Covid 19
25 Gennaio 2022
07:23
AGGIORNATO25 Gennaio

Le notizie del 25 gennaio sul Coronavirus

Le ultime notizie e gli aggiornamenti sul Covid in Italia e nel mondo di martedì 25 gennaio 2022.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
25 Gennaio
22:53

Brasile, indice di trasmissione passa da 1,35 a 1,78 in una settimana

Il tasso di trasmissione del Coronavirus in Brasile ha raggiunto un valore pari a 1,78. Lo riferisce l'Imparrial College di Londra, nel Regno Unito, sottolineando che la settimana scorsa il dato si attestava all'1,35. L'indice riflette il potenziale di diffusione di un virus e la capacità di contaminazione di persone infettate. Il numero è chiamato anche ritmo di contagio. Secondo l'Imperial College, quindi, l'indice sta aumentando.

A cura di Gabriella Mazzeo
25 Gennaio
22:33

Usa, identificati in 20 Stati casi di sotto-variante di Omicron BA.2

La nuova sotto-variante di Omicron BA.2 è stata identificata anche negli Usa in circa 20 Stati. Secondo la banca dati GISAID, i casi individuati sarebbero circa un centinaio. Si tratta ancora di pochi contagi rispetto all'emergere della mutazione in Europa. La portavoce dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie Kristen Nordlund ha detto che al momento è presto per determinare se BA.2 è più trasmissibile o più potente della variante Omicron originale.

A cura di Gabriella Mazzeo
25 Gennaio
22:03

Olanda, da domani riaprono ristoranti e luoghi di cultura

In Olanda da domani riapriranno bar, ristoranti, stadi, cinema, teatri e musei. Il nuovo allentamento delle norme anti-Covid è stato annunciato in serata dal primo ministro Mark Rutte. Le nuove regole prevedono un orario di apertura che va dalle 5 del mattino fino alle 10 di sera. Il governo si è dichiarato consapevole di spingere i limiti del possibile per cogliere la richiesta di aiuto del mondo produttivo. La riapertura, secondo l'esecutivo, potrebbe portare però i contagi fino a 100mila al giorno. Enrst Kuipers, ministro della Salute, ha chiesto ai cittadini di portare le mascherine e seguire le norme previste per evitare il contagio.

A cura di Gabriella Mazzeo
25 Gennaio
21:45

Usa, Biden ritira formalmente obbligo vaccinale in aziende

L'amministrazione Biden ha formalmente ritirato l'obbligo di vaccino anti-Covid nelle aziende con oltre 100 dipendenti prendendo atto della bocciatura della Corte suprema. L'agenzia per la sicurezza e la salute nell'ambiente di lavoro ha comunque sottolineato che è dovere del datore di lavoro incoraggiare i dipendenti a vaccinarsi.

A cura di Gabriella Mazzeo
25 Gennaio
21:08

Green pass in tabaccheria, incontro della Fit con sottosegretario Costa

Una delegazione della Federazione Italiana Tabaccai guidata dal presidente nazionale Giovanni Risso è stata ricevuta presso il ministero della Salute dal sottosegretario Andrea Costa. Al centro dell'incontro, la questione relativa al Green Pass nelle Tabaccherie. "Abbiamo posto premesse per l'apertura di un tavolo di confronto con il Governo. Siamo fiduciosi che le nostre richieste vengano accolte" ha dichiarato Risso al termine dell'incontro

A cura di Gabriella Mazzeo
25 Gennaio
20:18

Francia, record di contagi: oltre mezzo milione nelle ultime 24 ore

In Francia nelle ultime 24 ore è stato registrato un record di 501.635 contagi di covid-19. I decessi sono 364, secondo i dati delle autorità sanitarie. Il tasso di positività dei test è del 31,7%. Il numero dei ricoverati si attesta a 30.189, superando la barra dei 30mila ricoveri per la prima volta dal 27 aprile. Nelle ultime 24 ore vi sono stati 3.824 ricoveri. In rianimazione ci sono 3.741 pazienti, in leggero calo rispetto ai 3.776 di ieri.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
19:44

Israele, impennata di contagi a causa della variante Omicron

Aumentano gli indici della pandemia spinta da Omicron in Israele: numero dei contagi, casi gravi e decessi. Per il secondo giorno consecutivo, le nuove infezioni sono arrivate oltre le 80 mila unità (83.000), mentre i casi gravi hanno raggiunto ora la cifra di 856, ben oltre l'ultimo picco di 737 registrato a settembre scorso. Ma il dato più eclatante riguarda il numero dei decessi che per Ynet sono stati 236 da inizio gennaio, con una media giornaliera impennatasi negli ultimi giorni. In un giorno di picco – secondo fonti del ministero riprese dai media – ci sono state 40 morti per cause correlate al Covid. Nel momento peggiore della terza ondata, l'anno scorso, le morti – hanno ricordato i media – raggiunsero le 60 unità restando invece sotto le 30 durante l'ondata provocata dalla Delta.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
19:34

Piemonte, aumentati del 700% in una settimana i focolai nelle scuole

Secondo l'analisi condotta dalla Regione Piemonte, nella settimana dal 17 al 23 gennaio, la situazione del contagio nelle scuole registra un notevole aumento dei focolai e delle quarantene, rispetto alla settimana precedente. Nello specifico i cluster aumentano da 227 a 1486: 39 nei nidi (età 0-2 anni), 185 nelle scuole dell’infanzia (3-5 anni), 614 nelle scuole primarie (6-10 anni), 287 nelle scuole secondarie di 1°grado (11-13 anni), 361 nelle scuole superiori (14-18 anni).

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
19:25

USA, negato trapianto di cuore a paziente che rifiuta il vaccino anti Covid

Niente trapianto di cuore se il paziente che dovrebbe riceverlo non si vaccina contro il Covid: è il primo caso di questo tipo reso noto negli Stati Uniti dall' inizio della pandemia. I fatti al ‘Brigham Women hospital' di Boston, dove DJ Ferguson, 31 anni, gravemente malato, era tra i primi della lista per ricevere un cuore nuovo. L'uomo però continua a rifiutare l'immunizzazione contro il Sars Cov-2 e l'ospedale lo ha eliminato dall'elenco dei candidati all'intervento.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
19:04

Regno Unito, oltre 94mila casi e 439 morti nell'ultimo bollettino

Nelle ultime 24 ore il Regno Unito ha registrato 94.326 casi di Covid e 439 morti. Lo hanno riferito le autorità sanitarie.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
18:26

Oggi in Italia 468 decessi ma 116 sono 'recuperi'

I morti sul bollettino quotidiano del ministero della Salute sono 468, il nuovo record della quarta ondata (mai così tanti dal 14 aprile scorso), ma di questi ben 116 sono ‘di recupero' ovvero non risalgono alle ultime 24 ore. Questi nello specifico i decessi avvenuti nei giorni scorsi e non ieri comunicati dalle Regioni: 2 per l'Abruzzo; 18 per la Campania; 54 per la Sicilia; 3 per l'Umbria e 39 per il Veneto.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
18:22

Sciopero dei tabaccai contro il Green Pass: “Misura utile ma da noi controlli impossibili”

A Fanpage.it parla il presidente provinciale di Napoli della Federazione Italiana Tabaccai, Francesco Marigliano. “Da noi impossibile controllare i green pass”.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
18:10

Moderna, imminente sperimentazione di un vaccino contro Omicron

Dopo Pfizer anche Moderna ha annunciato che presto avvierà la fase di sperimentazione del vaccino contro la variante Omicron del Coronavirus. "Contiamo che sia imminente la prima somministrazione nello studio del vaccino di Moderna specifico per Omicron". Lo ha dichiarato all'ANSA l'azienda farmaceutica.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
17:59

Lombardia, oggi 28.372 contagi e 70 morti

Sono 28.372 i nuovi casi di Coronavirus registrati oggi in Lombardia, con altri 70 decessi. I dati del bollettino Covid di oggi, martedì 25 gennaio 2022.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
17:50

Il bollettino di oggi: 186.740 nuovi casi e 468 morti

Sono 186.740 i nuovi casi di Covid-19 registrati nella giornata di oggi in Italia. Sono stati effettuati 1.397.245 tamponi. Le vittime sono state 468. Il tasso di positività si attesta al 13,4%.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
17:42

Piemonte, 18.656 nuovi casi e 23 decessi

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 18.656 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 16.132 dopo test antigenico), pari al 14,9% di 125.106 tamponi eseguiti, di cui 112.190 antigenici. Degli 18.656 nuovi casi gli asintomatici sono 16.066 (86,1%). I ricoverati in terapia intensiva sono 144 (-9 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.115 (-25 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 167.505. Sono 23, 6 di oggi, i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
17:39

Truffa dei tamponi a Trento, test falsi a 10 euro: infermiere denunciato

Chiuso il centro tamponi e un infermiere denunciato per corruzione. Succede a Pergine, in Trentino, dove i finanzieri del Gruppo di Trento ed i Carabinieri della Sezione di P.G. presso la Procura della Repubblica hanno portato alla luce l’irregolare azione dell'operatore sanitario, originario della provincia, che effettuava, regolarmente autorizzato, falsi test antigenici nasali per Covid-19, presso il centro sportivo della cittadina. Bastava pagare, secondo gli inquirenti, 10 euro per ottenere certificazioni di positività o negatività al Covid.

Secondo quanto emerge dalle indagini sarebbero stati fatti i tamponi affinché risultassero positivi o negativi a seconda del bisogno del cliente che otteneva poi subito il Green pass. Dopo l'apertura di un centro a Pergine domenica 16 gennaio l'attività era stata avviata anche a Trento nord. Gli investigatori hanno sequestrato 120mila euro in contanti: frutto dell'attività illecita, cioè di centinaia di tamponi registrati ma mai effettuati. A far scattare le indagini, alcune segnalazioni di cittadini. L'Azienda sanitaria di Trento, informata dell'inchiesta, ha immediatamente avviato la sospensione degli account utilizzati per inserire i dati, gran parte fasulli, dei test rapidi effettuati.

A cura di Ida Artiaco
25 Gennaio
17:35

Calabria, nelle ultime 24 ore 1.256 contagi e 15 morti

Nelle ultime 24 ore in Calabria si sono registrati 1.256 contagi da Covid-19 a fronte di 11.681 tamponi esaminati, la percentuale di positività è stata del 10,75%. Rispetto a ieri il numero delle persone risultate positive è salito a 161.518, al momento in cura presso le strutture ospedaliere e in isolamento controllato vi sono 41.095 persone. Sono 465 (1,13% degli attuali casi attivi) i pazienti ricoverati in ospedale di questi 35 in terapia intensiva: 12 a Catanzaro, 13 a Reggio Calabria e 9 a Cosenza. Ne da' notizia la Regione nel bollettino quotidiano sull'emergenza coronavirus comunicato dalla Protezione civile su indicazione delle Asp territoriali. I decessi sono 1.816 (+15 rispetto a ieri), le persone guarite sono salite a 118.607. I casi confermati oggi sono così suddivisi: Catanzaro 332, Cosenza 128, Crotone 147, Reggio Calabria 315, Vibo Valentia 334, nessuno proveniente da Stato estero o altra Regione. (

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
17:30

“Le mascherine non fermano Omicron, non serve più usarle all’aperto”: lo dice Matteo Bassetti

Secondo l’infettivologo genovese Matteo Bassetti "una variante così contagiosa come Omicron le mascherine non la fermano, l’unico strumento per fermarla è la vaccinazione soprattutto con la tripla dose".

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
16:34

Covid Campania, oggi 16.380 contagi e 38 morti

Continua l'aumento dei contagi in Campania: 16.380 nuovi casi Covid. Altri 38 decessi, rallentano i ricoveri: tre in più rispetto alle 24 ore precedenti.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
16:24

I gastroenterologi: "Causa Covid saltate visite nell'85% degli ospedali"

Una indagine condotta da AIGO -Associazione Nazionale Gastreonterologi ed Endoscopisti Digestivi Ospedalieri – su 136 strutture sanitarie distribuite omogeneamente sul territorio nazionale, conferma che molti reparti hanno dovuto fare i conti con riduzione di personale in malattia e con molte prenotazioni disdette (o con mancate presentazioni dei pazienti all'appuntamento senza disdetta). L'85% delle Unità di Gastroenterologia che hanno risposto all'indagine ha confermato la mancata erogazione di visite ambulatoriali ed esami endoscopici prenotate nelle ultime due settimane; oltre un quarto delle Unità ha osservato il 30% o più di prestazioni ambulatoriali rinviate.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
16:00

Abruzzo, 4.627 nuovi casi e 7 morti

Sono 4.627 i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza – al netto dei riallineamenti – a 197.797. Dei positivi odierni, 3.617 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 7 nuovi casi (di età compresa tra 53 e 89 anni, 1 in provincia di Pescara, 2 in provincia di Teramo, 2 in provincia dell'Aquila, mentre 2 risalgono ai giorni scorsi e sono stati comunicati solo oggi dalla Asl) e sale a 2.765. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 98.041 dimessi/guariti (+288 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 96.991. Sono 417 pazienti (-2 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 38 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 96.536 (+4.331 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
15:34

Pfizer-BioNTech, al via sperimentazione clinica per vaccino contro Omicron

Pfizer e BioNTech fizer-BioNTech hanno reso noto di avere avviato il reclutamento per un trial clinico che ha l’obiettivo di testare su adulti fino a 55 anni la sicurezza e la risposta immunitaria del loro vaccino specificamente sviluppato contro la variante Omicron del sars-Cov-2.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
14:59

Con il boom di contagi Covid ritardi per diagnosi, interventi e terapie dei malati oncologici

In oncologia da dicembre si assiste a una significativa riduzione delle nuove diagnosi (-8% 2021 vs 2019), dei ricoveri per interventi chirurgici (-3% 2021 vs 2019) e delle terapie (-13% 2021 vs 2019).

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
14:50

Puglia, 12.751 nuovi casi e 18 morti

Nelle ultime 24 ore in Puglia si registrano 12.751 nuovi casi di contagio su 95.198 test (incidenza del 13,4%) e 18 morti. Delle 121.543 persone attualmente positive, 714 sono ricoverate in area non critica (ieri 717) e 67 in terapia intensiva (come ieri). I nuovi casi sono così distribuiti: in provincia di Bari 3.847, nella provincia Barletta-Andria-Trani 1.580, in provincia di Brindisi 1.111, in quella di Foggia 2.196, in quella di Lecce 2.136, nel Tarantino sono 1.726. Tra i residenti fuori regione ci sono altri 101 casi, mentre per altri 54 contagiati la provincia di appartenenza non è stata ancora definita.

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
14:30

Galli a Fanpage: "Virus endemico? Non sempre è un bene, anche il vaiolo e la poliomielite lo erano"

Il professore Massimo Galli
Il professore Massimo Galli

Galli, ex primario dell’ospedale Sacco di Milano, a Fanpage.it: "Endemia non è una bella parola, abbiamo avuto per secoli endemici sia il vaiolo che la poliomielite. Dipende da come diventa endemico un virus. Aspettiamo qualche giorno per proclamare che la curva dei contagi sta scendendo".

A cura di Davide Falcioni
25 Gennaio
14:14

Muore di Covid Ettore Volpe, primario di Ematologia al Moscati di Avellino

È morto di Covid a 85 anni Ettore Volpe, fondatore e primario del reparto di Ematologia dell’ospedale Moscati di Avellino. Volpe era ricoverato dallo scorso 13 gennaio in terapia subintensiva dopo aver contratto il virus: il 21 gennaio era finito in terapia intensiva. Conosciutissimo in città, era stato tra i pionieri dell'ematologia in tutta l'Irpinia. In passato aveva lavorato anche all'ospedale San Gennaro di Napoli, che aveva lasciato dopo una lunga carriera proprio per approdare al Moscati, fondando e dirigendo il reparto di ematologia.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
13:56

Scuola, Costa: "Domani c'è un incontro con le Regioni, c'è bisogno di semplificare le regole"

"Con le Regioni c'è un incontro domani. Abbiamo avviato un percorso di condivisione verso una semplificazione delle regole a partire dalla scuola". Lo dice il sottosegretario al ministero della Salute, Andrea Costa, intercettato da LaPresse fuori dalla Camera.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
13:45

La pandemia “invisibile” che dilaga tra i bambini, aumentano autolesionismo e pensieri suicidi

L'ultima ondata della pandemia è quella che sta avendo le conseguenze maggiori su bambini e adolescenti, con un incremento significativo dei contagi e dei ricoveri (anche in terapia intensiva) rispetto alle precedenti. C'è anche una pandemia "invisibile" che dilaga tra i più piccoli: aumentano autolesionismo e pensieri suicidi. A catalizzare questa “pandemia invisibile” nei bambini non solo la paura di contrarre il virus e, in molti casi, la perdita di genitori, nonni e zii, ma anche le restrizioni, che hanno abbattuto la routine scolastica, le attività sociali e sportive con i propri compagni.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
13:35

Ue chiede addio a mappe contagio, vale il pass: limitazioni per non vaccinati in zone ad alto rischio

Il Consiglio Ue ha adottato oggi la raccomandazione su un approccio coordinato per facilitare la libera e sicura circolazione in Europa. La raccomandazione – le misure ora dovrebbero essere applicate tenendo conto dello stato della persona invece che della situazione a livello regionale – risponde al significativo aumento della diffusione del vaccino e alla rapida introduzione del certificato digitale Covid Ue ed entrerà in vigore il 1° febbraio 2022, lo stesso giorno di un atto delegato che modifica il regolamento sul pass e prevede un periodo di accettazione di 270 giorni per i certificati di vaccinazione.  La raccomandazione del consiglio significa che il certificato di vaccinazione, di negatività o di guarigione di un viaggiatore, comprovato da un valido certificato digitale Covid dell'Ue, dovrebbe essere "il fattore determinante".  "I viaggiatori in possesso di un valido certificato digitale Covid Ue non dovrebbero essere soggetti a ulteriori restrizioni alla libera circolazione", recita la nota. Ad eccezione però "delle zone in cui il virus circola a livelli molto alti". I tre valori che rendono possibile la libera circolazione restano gli stessi: "un certificato di vaccinazione per un vaccino approvato a livello europeo, se sono passati almeno 14 giorni e non più di 270 giorni dall'ultima dose della serie di vaccinazione primaria o se la persona ha ricevuto un richiamo (gli stati membri potrebbero anche accettare i certificati di vaccinazione per i vaccini approvati dalle autorità nazionali o dall'OMS), un risultato negativo del test PCR ottenuto non più di 72 ore prima del viaggio o un test antigenico rapido negativo ottenuto non più di 24 ore prima del viaggio (non più 48, ndr), un certificato di guarigione che indichi che non sono passati più di 180 giorni dalla data del primo risultato positivo del test". Le persone che non sono in possesso di un certificato europeo potrebbero essere obbligate a sottoporsi a un test prima o entro 24 ore dall'arrivo. I viaggiatori con un ruolo, o un'esigenza, essenziale, i pendolari transfrontalieri e i bambini sotto i 12 anni dovrebbero essere esentati da questo requisito.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
13:21

Covid, bambino di 10 anni muore in ospedale a Torino

Un bambino di dieci anni è morto per Covid nella Terapia intensiva dell'ospedale infantile Regina Margherita di Torino. Il bambino, che secondo quanto si apprende da fonti sanitarie non era vaccinato per "precauzioni di salute in una famiglia di vaccinati", era stato trasferito nella mattinata di ieri dall'ospedale di Mondovì (Cuneo) in gravi condizioni. Non aveva gravi patologie pregresse. Arrivato con ipotermia, rabdomiolisi, dolori muscolari importanti agli arti inferiori e sospetta miocardite innescati dal virus, fin da subito è iniziato il trattamento specifico contro il Covid. I tentativi dei sanitari di salvarlo si sono rivelati inutili. La Direzione Aziendale della Città della Salute, di cui l'ospedale fa parte, "si stringe alla famiglia in questo momento di profondo dolore".

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
13:03

Covid Brasile, continua a salire il numero di morti e contagi

In Brasile sono stati registrati altri 267 decessi per coronavirus nelle ultime 24 ore, con una media di 307 al giorno nell'ultima settimana, la più alta dal 31 ottobre 2021. Il Paese dunque accumula 623.412 vittime dall'inizio della pandemia. Sempre ieri sono state segnalate 90.509 nuove infezioni, portando il totale a 24.134.946, con una media di 150.236 casi al giorno nell'ultima settimana, un aumento del 241% rispetto alla media precedente. La media di contagi è la più alta registrata finora. Parallelamente, 148,4 milioni di brasiliani hanno ricevuto le due dosi dei vaccini contro il Covid, rappresentando il 69,09% della popolazione. Le persone che hanno ricevuto almeno una dose sono invece 163,1 milioni, equivalenti al 75,96% della popolazione di circa 215 milioni di abitanti.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
12:43

Covid Veneto oggi boom di contagi: oltre 24mila casi in 24 ore

Boom di contagi in Veneto dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 24.312 nuovi casi di positivi. Si sfiora il record registrato in questa ondata. Il dato riportato nel bollettino della Regione Veneto sull'andamento della pandemia. Sono 14 i decessi registrati nella stessa giornata. Forte impennata dei ricoveri con 120 nuovi ingressi nelle aree mediche e 7 nelle terapie intensive.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
12:28

Vaccino Covid, comitato esperti Israele: approvare quarta dose per tutti i maggiorenni

Quarta dose di vaccino Covid a tutti gli over 18: un panel di esperti israeliani ha chiesto al Governo di approvare la somministrazione della quarta dose di vaccino Covid per tutti gli adulti dai 18 anni in su dopo cinque mesi dalla terza dose o dalla guarigione. Il quarto richiamo, che era già disponibile per gli over 60, dovrebbe dunque poter essere somministrato a tutti coloro che hanno ricevuto la terza dose o sono guariti dal Covid almeno cinque mesi prima. Il governo, in particolare il Ministero della salute, dovrà ora approvare la raccomandazione, ma si tratta di una operazione tutt'altro che scontata.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
12:16

Covid Russia, record di contagi: 67.809 in 24 ore

Hub vaccinale in Russia
Hub vaccinale in Russia

Il numero di contagi da Covid-19 in Russia ha toccato un nuovo record nelle ultime 24 ore con 67.809 casi. Lo riferisce il centro di crisi anti-coronavirus. Il numero dei decessi nello stesso arco di tempo è stato di 681 rispetto ai 655 del giorno prima.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
11:54

Scritte no vax sul muro della Fiera di Treviglio

Nuovo atto vandalico dei no vax che in provincia di Bergamo, dopo aver colpito Nembro, hanno imbrattato anche i muri esterni della Fiera di Treviglio. Sul muro esterno della Fiera, gestita dall'Asst di Bergamo Ovest, sono comparse scritte rosse realizzate con una bomboletta spray quali "No nazi pass", "Lo Stato mente" e "Il vax uccide".

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
11:36

“Contagiato facendo ciò che amo, lo rifarei”: la storia del medico morto a 32 anni per Covid

La storia di Lucas Augusto Pires, medico brasiliano di soli 32 anni e papà di due bambini, morto per Covid lo scorso agosto. Nel suo ultimo post su Facebook un messaggio di speranza e amore: “Contagiato facendo ciò che amo, prendendomi cura dei miei pazienti con amore e dedizione. E lo rifarei”.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
11:26

Covid Marche, oggi 7.806 casi: curva incidenza quasi piatta

Prosegue l'andamento sostanzialmente stabile dell'incidenza di casi Covid su 100mila abitanti nelle Marche con la curva ‘appiattita' dopo l'impennata delle due settimane precedenti: nell'ultima giornata ancora un numero molto alto di contagi (7.806) ma l'incidenza resta ‘poco mossa' (2.667,97 rispetto a 2.664 di ieri; in precedenza 2.647,04 e 2.609,65). Tra i nuovi contagiati 741 con sintomi; sono 2.507 i contatti stretti di positivi e 2.362 i contatti domestici, 114 in ambiente di scuola/formazione, 8 di lavoro, 34 di vita/socialità, 2 in setting assistenziale e 3 sanitario; su 2.017 casi in corso l'approfondimento epidemiologico.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
11:12

Covid Toscana, oggi 13.810 nuovi casi

 "I nuovi casi registrati in Toscana sono 13.810 su 94.629 test di cui 17.815 tamponi molecolari e 76.814 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 14,59% (77,3% sulle prime diagnosi)". Lo scrive su Telegram il presidente della regione Toscana Eugenio Giani, il quale aggiunge che i vaccini attualmente somministrati sono 8.017.848.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
10:56

FDA limita l'uso di due mix di anticorpi monoclonali: "Altamente improbabile siano attivi contro Omicron"

L'ente regolatorio statunitense FDA ha deciso di limitare l'uso di due mix di anticorpi monoclonali perché "i dati mostrano che è altamente improbabile che questi trattamenti siano attivi contro la variante Omicron che sta circolando a una frequenza molto elevata negli Stati Uniti". A spiegarlo è stata Patrizia Cavazzoni, direttrice del Center for Drug Evaluation and Research della FDA. "Alla luce delle informazioni e dei dati più recenti disponibili", la Food and Drug Administration ha dunque "rivisto le autorizzazioni" per bamlanivimab ed etesevimab (somministrati insieme) e per Regen-Cov (casirivimab e imdevimab). L'indicazione adesso è di "limitarne l'uso solo al paziente che è probabile sia stato infettato o esposto a una variante suscettibile a questi trattamenti", ha chiarito Cavazzoni spiegando che l'intento è quello di garantire, mentre il virus si evolve, che "gli operatori sanitari in prima linea dispongano dei migliori strumenti disponibili per curare i pazienti". "Poiché i dati mostrano che è altamente improbabile che questi trattamenti siano attivi contro Omicron, al momento non sono autorizzati per l'uso in nessuno Stato, territorio e giurisdizione Usa. In futuro, se in determinate aree" dovessero rilevarsi contagi con "una variante suscettibile a questi trattamenti, il loro uso potrebbe essere autorizzato in queste regioni". Sars-CoV-2 come gli altri virus "può mutare nel tempo, e come conseguenza alcuni trattamenti risultano non funzionare contro determinate varianti, come Omicron.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
10:41

Covid Francia, record di morti quotidiani in ospedale

Il Covid ha ucciso 393 persone in 24 ore negli ospedali di Francia, per un totale di 129.022 morti dall'inizio della pandemia, nella primavera 2020. Si tratta del record di decessi quotidiani registrati nell'ultima ondata di contagi che colpisce il Paese da inizio novembre. L'ultimo dato più elevato era stato di 298 morti in 24 ore, una settimana fa. Secondo le cifre pubblicate ieri da Santé Publique France, sono 108.481 le persone risultate positive ai test anti-Covid nelle ultime 24 ore. La Francia è attualmente il Paese d'Europa, escludendo i micro-Stati, con l'incidenza più elevata, 3.733 casi per 100.000 abitanti. In media, su sette giorni, questo l'aumento dei contagiati ammonta a 340.861 casi, in aumento del 22% rispetto alla settimana scorsa. Il pass vaccinale in Francia è entrato in vigore soltanto ieri mentre il governo ha già annunciato il calendario sulla revoca delle restrizioni: il 2 febbraio verrà eliminato l'obbligo di mascherine all'esterno, l'obbligo di smart working e cadranno i limiti di pubblico negli stadi e nelle sale di spettacolo

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
10:22

Nella terapia intensiva Covid dell’ospedale in Fiera Milano ricoverate solo persone non vaccinate

Nella terapia intensiva dell’ospedale in Fiera Milano sono ricoverate 25 persone e sono tutte non vaccinate contro il Covid-19. Lo ha comunicato il generale Figliuolo in visita a Gallarate e Portello. Figliuolo ha quindi colto l'occasione per lanciare un nuovo appello: "I nostri concittadini che ancora esitano (a vaccinarsi, ndr) capiscano questo messaggio: è davvero davvero importante".

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
10:04

Scuola, vaccinati in classe anche alle elementari con 2 positivi: l’idea per evitare la Dad

Il Governo starebbe valutando una ulteriore semplificazione delle regole di quarantena a scuola per evitare la Dad. Anche alle elementari gli alunni vaccinati potrebbero continuare a seguire in presenza anche con due o più positivi in classe. Tutte le possibili novità.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
09:49

Tamponi falsi a pagamento, denunciato infermiere trentino

Sigilli al centro tamponi allestito al centro sportivo di Pergine, in Trentino. Per carabinieri e Guardia di finanza, all'ambulatorio accreditato con l'azienda sanitaria provinciale non si facevano test. Bastava pagare per ottenere certificazioni di positività o negatività al Covid. Il titolare della struttura, un infermiere, è stato denunciato per corruzione. Gli investigatori gli hanno sequestrato 120mila euro in contanti: sarebbe frutto dell'attività illecita, cioè di centinaia di tamponi registrati ma mai effettuati. A far scattare le indagini, alcune segnalazioni di cittadini.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
09:35

Covid Germania, 126.955 nuovi contagi: sale l'incidenza

Sono 126.955 i nuovi contagi da coronavirus registrati ieri in Germania. I casi registrati una settimana fa in 24 ore erano 74.405. L'incidenza per 100mila abitanti su sette giorni è salita oggi a 894,3 dagli 840,3 casi di ieri e i 553,2 di una settimana fa. I casi di decessi sono 214, contro i 193 di una settimana fa. I guariti da inizio pandemia sono stati 7.331.200, le infezioni accertate 8.871.795.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
09:13

Chi rischia di passare in zona arancione e zona rossa

I dati Agenas aggiornati a lunedì Regione per Regione: se la situazione dei ricoveri in terapia intensiva e in area medica dovesse peggiorare ulteriormente, alcune Regioni potrebbero finire in zona rossa. Tutti i dati.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
09:04

Vaccini Covid: oltre il 90 per cento over 12 con una dose, 30.686.697 con booster

Sono 124.713.311 le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate finora in Italia, il 100,3 per cento di quelle consegnate, pari a 124.364.635, di cui 83.476.465 di Pfizer/BioNtech, 23.468.139 di Moderna, 11.544.735 di Vaxzevria-AstraZeneca, 1.849.284 di Janssen e 4.026.012 di Pfizer pediatrico. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 47.096.707, pari al 87,20 cento della popolazione over 12. Il totale dei guariti da al massimo sei mesi è pari a 800.327, l'1,48 per cento della popolazione over 12. Sono state, poi, somministrate 30.686.697 dosi addizionali/richiamo (booster), il 77,61 per cento della popolazione potenzialmente oggetto di tali somministrazioni, che ha ultimato il ciclo vaccinale da almeno quattro mesi. Ad aver ricevuto almeno una dose di vaccino sono 48.795.173 persone, pari al 90,34 per cento della popolazione over 12. Il totale con almeno una dose sommata ai guariti da al massimo sei mesi è di 49.595.500, il 91,83 per cento della popolazione over 12. Per quanto riguarda la somministrazione alla platea 5-11 anni, il totale con almeno una dose ammonta a 1.061.387 (il 29,03 per cento della popolazione) mentre hanno ultimato il ciclo vaccinale in 303.039 (il 8,29 per cento della popolazione). Infine 291.649 sono i guariti (il 7,98 per cento della popolazione guarita da al massimo sei mesi).

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
08:47

Covid Usa, giudice annulla obbligo di mascherine

Un giudice di New York ha invalidato l'ordinanza dell'amministrazione cittadina (governatore e commissario sanitario) sull'obbligatorietà dell'uso delle mascherine contro la diffusione del Covid-19. L'obbligo era stato deciso in inverno di fronte al dilagare dei contagi in un momento in cui comunque la Grande Mela non si trovava in stato di emergenza. Dunque, secondo il giudice Thomas Rademaker, della Corte suprema dello Stato di New York a Long Island, "nonostante le buone intenzioni" l'amministrazione locale non aveva il potere per imporre una simile decisione che sarebbe spettata solo alle autorità statali. Di conseguenza, l'ordinanza – che sarebbe dovuta restare in vigore fino al primo febbraio – ora non è più in vigore.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
08:28

Covid, 15 nuovi casi tra personale legato a Olimpiadi Pechino 2022

Il Comitato Organizzatore delle Olimpiadi Invernali di Pechino 2022 ha affermato che sono stati rilevati 15 nuovi casi positivi di Covid-19 tra il personale legato ai giochi. Dodici dei casi positivi confermati sono stati confermati tra i nuovi arrivati, ha affermato il comitato. Gli altri tre sono stati rilevati tra persone già presenti nel circuito chiuso. Di questi tre, una positività riguarda un atleta o un dirigente di squadra, si legge in un avviso sul sito ufficiale di Pechino 2022.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
08:09

Fumagalli: "Non vaccinati arrivano in ospedale con il tessuto polmonare quasi completamente distrutto"

"Quando c'è una malattia grave che colpisce i polmoni lo sforzo che si fa per respirare provoca un ulteriore danno meccanico, dovuto all'iperventilazione. Vediamo dei non vaccinati arrivare in ospedale con il tessuto polmonare quasi completamente distrutto (anche al 90%), proprio per questo circolo vizioso: la difficoltà respiratoria e il conseguente angoscioso desiderio di soddisfare la fame d'aria. Infatti una delle cure che si mettono in atto in caso di Covid grave è il cosiddetto riposo polmonare, che richiede sedazione e ventilazione meccanica". Lo dice Roberto Fumagalli, direttore del dipartimento di Anestesia e Rianimazione dell'Ospedale Niguarda di Milano, che in un'intervista al Corriere della Sera racconta quali sono i rischi per i non vaccinati. Al Niguarda "l'età mediana dei non vaccinati è 60 anni, quella dei vaccinati 70. I vaccinati che arrivano in ospedale sono più anziani e molti di loro hanno malattie pregresse: i non vaccinati sono più giovani e spesso sani. Tra gli immunizzati, i meno protetti sono quelli che hanno ricevuto due dosi di AstraZeneca, mentre abbiamo avuto pochissimi pazienti con la terza dose e principalmente nelle due settimane dopo la vaccinazione (in cui la copertura non è ottimale). Il booster con un vaccino a mRna protegge molto bene anche dopo due dosi a vettore virale". I casi più gravi, prosegue il primario, sono "alcuni pazienti, quasi sempre non vaccinati", che "hanno 80-83 di saturazione e serie difficoltà respiratorie. Ma sono persone che negano l'esistenza di Covid, per un atteggiamento ideologico, e di conseguenza aspettano troppo a chiamare i soccorsi. Il livello di ossigeno nel sangue scende nell'arco di alcuni giorni, non all'improvviso". La priorità è dunque "convincere gli anti-vaccinisti e obbligarli in una maniera intelligente. Il green pass va in questa direzione. Di fronte a una persona che rifiuta le cure noi medici proviamo una grande frustrazione. Il nostro ruolo è salvare vite umane e adesso abbiamo gli strumenti per farlo anche contro Covid. La prima arma, imprescindibile, resta la vaccinazione: chi la rifiuta rischia la pelle".

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
07:53

Covid Cina, 18 nuovi casi interni di cui 5 a Pechino

La Cina ha confermato ieri 45 nuovi casi di Covid-19, di cui 18 di trasmissione domestica e 27 importati: secondo gli aggiornamenti diffusi dalla Commissione sanitaria nazionale, le infezioni domestiche sono state rilevate nello Xinjiang (6), a Pechino (5), nell'Henan (3), nell'Hebei (2) e uno ciascuno a Tianjin e Shanghai. La Commissione ha segnalato anche 45 asintomatici, di cui 25 provenienti dall'estero. I contagi accertati in Cina sono quindi saliti a 105.705 unità, con i decessi fermi a quota 4.636 da gennaio 2021.

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
07:36

Capobianchi: "La fine della pandemia non sarà stabilita da un trattato, con i virus non si scende a patti"

Al centro la dott.ssa Maria Rosaria Capobianchi, a sinistra la dott.ssa Concetta Castilletti, a destra la dott.ssa Francesca Colavita
Al centro la dott.ssa Maria Rosaria Capobianchi, a sinistra la dott.ssa Concetta Castilletti, a destra la dott.ssa Francesca Colavita

"La pandemia finirà e usciremo, spero il prima possibile, dallo stato di emergenza. Ma la fine non sarà stabilita da un trattato. Con i virus non si scende a patti". Lo dice in un'intervista al Corriere della Sera la biologa Maria Rosaria Capobianchi, ex direttrice del laboratorio dello Spallazani di Roma (è in pensione da agosto scorso) dove il 31 gennaio del 2020 venne isolato il Coronavirus. Capobianchi è d'accordo con le parole pronunciate dal capo europeo dell'oms, Hans Kluge: "La pandemia finirà. Ma la circolazione del virus continuerà a livelli molto inferiori. Dopo aver raggiunto i 4 milioni di contagiati al giorno, ora l'impennata di casi sembra meno impetuosa. Si spera sia l'ultima ondata, poi lentamente l'infezione si spegnerà". A dimostrarlo sono alcuni precedenti storici: "Prevediamo che accada come ad altri coronavirus dell'uomo, responsabili di raffreddore e febbri lievi. Non sappiamo in quale epoca storica siano arrivati ma tutto fa pensare che al loro ingresso abbiano avuto una storia simile a quella del Sars- CoV-2. Di fronte a virus
nuovi è plausibile che la specie umana sia stata tutta contagiata fino a sviluppare una protezione immunitaria. Oggi abbiamo potuto accelerare questo processo con i vaccini. Stiamo andando verso una fase endemica". C'è sempre il rischio secondo la biologa che arrivi una nuova nuova variante "a sparigliare le carte. Ne abbiamo già viste arrivare cinque che sono diventate protagoniste in virtù di una sempre maggiore facilità a trasmettersi. Ogni giorno abbiamo ancora milioni di casi nel mondo, stiamo dando altre opportunità di mutazione al nostro nuovo ospite".

A cura di Susanna Picone
25 Gennaio
07:25

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, martedì 25 gennaio

Superati i 10 milioni di contagiati in Italia: nell’ultimo bollettino del ministero della Salute 77.696 contagi e 352 morti. Il tasso di positività è al 15%. L'incremento dei contagi Regione per Regione:

Lombardia: +8.844
Veneto: +6.188
Campania: +5.930
Emilia Romagna: +14.719
Piemonte: +7.526
Lazio: +7.622
Toscana: +5.603
Sicilia: +3.629
Puglia: +3.471
Liguria: +2.221
Friuli-Venezia Giulia: +2.119
Marche: +2.268
Abruzzo: +1.568
Calabria: +776
Umbria: +787
P.A Bolzano: +1.225
Sardegna: +1.224
P.A Trento: +1.094
Basilicata: +584
Molise: +210
Valle d'Aosta: +124

Figliuolo conferma che "siamo arrivati al plateau della curva per ciò che riguarda l'Omicron e si sta andando in discesa". Nel mondo 354.788.076 casi di Coronavirus. Hans Kluge (Oms) ha spiegato a Fanpage.it perché la pandemia di Covid-19 non finirà nel 2022.

A cura di Susanna Picone
31061 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni