dtek."Gli ingegneri elettrici stanno facendo tutto il possibile e l'impossibile per stabilizzare la situazione della fornitura di energia".

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
12:21

La Polonia si è proposta per addestrare gli ucraini all’uso del sistema di difesa missilistico Patriot

Sistemi Patriot
Sistemi Patriot

La Polonia si è proposta per l’addestramento dei militari ucraini all’uso del sistema di difesa missilistico Patriot. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa polacco Mariusz Błaszczak al Sejm, la Camera bassa del Parlamento di Varsavia. "Non capisco le argomentazioni sull’impossibilità dell’addestramento. I paesi che sostengono l’Ucraina addestrano costantemente gli ucraini all’uso di molti sistemi moderni, compresi quelli avanzati come Himars”, ha aggiunto.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
11:52

Scriveva poesie e racconti per bambini: ucciso dai russi l’autore ucraino Volodymyr Vakulenko

Il corpo dello scrittore ucraino Volodymyr Vakulenko è stato rinvenuto a inizio settembre nella fossa comune di Izium: l’autore di libri per bambini sarebbe stato ucciso la scorsa primavera per il suo supporto alla causa ucraina.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
11:39

Kiev licenzia il vice capo ingegnere di Zaporizhzhia: "Collabora coi russi"

L'Ucraina ha licenziato il vice capo ingegnere della centrale nucleare di Zaporizhzhia, occupata dai russi, accusandolo di collaborazione con le forze di Mosca e di tradimento. A dichiararlo la società statale per l'energia nucleare Energoatom come riporta il Guardian. La decisione arriva un giorno dopo che la Russia ha affermato di aver promosso l'ingegnere, Yuriy Chernichuk, a direttore del vasto impianto nucleare nel sud-est dell'Ucraina.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
11:07

Kiev: "I russi hanno distrutto la più moderna centrale elettrica ucraina"

L'esercito russo ha distrutto la più moderna centrale elettrica ad alta tensione dell'Ucraina nella regione di Lugansk. Ad annunciarlo il presidente della società per l'energia ucraina Ukrenergo Volodymyr Kudrytsky su Facebook, come riferisce Unian. La centrale Kreminska era stata inaugurata nel 2020, copriva completamente il fabbisogno di elettricità della regione e creava anche una riserva: "Nel 2020 abbiamo costruito e messo in funzione una stazione ad alta tensione, che non ha analoghi impianti in Europa. Era necessaria per fornire un'alimentazione affidabile a circa 500mila consumatori nel Lugansk", ha detto Kudrytsky.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
10:58

Lavrov: "Da Papa Francesco parole non cristiane su ceceni e buriati"

Papa Francesco dice di volere mediare sull'Ucraina ma recentemente "ha fatto delle dichiarazioni non cristiane" sulle crudeltà commesse in particolare da membri di due nazionalità della Russia, cioè i Ceceni e i Buriati. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov in una conferenza stampa. "Il Vaticano ha detto che ciò non si ripeterà e che probabilmente c'è stato un malinteso, ma questo non aiuta ad aumentare l'autorità dello Stato pontificio", ha aggiunto Lavrov.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
10:55

Lavrov: "Ascolteremo le proposte sulla sicurezza dall'Occidente"

La cooperazione con l'Occidente sulla sicurezza europea non potrà essere ripresa in un futuro prevedibile. Ma "se e quando l'Occidente capirà che è meglio coesistere sulla base di fondamenta concordate, ascolteremo quello che hanno da proporre". Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov in una conferenza stampa.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
10:01

Borrell: "L'UE controlla 300 miliardi di fondi della banca centrale russa"

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

"L’Ue ha il controllo su circa 300 miliardi di risorse finanziarie della banca centrale russa, questa somma di denaro deve essere utilizzata per la ricostruzione dell’Ucraina". Così l’alto rappresentate Ue, Josep Borrell al suo arrivo al vertice Osce a Lodz, in Polonia. "Esploreremo tutte le possibilità legali per essere sicuri che la Russia paghi per la distruzione che ha causato, queste riserve ora sono congelate ma dall’essere bloccate ad essere sequestrate c’è una differenza, stiamo lavorando su questo", ha specificato Borrell.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
09:34

Zelensky: "La guerra finirà nei prossimi mesi"

Volodymyr Zelensky spera che la guerra con la Russia finisca nei prossimi mesi. "La guerra finirà quando vinceremo noi o quando la Federazione Russa lo vorrà – ha detto il presidente ucraino al New York Times – Può succedere che la Russia decida di finirla solo quando si sentirà debole, essendo isolata e non avendo alleati. Crediamo che finirà nei prossimi mesi”. Nella sua intervista, Zelensky ha aggiunto che se l’Kiev non resiste, la guerra “si insinuerà” in altri territori.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
09:05

Kiev: "441 bambini uccisi dall'inizio dell'invasione russa"

Sono almeno 441 i bambini uccisi in Ucraina dall'inizio dell'invasione da parte delle forze russe: è quanto emerge dai dati forniti dalle Procure per i minorenni, secondo quanto riporta Ukrinform. Allo stesso tempo, il bilancio dei bambini feriti è salito a 852.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
08:19

Cina: "Risolvere la crisi in Ucraina con mezzi politici è interesse dell’Europa e dell’Eurasia"

Risolvere la crisi in Ucraina "con mezzi politici è nel migliore interesse dell’Europa e di tutti i Paesi dell’Eurasia: nella situazione attuale, è necessario evitare l’escalation e l’espansione della crisi, insistere nel persuadere la pace e nel promuovere colloqui, nel controllare l’impatto di ricaduta della crisi e nell’essere vigili contro i rischi in campo". È quanto ha detto il presidente Xi Jinping incontrando oggi a Pechino nella Grande sala del popolo il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, in base al resoconto del network statale Cctv.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
08:03

Charles Michel: "L'UE conta sulla Cina per far finire l'occupazione russa dell'Ucraina"

L'Unione Europea conta sul contributo della Cina "per mettere fine alla brutale occupazione e distruzione dell'Ucraina da parte della Russia". A dichiararelo il presidente del Consiglio europeo Charles Michel durante un incontro a Pechino con il presidente cinese Xi Jinping durato circa tre ore. Si tratta dell'incontro di persona di maggiore livello tra la Ue e la Cina dall'inizio della pandemia nel 2020 ed è stata "l'opportunità per condurre un dialogo sincero e aperto", ha fatto sapere il Consiglio Ue.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
07:31

Gli USA invieranno sistemi missilistici anti aerei Nasams a Kiev

L'esercito statunitense ha assegnato una maxi commessa da 1,2 miliardi di dollari alla Raytheon Technologies per la produzione di sei sistemi missilistici anti aerei Nasams destinati all'Ucraina: lo ha reso noto il Pentagono, come riporta il Guardian. Gli Stati Uniti avevano approvato l'invio a Kiev di otto Nasams per aiutare le forze ucraine a respingere gli attacchi missilistici e dei droni russi. L'Ucraina ha ricevuto la prima consegna di due sistemi Nasams a novembre. "I Nasams sono solo gli ultimi di una serie di capacità di difesa aerea che stiamo fornendo all'Ucraina", ha commentato il sottosegretario alla Difesa, Bill LaPlante.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
07:22

Russia: "Lanciato razzo Soyuz con satelliti militari"

Un razzo Soyuz-2.1b che trasporta satelliti militari è partito oggi dal Cosmodromo di Pleseck in Russia: lo ha annunciato il ministero della Difesa russo. "Le Forze aerospaziali hanno condotto il lancio di un veicolo di lancio a medio raggio Soyuz-2.1b con satelliti per il Ministero della Difesa russo dal Cosmodromo di Pleseck (regione di Arcangelo)", ha dichiarato il ministero.

A cura di Davide Falcioni
01 Dicembre
07:15

Le notizie di oggi sulla guerra Ucraina-Russia

Gli Stati Uniti hanno annunciato la consegna di nuove forniture militari all'Ucraina: verranno inviati i più innovativi sistemi antimissilistici in dotazione agli USA. Nel frattempo 6 milioni di persone continuano a non avere a disposizione energia elettrica.

A cura di Davide Falcioni
3313 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni