654 CONDIVISIONI
Covid 19
5 Novembre 2021
07:18
AGGIORNATO05 Novembre

Le notizie del 5 novembre sul Coronavirus

654 CONDIVISIONI

Aumentano i contagi da Covid-19 in Italia: nel monitoraggio dell'Iss l'Rt sale a 1,15 con incidenza in aumento a 53 casi per 100mila abitanti. Nel bollettino di oggi 6.764 casi e 51 morti Covid. Allarme Ema e Oms: "Siamo in piena quarta ondata, è la pandemia dei non vaccinati". Crescono soprattutto i contagi nel Nord-Est, con le terapie intensive che aumentano del 12,9% in 7 giorni. Governo valuta proroga dello stato di emergenza e accelera su terza dose di vaccino per tutti; nella conferenza stampa di stamattina il Ministro Speranza ha dichiarato che attualmente non sono previste modifiche per il Green Pass. "La terza dose di vaccino è sicura", ha dichiarato il coordinatore del Cts Locatelli. Nella mappa Ecdc del rischio Covid Bolzano torna in rosso, 6 Regioni in verde.

Pfizer, arriva pillola anti Covid: "Riduce rischio ricovero o morte dell'89%". Allarme in Germania dove si contano 194 morti in un giorno: “È la pandemia dei non vaccinati”. Nuovo record di morti Covid in Russia: 1.195 nelle ultime 24 ore. Impennata di contagi anche in Croazia e Islanda. La Francia proroga il green pass fino al 31 luglio 2022.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
05 Novembre
22:45

Denunciata dottoressa che fingeva di vaccinare i pazienti nell'hub di Lurate Caccivio

Una dottoressa in servizio all'hub vaccinale di Lurate Caccivio (Como), è stata denunciata perché avrebbe finto di vaccinare alcuni pazienti senza iniettare loro il siero, pur di fargli ottenere il Green pass. A raccontare l'accaduto la Cooperativa Medici Insubria che gestisce l'hub. "Questa mattina, nel nostro Hub vaccinale di Lurate Caccivio, era presente un Medico per effettuare vaccinazioni Covid ad un gruppo di 17 pazienti da lui convocati. L'autorizzazione per tale attività è stata regolarmente conferita da Ats Insubria nei giorni scorsi in quanto il medico aveva dichiarato di aver convinto alcuni suoi pazienti reticenti con la rassicurazione che sarebbe stato lui stesso a somministrare il vaccino. Dopo qualche somministrazione effettuata il nostro collaboratore, che affiancava il professionista per la registrazione dei vaccini, si è insospettito per il comportamento e l'atteggiamento durante l'effettuazione delle somministrazioni. Informata la Responsabile dell'Hub, che era presente in quel momento, veniva monitorata la situazione e ad un controllo accurato, è emerso che il professionista fingeva la somministrazione senza, in realtà, effettuare il vaccino".

A cura di Ida Artiaco
05 Novembre
22:34

Crisanti: "Il Covid ha spazzato via 1 milione e mezzo di anni di vita"

"Il Covid ha spazzato via più di un milione e mezzo di anni di vita, se ragioniamo in questo modo ci rendiamo conto del disastro che ha provocato". Lo ha detto Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di Microbiologia dell'Università di Padova, a ‘Tagada' su La7, spiegando come vanno davvero letti i numeri sul numero delle vittime causate in Italia dalla pandemia. "Se si vede l'eccesso di mortalità che c'è stata in Italia nell'ultimo anno, sono quasi 230mila le persone che sono venute a mancare. Se noi queste le moltiplichiamo per anni di aspettativa di vita, probabilmente – ha ribadito il virologo – il Covid avrà spazzato via più di un milione e mezzo di anni di aspettativa di vita. Se ragioniamo in questo modo ci rendiamo conto del disastro che ha provocato".

A cura di Ida Artiaco
05 Novembre
21:42

Covid in Francia, 8.998 nuovi casi e 28 morti nelle ultime 24 ore

Sono 8.998 i nuovi casi di contagio da Coronavirus registrati in Francia nelle ultime 24 ore. Lo rende noto Santé Publique France. I decessi registrati nello stesso lasso di tempo sono stati 28, i nuovi ricoveri negli ultimi sette giorni 1889, 469 quelli in terapia intensiva di cui 353 in rianimazione.

A cura di Ida Artiaco
05 Novembre
21:28

Da lunedì al via lockdown light in Austria per non vaccinati

Da lunedì 8 novembre in Austria entrerà in vigore il lockdown light per i non vaccinati per fermare l’aumento dei contagi Covid: sarà loro vietato l’accesso a ristoranti, movida, hotel, sport, eventi culturali e sarà escluso da iniziative di tempo libero. “Quando saliamo in macchina ci mettiamo la cintura di sicurezza, il vaccino è la nostra cintura”, ha spiegato il cancelliere Alexander Schallenberg.

A cura di Ida Artiaco
05 Novembre
21:09

Covid in Romania, 483 morti nelle ultime 24 ore: in 433 non erano vaccinati

La Romania continua a registrare un alto numero di morti di Covid: nelle ultime 24 ore sono stati 483. Fra questi, 433 erano persone non vaccinate. Sempre nelle ultime 24 ore, i nuovi contagi sono stati 8.268. Il numero totale dei decessi ha superato quota 50 mila. Nel Paese è vaccinato solo il 37% della popolazione adulta.

A cura di Ida Artiaco
05 Novembre
20:58

Da Cts no a 100% capienza Italia-Svizzera, 75% per Finals tennis

  No all'aumento della capienza del pubblico dello stadio Olimpico fino al 100% per la partita di qualificazione ai Mondiali di calcio, Italia-Svizzera, in programma il 12 novembre; aumento solo parziale, dal 60% attualmente previsto al 75%, di quella delle Atp Finals di tennis in programma a Torino del 14 novembre. E' questo il parere del Cts alla richiesta di deroga per i due eventi avanzata dal sottosegretario allo sport, Valentina Vezzali. Lo apprende l'ANSA da fonti governative. Il parere negativo per l'Olimpico è legato alla crescita dei contagi Covid, per il quale tra l'altro il Lazio rappresenta una delle Regioni più esposte.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
20:38

Visco: "Economia Italia sarà a livelli pre Covid a metà 2022"

 "Siamo sorpresi della rapidità della ripresa, molto superiore alle nostre attese. L'Italia tornerà a livelli pre pandemici nella prima metà del prossimo anno". Lo afferma il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco in un'intervista a Class Cnbc. Si tratta dell'effetto "della campagna di vaccinazioni e della forte spinta di finanza pubblica, che ora va indirizzata più sugli investimenti che sul sostegno dei redditi, perché questo dovrà passare dalla maggiore capacità di creare occupazione e sviluppo dell'economia".

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
20:17

Brusaferro: "C'è incremento dei casi sotto i 12 anni"

"C'è un incremento dei casi di Covid-19 sotto i 12 anni ed in particolare nella fascia di età tra 6 e 11 anni, mentre tra i 12 e 19 anni c'è una crescita più contenuta dei casi e questo è dovuto anche al numero di
vaccinazioni che in questa fascia di popolazione sono state eseguite". Lo ha affermato in un videomessaggio il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro, commentando i dati del monitoraggio settimanale.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
20:05

Regno Unito, 34.029 contagi e 193 morti

Nelle ultime 24 ore, in Gran Bretagna sono stati registrati 34.029 contagi e 193 morti per il covid-19, mentre i nuovi ricoveri sono 1072. Decessi e ospedalizzazioni sono in crescita rispetto alla settimana scorsa, rispettivamente del 12,3% e 3,5%, sottolinea il Guardian, riportando i dati delle autorità sanitarie. Intanto, secondo i dati dell’ufficio nazionale delle statistiche, nella settimana terminata il 30 ottobre, una persona su 50 aveva il covid nelle case in Inghilterra, un dato che corrisponde a 1,5 milioni di persone ed è lo stesso della settimana precedente. Si tratta di una stima pari a quella del picco della seconda ondata, ai primi di gennaio. In Galles il dato è di un contagiato su 40, in Irlanda del Nord è uno su 65 e in Scozia uno su 80. La stima riguarda la percentuale di persone positive a casa, senza tener conto di quando sono state contagiate, né se siano sintomatiche o no.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
19:44

Germania, la minaccia della Turingia: "Non cureremo i non vaccinati"

In Germania alle prese con la quarta ondata dell'epidemia il presidente della Turingia, Bodo Ramelow, ha minacciato di non curare più i non vaccinati negli ospedali se dovesse salire eccessivamente la pressione sulle strutture sanitarie. La Sassonia sarà invece il primo Land tedesco a limitare da lunedì l'accesso a ristoranti, bar ed eventi solo a vaccinati e guariti dal Covid, escludendo la possibilità del tampone come lasciapassare.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
19:43

Vaccino: report, 7.3 milioni over 12 in attesa prima dose 

Sono 7.318.750 gli italiani over 12 ancora in attesa di prima dose o di dose unica del vaccino anti Covid, 107.757 in meno rispetto a sette giorni fa. E' uno dei dati che emergono dal report settimanale della struttura commissariale di emergenza sanitaria. In particolare, è in attesa della prima dose o di dose unica il 4,72% degli over 80 (215.356 persone), il 7,54% dei 70-79enni (454.048), il 10,11% dei 60-69enni (763.873), il 13,06% dei 50-59enni (1.260.752), il 16,93% dei 40-49enni (1.487.727), il 16,88% dei 30-39enni (1.147.039), l'11,92% dei 20-29enni (716.544) e il 27,52% dei 12-19enni (1.273.411).

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
19:26

Vaccini: "Ancora calo prime dosi, 103 mila in una settimana"

Nell'ultima settimana sono state fatte poco più di 103mila prime dosi di vaccino anticovid, poco meno di 15 mila al giorno in media. Il dato è contenuto nell'ultimo report del governo appena pubblicato dal quale emerge la conferma che, rispetto alla settimana scorsa, il numero di prime dosi è ancora diminuito: erano poco più di 345 quelle somministrate tra il 16 e il 22 ottobre, sono state 184.531 dal 23 al 29 ottobre. La fascia di età che in quest'ultima settimana ha registrato il maggior numero di prime dosi e' quella dei ragazzi tra i 12 e i 19 anni, con oltre 21mila somministrazioni, seguite dai trentenni (18.788) e dai ventenni (16.133). In totale, nel periodo identificato dal report, sono state 976.313 le dosi di vaccino somministrate (prime, secondo e terze tra aggiuntive e booster) in Italia mentre la settimana scorsa erano state 1.112.844. Bisogna tenere presente che nei giorni oggetto del report c'è stato il ponte di Ognissanti con due giorni festivi, che hanno sicuramente inciso sull'andamento delle vaccinazioni.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
18:49

Rezza: "Tendenza peggioramento epidemia, spingere vaccinazioni"

 "Anche questa settimana si nota una tendenza al peggioramento per quanto riguarda la situazione epidemiologica da Covid-19 nel nostro Paese". Lo afferma in un videomessaggio il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, in riferimento ai dati del monitoraggio settimanale. "E'  bene – ha sottolineato – continuare a mantenere comportamenti prudenti e soprattutto continuare il programma di vaccinazione sia con il ciclo primario che con la terza dose".

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
18:08

Tasso positività al 1,2%, +12 terapie intensive

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Sono 543.414 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 514.629. Il tasso di positività è all'1,2%, in leggero aumento rispetto all'1,1% di ieri. Sono invece 395 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 12 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 37 (ieri 36). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.124 (ieri 3.045), ovvero 79 in più rispetto a ieri.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
17:57

Bollettino Covid Italia: oggi 6.764 contagi e 51 decessi

Sono 6.764 i nuovi casi di Covid-19 registrati oggi, venerdì 5 novembre, in Italia secondo il bollettino del Ministero della salute, in significativo aumento rispetto a ieri. I tamponi effettuati sono 543.414, altri 51 i morti. La regione con più casi attualmente è la Lombardia.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
17:46

Covid Lombardia: oggi 840 nuovi positivi e 7 decessi

Sono 840 i nuovi casi giornalieri di Covid-19 in Lombardia, con 7 vittime. Il numero dei ricoverati nei reparti di area medica è di 336, mentre in terapia intensiva sono ricoverate 48 persone. Ecco i dati del bollettino Coronavirus della Lombardia di venerdì 5 novembre 2021, diramati dal ministero della Salute.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
17:26

Vienna, le nuove misure di restrizioni contro la pandemia Covid

Stretta di Vienna contro l’impennata di nuovi casi di Covid-19: il sindaco Micheal Ludwig ha annunciato che dalla prossima settimana sarà consentito l’ingresso nei ristoranti e nei centri per la cura della persona, quindi parrucchieri e barbieri, solo a vaccinati e guariti dall’infezione. Ha inoltre offerto ai bambini tra i cinque e i dodici anni una vaccinazione “off-label”.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
17:04

Islanda: record di contagi, mascherine di nuovo obbligatorie 

 Impennata di casi di Covid in Islanda, che annuncia una stretta delle misure per il contenimento del virus. Secondo quanto annunciato dal governo, da domani sarà nuovamente obbligatorio indossare le mascherine nei negozi e comunque nelle situazioni nelle quali non può essere garantita una distanza di 1.5 metri. Poi, da mercoledì, saranno ammessi solo eventi con un massimo di 500 persone invece delle duemila attuali e i locali dovranno chiudere le porte due ore prima di quanto avveniva finora, alle 23, con i clienti fuori entro le 24. Tutti gli adulti over 16, inoltre, potranno fare la terza dose del vaccino: le autorità contano di richiamare circa 160mila persone entro la fine dell'anno. Le nuove restrizioni resteranno in vigore per un mese, fino all'8 dicembre. Nelle ultime 24 ore in Islanda sono stati registrati 164 nuovi casi di Covid, il numero più alto dall'inizio della pandemia.-

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
17:01

Covid Piemonte: oggi 368 nuovi casi di contagio e 3 morti

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 386 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 148dopo test antigenico), pari allo 0,7% di 56.351tamponi eseguiti, di cui 49.538antigenici. Dei 386 nuovi casi, gli asintomatici sono 193 (50,0%).
I ricoverati in terapia intensiva sono 21 (nessuna variazione rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 206
(nessuna variazione rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 4.329. Tre decessi di persone positive al test del Covid-19 (nessuno di oggi) sono stati comunicati dall'Unità di Crisi della Regione
Piemonte.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
16:35

Covid Emilia Romagna: 618 nuovi casi e quattro decessi 

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 434.177 casi di positività, 618 in più rispetto a ieri, su un totale di 28.456 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 2,2%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età.Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 6.947.522 dosi; sul totale sono 3.498.820 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale, oltre l’87% degli emiliano-romagnoli con più di 12 anni. Quasi il 90% ha invece ricevuto la prima dose.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
16:09

Croazia: nuovo record contagi, 6.932 nelle 24 ore

 Con 6.932 nuovi casi confermati di coronavirus in 24 ore la Croazia ha superato oggi il record negativo di infezioni giornaliere dall'inizio della pandemia, raggiunto il 10 dicembre scorso, quando i test positivi nelle 24 ore erano stati 4.620.
Escludendo lockdown o chiusure di attività produttive, l'Unità di crisi ha annunciato, per la prima volta da giugno,
nuove restrizioni. Da domani sono vietati tutti i raduni con più di cento persone se non ci sono controlli dei green pass
europei. Per eventi con l'esibizione del certificato covid non ci sono limiti del numero di persone, ma per la prima volta
anche a questi eventi sarà obbligatorio indossare le mascherine protettive e tenere la distanza fisica.
Da metà novembre saranno probabilmente introdotti i green pass in tutte le istituzioni pubbliche e locali, sia per gli impiegati che per i visitatori.
La forte diffusione del virus in Croazia, similmente agli altri Paesi dei Balcani, è dovuta principalmente al basso tasso
di vaccinazione. Finora appena il 56 per cento degli adulti ha completato il ciclo vaccinale, pari al 47 per cento dell'intera popolazione di quattro milioni di abitanti

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
15:47

Regno Unito, tasso infezione torna a calare: terza dose aiuta

Torna a calare ‘indice d'infezione Rt da Covid in Inghilterra, la maggiore nazione del Regno Unito. Il dato diffuso oggi passa da 1,1-1,3 a una forchetta fra 0,9 (di nuovo sotto la soglia d'allerta 1) e 1,1. Su questo abbassamento della curva dei contagi – impennatisi a circa 40.000 al giorno nelle ultime settimane, con un rimbalzo
autunnale che ha preceduto quello di altri Paesi europei – pesa l'accelerazione delle terze dosi del vaccino (booster): offerte nel Regno già a tutti gli over 50 e somministrate ora a oltre 9 milioni di persone, senza introduzione o ripristino di alcuna restrizione significativa.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
15:29

La pillola anti Covid di Merck-MSD approvata dal Regno Unito: quando potrebbe arrivare da noi

Quando arriverà in Italia molnupiravir, la pillola contro il Covid-19 prodotta da Merck? Dopo l’autorizzazione da parte dell’Mhra nel Regno Unito, si attende l’ok di Ema ma intanto, come ha confermato Franco Locatelli del Cts “Aifa si è già attivata per acquisire una quantità adeguata del farmaco antivirale orale contro Sars-Cov-2”.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
15:13

Zaia (Veneto): Occupazione delle terapie intensive aumentata del 50%, "inizio a preoccuparmi" 

"Abbiamo un più 50% di ricoveri in terapia intensiva nel giro di una settimana. se questo fosse un trend inizio a preoccuparmi". Così il governatore veneto Luca Zaia nella conferenza stampa del venerdì sulla situazione Covid nella sua regione. Con più di 100mila tamponi, nelle ultime 24 ore sono 792 i contagi trovati in Veneto, vale a dire un'incidenza dello 0,78. Sono invece 11.800 gli attualmente positivi. Per quanto riguarda gli ospedali, attualmente sono 280 i ricoverati in Veneto, suddivisi in 234 (+6) in area medica e 46 (+1)  in terapia intensiva. Un decesso nelle ultime 24 ore.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
15:05

Il Ministro Speranza ha detto che il green pass per il momento non subirà variazioni

Il ministro della Salute Speranza ha detto che il green pass per il momento non subirà variazioni. L’unica novità è che verrà data anche a chi si è vaccinato con un siero anti Covid non approvato dall’Ema, come Sputnik: “Riconosciamo il green pass e l’equipollenza tra i vaccini se verrà fatto un booster con vaccino mRna”, ha spiegato in conferenza stampa.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
14:49

Francia estende uso Green Pass fino a 31 luglio

Il Parlamento di Parigi ha approvato l'estensione dell'uso del Green Pass fino al 31 luglio 2022. Lo riferiscono i media francesi spiegando che la versione definitiva del disegno di legge sulla "vigilanza sanitaria" proposto dal governo è stato approvato con 118 voti favorevoli, 89 contrari e un astenuto. La disposizione era stata contestata dal Senato, che voleva il green pass in vigore solo fino al 28 febbraio.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
14:14

Locatelli: "Rischiamo pandemia non vaccinati come in Germania"

Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità, ha spiegato perché condivide la definizione di “pandemia di non vaccinati”: “È evidente che ci troviamo in uno scenario dove il rischio di essere infettati è diverso fra i vaccinati e i non vaccinati: secondo l’analisi dell’Iss nessuno dei vaccinati colpiti dal virus, fino a 59 anni, è stato ricoverato in terapia intensiva”.

A cura di Biagio Chiariello
05 Novembre
13:57

Covid, oggi in Toscana 381 nuovi casi e 3 morti

In Toscana sono 381 i nuovi casi Covid e tre i decessi registrati nelle ultime 24 ore. Il totale dei contagi da inizio pandemia sale così a 291.087: i nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 277.541 (95,3% dei casi totali). I ricoverati sono 298 (2 in meno rispetto a ieri), di cui 27 in terapia intensiva (1 in più).

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
13:47

Pregliasco: "Serve green pass rinforzato, rilasciarlo solo a chi si vaccina”

Fabrizio Pregliasco, intervistato da Fanpage.it, ha spiegato che per combattere l'aumento dei contagi una nuova soluzione potrebbe essere il green pass rinforzato, ovvero destinato ai soli vaccinati escludendo chi si fa il tampone: "In questa prima fase era corretto concedere ai cittadini di verificare l'eventuale positività attraverso un test – ha spiegato il virologo – ma il green pass a soli vaccinati sarebbe il compromesso che ci accompagnerebbe a una nuova normalità. In più l'obbligatorietà non è facile da controllare: i bimbi, ad esempio, li controlliamo solo a sei anni al primo giorno di scuola. Per questo resterà sempre uno zoccolo duro che non intende ricevere il vaccino".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
13:26

Secondo Speranza è possibile una proroga dello stato di emergenza

Il ministro della Salute rinvia il dibattito sulla proroga dello stato d’emergenza senza però escluderne la possibilità: “Mancano ancora sessanta giorni alla scadenza – ha ricordato Roberto Speranza – analizzeremo il quadro epidemiologico, l’andamento della campagna vaccinale, la situazione delle varianti e valuteremo facendo prevalere l’evidenza scientifica”.

continua su: https://www.fanpage.it/politica/speranza-non-esclude-il-prolungamento-dello-stato-di-emergenza/

https://www.fanpage.it/
A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
13:21

Covid, Pfizer: "Nostra pillola efficace a 89% contro ricoveri o morte"

Un nuovo candidato farmaco orale antivirale contro Covid-19 dell'azienda Pfizer ha dimostrato di ridurre il rischio di ricovero o di morte dell'89%. A dirlo è la stessa azienda farmaceutica che spiega di aver riscontrato attraverso uno studio che la pillola antivirale (Paxlovid) riduce il rischio di ospedalizzazione o morte dell'89% rispetto al placebo negli adulti ad alto rischio non ospedalizzati con Covid-19. Pfizer prevede di inviare i dati all'ente regolatorio statunitense per i farmaci FDA degli Stati Uniti per l'autorizzazione all'uso di emergenza (EUA) il prima possibile.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
12:47

Inghilterra, un quarto dei giovani tra 12 e 15 anni ha ricevuto prima dose vaccino Covid

Un quarto dei giovani di età compresa tra i 12 e i 15 anni in Inghilterra ha ricevuto una prima dose di vaccino contro il Covid-19. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali parlando del 25,3 per cento di giovani che hanno iniziato l'iter vaccinale contro il 20,1 per cento della settimana precedente.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
12:31

Focolaio Covid all'Umberto I di Roma: "Nessuna interruzione trapianti"

"Non c'è stata nessuna interruzione nelle attività di trapianto al Policlinico Umberto I, dove nei giorni scorsi è stato individuato un focolaio Covid che ha interessato 5 pazienti e 4 operatori sanitari". La Direzione Generale dell'ospedale romano comunica che "la tempestiva individuazione dei casi Covid positivi con l'immediato trasferimento nei reparti Covid e l'isolamento dei pazienti negativi in un nuovo reparto appositamente allestito, hanno permesso il contenimento della diffusione dell'infezione. Le condizioni cliniche dei pazienti e degli operatori sanitari interessati sono buone, mentre continua la sorveglianza giornaliera sul tutto personale del Reparto.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
12:07

In Francia pass sanitario obbligatorio fino a luglio 2022

Pass sanitario fino a luglio 2022. Lo ha deciso il governo francese dopo il Parlamento ha adottato il progetto di legge cosiddetto di "vigilanza sanitaria": 118 voti a favore, 89 contrari e un astenuto.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
11:48

Bertolaso: “Ritirare il green pass a chi rifiuta la terza dose del vaccino Covid”

Ritirare il green pass a chi non fa la terza dose del vaccino anti Covid. La proposta arriva dal coordinatore della campagna anti Covid in Lombardia Guido Bertolaso intervenuto durante l'incontro "Lotta al Covid: Italia e Israele a confronto". Le parole di Bertolaso sono state poi riprese anche da Radio Lombardia: "La terza dose serve a ridurre il Covid, trasformandolo in un banale raffreddore. Per questo propongo di ritirare il green pass a chi non fa la terza dose. Solo infatti attraverso la vaccinazione teniamo sotto controllo il Covid".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
11:39

Vaccino, Locatelli "Dose a bimbi per ridurre circolazione virus"

"La Fda, l'Agenzia per gli alimenti e i medicinali, ha approvato il vaccino Pfizer per bambini in una dose di un terzo. Ci sarà un'opportunità di protezione offerta anche a questa fascia di età, sia per proteggere i bambini da forme assai rare sia proteggerli da forme di logn covid, e per ridurre ulteriormente la circolazione virale", a dirlo è il presidente del Consiglio Superiore di Sanità e coordinatore del Cts, Franco Locatelli, durante la conferenza stampa da Palazzo Chigi. "Ora dobbiamo incrementare la vaccinazione in chi non ha avuto il ciclo primario e sottolineare l'importanza di sottoporsi alla terza dose per gli over 60 e i fragili", ha aggiunto.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
11:27

Speranza: "Green pass strumento decisivo, non si pensa a modifiche"

"Il green pass è uno strumento decisivo per il controllo epidemico perché rende più sicuri i luoghi in cui è utilizzato ed ha avuto un effetto incentivante per la campagna di vaccinazione. Quindi l'intenzione del governo è continuare ad utilizzare questo strumento decisivo e non sono all'ordine del giorno delle modifiche rispetto alla modalità di utilizzo del Green pass". Così il ministro della Salute Roberto Speranza in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
11:16

Vaccini, Speranza: "Accelerare su richiami vaccino e recuperare prime dosi"

"Stiamo accelerando anche sulle terze dosi" di vaccino anti-Covid "e pensiamo che questo sia il primo terreno su cui concentrare tutte le nostre energie nelle prossime settimane. Dobbiamo ancora recuperare con le prime dosi e accelerare su richiami", così il ministro della Salute Roberto Speranza, nel suo intervento alla conferenza stampa a Palazzo Chigi per fare il punto sull'emergenza Covid in Italia.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
11:09

Vaccino anti Covid, Locatelli: "La terza dose è sicura"

"La terza dose è sicura e io stesso l'ho ricevuta senza problemi", a dirlo nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi per l'emergenza Covid in Italia, è il coordinatore del Cts Franco Locatelli. "Bisogna incrementare la vaccinazione in chi non l'ha fatta ed è importante sottoporsi alla terza dose come protezione" per fragili, anziani e personale medico. "Vanno evitati assembramenti e partecipazione a feste" se non ci sono mascherine e il rischio circolazione virus è importante".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
11:03

Vaccini Covid, Figliuolo: "L'87,7% italiani ha copertura contro virus"

"Siamo all'83,3% per cento di vaccinati con ciclo completo, le persone con almeno una dose sono invece l'86,5%. A questi possiamo sommare i guariti over 12 che farebbe salire la percentuale a 87,7", così nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi il generale e commissario per l'emergenza Covid Figliuolo che ha aggiunto che in questo momento stoccate presso le regioni 9,4 milioni di dosi di vaccini mRNA, cosa che permetterà al Paese di "fare le donazioni concordate e iniziare eventualmente con terze dosi".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
10:55

Speranza: "Insistere con campagna vaccinale: al lavoro per terza dose"

"Nel quadro europeo i numeri dell'Italia si possono considerare tra i migliori ma è evidente che allarme dell'Oms va considerato con la massima attenzione e ci richiede di insistere con la campagna di vaccinazione", così il ministro della salute, Roberto Speranza, alla conferenza stampa a Palazzo Chigi. "I numeri dei contagi in Italia sono fra i migliori in Europa: l'incidenza è in crescita ma il dato è di gran lunga più basso rispetto agli altri Paesi – ha proseguito – stiamo accelerando sulle terze dose, pensiamo questo sia il terreno dove concentrare tutte le nostre energie. La campagna di vaccinazione è e resta lo strumento per gestire l'andamento dell'epidemia, dove le vaccinazioni hanno percentuale più alta l'incidenza dei casi è più bassa, basta vedere cosa succede nell'Est Europa con bassa percentuale di vaccinazione e forti difficoltà di contagi, ospedalizzazioni e decessi".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
10:27

Bassetti: "La quarta ondata sta colpendo i paesi che hanno vaccinato meno"

Secondo Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova, sono i Paesi che hanno vaccinato meno quelli che stanno affrontando la quarta ondata Covid: "L'area balcanica ha vaccinato pochissimo, la Germania il 66%, per questo si trovano in questa situazione – ha spiegato Bassetti – dobbiamo stare attenti anche noi, ma siamo riusciti a fare qualcosa in più rispetto agli altri, serve ancora un piccolo sforzo per arrivare al 90% e con l'approvazione del vaccino per gli under 12 potremo mettere in sicurezza anche i bambini".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
10:01

Oggi in Russia 40.735 contagi e 1.192 morti per Covid: "Si muore in pochi giorni: colpiti anche i bambini"

Sono 40.735 i nuovi casi e 1.192 morti registrati nelle ultime 24 ore in Russia. Numeri che fanno registrare un nuovo record nel Paese dove la situazione resta drammatica. La scarsa adesione alla campagna vaccinale e la scelta di di rivolgersi agli ospedali a malattia già avanzata hanno fatto alzare il tasso di mortalità: "Qui si muore in pochi giorni – denuncia il primario dell'ospedale 52 – ricoverati anche i bambini".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
09:42

Covid, Pregliasco: "Vaccinare i bambini contribuirebbe a normalizzare loro socialità"

“Vaccinare i bambini contribuirebbe a normalizzare loro socialità", così Fabrizio Pregliasco ospite di “Timeline”. “Se vaccinerei un figlio o un nipote di 5 o 6 anni? Assolutamente sì – ha spiegato il virologo dell’Università Statale di Milano – soprattutto in questa fase epidemiologica, ancora di diffusione del virus e con questa variante Delta che li coinvolge molto di più”.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
09:22

Monitoraggio Iss: "In salita ricoveri e terapie intensive"

Secondo quanto emerge dall'ultimo monitoraggio della Cabina di regia ministero della Salute-Iss, l'occupazione dei posti letto nei reparti ordinari e nelle terapie intensive ha fatto registrare un aumento: "Il tasso di occupazione in terapia intensiva – sottolinea l'Iss – è al 4,0% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 4 novembre) vs il 3,7% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 28/10). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 5,3% vs il 4,5% al 28/10".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
09:04

Covid Italia, Iss: "Rt Italia sale a 1,15: incidenza su a 53 per centomila"

L'indice Rt torna sopra l'1 per la prima volta dal 27 agosto e si attesta a 1,15, contro lo 0,96 della scorsa settimana. In aumento anche l'incidenza, a 53 casi per centomila (contro 46 per centomila di sette giorni fa), sopra la soglia di rischio di 50 per centomila. È quanto emerge dal monitoraggio della Cabina di regia ministero della Salute-Iss di questa mattina.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
08:51

Proroga stato di emergenza, Speranza: "Scenario plausibile"

Lo stato di emergenza potrebbe essere prolungato anche oltre il 31 dicembre 2021 ma su questo il governo non ha ancora preso una decisione. Il ministro della Salute Speranza ha ribadito ieri che si tratta di uno scenario plausibile mentre per il presidente del Consiglio Superiore di Sanità e coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, Franco Locatelli, si tratta di una discussione al momento prematura. Il professore ha ricordato che in ogni caso un eventuale proroga oltre il 31 gennaio, "in virtù della normativa oggi vigente, prevede dei disciplinari di legge che devono essere adottati in maniera specifica".

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
08:41

Speranza: "Via libera alla dose booster per chi ha ricevuto vaccino all’estero"

Una circolare del ministero della Salute stabilisce un’ulteriore inoculazione con Pfizer o Moderna per chi è vaccinato con farmaci non riconosciuti da Ema, come Sputnik o Sinovac. La somministrazione potrà avvenire a partire da 28 giorni e fino a un massimo di 6 mesi dal completamento del ciclo primario: "Quindi daremo il green pass a chi ha completato un ciclo di vaccinazione non Ema e che entro sei mesi avrà un booster con Pfizer o Moderna", ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
08:30

L'Europa in piena quarta ondata Covid, Oms: "Rischiamo mezzo milione di morti"

"Siamo in piena quarta ondata e fino a febbraio si rischiano almeno 500mila morti", a dirlo è l'Oms, l'Organizzazione Mondiale della Sanità che nell'ultimo report sulla diffusione del Covid nel mondo mette in allarme l'Europa dove la situazione è maggiormente critica: sotto la lente di ingrandimento i numeri preoccupanti che giungono da Germania e paesi dell'Est. Per l'Oms, l'aumento dei casi è spiegato dalla combinazione di una copertura vaccinale insufficiente e di un allentamento delle misure anti-Covid.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
07:59

Scandalo mascherine in Germania, coinvolto anche il ministro della Salute Spahn

Anche il ministro tedesco della Salute sarebbe coinvolto nello scandalo mascherine che ha scosso la Germania la scorsa primavera. Jens Spahn avrebbe inviato alcuni sms ai diretti a mediatori coinvolti nell’affare, secondo quanto emerge dalle inchieste di Ndr-Wdr e Sueddeutsche Zeitung. L’impresa svizzera Emix nel 2020, durante i primi mesi dell’epidemia di covid-19, ha venduto in Germania mascherine per 700 milioni ai ministeri tedeschi – sia al ministero federale che hai ministeri della Salute di alcuni Laender – a prezzi superiori al costo di mercato. Spahn ha risposto positivamente, dicendosi interessato, e di questo messaggio rendono conto le tre testate tedesche.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
07:44

Positivo al Covid, ragazzo di 16 anni non vaccinato grave in rianimazione

È ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell'ospedale dell’Annunziata di Cosenza il ragazzo di 16 anni positivo al covid-19 e non vaccinato. Sono risultati positivi anche i familiari e gli amici del giovanissimo, ma si attendono i risultati dei tamponi molecolari.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
07:28

In Gran Bretagna 214 morti nelle ultime 24 ore: nuovi contagi in calo

Sono 214 le vittime del Covid-19 registrate in Gran Bretagna nelle ultime 24 ore, mentre sono 37.269 i nuovi contagi che fanno registrare quindi un calo rispetto al giorno precedente, dove sono stati 41.299 i casi e 217 i decessi.

A cura di Chiara Ammendola
05 Novembre
07:22

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, venerdì 5 novembre

Nell'ultimo bollettino del Coronavirus sono stati registrati 5.905 contagi in Italia, che fanno registrare un nuovo aumento rispetto al giorno precedente. Il tasso di positività è all'1,1% (+0,4%). Ancora 59 decessi. L'incremento dei casi regione per regione:

Lombardia: +745
Veneto: +734
Campania +615
Emilia Romagna: +328
Lazio: +664
Piemonte: +286
Sicilia:+372
Toscana: +385
Puglia: +224
Friuli-Venezia Giulia: +483
Marche: +159
Liguria: +91
Calabria: +179
Abruzzo: +128
P.A Bolzano: +255
Sardegna: +27
Umbria: +99
P.A Trento: +76
Basilicata: +28
Molise: +18
Valle d'Aosta: +0

A cura di Chiara Ammendola
654 CONDIVISIONI
29594 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni