Covid 19
23 Gennaio 2022
08:15
AGGIORNATO23 Gennaio

Le notizie del 23 gennaio sul Coronavirus

Le ultime notizie e gli aggiornamenti sul Covid in Italia e nel mondo di domenica 23 gennaio 2022.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
23 Gennaio
22:55

Usa, 20mila a corteo no vax a Washington: Biden-Fauci nel mirino

Migliaia di attivisti no vax hanno partecipato a una manifestazione a Washington per protestare contro ogni restrizione dovuta alla pandemia e contro l'obbligo vaccinale. La folla di circa 20mila persone, tutte senza mascherina, ha marciato lungo il National Mall dal Washington Monument al Lincoln Memorial, sulla cui scalinata si sono alternati i volti più noti del movimento anti-vaccini in America. Imponenti le misure di sicurezza. Tanti i manifestanti con cartelli e slogan a sostegno dell'ex presidente Donald Trump e della tesi complottista della ‘grande bugia', secondo cui le elezioni presidenziali sarebbero state rubate da Joe Biden e i democratici. "I vaccini sono armi biologiche di sterminio di massa", una delle scritte più frequenti lungo il corteo. Nel mirino anche Anthony Fauci.

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
22:25

Vaccini ai bambini, Burioni: "Rapporto rischio-beneficio estremamente favorevole"

"Il virus in questa ondata sta circolando notevolmente tra i bambini, cosa mai successa prima. Quindi dobbiamo pensare a vaccinarli, considerando i rischi e benefici": lo ha detto il professore Roberto Burioni a "Che tempo che fa". "Il rischio di miocardite dopo il covid – ha aggiunto – è di 146 su 100.000 infezioni. È evidente che il rapporto rischio-beneficio sia estremamente favorevole: questo vaccino deve essere somministrato il prima possibile a tutti i bambini".

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
21:58

Locatelli: "Abbiamo sempre considerato prioritario mantenere aperte le scuole"

"Abbiamo sempre considerato prioritario mantenere aperti gli istituti scolastici, garantendo la presenza in classe. Tutto questo per tutelare gli studenti, penalizzati già dal precedente anno scolastico". Lo ha detto a Sky TG24 Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico.

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
21:28

Locatelli: "Chiara riduzione dei contagi, ma serve ancora prudenza"

"C'è una chiara riduzione dei contagi, anche se confrontiamo i numeri di questa domenica rispetto alla precedente, ma io esorterei ad avere ancora un po' di prudenza per confermare questo dato": lo ha detto il presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Cts, Franco Locatelli, intervenendo a Sky tg24. Locatelli dice di fare attenzione al fatto "che possano emergere altre varianti del virus". "Per questo esorto alla prudenza e al rispetto nei comportamenti individuali e spero che vengano promosse quanto prima campagne vaccinali nei paesi che su questo fronte sono ancora indietro".

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
21:04

Ministro Israele: "Con quarta dose vaccino Covid protezione tripla da casi gravi"

La quarta dose del vaccino contro il coronavirus protegge le persone di età pari o superiore a 60 anni più del triplo contro le malattie gravi e il doppio contro le infezioni rispetto a coloro che hanno ricevuto solo tre dosi, secondo i primi dati diffusi oggi dal ministero della Salute israeliano. Il confronto è stato effettuato tra circa 400.000 persone che hanno ricevuto la quarta dose e circa 600.000 persone che hanno ricevuto la terza dose almeno quattro mesi fa.

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
20:42

Raggiunge quota 124.031.696 il numero delle vaccinazioni somministrate in Italia

Raggiunge quota 124.031.696 il numero delle vaccinazioni somministrate in Italia, secondo i dati aggiornati alle 19.15 di oggi, domenica 23 gennaio 2022. Totale con almeno una dose 48.764.636, 90,29% della popolazione over 12 (persone con almeno una somministrazione). Totale ciclo vaccinale 47.055.801, 87,12 % della popolazione over 12 (persone che hanno completato il ciclo vaccinale). Totale guariti 737.257, 1,37% della popolazione over 12 guarita da al massimo 6 mesi. Totale con almeno una dose + guariti da al massimo 6 mesi 49.501.893, 91,65% della popolazione over 12. Totale dose addizionale/richiamo (booster) 30.127.051, 76,19% della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale o booster che hanno ultimato il ciclo vaccinale da almeno cinque mesi. Somministrazione platea 5-11 anni: Totale con almeno una dose 1.036.028, 28,34% della popolazione 5-11 (persone con almeno una somministrazione). Totale ciclo vaccinale 269.560, 7,37% della popolazione 5-11 (persone che hanno completato il ciclo vaccinale). Totale guariti 265.490, 7,26% della popolazione 5-11 guarita da al massimo 6 mesi.

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
20:13

Restrizioni Covid, l’inchiesta sul “party-gate” si allarga: scoperta un'altra festa

L’inchiesta sul “party-gate”, lo scandalo sulle feste a Downing Street durante la pandemia, si allarga ad alcuni eventi che si tennero nella residenza che il premier Boris Johnson condivide con sua moglie Carrie. Lo scrive The Sunday Times, secondo cui Sue Gray, la funzionaria incaricata dell’inchiesta sui party durante il lockdown Covid, avrebbe ottenuto le prove che due amici di Carrie Johnson visitarono più volte l'appartamento della coppia a Downing Street durante il lockdown del 2020.

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
19:53

Bruxelles, 50mila persone manifestano contro le misure anti-covid: 70 arresti e 15 feriti

Circa cinquantamila persone hanno manifestato a Bruxelles contro le misure anti-covid, secondo il dato confermato alla Dpa da un portavoce della polizia. Almeno 70 gli arresti, tra l'altro, per danni alla proprietà o per il trasporto di oggetti pericolosi o illegali, mentre tre agenti di polizia e 12 manifestanti sono rimasti feriti. I manifestanti hanno marciato dalla Nordbahnhof al quartiere europeo, dove sono scoppiati disordini. Hanno lanciato oggetti contro agenti e danneggiato edifici. La polizia ha usato gas lacrimogeni e cannoni ad acqua per allontanare le persone. Il capo della politica estera dell'Ue Josep Borrell ha ringraziato la polizia di Bruxelles e ha condannato la "distruzione insensata" provocata dalla manifestazione.

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
19:13

Toti: "Nell'ultimo mese al San Martino nessun ricovero con polmonite tra chi ha booster"

"I numeri dell'ultimo report dell'Istituto superiore di sanità ancora una volta parlano chiaro: i non vaccinati corrono 39 volte in più il rischio di finire in terapia intensiva rispetto a chi ha fatto 3 dosi di vaccino e 33 volte in più quello di non sopravvivere al Covid. In Liguria 3 over 80 su 4 (75,17%) hanno già ricevuto la terza dose, così come ha ampia copertura vaccinale anche la fascia tra i 70 e 79 anni dove il 72,28% ha ricevuto la booster, mentre la fascia tra i 60 e 69 ha raggiunto una copertura del 61,5%. Nel reparto del Professor Bassetti, all'Ospedale Policlinico San Martino, nell'ultimo mese, non è stato ricoverato neanche un paziente con polmonite che avesse ricevuto tre dosi di vaccino". Lo spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti commentando i dati sull'andamento della pandemia sul territorio regionale dove oggi per la prima volta dall'inizio della quarta ondata sono in calo i nuovi positivi e anche gli isolamenti. "In questo momento – dice Toti – è necessario snellire la burocrazia e continuare la nostra vita perché il vaccino è l'unica arma per uscire dalla pandemia".

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
18:42

Gimbe: "Contagi stabili da circa una settimana, ma è difficile fare previsioni"

"Ci troviamo in una fase di elevata circolazione del virus con oltre 2,7 milioni di positivi e una media di circa 180mila nuovi casi al giorno che rimangono ormai stabili da circa una settimana. La salita della curva di fatto sembra essersi arrestata ma è difficile fare previsioni vista l'eterogeneità delle situazioni regionali anche nelle diverse fasce d'età". Lo dice il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, in un video diffuso durante la puntata odierna di Domenica In su RaiUno. Cartabellotta evidenzia come l'efficacia del vaccino nei confronti della malattia grave "è riuscita ad ammortizzare l'impatto sugli ospedali ma evidentemente con questo enorme numero di casi abbiamo comunque quasi 20.000 persone ricoverate in area medica e oltre 1700 in terapia intensiva". I tassi di occupazione prossimi al 30% dell'area medica e al 20% (che fanno scattare l'arancione) in terapia intensiva "sembrano in lieve calo verosimilmente per la maggior prevalenza della variante Omicron su quella Delta e sul fatto che abbiamo aumentato in maniera importante le vaccinazioni e le terze dosi". Per quanto riguarda i decessi "la media giornaliera ha raggiunto quasi 350 ma si tratta di contagi relativi a circa 3 settimane fa". Sul fronte delle vaccinazioni "procede molto spedita la somministrazione delle terze dosi e iniziamo a intravedere un effetto dell'obbligo vaccinale sugli over 50; stabile invece, nell'ultima settimana, la vaccinazione della fascia 5-11 anni, verosimilmente – conclude Cartabellotta – per il numero elevato di bambini in quarantena".

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
18:17

Hans Kluge (Oms): "Omicron potrebbe rappresentare fase finale pandemia in Europa"

La variante Omicron potrebbe rappresentare la fase finale della pandemia in Europa: lo ha dichiarato il responsabile dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) per l'Europa, Hans Kluge. Secondo le stime infatti la variante potrebbe colpire il 60% della popolazione europea – con alti tassi di vaccinazione – di qui a marzo; tuttavia, Kluge ha invitato alla prudenza data la capacità di mutazione dimostrata dal virus.

A cura di Susanna Picone
23 Gennaio
17:59

Le ipotesi per la riduzione della quarantena a scuola e lo stop alla dad per i vaccinati

Il ministero dell’Istruzione e il ministero della Salute sono al lavoro in questi giorni sul dossier quarantena a scuola: lo scopo è semplificare i protocolli. L'ipotesi è quella di ridurre la quarantena e dello stop alla didattica a distanza per i vaccinati.

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
17:53

Regno Unito, 74.799 nuovi contagi Covid nell'ultimo giorno

Nell'ultimo giorno in Regno Unito si sono registrati 74.799 nuovi casi di Covid-19. I morti nelle ultime 24 ore sono stati 75: lo hanno comunicato le autorità sanitarie britanniche.

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
17:51

Covid, in Lombardia 21.700 contagi e 67 morti

Sono 21.700 i nuovi casi di Coronavirus registrati oggi in Lombardia, con altri 67 decessi. I dati del bollettino Covid di oggi, domenica 23 gennaio 2022.

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
17:42

Covid, verso i 10 milioni di contagiati in Italia dallo scoppio della pandemia

L'Italia si avvicina a quota 10 milioni di contagiati dallo scoppio della pandemia. Ad oggi, secondo l'ultimo aggiornamento del ministero della Salute, sono 9.923.678 i casi registrati dall'inizio della crisi sanitaria, 138.860 nelle ultime ventiquattro ore. Gli attualmente positivi sono ben oltre due milioni e mezzo, 2.734.906 per la precisione.

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
17:30

Omicron, per Fauci il picco arriverà a metà febbraio

È ottimista il principale epidemiologo del governo degli Stati Uniti, Anthony Fauci: negli Stati Uniti la diffusione della variante Omicron dovrebbe raggiungere il picco a metà febbraio: "Sono il più ottimista possibile. Anche se con questo virus, non puoi mai essere eccessivamente ottimista", commentato Fauci in un'intervista ad Abc, evidenziando quanto sta succedendo in Sud Africa o in Regno Unito.

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
17:17

Bollettino covid, salgono ricoveri in area medica e terapia intensiva

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Pazienti covid in aumento secondo i dati del bollettino covid di oggi 23 gennaio. Per quanto riguarda i pazienti positivi ricoverati negli ospedali, al momento si contano 1.685 posti letto occupati da persone affette da coronavirus in terapia intensiva e 19.627 in area medica, in aumento rispettivamente di 9 unità e 185 unità.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
17:11

Covid Italia, oggi 138.860 contagiati e 227 morti: il bollettino

Sono 138.860 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Italia nell’ultimo giorno, su un totale di 933.384 tamponi effettuati , tra molecolari e antigenici con tasso di positività al 14,9% (-1,5%). I decessi delle ultime ventiquattro ore, purtroppo, sono 227. Sono i dati del bollettino covid di oggi domenica 23 gennaio 2022.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
17:08

Covid Abruzzo, oggi  3.394 nuovi positivi e 5 decessi

In Abruzzo oggi 3394 nuovi contagi covid rispetto a ieri (di cui 2380 emersi da test antigenico) su 5803 tamponi molecolari e 22160 test antigenici. Secondo il bollettino covid di domenica 23 gennaio, sono 5 i deceduti per covid nelle ultime 24 ore , 166 i guariti. Sono 91614 gli attualmente positivi in regione (+3223), 412 i ricoverati in area medica (+10) e 36 in terapia intensiva (invariato).

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
16:59

Covid Lazio, oggi 12651 nuovi casi e 8 morti

Nel Lazio oggi, domenica 23 gennaio,si registrano 12651 nuovi casi positivi (-2170) un totale di oltre 88mila tamponi, dei quali oltre 20mila molecolari e oltre 67mila antigenici. Sono invece 6027 le persone guarite e 8 morti registrati nelle ultime 24 ore, 5 in meno di ieri. A Roma città i contagi sono 6473, mentre nelle province i nuovi casi sono 2997. Il rapporto tra positivi e tamponi è del 14,3%. I pazienti ricoverati in ospedale non in terapia intensiva sono 2019 e si registrano 207 persone in terapia intensiva (una in più di ieri). Lo ha comunicato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
16:48

Bassetti: "Bisogna rivedere la modalità di conteggio dei decessi covid"

Bisogna rivedere la modalità' di conteggio per i decessi perché "avendo così tanti asintomatici nei nostri ospedali è possibile che, poiché rappresentano almeno un terzo, queste persone muoiono nella realtà' per altri problemi e vengono classificati come morti di Covid". Cosi', a Domenica In, Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova. "Io lo dico da tempo ed è una cosa che a me da medico e da sanitario mi fa male perché quando guardo i numeri degli altri Paesi sembra un po' che noi medici italiani siamo meno capaci degli altri. Invece, nella realtà è semplicemente un problema di conti che andrebbero probabilmente rivisti. Andrebbero riprese le cartelle, analizzati tutti i decessi con un comitato esterno, come si fa negli studi, e vedere quanti di quei dicessi siano veramente legati alla polmonite da Covid o ad altre manifestazioni del Covid. Questo credo che lo dobbiamo a tutte le vittime perché è questa fase che è molto diversa da quella precedente". E aggiunge: "Nessuno è qui a dire che non abbiamo avuto 130.000 morti, li abbiamo avuti e sono troppi. Però oggi con tutti gli asintomatici che ci sono, che oggi rappresentano tra il 5 e il 10 per cento della popolazione italiana, è evidente che se vai in ospedale, sei asintomatico e purtroppo c'é il decesso per una qualunque altra causa, sarebbe bene che non fosse classificato come Covid".

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
16:38

Covid Calabria, oggi 1.329 contagi e 7 morti

Sono 1.329 i contagi da coronavirus in Calabria oggi, 23 gennaio 2022, il bollettino della regione. I nuovi casi sono stati individuati su 8.515 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore Registrati altri 7 morti per covid. Aumentano i ricoveri con 439 pazienti nei normali reparti (+9) e 33 nelle terapie intensive (-1)

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
16:28

A Malta stop a restrizioni covid da febbraio

A partire dalla prima settimana di febbraio, Malta allenterà la maggior parte delle restrizioni anti-Covid. Lo ha confermato oggi il primo ministro maltese Robert Abela: "Dopo che un gran numero di persone ha ricevuto i vaccini anti-Covid, dalla prima settimana di febbraio il governo sarà in grado di iniziare a rimuovere ulteriori restrizioni".  Nei prossimi giorni, le autorità sanitarie annunceranno un programma dettagliato delle restrizioni che verranno rimosse. A causa dell’impatto dannoso su attività commerciali e operazioni, le restrizioni anti-Covid annunciate dal governo maltese lo scorso dicembre sono state prese di mira da vari settori, in particolare quelli dell’ospitalità, della ristorazione e dell’aviazione.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
16:14

Covid Sardegna, oggi 795 nuovi positivi e 4 morti

In Sardegna si registrano oggi 795 ulteriori casi confermati di positività al Covid a fronte di 10136 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 30, stabili da iri. I pazienti ricoverati in area medica sono 287 (12 in più di ieri ). Sono 22.303 i casi di isolamento domiciliare (225 in più di ieri). Il bollettino di domenica 23 gennaio registra anche 4 decessi per covid.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
16:08

Cambiano le regole dell'Ue sui viaggi, spariranno le mappe del contagio

Cambiano le regole dell'Ue sui viaggi e spariranno le mappe di contagio covid. L'Unione europea prepara un nuovo modello di gestione della pandemia per i viaggi eliminando l'approccio delle "area geografica di provenienza dei viaggiatori", superando cioè il sistema delle mappe di contagio che resteranno "solo a livello informativo". Lo scrive El Pais, secondo cui il Consiglio dell'Unione Europea martedì sopprimerà il sistema delle mappe del contagio come guida per imporre limitazioni agli spostamenti tra Paesi, secondo quello che prevede il testo della raccomandazione concordato dagli ambasciatori Ue in vista del Consiglio affari generali di martedì. Le restrizioni non saranno più legate all'aerea di arrivo ma alla situazione del viaggiatore: vaccinazione, guarigione o test (sempre 72 ore per i molecolari, 24 e non più 48 per gli antigenici). Viene confermata la validità dei Green pass a 9 mesi. La mappa di incidenza che raccoglie i casi degli ultimi 14 giorni, predisposta dal Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie e che finora ha determinato le possibilità di spostamento, continuerà ad essere aggiornata m solo a scopo informativo

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
15:55

Scontri tra no vax e polizia a Bruxelles, usati lacrimogeni e idranti

Scontri tra no vax e polizia a Bruxelles, in Belgio, dove gli agenti in assetto antisommossa hanno usato anche lacrimogeni e idranti. Durante la manifestazione contro le restrizioni Covid a Bruxelles alcuni tra i 50mila scesi in strada hanno lanciato oggetti contro le forze dell'ordine, che hanno reagito utilizzando gas lacrimogeni e idranti nell'area del Parco del Cinquantenario, nei pressi delle istituzioni Ue. Lo riferisce Le Soir indicando che ci son stati anche danni a veicoli ed edifici.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
15:41

Scadenza del Green pass per chi ha fatto la terza dose, governo valuta soluzioni

Sulla scadenza del Green pass per chi ha fatto la terza dose "si valuteranno soluzioni", lo spiegano fonti di governo, in relazione alla durata del pass, che dal primo febbraio avrà durata di sei mesi e non più sei. Scadenza che potrebbe provocare problemi in chi ha fatto da tempo il booster, visto che al momento non si parla di quarta dose. Non c'è invece alcuna conferma sul fatto che le ordinanze non verranno prorogate, in merito alla scadenza il 31 gennaio dell'obbligo del tampone per entrare in Italia dall'estero, anche da Paesi Ue, anche per chi ha il Green pass ed è stato vaccinato con la terza dose

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
15:30

Covid Emilia Romagna, 19.600 nuovi positivi e 23 morti

Sono 19.630 i nuovi contagi da coronavirus in Emilia-Romagna oggi su 61.590 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. Il bollettino di domenica 23 gennaio segnala anche  altri 23 morti per covid. Crescono i ricoverati: nelle terapie intensive sono 152 (+10), 91 non sono vaccinati e 2.542 nei reparti Covid (+75). I casi attivi sono 368.543 (+10.409), il 99,3% in isolamento
con sintomi lievi o asintomatici. I guariti nelle ultime 24 ore sono 9.171

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
15:14

Le regole per la quarantena e l'autosorveglianza dopo un contatto con un positivo

Alla fine del 2021 il governo ha cambiato le regole per la quarantena e l'autosorveglianza: in particolare, la quarantena è stata annullata e sostituita da un regime di autosorveglianza per chi è entrato in contatto con un positivo dopo aver ricevuto la terza dose di vaccino o per chi ha completato il ciclo primario da meno di quattro mesi.

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
14:49

Covid, in Friuli Venezia Giulia 2.994 contagi e 2 decessi

Sono 2.994 i nuovi contagi Covid registrati oggi in Friuli Venezia Giulia, su 5.448 tamponi effettuati. I decessi sono stati 2. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi, facendo il consueto punto sull'andamento dell'epidemia di coronavirus.

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
14:36

Secondo Sileri tra pochi giorni inizieranno a calare i contagi e i decessi per Covid

"Ora abbiamo una stabilizzazione, poi caleranno anche i numeri dei contagi e dei decessi. Al momento siamo nel plateau, a giorni vedremo il calo": sono le parole del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, ospite della trasmissione Domenica In su Raiuno. "L'Omicron è il passaggio intermedio, o forse quello finale, tra epidemia ed endemia. Difficile che arrivi un'altra variante perché è improbabile che salti fuori un virus più diffusivo di Omicron", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
14:22

L'Oms dice che Omicron non sarà l'ultima variante del Covid

"La variante Omicron del coronavirus non è l'ultimo ceppo di cui sentiremo parlare": lo ha detto in un'intervista alla BBC l'alta funzionaria dell'organizzazione mondiale della Sanità (Oms), Maria van Kerkhove. Che ha poi spiegato: "Molti Paesi stano uscendo dall'ultima ondata, con un'elevata percentuale di popolazione immunizzata, e stanno entrando in una diversa fase della pandemia. Ma ci sono ancora tre miliardi di persone che aspettano la prima dose del vaccino, è un problema globale e dobbiamo affrontarlo con delle soluzioni globali".

A cura di Annalisa Girardi
23 Gennaio
14:11

Covid Umbria, oggi 1.832 nuovi contagi e 6 morti

Sono 1832 i nuovi positivi al coronavirus in Umbria su 3.572 tamponi molecolari e 12.394 test antigenici in tutta la regione. Sei i decessi covid nelle ultime 24 ore. Secondo il bollettino covid della Regione Umbria e della Protezione Civile del 23 gennaio sono 24935 (-473 rispetto al 22 gennaio) gli attualmente positivi al coronavirus in Umbria. Sono 200 i ricoverati negli ospedali dell'Umbria, di cui 8 in terapia intensiva, sostanzialmente stabili

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
14:01

Positivo al covid va in giro per negozi, scoperto durante controlli gren pass e Perugia

Gli agenti della Polizia di Stato di Perugia, durante un servizio di controllo nei negozi del territorio hanno scoperto la presenza di un ragazzo che era stato posto in isolamento fiduciario in quanto positivo al Covid-19. Alla richiesta di chiarimenti, il giovane ha riferito di essere stato in isolamento fiduciario e, dopo alcuni giorni dalla sua riscontrata positività, di essere risultato negativo attraverso un tampone fai da te acquistato in farmacia, ritenendosi quindi nella condizione di poter riprendere le normali attività quotidiane senza ricevere alcuna autorizzazione ufficiale da parte degli organi sanitari preposti. Ultimati i controlli il 20enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di epidemia.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
13:52

Covid Basilicata: 986 nuovi contagi e un decesso 

La task force regionale per l'emergenza covid in Basilicata segnala 986 nuovi positivi in regione nelle ultime 24 ore a fronte di 5913 tamponi analizzati nell'ultima giornata. Il bollettino di oggi registra anche un nuovo decesso  covid. I nuovi guariti sono 531 guariti. Al momento le persone ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane, per via della pandemia, sono 92, di cui 5 nei reparti di terapia intensiva.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
13:44

Covid Lazio, D'amato: "A febbraio usciremo dall'emergenza"

"A febbraio usciremo dall'emergenza ed entreremo in una fase endemica" sono le parole dell'assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato. Intervistato da Il Messaggero, a circa due anni dall'individuazione del primo caso di Covid-19 con la coppia di turisti cinesi di Wuhan a Roma, ha fatto il punto sulla situazione, ribadendo l'importanza della vaccinazione. La previsione per D'Amato è che entro il prossimo mese trascorso il quale il percorso sarà in discesa, "oltre il 90% degli over 12 avrà ricevuto la dose booster". Per quanto riguarda la fine della pandemia l'assessore ha spiegato che "non c'è una data precisa ma che usciremo dall'emergenza per entrare in una fase endemica".

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
13:35

Covid Puglia, oggi 7.267 nuovi casi e 10 decessi

Oggi in Puglia sono stati registrati 53.741 test per l'infezione da Covid-19 e 7.267 nuovi casi: 2.256 in provincia di Bari, 805 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 707 in quella di Brindisi, 1.113 in provincia di Foggia, 1.320 in provincia di Lecce, 981 in provincia di Taranto. Inoltre sono stati registrati 10 decessi covid. Attualmente sono 134.483 le persone positive, 64 sono ricoverate in area non critica e 68 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono 545.454 a fronte di 7.248.343 test eseguiti, 403.847 sono le persone guarite e 7.124 quelle decedute.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
13:16

Sebastiani (Cnr): "Dopo picco di contagi, 28 province fase di stasi, 7 crescono"

La curva dell'epidemia di Covid-19 si trova in fasi diverse nelle province italiane e, fra quelle che nei giorni scorsi avevano superato il picco, si osservano segnali di risalita mentre altre sono in decrescita, in altre ancora la discesa ha subito una battuta d'arresto e si rileva una fase di stasi, mentre in alcune il picco non è stato raggiunto e la crescita prosegue: è una mappa molto eterogenea, quella che emerge dalle analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo ‘M.Picone', del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). Dall'analisi emerge che hanno oltrepassato il picco e sono in decrescita 16 province (Cosenza, Vibo Valentia, Avellino, Benevento, Caserta, Napoli, Salerno, Ferrara, Rieti, Sondrio, Campobasso, Sassari, Sud Sardegna, Catania, Rovigo, Verbano Cusio Ossola); in discesa, ma debolmente, anche Crotone e Piacenza. Sono in decrescita frenata altre 17 province che hanno oltrepassato il picco (Chieti, Bergamo, Como, Lecco, Lodi, Milano, Monza e della Brianza, Pavia, Varese, Agrigento, Caltanissetta, Palermo, Siracusa, Arezzo, Firenze, Massa Carrara, Terni). Dopo avere oltrepassato il picco e avere avuto una discesa frenata, sono in una fase di stasi 17 province (Catanzaro, Rimini, Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Brescia, Cremona, Enna, Ragusa, Trapani, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato, Siena e Aosta). Dopo avere superato il picco e avere avuto una discesa frenata, la curva sta risalendo in quattro province (Potenza, Viterbo, Messina, Perugia). Dopo avere raggiunto un plateau, e' in crescita la provincia di Roma; in crescita debole sono le province di Reggio Emilia e Frosinone. Dopo una frenata della crescita, hanno raggiunto un plateau 11 province (L'Aquila, Pescara, Teramo, Bologna, Forli'-Cesena, Modena, Parma, Ravenna, Latina, Asti e Nuoro). Sono in crescita frenata e hanno quasi raggiunto il picco 5 province (Isernia, Alessandria, Cuneo, Novara, Vercelli). In fase di crescita frenata 20 province (Bolzano, Reggio Calabria, Udine, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino, Biella, Torino, Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto, Cagliari, Belluno, Venezia, Verona). E' in una fase di crescita debole Trento, mentre si rileva una crescita brusca a Matera e Oristano. Sono in crescita lineare 6 province (Mantova, Grosseto, Livorno, Padova, Treviso, Vicenza). Sono infine in fase di crescita accelerata Gorizia, Pordenone e Trieste.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
13:04

Quali Regioni cambieranno colore da domani, lunedì 24 gennaio

Cambia la mappa colorata delle Regioni: da domani Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo e Sicilia passano in fascia arancione. Sardegna e Puglia diventano gialle. La Valle d'Aosta, che fino alla scorsa settimana era l'unica Regione arancione, rimane almeno per un'altra settimana in questa fascia. cambiano le regole, che riguardano principalmente i non vaccinati, e cioè coloro che non possiedono il Super Green Pass. Mentre chi è in possesso della certificazione verde rafforzata non dovrà osservare particolari restrizioni. Tutte le regole

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
12:51

Tasso mortalità over 60 crolla dal 10 all’1% grazie ai vaccini anti covid

Il tasso di mortalità tra le persone con più di 60 anni che hanno contratto il Covid crolla, tutto merito dei vaccini. Lo rende noto Senior Italia FederAnziani, il cui centro studi ha analizzato gli ultimi dati provenienti dall’Istituto Superiore di Sanità. "Ancora troppi senior purtroppo continuano a morire per il Coronavirus (sono 3.921 i decessi over 60 nel corso dell’ultimo mese) ma fortunatamente c’è un nuovo dato che ci conforta e che sbugiarda i no vax", commenta il presidente, Roberto Messina. Al 14 dicembre scorso, secondo il bollettino dell’ISS, il totale dei decessi provocati dalla pandemia erano 134.463, di cui 127.837 erano over 60, pari al 95,07% del totale. Oggi il numero complessivo dei decessi è salito a 138.645, di cui 131.758 over 60, con 3.921 decessi tra i senior nell’ultimo mese. Il dato importante è che i percorsi vaccinali hanno portato a un considerevole miglioramento della situazione: nei trenta giorni appena trascorsi il tasso di mortalità (deceduti/contagiati) dei senior è stato dell’1,19%, contro un dato da inizio pandemia a metà dicembre 2021 del 9,56%. Un calo determinato certamente dall'espansione delle vaccinazioni. Oggi la percentuale dei vaccinati con 3 dosi over 60 è il 74,9% della popolazione, con due è l’87,8%, con solo una è il 5,5%.A non essere ancora vaccinati (né guariti) sono il 9,5% della popolazione in questa fascia d’età, così distribuiti: il 13,6% della popolazione d'età compresa tra 60 e 69 anni, il 9,4% tra i 70 e i 79, e il 3,5% tra gli 80 e gli 89.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
12:45

Covid Alto Adige, oggi 1.753 nuovi casi e 2 decessi

In Alto Adige sono 1.753 i nuovi casi di Covid-19 su 10.300 tamponi processati nella giornata di ieri. Due le persone decedute per covid che fanno salire a 1.340 il totale delle vittime da inizio pandemia. Stabile il numero dei pazienti covid ricoverati in ospedale, 102 nei normali reparti e 19 in terapia intensiva. Le persone attualmente in quarantena nella provincia autonoma di Bolzano sono ancora 33.108.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
12:32

In Germania, incidenza dei contagi ai massimi

L'incidenza del coronavirus continua a registrare livelli record in Germania e oggi ha superato la media settimanale di 800 nuove infezioni ogni 100.000 abitanti, mentre gli scienziati consulenti del governo continuano ad attribuire la tendenza al basso tasso di vaccinazione. L'incidenza accumulata si attesta a 806,8 rispetto ai 772,7 di ieri, ai 515,7 di una settimana fa e ai 220,7 di un mese fa, secondo i dati del Robert Koch Institute (Rki). Le autorità sanitarie hanno segnalato 85.440 nuovi contagi nelle ultime 24 ore e 54 decessi legati alla malattia, rispetto ai 52.504 contagi e 47 morti di una settimana fa. "E' urgente colmare le lacune immunitarie attraverso i vaccini. Altrimenti bisognerà fare i conti con nuove ondate forti e cicliche", avvertono gli scienziati. Fino a venerdi' il 75,4% della popolazione (62,7 milioni di persone) era stato vaccinato, il 73,3% (60,9 milioni) con il programma completo, mentre il 50,1% (41,7 milioni) ha ricevuto la terza dose. Attualmente, il 24,6% della popolazione tedesca (20,5 milioni di persone) non è ancora vaccinato.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
12:20

Covid Veneto, oggi 14.976 nuovi contagi e 12 morti

Nelle ultime 24 ore sono stati 14.976 i nuovi contagi in Veneto a fronte di un numero record di tamponi (oltre 165mila). I decessi per covid sono 12, per un totale dall'inizio della crisi sanitaria di 12.938 vittime. Son i numeri del bollettino covid di oggi domenica 23 gennaio cgeregistra anche un aumento delgi attualmente positivi e in isolamento: 288.819 (+ 10.988). Calano però i ricoveri: i posti letto occupati da malati Covid in area medica sono 1.727  (-17), quelli in terapia intensiva 183 (-6). Con i dati di oggi il Veneto sfonda quota 1 milione di infetti da inizio pandemia. Tornano a crescere le prime dosi di vaccino somministrate in Veneto, 3.900 nelle ultime ore. Le inoculazioni effettuate ieri negli hub vaccinali sono state 45.263, delle quali 39.185 dosi aggiuntive o booster. La popolazione che ha già ricevuto la terza dose è pari al 51,9%

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
12:09

Covid Marche, oggi 5.843 nuovi contagi

Nelle ultime 24 ore nelle Marche sono stati registrati 5.483 nuovi casi di contagio al coronavirus ma l'incidenza cumulativa su 100mila abitante risulta solo in lieve rialzo rispetto a ieri (da 2.609,65 a 2.647,05) con la curva che si è in sostanza quasi appiattita negli ultimi tre giorni. I dati emergono dall'aggiornamento dell'Osservatorio epidemiologico regionale.  Tra i nuovi positivi 609 accusano sintomi.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
11:54

In Corea del Sud contagi covid verso record di dicembre

La Corea del Sud ha registrato, per il secondo giorno consecutivo, un numero di casi giornalieri di nuovi positivi al coronavirus molto vicino al record assoluto. Nelle ultime 24 ore, i nuovi casi sono stati 7.630, contro i 7.009 registrati sabato. Il dato è ora molto vicino al record assoluto di metà dicembre (7.848 nuovi casi in 24 ore). La Corea del Sud a metà gennaio ha esteso per tre settimane regole più severe sul distanziamento sociale, in vista delle vacanze del capodanno coreano, che iniziano sabato prossimo e che tradizionalmente vedono decine di milioni di coreani viaggiare in tutto il paese.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
11:40

Covid Toscana, oggi 10.904 nuovi casi e 26 morti

Sono 10.904 nuovi casi di coronavirus registrati oggi in Toscana. Lo rende noto il governatore Giani. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 10.904 su 66.311 test di cui 20.143 tamponi molecolari e 46.168 test rapidi" ha spiegato il presidente della Regione. Se da un lato il numero dei nuovi casi diminuisce rispetto a ieri, quando erano stati 12.190, cresce lievemente il tasso dei nuovi positivi, che oggi è 16,44% (74,2% sulle prime diagnosi) contro il 16,28% (72,2% sulle prime diagnosi) di ieri. Oggi si registrano anche 26 nuovi decessi covid: 13 uomini e 13 donne con un'età media di 83,5 anni. Gli attualmente positivi sono oggi 179.398, +0,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.454 (21 in meno rispetto a ieri), di cui 121 in terapia intensiva (1 in meno)

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
11:30

 In Slovenia positività record al 75,5%

Operatori sanitari in Slovenia
Operatori sanitari in Slovenia

La Slovenia ha registrato un nuovo picco di contagi da Covid, con un tasso di positività record salito al 75,5%. Secondo i dati pubblicati dall'Istituto nazionale per la salute pubblica (NIJZ), nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 18.424 tamponi molecolari, che hanno confermato la positività in 13.911 casi. I decessi sono stati 17. Le persone ricoverate in ospedale per il coronavirus sono 608, delle quali 135 in terapia intensiva. L'impatto è più significativo nel funzionamento della società, soprattutto nel sistema sanitario e nell'istruzione, a causa dell'elevato numero di isolamenti e quarantene. A partire da domani sarà possibile interrompere la quarantena dopo 7 giorni, non piu' 10, ma con un tampone negativo nelle 24 ore precedenti all'ultimo giorno di isolamento.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
11:18

Covid Molise oggi 425 nuovi contagi e 2 morti

Sono 425 i novi contagi da coronavirus respirati oggi in Molise su 1.234 tamponi molecolari analizzati nelle ultime 24 ore. Secondo i dati del bollettino covid di oggi domenica 23 gennaio, in Molise si registrano altri 2 morti per covid e altri due pazienti in terapia intensiva

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
11:02

In Pakistan 7.586 contagi e 20 morti covid nelle ultime 24 ore

Il Pakistan ha registrato 20 morti e 7.586 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, il numero piu' alto dall'inizio della pandemia. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 1.083 (+20). Il Paese ha ufficialmente contato finora 29.097 vittime del coronavirus.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
10:44

Nuovo record di contagi covid in Russia, 63.205 in 24 ore

Hub vaccinale in Russia
Hub vaccinale in Russia

La Russia ha riportato domenica un nuovo numero record di infezioni da COVID-19 nelle ultime 24 ore, in gran parte dovite alla variante Omicron del virus che si diffonde in tutto il paese, come ha affermato la task force del governo sul coronavirus. I nuovi casi giornalieri sono saliti a 63.205 dal record precedente di 57.212 il giorno prima. La task force ha anche riportato 679 morti.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
10:36

Remuzzi: "Cure domiciliari covid non sono alternative al vaccino"

Il professor Giuseppe Remuzzi, direttore ricerche farmacologiche dell’Istituto Mario Negri è stato ospite di “In Onda” il programma di approfondimento de La7 e ha parlato del protocollo per le cure domiciliari studiato dal suo staff e oggi oggetto di approfondimento da parte dell’Aifa. Remuzzi ha precisato che le cure domiciliari non sono un’alternativa al vaccino e che bisogna vaccinarsi perché il virus freni la sua diffusione.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
10:26

Coldiretti: un italiano su 5 in zona arancione

Per l’avanzare dei contagi un italiano su cinque (20%) per un totale di 11,7 milioni di persone residenti in Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sicilia e Valle d’Aosta si trova in zona arancione. Il dato emerge dall’analisi della Coldiretti su dati Istat in riferimento agli effetti del cambio di colore con appena 1,7 milioni di persone in Basilicata, Molise e Umbria che restano in zona bianca mentre la maggioranza del 77% degli italiani si trova in zona gialla. Sono gli effetti dell’avanzata della variante Omicron che – sottolinea la Coldiretti – sta mettendo sotto pressione le strutture sanitarie ed alimentando preoccupazioni tra i cittadini. Nonostante il fatto che la differenza tra zona bianca, gialla e arancione sia stata in gran parte annullata dalle ultimi provvedimenti, la presenza di milioni di persone prive di green pass perché contagiate, non vaccinate o in isolamento sta profondamente modificando – continua la Coldiretti – i comportamenti di consumo degli italiani.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
10:06

Il papà del 28enne no vax morto di Covid è grave: ha il virus e anche lui non è vaccinato

Il papà dell'uomo di ventotto anni no vax morto di Covid-19 ha contratto il virus ed è in gravi condizioni di salute. A renderlo noto l'Unità di Crisi Covid della Regione Lazio, che nella serata di ieri, dopo averlo appreso dalla Asl di Latina, ha comunicato il decesso dell'uomo di Terracina. Si tratta di un cinquantacinquenne, come il figlio non vaccinato, che si è contagiato e le sue condizioni di salute sono progressivamente peggiorate, fino a richiedere il ricovero ospedaliero. Attualmente si trova al Santa Maria Goretti di Latina ed è intubato.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
09:48

Oltre un milione di bambini tra 5 e 11 anni ha almeno una dose

Sono 1.021.173, ovvero il 27,93%, i bambini nella fascia 5-11 anni che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid. E' quanto emerge dal report del governo. Quelli che hanno completato il ciclo vaccinale sono invece 258.996, il 7,08%.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
09:31

A Milano saranno istituiti nuovi orari per i tamponi: quando si potrà accedere senza prenotazione

A Milano saranno istituiti nuovi orari per i tamponi: quando si potrà accedere senza prenotazione. Dal 24 gennaio infatti sarà possibile, dopo le 15, effettuare i tamponi nei punti gestiti da Ats senza prenotazione: è quanto stabilito in Regione Lombardia.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
09:17

Vaccino Covid, dove farlo a Napoli: nuovi orari di hub e distretti Asl

Vaccino Covid, dove farlo a Napoli: nuovi orari di hub e distretti Asl fino al 30 gennaio 2022. Orari di apertura degli hub vaccinali e dei distretti sanitari Asl impegnati nella somministrazioni dei vaccini anti-Covid a Napoli dal 24 al 30 gennaio 2022.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
08:50

Bloccata dalle norme anti covid del suo governo, la premier neozelandese costretta a rimandare le nozze

La premier neozelandese Jacinda Ardern è stata costretta ad annunciare il rinvio del suo matrimonio, a causa delle nuove restrizioni decise dal suo governo per far fronte alla recrudescenza dell'epidemia di Covid-19 e della sua variante. "Il mio matrimonio non sarà celebrato", ha confermato, dopo aver illustrato nel dettaglio le nuove restrizioni, tra cui un limite di 100 persone, tutte completamente vaccinate, per qualsiasi incontro o evento. L'emergere di nove contagi da variante Omicron tra membri della stessa famiglia che avevano viaggiato da diverse città per recarsi a un matrimonio, e di un membro dell'equipaggio su uno dei voli ha condotto il governo neozelandese a imporre nuove restrizioni da questa domenica.   Ardern e il suo compagno Clarke Gayford non avevano mai annunciato la data esatta del loro matrimonio, ma era prevista per le prossime settimane. Le nuove restrizioni, che includono anche l'uso di mascherine all'aperto, saranno in vigore almeno fino alla fine del prossimo mese. La Nuova Zelanda, tra le nazioni meno colpite dal Covid-19, ha registrato ufficialmente 15.104 contagi e 52 decessi dall'inizio della pandemia.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
08:36

Covid, 23 nuovi casi locali nella Cina continentale

Nella Cina continentale sono stati registrati venerdì 23 contagi da Covid a trasmissione locale. Lo ha reso noto la Commissione sanitaria nazionale, secondo cui 10 dei nuovi casi erano a Pechino, sei a Tianjin, quattro nell'Henan e tre nel Guangdong. In tutta la Cina continentale sono stati segnalati in tutto 40 contagi di coronavirus importati.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
08:30

Risarcimento danni da vaccino Covid: come funziona e chi può chiederlo

Il governo ha finanziato un fondo da 150 milioni di euro per risarcire chi subisce danni permanenti dalla vaccinazione contro il Covid. Ecco a chi spetta l’indennizzo e chi può ottenerlo, considerando che i risarcimenti erano già previsti dalla legge.

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
08:24

Covid, in Italia somministrate oltre 123,8 milioni di dosi di vaccino

Fino ad oggi in Italia sono state somministrate 123.819.541 dosi di vaccino anti Covid-19. Le persone con almeno una dose sono 48.755.901, ovvero il 90,27 per cento della popolazione al di sopra dei 12 anni. Quelle che hanno completato il ciclo vaccinale sono 47.049.064, cioè 87,11 per cento della popolazione over 12. Sono 29.955.140 gli italiani che hanno fatto la dose addizionale o booster, cioè il 75,76 per cento della popolazione. Le persone che hanno avuto almeno una prima dose sono 48.755.901, il 90,27 per cento della popolazione over 12 mentre quelle che hanno completato il ciclo vaccinale sono 47.049.064, pari all'87,11 per cento della popolazione over 12. I guariti in totale sono 737.257, l'1,37 per cento della popolazione over 12 guarita da al massimo 6 mesi. In totale la somma di chi ha avuto almeno una dose e di chi è guarito da al massimo sei mesi è pari a 49.493.158 ossia il 91,64% della popolazione over 12. Per quanto riguarda la platea pediatrica, i bambini tra i 5 e gli 11 anni che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid sono 1.021.173, pari al 27,93%. Sono 258.996 (il 7,08%) i bambini che hanno già completato il ciclo vaccinale, mentre i guariti da al massimo sei mesi risultano essere 265.490, il 7,26%

A cura di Antonio Palma
23 Gennaio
08:21

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, domenica 23 gennaio

Nuovi casi covid in calo in Italia: ieri registrati 171.263 positivi nel nostro Paese su 1.043.649 tamponi tra test molecolari e antigenici. Il tasso di positività si attesta al 16,4%. Il numero di infezioni da inizio emergenza sale 9.781.191. Nell'ultima giornata si contano altri 333decessi per un totale delle vittime che sale a 143.296. Calo anche per i ricoveri per Covid-19 nel nostro Paese.

Di seguito la tabella con i dati di oggi e i nuovi casi suddivisi Regione per Regione:

  • Lombardia: +31.164
  • Veneto: +18.773
  • Campania: +14.416
  • Emilia Romagna: +17.887
  • Piemonte: +13.378
  • Lazio: +14.821
  • Toscana: +12.190
  • Sicilia: +7.508
  • Puglia: +7.902
  • Liguria: +5.734
  • Friuli-Venezia Giulia: +5.876
  • Marche: +5.952
  • Abruzzo: +3.619
  • Calabria: +1.527
  • Umbria: +2.258
  • P.A Bolzano: +2.811
  • Sardegna: +1113
  • P.A Trento: +2.431
  • Basilicata: +1.061
  • Molise: +415
  • Valle d'Aosta: +427

Iss: per non vaccinati rischio morte 33 volte più alto. Da lunedì Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia finiscono in zona arancione, Puglia e Sardegna passano in giallo. Somministrati oltre 123.8 milioni di vaccini. Le Regioni chiedono revisione dei meccanismi per il passaggio di colore. Ospedali testano reparti misti per positivi con malattie diverse. Nel Lazio Morto di covid un ragazzo di 28 anni non vaccinato.

Nel mondo oltre 349 milioni di casi di coronavirus da inizio pandemia e quasi 5,9 milioni di morti per covid. Calano i casi in Francia. Irlanda e RegnoUnito eliminano tutte le restrizioni anti contagio

A cura di Antonio Palma
31007 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni