23 maggio 22:50 Coronavirus, la Russia registra 10 mila nuovi casi in ventiquattro ore

Nelle ultime ventiquattro ore in Russia si sono registrati circa 10 mila casi di coronavirus. Il Paese è così tornato ad essere il secondo al mondo per contagi dopo gli Stati Uniti: 335.882 cittadini russi in totale hanno infatti contratto il virus. Lo riportano i dati della Johns Hopkins University. Ieri era il Brasile a risultare il secondo Paese più colpito dalla pandemia, ma gli ultimi bilanci per cui la Russia è passata in un solo giorno da 326.448 a 335.882 casi hanno ribaltato la situazione.

23 maggio 22:24 Coronavirus, ultime notizie: gli Usa sempre più vicini ai 100 mila morti

Gli Stati Uniti sempre più vicini a contare 100 mila morti a causa del coronavirus. Secondo il monitoraggio della Johns Hopkins University nel Paese al momento si registrano 96.479 decessi a causa dell'infezione Covid-19. In tutto il mondo si sono invece verificate, sempre secondo i dati dell'università americana, 340.196 morti per il coronavirus. Gli Stati Uniti sono il primo Paese sia per numero di decessi che per contagi totali. Infatti, dei 5.271.047 casi positivi attualmente in tutto il mondo, 1.613.476 sono negli Stati Uniti.

23 maggio 21:51 La gaffe di Gallera su Rt: “Con indice a 0,51 per contagiare me servono due persone infette”

Pioggia di polemiche sull'assessore lombardo Giulio Gallera che, commentando gli ultimi dati sull'emergenza coronavirus, ha cercato di spiegare cosa sia l'indice Rt, ora stabile a 0,51 nella Regione: "Che cosa vuol dire? Che per infettare me bisogna trovare due persone nello stesso momento infette. Questo vuol dire che non è così semplice trovare due persone infette nello stesso momento per infettare me. Quando è a 1 vuol dire che basta che incontri una persona infetta che mi infetto anch’io", ha detto Gallera.

Un calcolo però che non trova fondamenti nella realtà. Un indice Rt sotto il valore 1 indica che una persona positiva trasmetta mediamente il virus a un'altra mezza persona: fatto ovviamente impossibile che vuole però indicare la "contagiosità" del virus in un dato momento. Generalmente si potrebbe dire che 10 persone positive possano passare il virus ad altre 5, ma non si può certo leggere i dati in modo aritmetico, come ha fatto Gallera. Le sue dichiarazioni non sono passate inosservate, e anzi sono state duramente criticate sui social.

23 maggio 21:16 Per la prima volta da inizio emergenza non si registrano nuovi contagi in Sicilia

Per la prima volta da quando è iniziata l'emergenza coronavirus, in Sicilia oggi non si sono registrati nuovi contagi. Su quasi 2.500 tamponi effettuati sabato 23 maggio, zero nuovi casi nell'isola. I test eseguiti in totale sono stati 131.913: nello specifico, oggi ne sono stati eseguiti 2.482 in più rispetto a ieri. In generale buone notizie per la Sicilia: oggi infatti scendono anche i ricoveri fermandosi a 104. Le persone attualmente positive nell'isola sono 1.512, 7 in meno rispetto a ieri.

23 maggio 20:54 Dall’inizio dell’emergenza coronavirus sono stati rimpatriati quasi 86mila italiani da 119 Paesi

La Farnesina continua a lavorare per permettere agli italiani bloccati all'estero di rientrare nel nostro Paese. In una nota si precisa: "Dall'inizio dell'emergenza il ministero ha coordinato il rimpatrio di quasi 86.000 connazionali da 119 Paesi, mediante circa 880 operazioni aeree, marittime e terrestri. Solo nella giornata odierna i voli speciali organizzati hanno permesso ad oltre 345 cittadini italiani di tornare a casa da Regno Unito, Belgio, Indonesia e Capo Verde".

23 maggio 20:04 Scuola, la ministra Azzolina: “Bisogna tornare tra i banchi a settembre in sicurezza”

La ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, afferma di essere al lavoro con il Comitato tecnico scientifico affinché a settembre tutti gli studenti possano tornare a scuola in sicurezza. "Condivido la necessità di quanti chiedono di tornare tra i banchi a settembre. È una priorità per il governo. Come già detto più volte siamo al lavoro insieme al Cts per la ripresa delle lezioni in presenza e in sicurezza a settembre", scrive Azzolina su Twitter.

23 maggio 19:12 Brescia, troppa gente in giro la sera: il sindaco chiude bar e locali alle 21.30 per il weekend

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, ha emesso un'ordinanza in cui si stabilisce la chiusura di Piazza Arnaldo, cuore della movida della città, per sabato e domenica sera. I bar e i locali, nei giorni 23 e 24 maggio, chiuderanno i battenti per le 21.30. "Troppe persone, assembramenti nonostante la presenza significativa di Polizia locale. Quindi è bene dare un segnale chiaro. In settimana si definirà con gestori dei locali e con l'ausilio della Questura la gestione della Piazza e delle vie limitrofe durante la sera", ha scritto il primo cittadino su Facebook denunciando come si fossero creati troppi assembramenti tra le vie di una delle città più colpite dall'emergenza coronavirus.

23 maggio 18:36 Movida, Fontana minaccia nuove chiusure: “Gli sforzi fatti non saranno vanificati da incoscienti”

Il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, "dopo aver visto nelle ultime ore le foto, i video e le notizie riguardanti assembramenti e movida in diversi comuni lombardi", torna a minacciare nuove chiusure. "Come ho più volte ribadito, Regione Lombardia è pronta a intervenire, anche con nuove restrizioni, per evitare che tutto il lavoro svolto fin qui grazie alla buona volontà della maggioranza dei cittadini, venga vanificato da alcuni incoscienti", ha messo in chiaro il presidente lombardo.

23 maggio 18:18 Calano ancora i ricoverati per coronavirus, 262 pazienti in meno rispetto a ieri

Scende ancora il numero di pazienti affetti da coronavirus ricoverati negli ospedali. Con il calo degli attualmente positivi in tutta Italia, sono sempre meno anche i contagiati in ospedale. Nel bollettino della Protezione Civile di oggi, 23 maggio, si segnalano 262 posti letto liberi in più nelle strutture ospedaliere di tutta la penisola. In totale i ricoverati sono scesi a 8.695. Si alleggerisce anche il peso nelle terapie intensive: nelle ultime ventiquattro ore sono infatti stati dimessi 23 pazienti. Il totale dei ricoverati in terapia intensiva scende oggi a 572. Al momento, invece, si trovano in isolamento domiciliare 48.485 persone, 1.285 in meno rispetto a ieri. Il numero attuale dei pazienti positivi nel Paese scende a 57.752. Sono 1.570 in meno nelle ultime 24 ore.

23 maggio 18:07 Coronavirus in Lombardia, i casi attualmente positivi scendono a 25.630

In Lombardia si sono registrati oggi 441 positivi al coronavirus su un totale di 17.191 tamponi eseguiti: è in risalita il rapporto tra pazienti positivi e tamponi effettuati giornalmente, che arriva a 2,6%. Sono i dati che emergono dall'ultimo bollettino della Regione Lombardia. Ad ogni modo, gli attualmente positivi scendono a 25.630 (- 303) su un totale di 86.825. Nelle ultime 24 ore si sono registrati anche 688 guariti e 56 morti.

23 maggio 17:58 Bollettino Protezione Civile: 229.327 casi, 119 nuove vittime

Il bollettino della Protezione civile sui contagi da Coronavirus in Italia di oggi. Il numero dei casi positivi al Covid-19 è salito a 229.327 (+669 rispetto a ieri), di cui 138.840 guariti (+2120) e 32.735 decessi (+119). Sono 72.410 i nuovi tamponi effettuati.

23 maggio 17:07 Sindaco Verona contro la movida, da oggi è vietato consumare alcol all’aperto: “Sono arrabbiato”

Il sindaco di Verona ha firmato una nuova ordinanza già in vigore fino al 2 giugno. “Divieto a chiunque di consumare nei luoghi pubblici o aperti al pubblico bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, ad esclusione della somministrazione e del consumo delle stesse effettuato all’interno dei locali sede dei pubblici esercizi autorizzati, oppure nelle aree concesse e/o adibite a plateatico degli stessi”, si legge sulla pagina Facebook del sindaco Federico Sboarina, arrabbiato per le immagini della “movida” di ieri sera nella sua città, nel primo venerdì dopo la fine del lockdown. A Verona, dunque, da oggi e fino al 2 giugno per consumare alcolici sarà necessario essere seduti ai tavolini di bar e ristoranti. Il provvedimento è stato preso dopo che, nonostante i numerosi appelli, centinaia di persone si sono ritrovate in piazza Erbe senza rispetto delle distanze di sicurezza, in alcuni casi, senza indossare le mascherine e creando assembramenti fino a tarda notte. “Sono arrabbiato nero per tutti i video girati, ieri sera, in piazza Erbe e i moltissimi messaggi che ho ricevuto finora – ha detto il sindaco -. Poi la goccia che ha fatto traboccare il vaso sono state le foto di Amia dei servizi di stamattina all'alba, si vede la piazza più bella della nostra città lasciata come una vera latrina, con la strada disseminata di vetri rotti, plastica e rifiuti. Uno schifo assoluto, neanche una discarica viene trattata così. Inaccettabile”.

23 maggio 16:33 Grigliata in cortile a Bologna, multati 13 ragazzi

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Tredici giovani tra i 24 e i 30 anni sono stati multati per divieto di assembramento per aver fatto una grigliata in cortile, in un palazzo nel pieno centro di Bologna. L'episodio si è verificato ieri sera in un condominio di via Riva Reno: i vicini hanno visto il fumo e chiamato i carabinieri.

23 maggio 16:09 Tornano in Italia le famiglie recatesi in Colombia per adozioni internazionali

Stanno tornando in Italia tutte le famiglie che si erano recate in Colombia per concludere le procedure di adozione internazionale e che si erano trovate bloccate nel Paese a causa dei ritardi nel rilascio della documentazione causati dal protrarsi del periodo di quarantena che ha interessato anche tribunali e uffici pubblici. Come si legge in una nota della Farnesina, un'ultima famiglia adottante ancora presente in Colombia è invece ancora impegnata nell'iter di adozione, che dovrebbe concludersi tra qualche settimana. Una volta completato tale percorso e ottenuto il passaporto per il minore, alla famiglia verrà riconosciuta assoluta priorità per il rientro con i voli che saranno disponibili in quelle date. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria il Ministero ha coordinato il rimpatrio di quasi 86.000 connazionali da 119 Paesi, mediante circa 870 operazioni aeree, marittime e terrestri.

23 maggio 15:54 La Liga spagnola riparte l’8 giugno, ora è ufficiale

Il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha comunicato la decisione ufficiale: la Liga potrà tornare a giocare dall’8 giugno. Il campionato spagnolo era fermo dal 23 marzo a causa dell'emergenza sanitaria Covid-19. "La Spagna ha fatto quello che doveva e ora si aprono nuovi orizzonti – ha spiegato il premier -. È arrivato il momento di recuperare molte delle nostre attività quotidiane. Tra queste c'è sicuramente il calcio. Con l'approvazione del Consiglio Superiore dello Sport, il Governo e il Ministero della Salute hanno dato il semaforo verde per il ritorno della Liga a partire dalla settimana dell'8 giugno. In quella stessa data, in cui dovrebbe cominciare la Fase 3, si autorizzerà la ripresa di tutte le grandi manifestazioni sportive professionistiche".

23 maggio 15:40 Studenti a scuola l’ultimo giorno, la proposta di Ascani

La proposta della viceministra dell'Istruzione Anna Ascani al Comitato tecnico scientifico che monitora l'epidemia di coronavirus: "Vorrei dare la possibilità agli studenti delle ultime classi dei singoli cicli, la quinta elementare, la terza media, le quinte superiori, di potersi incontrare a scuola, se possibile anche nella loro aula, per celebrare l'ultimo giorno dell'anno scolastico 2019-2020”. In una intervista Ascani ha spiegato la sua idea di poter permettere agli studenti di vedersi per la fine di questo anno scolastico e di ricominciare, a settembre, il nuovo anno in presenza.

23 maggio 15:22 Sanchez: “I turisti potranno tornare in Spagna da luglio”

"Incoraggio gli spagnoli a pianificare le loro vacanze adesso. Inoltre, a partire da luglio, riprenderà l'ingresso dei turisti stranieri in Spagna in condizioni di sicurezza". Lo ha annunciato il premier spagnolo Pedro Sanchez. "Vi annuncio che ci sarà una stagione turistica quest'estate e invito tutti gli stabilimenti turistici a preparasi da oggi per riavviare le proprie attività tra pochi giorni", ha detto il premier spagnolo, garantendo che i turisti in Spagna "non correranno alcun rischio". "Non c'è contrapposizione tra salute e impresa", ha osservato sottolineando che il turismo è conciliabile con la sicurezza.

23 maggio 14:42 La tassa Covid-19 sugli scontrini di centri estetici e parrucchieri

Dopo mesi di stop causati dal lockdown alcuni centri estetici e parrucchieri avrebbero introdotto un contributo extra, una sorta di tassa per le varie spese aggiuntive, come quelle di sanificazione. Una tassa “Covid-19” che, secondo la denuncia del Codacons, i clienti trovano direttamente sullo scontrino. "Numerosi consumatori hanno denunciato al Codacons un sovraprezzo, mediamente dai 2 ai 4 euro, applicato in particolare da parrucchieri e centri estetici ai propri clienti –così il presidente Carlo Rienzi -. Un balzello inserito in scontrino con la voce ‘Covid’ e che sarebbe imposto come contributo obbligatorio per sostenere le spese degli esercenti per sanificazione e messa in sicurezza dei locali".

23 maggio 14:28 Assembramento in barca a Venezia, giovani sanzionati

Una sanzione per un assembramento in barca in Canal Grande a Venezia in spregio alle direttive Covid-19. È accaduto nella notte quando una imbarcazione dei carabinieri ha individuato una barca affollata nei pressi di Palazzo Balbi sede della Regione del Veneto. I militari hanno trovato in una piccola barca da diporto con un numero di persone oltre la capacità della stessa ma anche senza le dotazioni di protezione sanitaria. A bordo c'erano giovani, provenienti da Venezia, Padova e Treviso, che dopo aver passato la serata in alcuni locali del centro storico lagunare, stavano effettuando un ultimo tour per poi far rientro presso una struttura ricettiva, nel centro cittadino, gestita dal conduttore dell'imbarcazione stessa per passare la notte. Ai giovani è stato contestato il mancato rispetto della distanza di sicurezza e il non corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

23 maggio 14:01 Centri estivi e aree per bambini: le nuove regole per giocare in sicurezza

Nuove regole per l’accesso ai centri estivi per bambini, che riapriranno il 15 giugno, e per un corretto utilizzo delle aree giochi. Nelle nuove linee guida sulle riaperture delle attività economiche e produttive per la fase due una parte è dedicata all'infanzia. Per contenere i rischi i bambini che hanno più di 6 anni e i genitori che li accompagnano, dovranno indossare la mascherina protettiva. Le indicazioni contenute nelle linee guida si applicano a zone attrezzate con giochi per bambini, nelle aree pubbliche e private, comprese quelle all’interno di strutture ricettive e commerciali.

23 maggio 12:57 Veneto, lunedì riaprono parchi divertimento, da 1 giugno via a servizi infanzia

Dal 25 maggio in Veneto riaprono parchi tematici e aree di intrattenimento, i noleggi di auto, bici e moto, gli informatori medici e del farmaco, aree giochi per bambini all'aperto, anche nei centri commerciali e strutture ricettive. Lo prevede una nuova ordinanza annunciata dal presidente della Regione Luca Zaia, secondo le linee guida approvate ieri dalla Conferenza dei presidenti delle Regioni. Potranno riaprire centri sociali, sedi culturali e circoli. Riparte la formazione professionale per laboratori, esami e tutoraggio.

Dal primo giugno invece ripartono i servizi per l'infanzia 0-17 anni. Lo prevede l'ordinanza annunciata dal presidente regionale Luca Zaia. In settimana il Comitato tecnico-scientifico nazionale dovrà validare le linee guida per i servizi 0-3, "per cui la partenza sarà per preparare i servizi", ha precisato Zaia. Con una successiva ordinanza saranno fissate date e linee guida per cinema, teatri, concerti, centri termali, discoteche, sagre e fiere. "Con questa ordinanza spero in settimana, chiudiamo tutta la partita", ha concluso

23 maggio 12:36 Sicilia: panifici, tabacchi e parchi acquatici possono aprire la domenica

In Sicilia i panifici e i tabaccai possono aprire anche la domenica. Lo chiarisce una nuova circolare firmata dal dirigente generale della protezione civile regionale. Tra le novità c'è la possibilità di stare aperti nei luoghi turistici e di culto, ma a discrezione dei sindaci.

La circolare recita testualmente: "L’art.10, co.1 dell’ordinanza n.21 del 17 maggio 2020, nella parte in cui esclude dall’obbligo di chiusura al pubblico “le farmacie, le edicole, i bar, la ristorazione e i fiorai”, va interpretato nel senso che nel suddetto novero di esclusioni vanno altresì ricompresi, anche alla luce dell’art.3 della medesima ordinanza, le pasticcerie, i panifici e i mercati del contadino che, pertanto, potranno scegliere se osservare o meno l’apertura al pubblico nei giorni domenicali e festivi, e ciò tenuto  conto della omogeneità contenutistica delle attività svolte con quelle espressamente autorizzate dall’ordinanza, e i tabacchi, per le particolari finalità svolte da detti esercizi nelle giornate domenicali e festive".

23 maggio 12:26 Austria consente il corridoio Germania-Italia per i turisti

I turisti dalla Germania e dalla Svizzera potranno attraversare l'Austria per raggiungere l'Italia. Come informa il sito del ministero degli Interni di Vienna, già adesso l'Austria può essere attraversata non facendo soste. Lo ribadisce anche Hermann Gahr, responsabile per i rapporti con l'Alto Adige del partito popolare Oevp. "Che l'Austria impedisca il passaggio ai turisti tedeschi che vogliono raggiungere l'Alto Adige è una favola che evidentemente è stata raccontata con uno scopo preciso", dice sulla stampa l'esponente del partito del cancelliere Kurz.

23 maggio 12:20 Arcuri: “Partita mascherine definitivamente risolta. Iva azzerata, ora il prezzo è 50 centesimi”

"La partite delle mascherine è definitivamente risolta. Ci abbiamo messo due settimane, se sono tante o poche ce lo dirà la storia. Sul prezzo il governo ha mantenuto le promesse. Abbiamo azzerato l'IVA, prezzo è 50 centesimi". Lo dice il commissario all'emergenza Domenico Arcuri in conferenza stampa. "Non ci sono differenze di classe o di reddito e tutti possono acquistare i dispositivi di protezione a un prezzo giusto", dice ancora

23 maggio 12:04 Ascani: “Regaliamo ai ragazzi l’ultimo giorno di scuola”

Permettere "agli studenti di salutarsi in sicurezza, di nuovo insieme". Lo propone al Comitato scientifico che monitora l'epidemia il viceministro all'Istruzione Anna Ascani, che ne parla in un'intervista a Repubblica. Per Ascani avrebbe un forte valore simbolico "dare la possibilità agli studenti delle ultime classi dei singoli cicli, la quinta elementare, la Terza media, le quinte superiori, di potersi incontrare a scuola, se possibile anche nella loro aula, per celebrare l'ultimo giorno dell'Anno scolastico 2019-2020. In sicurezza, a piccoli gruppi.

23 maggio 11:37 Zaia (Veneto): “Orrendo sciacallaggio contro la sanità lombarda”

Il governatore veneto Luca Zaia aderisce "al richiamo alla necessità di leale collaborazione istituzionale pronunciato dal presidente Mattarella. Ma non posso accettare un modo vergognoso di fare polemica sui morti". Lo dice il governatore del Veneto in un'intervista a La Stampa, commentando gli attacchi alla sanità lombarda che definisce "ignobile speculazione" e "orrendo sciacallaggio". Nei territori, in parlamento "e pure dentro al governo per voci minori, vedo in circolazione tanti apprendisti stregoni con cappello a cinque stelle. Senza il minimo pudore".

In Veneto, Zaia vede "gran fervore e voglia di ricominciare. Credo che l'economia ripartirà di slancio, con un andamento a rimbalzo o a ‘V' e non a ‘U' come dicono i pessimisti". La cornice dell'Unione europea, "e lo dico da europeista convinto, ci consente un debito sostenibile, risorse che dobbiamo riversare sull'economia in primis. Ce la faremo. Tanto più se sapremo approfittare del virus come di un Big Bang, capace di abbattere la burocrazia inutile e di valorizzare le autonomie bloccando il centralismo che impazza. Con spirito di leale collaborazione" dice.

23 maggio 11:23 Fase 2 in Friuli, via libera a centri estivi dal 3 giugno

Via libera ai centri estivi in Friuli Venezia Giulia da mercoledì 3 giugno. Le linee guida per i bambini di età superiore ai 3 anni, concertate tra il vicepresidente della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi e l'assessora alla Famiglia, Alessia Rosolen, sono state approvate dalla Giunta Fedriga e verranno ora sottoposte all'Istituto Superiore di Sanità per ottenere il via libera definitivo. "Con la ripresa delle attività lavorative le famiglie", osserva Riccardi, "devono poter contare su questi servizi, anche in considerazione della necessita' di continuare ad adottare comportamenti che riducono il rischio di un contagio per le persone anziane, come i nonni ai quali in assenza di alternative vengono spesso affidati i bambini".

23 maggio 11:18 Dal 1° giugno sarà possibile tornare a visitare i Musei Vaticani

"A partire dal primo giugno, dopo quasi tre mesi di chiusura, sarà possibile tornare a visitare i Musei Vaticani in totale sicurezza". Lo annuncia una nota dei musei Vaticani che parla anche della riapertura al pubblico delle ville pontificie di Castel Gandolfo, oltre che di "misure sanitarie straordinarie per la sicurezza di visitatori e personale e nuovi orari di apertura"

23 maggio 11:02 “Bambini a scuola con la mascherina? Per tenerla tante ore, serve quella specifica”

Il prof. Riccardo Lubrano, presidente della Medicina di Emergenza Urgenza Pediatrica (SIMEUP) a Fanpage.it: “Nella maggior parte dei casi di infezione, il bambino è asintomatico, per cui la mascherina è utile soprattutto per la prevenzione dei genitori e dei nonni che rischiano invece un’infezione tremenda. Convincerlo a indossarla sarà dura e usarla per una giornata intera può dare qualche fastidio, ma ci sono degli accorgimenti per farlo respirare bene”.

23 maggio 10:39 Riaprono palestre e piscine, ecco le linee guida

Dal 25 maggio riapriranno palestre, le piscine e i centri sportivi. Le nuove linee guida per la riapertura di attività economiche e protettive indicano i comportamenti corretti da seguire: i gestori delle strutture dovranno provvedere a riorganizzare gli spazi, al fine di garantire la distanza di sicurezza tra le persone di almeno 2 metri mentre svolgono l’attività fisica.

23 maggio 10:26 Savona, prendevano il sole in spiaggia: undici bagnanti multati dai vigili

Undici verbali da 285 euro l’uno notificati ad altrettanti bagnanti per violazione dell’ordinanza sindacale numero 29/2020. "Divieto di accesso spostamento e stazionamento sugli arenili". In altre parole: non si può passeggiare e né tanto meno distendersi a prendere il sole. Succede a Savona. «Non si poteva fare diversamente- ha commentato il comandante Aloi al Secolo XIX -. Ci sono i cartelli di divieto di accesso, le transenne»

23 maggio 10:05 Guerra (Oms): “Trascorrete le vacanze in Italia, qui le cure sono migliori”

La fase 2 dell'emergenza coronavirus prosegue "con un quadro incoraggiante", l'estate si avvicina e Ranieri Guerra, direttore generale aggiunto dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) consiglia "di trascorrere le vacanze in Italia, di non uscire fuori dai confini. Non mi avventurerei in viaggi all'estero verso Paesi, e mi riferisco anche all'Europa, dove non c'è la garanzia per chiunque, a prescindere dalla nazionalità, di avere un supporto sanitario di alto livello. Non c'è niente di più sicuro come il nostro servizio sanitario", spiega in un'intervista al ‘Corriere della Sera'.

23 maggio 09:31 Toscana, contagi di nuovo in salita

 Risalgono, rispetto al giorno precedente, i nuovi casi di Covid 19 in Toscana: sono 35, contro i 18 di ieri, che portano a 10.035 i contagi da inizio epidemia. Quattro di questi nuovi casi provengono dalla campagna di test sierologici avviata da Regione Toscana alla fine di aprile. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dell'1,7% – sono più 121 – e raggiungono quota 7.240 (il 72,1% dei casi totali). Si registrano purtroppo 5 nuovi decessi – 2 uomini e 3 donne con un'età media di 86,4 anni – che salgono complessivamente a 1009.

23 maggio 09:22 Messico: aumento record di morti, 479 in 24 ore

Aumento record di decessi per il coronavirus in Messico. Secondo quanto comunicato dalle autorità locali, 479 persone sono morte nelle ultime 24 ore per il Covid-19, mentre 2.960 sono state infettate dal virus. In totale, seocndo la Cnn, l'epidemia nel Paese ha provocato 62.527 contagi e 6.989 vittime

23 maggio 09:13 NBA, Patrick Ewing positivo al Coronavirus

L'ex stella dell'Nba ora allenatore della Georgetown University, Patrick Ewing, è stata ricoverata in ospedale per coronavirus. Componente del ‘Dream Team' che ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi del 1992, Ewing è l'unico nella squadra di basket maschile della Georgetown University a essere risultato positivo.

23 maggio 09:04 Boccia: “Senza basso rischio in tutte le regioni, dal 3 giugno aperture graduali”

"Grazie agli italiani, è un risultato che ci fa essere orgogliosi del lavoro fatto tutti insieme coni l lockdown". Commenta così i risultati del report settimanale del ministero della Salute sull’andamento del virus il ministro delle Autonomie, Francesco Boccia che in una intervista al Corriere della Sera annuncia "le riaperture diventeranno graduali se il 3 giugno non sarà basso il rischio in tutte le regioni".

"Non si deve abbassare la guardia su regole e comportamenti – rimarca il ministro – perché la convivenza con il virus è iniziata solo da qualche giorno. Ma i dati dicono che l’Italia nella sua interezza è tutta a basso rischio, con delle condizioni di sensibilità". Riguardo la Lombardia "il trend nella regione è in calo, la sensibilità è molto alta e la resilienza delle strutture sanitarie territoriali più bassa.Ma ora c’è il caso della Valled’Aosta".

23 maggio 08:58 India, oltre 6.600 casi in 24 ore: ancora record

L'India ha registrato un altro record di casi di coronavirus nelle ultime 24 ore a quota 6.654 dopo i 6.088 segnati nelle 24 ore precedenti: lo ha reso noto oggi il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. I nuovi contagi portano il totale a quota 125.101: finora nel Paese 3.720 persone sono morte a causa della malattia.

23 maggio 08:56 Le linee guida per le vacanze ai tempi del Coronavirus

Le nuove linee guida per la riapertura di attività economiche e produttive nella fase due contengono le misure anti contagio che permetteranno agli italiani di fare le vacanze in sicurezza: in spiaggia ok a sport individuali, ma sono vietate attività ludiche di gruppo, come beach volley; nelle strutture ricettive gli ospiti dovranno indossare le mascherine nelle aree comuni.

23 maggio 08:13 Il Brasile è il secondo paese al mondo per contagi dopo gli Usa

Il Brasile diventa il secondo Paese con più casi di coronavirus al mondo, dietro solo agli Stati Uniti. Lo stato sudamericano ha infatti superato la Russia per numero di persone infettate dal Covid-19, ora pari a oltre 330.890. Il bilancio complessivo delle vittime è salito invece a 21.048, con 1.001 decessi nelle ultime 24 ore, seocndo i dati forniti dal ministero locale della Sanità. Secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità, l'America Latina è ora diventata il nuovo focolaio della pandemia.

23 maggio 08:08 Usa, 1.299 morti nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore i morti per coronavirus negli Stati Uniti sono stati 1.299. È quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. I casi negli Usa hanno superato gli 1,6 milioni – sono attualmente 1.601.251 – mentre i decessi totali sono 96.001

23 maggio 08:02 Cina: nessun caso in 24 ore, prima volta da gennaio

Nessun nuovo caso di contagio del coronavirus è stato registrato in Cina nelle ultime 24 ore, per la prima volta dall'inizio del resoconto giornaliero dell'epidemia nel Paese, nello scorso mese di gennaio. La malattia ha fatto la sua comparsa in Cina nella città di Wuhan a fine 2019. Il bilancio totale delle infezioni nel Paese è di oltre 83.000: i decessi da Covid-19 sono almeno 4.63

23 maggio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di sabato 23 maggio

Il numero dei contagi da Coronavirus in Italia sale a 228.658 casi secondo quanto registrato dal bollettino della Protezione Civile; di questi, 136.720 guariti e 32.616 morti. Ecco il dato sui contagi in relazione alle regioni:

Lombardia: 86.384

Piemonte: 30.077

Emilia Romagna: 27.470

Veneto: 19.059

Toscana: 10.035

Liguria: 9.389

Lazio: 7.589

Marche: 6.697

Campania: 4.733

Puglia: 4.440

Trento: 4.388

Sicilia: 3.421

Friuli VG: 3.227

Abruzzo: 3.220

Bolzano: 2.590

Umbria: 1.429

Sardegna: 1.356

Valle D'Aosta: 1.177

Calabria: 1.157

Molise: 426

Basilicata: 394

Primo weekend della nuova Fase 2 iniziata lunedì 18 maggio; prosegue la riapertura delle attività, tra cui anche il via libera all'accesso in spiaggia in diverse Regioni d'Italia. A partire da giugno sarà possibile spostarsi tra Regioni che presentano un uguale livello di rischio: quasi tutte le aree del Paese sono attualmente a "rischio basso". Dopo la pubblicazione del decreto rilancio in Gazzetta Ufficiale, il Governo è al lavoro sullo sblocca cantieri, la nuova mossa dell'Esecutivo per rilanciare l'economia del Paese. Tornando sulla questione del Mes, il premier Giuseppe Conte ha dichiarato che il fondo salva stati "non è un obiettivo: la vera svolta è sul Recovery Fund". Il presidente dell'ISS Silvio Brusaferro ha dichiarato che il trend dei contagi è in calo, ma che il virus circola ancora. Pubblicato sul sito Inps il modulo per richiedere il reddito di emergenza da 400 a 800 euro.

Oltre 5 milioni i contagi da Coronavirus nel mondo. Gli Stati Uniti registrano altri 25mila casi in un giorno, ma il Presidente Trump ha dichiarato che non ordinerà un nuovo lockdown anche in caso di una seconda ondata. Superati i 20mila morti in Brasile, in India oltre 6mila contagi in un solo giorno. Per la prima volta, la Cina rinuncia al suo obiettivo di Pil per il 2020 a causa dell'emergenza Coronavirus. Intanto la Tunisia riaprirà tutto a partire da giugno dopo aver registrato un solo caso nella giornata di ieri.