21 luglio 22:49 La California supera i 400.000 casi di Coronavirus, è seconda dopo New York

La California ha superato i 400.000 casi di coronavirus, stando al bilancio fornito dalla Reuters. Lo Stato americano più popoloso ha raggiunto i 400.166 contagi e si prepara a superare il record segnato dallo Stato di New York (412.800), primo focolaio dell'epidemia di Covid-19 negli Stati Uniti. New York al momento viaggia su una media di 700 nuovi casi al giorno, la California 8.300.

21 luglio 22:33 Usa, l’esperto Fauci replica a Trump: “Non sono stato invitato al briefing della task force”

"Mi considero più un realista che un allarmista". A parlare è Anthony Fauci, l'esperto americano in malattie infettive e membro della task force della Casa Bianca per il coronavirus, che ha replicato al presidente Donald Trump. In un'intervista a Cnn, Fauci mette in evidenza di non essere stato invitato finora al briefing della task force che si terrà alle 17.00 locali, ore 23 italiane. L'esperto ha detto di aver parlato l'ultima volta con Trump alla fine della scorsa settimana.

21 luglio 22:19 Cuomo allunga la lista degli stati per la quarantena a New York: “Dobbiamo rimanere vigili”

Nuova stretta da parte di Andrew Cuomo per chi viaggia verso lo stato di New York. Il governatore ha aggiunto altri dieci stati alla lista di quelli che già avevano obbligo di isolamento per 14 giorni. All'elenco sono stati aggiunti Alaska, Delaware, Indiana, Maryland, Missouri, Montana, North Dakota, Nebraska, Virginia e Washington, portando così il totale a 31. La quarantena si applica a qualsiasi persona proveniente da uno stato con un tasso di positività superiore a dieci per 100 mila abitanti nell'arco di tempo di sette giorni. "Mentre il tasso di contagio aumenta in 41 stati – ha detto il governatore – i nostri numeri continuano a calare stabilente grazie al duro lavoro dei newyorkesi e alle nostre aperture progressive dettate dai numeri. Ieri abbiamo avuto il numero più basso di mortalità dall'inizio della pandemia e nessun morto nella città di New York. Anche se i numeri sono incoraggianti dobbiamo rimanere vigili".

21 luglio 20:56 Barcellona riduce l’accesso a spiagge, l’epidemiologo: “Siamo molto preoccupati”

Barcellona ha deciso di ridurre del 15% l'accesso a 10 spiagge nel tentativo di ridurre il diffondersi della nuova ondata di coronavirus. Lo riporta El Pais. La Catalogna, la regione di Aragona e i Paesi Baschi sono le zone nelle quali sono stati individuati i nuovi focolai nelle ultime due settimane. Un aumento di contagi molto rapido che ha portato il Paese ad avere 27,39 casi ogni 100.00 persone rispetto agli 8,76 del 3 luglio. "Siamo molto preoccupati", ha detto il portavoce dell'Istituto epidemiologico spagnolo, Fernando Rodríguez Artalejo. "Se i focolai in quelle regioni non saranno controllati subito e in minuziosamente ci ritroveremo in una situazione molto complicata", ha aggiunto.

21 luglio 20:38 Speranza: “Siamo fuori dalla tempesta ma non siamo ancora in un porto sicuro”

"In questi mesi ho messo la mia firma su tutti i provvedimenti. Se mi avessero raccontato prima il peso delle scelte che avrei fatto, non ci avrei mai creduto. Sono state scelte che non mi hanno fatto dormire la notte, ma sono state scelte giuste, che ci hanno portato fuori dalla tempesta". A dirlo il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo all'Assemblea di Coldiretti a Roma. "Sono ancora molto prudente. Siamo, come Paese, fuori dalla tempesta, ma non siamo ancora in un porto sicuro. A livello mondiale però siamo nel momento più difficile. Tutto questo sarà un ricordo del passato solo quando avremo un vaccino. Dobbiamo continuare ad investire", ha detto ancora il ministro.

21 luglio 19:45 Nuovo record di contagi in Romania, sono 994 in 24 ore

In Romania è tornata a salire la curva dei contagi, segnando purtroppo un nuovo record. Sono stati 994 i nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore su 17.204 test effettuati. Il totale dei contagi dall'inizio dell'epidemia sale così a 39.133, mentre sono state finora 2.074 i decessi. La Romania resta il Paese dei Balcani maggiormente colpito dalla pandemia. L'orientamento delle autorità è di imporre eventuali chiusure e isolamenti limitatamente a zone e focolai di particolare rilevanza e pericolosità, senza interessare l'intero Paese.

21 luglio 19:01 Focolaio Coronavirus Bartolini Trentino, effettuati altri 117 tamponi

Dopo i 70 tamponi di ieri l'Azienda sanitaria di Trento ha effettuato altri 117 tamponi tra i dipendenti delle aziende della zona industriale di Rovereto, dove è stato accertato un focolaio alla Bartolini dopo che tre lavoratori sono risultati positivi al tampone. Tutti e tre lavoravano la notte e quindi l'Azienda sanitaria ha disposto i tamponi per tutti i colleghi che condividevano lo stesso turno di lavoro dei contagiati, compresi gli addetti alle pulizie. Inoltre, visto che nella sede di lavoro dei tre sono presenti numerose aziende che svolgono attività diverse (stoccaggio, logistica, fornitura di servizio di trasporti), sono stati programmati altri tamponi per i lavoratori dei turni diurno e pomeridiano dei servizi di logistica, oltre che per gli autisti dei servizi di trasporto. "Oggi sono stati fatti 117 tamponi negli stabilimenti della zona e siamo in attesa per domani dei risultati di quelli fatti ieri. Ovviamente su questi tamponi abbiamo allargato le maglie ed è stato fatto un controllo non solo sui contatti stretti delle persone positive ma riteniamo, data la delicatezza della questione, di dover intervenire così, come prevede la politica sanitaria della Provincia di Trento che è quella che in assoluto è quella che ha fatto il maggior uso di tamponi in relazione alla popolazione", le parole del direttore del Dipartimento prevenzione dell'Azienda sanitaria, Antonio Ferro. Apss sta valutando, in base ai risultati dei primi tamponi, di intervenire "su situazioni o su aziende che transitavano di là e che sono ancora meno coinvolte rispetto a questa, una strategia a cerchi concentrici che vanno verso l'esterno oltre che su potenziali positivi asintomatici non necessariamente legati ai contatti stretti delle tre persone positive", aggiunge Ferro.

21 luglio 18:45 Annullato per il Coronavirus il banchetto del premio Nobel

A causa della pandemia di coronavirus è stato annullato per quest'anno il banchetto del premio Nobel. La Nobelfesten è un ricevimento annuale che si tiene ogni 10 dicembre nel Municipio di Stoccolma, dopo la cerimonia del Premio Nobel.

21 luglio 18:21 A Palermo positiva al Coronavirus donna incinta al nono mese

Si registra un nuovo caso di coronavirus a Palermo. Secondo quanto scrive Il Giornale di Sicilia, si tratta di una donna di 33 anni, di origini straniere ma residente in Italia e rientrata da qualche giorno nel capoluogo siciliano. La donna è incinta al nono mese e, a quanto si apprende, è giunta all'ospedale Ingrassia dopo essere transitata all'ospedale di Partinico. Ricoverata nel reparto di Ostetricia e Ginecologia, è stata sottoposta a tampone ed è risultata positiva. Attualmente si trova ricoverata all'ospedale Cervello di Palermo. Dalla direzione aziendale dell’Asp di Palermo fanno sapere che sono state avviate le procedure di verifica di accesso e trasferimento della paziente.

21 luglio 18:07 Usa, Monete perde entrambi i figli di 20 e 23 anni per il Coronavirus a distanza di pochi giorni

Sono morti a 11 giorni di distanza l'uno dall'altro i due figli di Monete Hicks, mamma della Florida, Stati Uniti, che li ha persi entrambi a causa del Coronavirus. Come riporta la CNN, che ha raccontato la loro storia, Byron e Mychaela, questi i nomi dei due ragazzi, avevano problemi di salute ma erano rimasti a casa negli ultimi giorni, quando la pandemia ha cominciato ad accelerare nello stato. Il ragazzo, 20 anni, ha avuto difficoltà a respirare quando si è svegliato un sabato a fine giugno. I paramedici lo hanno portato di corsa in ospedale, ma per lui no c'è stato nulla da fare. Mychaela, 23 anni, ha invece iniziato a sentirsi male il martedì seguente con febbre e mal di testa e ha insistito sul fatto che sua madre la portasse in ospedale. Ma anche lei è deceduta nonostante gli sforzi dei medici di salvarle la vita.

21 luglio 17:26 In Austria è di nuovo obbligatorio indossare la mascherina nei luoghi chiusi

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha reintrodotto l'obbligo dell'uso della mascherina nei supermercati, banche e uffici postali, in seguito ad un aumento dei casi di positività al Coronaviruss nel Paese. "Ci sono situazioni nella vita quotidiana in cui è impossibile scegliere di non andare in determinati luoghi", ha spiegato in conferenza stampa, precisando che verrano intensificati anche i controlli alla frontiera con i Paesi balcanici.

21 luglio 17:10 Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi: “128 casi e 15 morti nelle ultime 24 ore”

Sono saliti a 244.752 i casi positivi al nuovo Coornavirus in Italia (+ 128 rispetto a ieri) di cui 197.431 guariti (+ 269) e 35.073 morti (+15). Sono questi i numeri del bollettino aggiornato a oggi, martedì 21 luglio, come reso noto dal Ministero della Salute.

21 luglio 16:51 Nuovo focolaio Covid in Basilicata, 25 migranti arrivati dalla Sicilia trovati positivi

Venticinque migranti trasferiti nei giorni scorsi in Basilicata dalla Sicilia, dove erano da poco sbarcati, sono positivi al Coronavirus. Lo hanno accertato i tamponi eseguiti nelle ultime ore. Prima sono risultati positivi tre migranti, oggi si è appreso che sono contagiati altri 22: i 25 sono in isolamento in strutture di accoglienza.

21 luglio 16:46 Allarme in Spagna, 200 nuovi focolai attivi di Coronavirus: +4.581 casi nell’ultima settimana

La Spagna, colpita duramente dalla pandemia con ufficialmente più di 28.400 morti, ora ha più di 200 focolai attivi, tra cui quindici rilevati solo questo weekend, come ha reso noto il ministro della Salute, Salvador Illa. Dopo la Catalogna e l'Aragona, anche la regione della Murcia preoccupa per l'aumento dei contagi: il governo locale ha pertanto deciso di chiudere le discoteche o i bar notturni senza terrazze esterne. La regione costiera ha anche annunciato la chiusura di centri diurni per anziani e restrizioni alle visite in alcune case di riposo, una misura già annunciata lo scorso fine settimana dai Paesi Baschi, nel nord del paese. Dal 10 maggio, ovvero da quando la diffusione del virus pareva finalmente sotto controllo e sono state allentate le misure restrittive, al 17 luglio sono stati individuati altri 25.618 casi, dei quali 4.581 soltanto nell’ultimo fine settimana.

21 luglio 16:27 Iss, cala l’età dei pazienti positivi Covid: 6 su 10 hanno meno di 50 anni

La nuova infografica settimanale pubblicata sul portale dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) che riporta i dati relativi agli ultimi 30 giorni e aggiornati al 20 luglio confermano il cambio di tendenza dell’ultimo mese: l’età dei contagiati dal Coronavirus continua a scendere e ben sei su dieci malati hanno meno di 50 anni. Il calo è infatti ai 43 anni a fronte dei 61 anni che si registrano da inizio pandemia.

21 luglio 16:07 Allarme dell’Fmi: “La pandemia danneggia le donne, si amplia il gap di genere”

La pandemia del Covid-19 rischia di penalizzare maggiormente le donne ampliando il gap di genere che persiste nonostante i 30 anni di progressi. Lo afferma il Fmi invitando la politica ad adottare misure che possano mitigare gli effetti della crisi sulle donne e prevenire ulteriori passi indietro sull'uguaglianza di genere. "Quello che è positivo per le donne è alla fine positivo per l'affrontare le disuguaglianze di reddito, la crescita economica e la resilienza", mette in evidenza il Fondo definendo "essenziale" l'adozione di misure che "limitino gli effetti della pandemia sulle donne".

21 luglio 15:46 In India un abitante su 4 di Nuova Delhi è positivo al Coronavirus

Quasi un quarto degli abitanti di Nuova Delhi, il 23,48 per cento per la precisione, è stato toccato dal Covid-19. È quanto emerge da uno studio reso noto oggi dai responsabili del Dipartimento della città. La ricerca è stata condotta dal NCDC, il National Center for Disease Control, (Centro nazionale per il controllo delle malattie), in collaborazione col governo di Delhi, su un campione random di oltre 21mila persone. I dati mostrano inoltre che gran parte delle persone positive si sono rivelate asintomatiche. "Lo studio è il più ampio condotto sinora in India utilizzando i risultati dei test sierologici Elisa che verificano la presenza di anticorpi", spiega un comunicato stampa del Dipartimento alla salute dello stato. Il ministro di stato alla Salute sottolinea che una porzione significativa della popolazione è dunque ancora vulnerabile al contagio: "Dobbiamo continuare ad applicare tutte le misure già adottate: dalle zone di contenimento, nelle aree in cui siano stati individuati focolai, al rispetto della distanza fisica, dall'uso delle mascherine, al divieto di assembramenti e incontri affollati". Delhi infatti ha registrato a ieri sera un totale di 123.747 casi, pari a meno dell'1 per cento della sua popolazione totale, 19.8 milioni di abitanti.

21 luglio 15:36 Sette micro-focolai di Coronavirus a Padova, almeno 90 casi positivi: “Allarme deve essere massimo”

Sono stati individuati a Padova sette micro-focolai di Coronavirus. Lo ha reso noto l'Ulss 6 Euganea, sottolineando che tra città e provincia ha riscontrato una novantina di casi positivi al nuovo virus. Oltre alla comunità camerunense – una trentina di casi scoperti dopo una cerimonia funebre – e al Mercato agroalimentare di Padova (12), il contagio si è diffuso anche al corriere Sda di Limena, per un totale di 7 più un contatto esterno all'azienda, in una stamperia di Padova (una decina di positivi e 7-8 casi correlati), in due case di riposo (10 casi in tutto, tra cui 6 operatori e 4 ospiti) e in un centro estivo (un bambino). "I micro-focolai ce li aspettavamo – ha detto Domenico Scibetta, direttore generale dell'Ulss 6 Euganea – forse non li prevedevamo a fine luglio, ma abbiamo sempre detto che l'allarme deve essere massimo, perché il virus continua a circolare anche se con intensità completamente diversa da febbraio e marzo". Per Ivana Simoncello, del dipartimento di Prevenzione, "nella prima ondata avevamo tanti cluster familiari, ora questo contesto rappresenta un momento secondario. Il contagio avviene sia negli ambienti di lavoro che in momenti di condivisione, come attività ricreative e cerimonie".

21 luglio 15:19 Seconda ondata di Coronavirus in Giappone: 581 nuovi casi nelle ultime 24 ore

Il Giappone sta affrontando la seconda ondata di Coronavirus: il paese ha registrato oggi 581 nuovi contagi, 237 dei quali nella capitale, Tokyo, stando a quanto riferito dalle autorità nipponiche. La seconda città più interessata dai nuovi contagi è Osaka, con 72, mentre la prefettura di Aichi registra 53 nuovi contagi accertati. Nelle ultime 24 ore è stato rilevato un decesso, che porta il numero dei morti totale a 1.002, compresi i 13 morti tra passeggeri e membri dell'equipaggio della nave da crociera Diamond Princess all'inizio dell'epidemia. In tutto finora i contagiati sono 27.138, compresi i 712 legati alla Diamond Princess.

21 luglio 14:10 In Argentina record giornaliero di morti nelle ultime 24 ore

Anche l'Argentina fa egnare il record di morti giornalieri per covid con 113 decessi nelle ultime 24 ore. Lo riferisce l'agenzia di stampa Telam. Le vittime dall'inizio della pandemia nle Paese sudamericano sono quindi salite a 2.373, mentre con gli ultimi casi, il totale dei contagi ha raggiunto quota 130.744. Oltre il 9o per cento dei casi che si registrano ogni giorno in Argentina riguardano la capitale Buenos Aires e la sua provincia

21 luglio 13:57 Focolai coronavirus a Catania, 21 contagi e 113 in isolamento

Due nuovi focolai di Coronavirus sono stati segnalati a Catania e provincia con 21 contagi accertati e altre 113 persone in isolamento. Lo ha confermato l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. "A Catania e in provincia vi sono 21 positivi al Covid 19, sei riconducibili a un cluster familiare che si è evidenziato nel territorio di Misterbianco, 8 riconducibili ad un secondo cluster che si è già sviluppato nella periferia cittadina" ha affermato Razza, aggiungendo che si tratta di due "cluster che si sono realizzati per casi di importazione" che sono "stati immediatamente isolati". "Non c’è nessun allarme e non ci dobbiamo arrivare, ma se necessario siamo pronti a circoscrivere delle aree ed imporre un nuovo lockdown. Rinnovo quindi l’invito ad indossare la mascherina e mantenere il distanziamento quando non si è fra i propri congiunti" ha concluso l'assessore

21 luglio 13:45 Cina, tampone obbligatorio per chi vuole viaggiare in aereo

Chi vuole viaggiare in aereo verso la Cina dovrà obbligatoriamente sottoporsi a tampone. Lo rende noto un comunicato congiunto diffuso oggi dall'ente per l'aviazione civile, dall'amministrazione generale delle dogane e dal ministero degli Esteri cinesi. Secondo il provvedimento governativo, i viaggiatori diretti in aereo in Cina, sia cinesi che stranieri, dovranno sottoporsi al tampone per il coronavirus cinque giorni prima di imbarcarsi e potranno partire solo se risulteranno negativi. I test dovranno essere effettuati in istituzioni scelte o approvate dalle ambasciate cinesi nei Paesi di partenza.

21 luglio 13:32 Trump: “Rispetto ad altri paesi, gli Usa stanno molto bene”

"Rispetto ad altri paesi, gli Stati Uniti  stanno molto bene", lo ha dichiarato il Presidente statunitense Donald Trump in un messaggio su twitter dove ribadisce  di aver fatto tutto il possibile per l'emergenza coronavirus. "Non lo sentirete mai sulle Fake News riguardanti il virus cinese, ma rispetto alla maggior parte degli altri paesi, che soffrono molto, stiamo molto bene" ha scritto Trump, aggiungendo: "Abbiamo fatto cose che pochi altri paesi avrebbero potuto fare!"

21 luglio 13:25 In Piemonte positivo a monitoraggio sierologico il 5,5% del campione

Il 5,5% delle persone sottoposte in Piemonte al monitoraggio sierologico sul Covid-19 è risultato positivo al Coronavirus. Questi i risultati della squadra B-Life che dal 10 giugno 2020 ha effettuato 6.005 test tra Torino e Novara su volontari di associazioni e dipendenti di municipalizzate che hanno svolto servizi di utilità pubblica durante il lockdown. Nel capoluogo di regione le persone positive all'esame sierologico sono il 4,8%, mentre a Novara la percentuale sale al 10,5%. In totale i positivi sono 331 su 6.005. "Questi risultati raccontano che il Piemonte ha saputo reagire in modo straordinario alla pandemia" spiega l'assessore alla Ricerca applicata per l'emergenza Covid-19, Matteo Marnati. La missione B-Life e' finanziata dall'ESA – Agenzia Spaziale Europea – dall'Universita' Cattolica di Louvain (Belgio), dal Governo del Lussemburgo e dal Rotary internazionale, e ha l'obiettivo difornire una mappa epidemiologica della diffusione del virus fra un campione rappresentativo del territorio piemontese.

21 luglio 13:18 Bollettino Spallanzani: 69 persone ricoverate 2 pazienti in terapia intensiva

Sono 69 le persone ricoverate allo Spallanzani di Roma per coronavirus in questo momento. Di questi 53 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2, 16 sottoposti ad indagini perché sospettate di aver contratto la malattia. Due pazienti invece si trovano in terapia intensiva e necessitano di supporto respiratorio. Questi i dati diramati dal bollettino medico dell'ospedale Lazzaro Spallanzani di oggi, martedì 21 luglio. L'ospedale Lazzaro Spallanzani rende inoltre noto che sono 530 i pazienti asintomatici o con sintomi lievi dimessi fino ad oggi.

21 luglio 13:10 Accordo Recovery Fund fa volare le borse europee

L'accordo sul Recovery Fund raggiunto nel verticeUe fa volare le borse europee. I mercati finanziari del vecchio Continente euforici stamattina in apertura di seduta dopo le notizie giunti dal vertice Ue sull'accorso per il piano di rilancio. In particolare Francoforte (Dax +1,75% a 13.275 punti) cancella le perdite che aveva accumulato nel 2020 anche se è Milano a fare segnare i miglior risultato (+2,15%). Anche l'euro si rafforza sul dollaro (a 1,455 dollari), mentre lo spread tra Btp e Bund si allarga leggermente a 154,1 dopo che in apertura era ai minimi da febbraio.

21 luglio 13:04 Israele, nuovo picco di casi: Servizi segreti possono tracciare i cellulari dei contagiati

I servizi segreti israeliani potranno tracciare i cellulari delle persone contagiate dal coronavirus e quelli dei loro contatti. Mentre il Paese fa registrare un nuovo picco di contagi, infatti, il parlamento di Israele infatti ha deciso di autorizzare lo Shin Bet, i Servizi segreti israeliani, al tracciamento di telefoni e informazioni in essi contenute per conoscere gli spostamenti di chi ha contratto il coronavirus e di chi è entrato in contatto con loro. La legge resterà in vigore fino a gennaio e permette al ministero della Sanità di avere accesso per 21 giorni ai dati dello Shin Bet. Le informazioni servono anche ad avere il controllo sul rispetto della quarantena. Secondo dati raccolti dal ministero della Sanità israeliano, i nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore sono stati 1.855. Il numero complessivo dei casi positivi dall'inizio della pandemia è salito quindi a 52.687. I decessi sono stati complessivamente 422.

21 luglio 12:50 Azzolina: “I nuovi banchi monoposto a scuola sono un investimento”

"Penso che sui banchi si stia trattando la questione con molta superficialità. Noi abbiamo fatto delle richieste specifiche alle scuole, ci sono diverse tipologie di banchi, chiaramente dipende dall'età degli studenti. I banchi che avete visto sui giornali sono per gli studenti più grandi e sono già utilizzati in tantissime scuole italiane, quelle più innovative. Sono un investimento", lo ha dichiarato la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina dopo le polemiche seguite all'annuncio della gara per l’acquisto dei banchi monoposto che possono arrivare a costare fino a 300 euro

21 luglio 12:40 Sileri: “A settembre utile presenza di medico in ogni scuola”

"Con la riapertura delle scuole a settembre può essere utile ragionare per i mesi a venire sulla presenza di un medico o figura dedicata ad occuparsi della salute degli studenti negli istituti scolastici", a dichiararlo il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri secondo cui la presenza di un sanitario a scuola "può essere utile a prescindere dal Covid-19". La figura del medico scolastico era un tempo prevista negli istituti italiani, ma è stata poi abolita. Tra i compiti del medico a scuola potrebbe rientrare il supporto su temi come alimentazione corretta, sesso sicuro, sostegno psicologico, prevenzione del bullismo e consumo di alcol e droghe. "Ragioniamo su questa figura per attrezzarci al meglio e per rendere sistema un presidio che sarà utile a prescindere dal Covid” ha spiegato Sileri. Ad ogni modo "Le nostre scuole riapriranno in sicurezza Grazie all’attento lavoro fatto dalla ministra Lucia Azzolina e dal ministero dell’Istruzione, che hanno elaborato screening con tamponi e test sierologici, da affiancare alle norme sul metro di distanza come misura di sicurezza, l’igiene delle mani e le mascherine", ha assicurato il viceministro.

21 luglio 12:29 In Iran 229 morti per Covid in 24 ore, record giornaliero

Il ministero della Sanità iraniano ha annunciato che in Iran sono stai registrati ulteriori 229 decessi per coronavirus nelle ultime 24 ore, un nuovo record giornaliero. Il bilancio delle vittime nel Paese mediorientale dall'inizio della pandemia  è ora di 14.634 persone con quasi 300mila casi confermati di contagio.

21 luglio 12:22 A Capri mascherina anche all’aperto in tutto il centro la sera dei weekend: è l’unica in Italia

"Mi auguro davvero che l'ordinanza sia rispettata perché mantenere un certo comportamento significa avere a cuore Capri" così il sindaco della famosa Isola napoletana ha chiesto collaborazione a propri cittadini per rispettare l'ordinanza che impone mascherina anche all'aperto in tutto il centro la sera nei fine settimana (venerdì, sabato e domenica), unico caso in Italia. "Siamo riusciti a non avere nessun caso di Covid nei giorni più difficili della pandemia e non vogliamo certamente rischiare di ritrovarci qualche positivo in casa proprio adesso che la stagione turistica è entrata nel pieno" ha aggiunto il primo cittadino Marino Lembo spiegando che inizialmente l'idea era di "dividere sia le zone che gli orari, imponendo l’uso della mascherina all’ora dell’aperitivo in Piazzetta e durante la notte dove ci sono i locali", ma poi si è optato per un’unica fascia oraria per l’intera area del centro per "far funzionare meglio le cose". L'obbligo di mascherine all'aperto resterò in vigore fino al 31 luglio, nei periodi di maggiore afflusso turistico e nelle strade del centro storico, in piazzetta, nelle vie dello shopping e dello struscio notturno, nei giorni di venerdì, sabato e domenica, dalle ore 18 alle ore 4.

21 luglio 12:06 In Sudafrica due ministri ricoverati in ospedale per covid

Due ministri del governo del Sudafrica che hanno contratto il coronavirus sono stati ricoverati in ospedale, lo ha annunciato l'esecutivo del Paese, quinto al mondo per casi confermati, con 373mila infezioni e 5.173 morti. "Il ministro del Lavoro, Thembelani Thulas Nxesi, stato ricoverato in ospedale la notte scorsa per il Covid-19. Era risultato positivo la scorsa settimana ed era già in quarantena nella sua casa. È stato ricoverato su consiglio dei medici", recita la nota del governo. L'altro membro del governo in ospedale è il ministro dell'Energia Gwede Mantashe, ricoverato lunedì, dopo che lui e la moglie "erano risultati positivi al Covid-19".

21 luglio 11:07 Vaccino anticovid di Oxford, Di Lorenzo: “A novembre forse pronte le prime dosi”

Se tutto va bene, “il candidato potrebbe diventare vaccino e ottenere l'autorizzazione da parte delle agenzie del farmaco, entro la fine di settembre" e "A novembre  le prime dosi del Vaccino anticovid di Oxford potrebbero essere pronte per i più fragili”, a rivelarlo è Piero Di Lorenzo, amministratore delegato della Irbm, l'azienda alle porte di Roma che sta producendo le dosi del vaccino contro il Covid-19 studiato a Oxford. “Ci vuole grandissima prudenza, non siamo al verdetto finale. Siamo moderatamente ottimisti ma avere toni trionfalistici non ha senso” ha tenuto però a precisare Di Lorenzo in un'intervista al Corriere della Sera. La Irbm è soggetto cardine dello sviluppo di questo vaccino, “siamo un sito di ricerca, ma ora produciamo le dosi per la fase 3 e se necessario quelle su scala industriale” ha rivelato Di Lorenzo, spiegando: "Oxford ha messo a punto l'inoculo virale, cioè la parte di vaccino contro il virus. Noi inseriamo questo materiale in un adenovirus, nostra expertise , che gli fa da navetta. Poi mettiamo il liquido nelle fiale”.

Secondo Sarah Gilbert, uno dei principali ricercatori dell'università britannica "È possibile ma non certo" che il vaccino di Oxford arrivi entro l'anno. La prima fase della sperimentazione su circa mille persone, hanno scritto i ricercatori su Lancet, ha mostrato una buona risposta immunitaria dopo due dosi, che non cala dopo quasi due mesi. Le prossime sperimentazioni, su un numero maggiore di pazienti, dovranno dimostrare che ci sia un'effettiva protezione.

21 luglio 10:24 La Colombia supera i 200mila contagiati da coronavirus

La Colombia supera i 200mila contagi da coronavirus. Lo ha reso noto il ministero della Sanità locale. Secondo i dati ufficiali nelle ultime 24 ore infatti sono stati registrati 6.727 nuovi contagi e 193 ulteriori decessi, che portano i rispettivi totali a quota 204.005 e 6.929. Dopo la riapertura il governo locale ha puntato su mini zone rosse dove emergono focolai di contagio evitando un nuova chiusura.

21 luglio 10:19 Coperture morbillo e varicella saltate per 3 milioni di bambini durante emergenza covid

Sono 3 milioni le vaccinazioni saltate durante l'emergenza covid che hanno lasciato scoperti altrettanti bambini rispetto a morbillo e varicella. Un numero enorme di casi che va recuperato e che rischia ora di creare ingorghi nelle Asl soprattutto nei prossimi mesi quando scatterà anche la somministrazione del vaccino antinfluenzali per gli adulti.

21 luglio 09:25 Trump pubblica sua foto con la mascherina: “È patriottico indossarla”

"Siamo uniti nel nostro tentativo di sconfiggere l'Invisibile virus della Cina e molte persone sostengono che sia patriottico indossare una mascherina quando non è possibile mantenere il distanziamento sociale. Non c'è nessuno più patriottico di me, il vostro presidente preferito!", con questo messaggio Donald Trump ha deciso di pubblicare su twitter una sua foto con con indosso la mascherina che conferma ormai la sua scelta di indossare lo strumento di protezione per lungo tempo osteggiato.

21 luglio 08:54 Effetto covid, alle Regioni 4,3 miliardi per le minori entrate

Dal governo fondi per 4.3 miliardi di euro alle Regioni per l’anno 2020 a causa delle minori entrate provocate dall'emergenza Covid. Lo prevede l’accordo siglato ieri in Conferenza Stato-Regioni. Ad annunciarlo è il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia. Il decreto Rilancio, ricorda Boccia, “ha previsto un fondo presso il Mef con una dotazione per il 2020 pari a 1,5 miliardi di euro: 500 milioni di euro saranno ripartiti tra le Regioni a statuto ordinario, un miliardo tra le Regioni a statuto speciale e le Province autonome di Trento e Bolzano”.

21 luglio 08:38 In Usa 56mila casi di coronavirus in 24 ore, i contagi salgono a 3,8 milioni

Gli Stati Uniti registrano ulteriori 56.750 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore che portano il bilancio totale dei contagi dall'inizio della pandemia a 3.830.010. Nell'ultima giornata segnalati anche ulteriori 372 decessi provocati da Covid-19 che portano il totale delle vittime a 140.906. a seguito della nuova impennata di casi che non accenna a diminuire, in molti stati americani stanno tornando lockdown e restrizioni dopo le prime aperture.

21 luglio 07:39 Recovery Fund, da Rutte a Merkel e Macron, tutti soddisfatti dell’accordo: “Risultato storico”

Da Rutte a Merkel, da Macrona a Von der Leyen, tutti sono soddisfatti dell'accordo sul recovery fund giunto nelle scorse ore dopo giorni di estenuante trattativa. "È un buon pacchetto per i Paesi Bassi e per l'Europa" ha dichiarato il premier olandese, Mark Rutte dicendosi soddisfatto per i "maggiori sconti" derivanti dai Rebates. "È la risposta di un'Europa unita in una situazione che ha richiesto azioni straordinarie", ha sottolineato invece la Merkel aggiungendo: "l'Europa ha dimostrato in questa situazione di essere in grado di agire". "Il Recovery plan è un cambiamento storico della nostra Europa e della zona euro" ha ribadito il  presidente francese Emmanuel Macron aggiungendo: "Voglio che tutti misurino la distanza percorsa in due mesi… in due mesi siamo riusciti a costruire un consenso". "Negli ultimi quattro giorni abbiamo provato diversi sentimenti, tra cui la paura di fallire Ma ce l'abbiamo fatta, è un momento storico e penso che non ce lo dimenticheremo mai", ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. "Oggi gettiamo le basi per una risposta alla crisi del Covid-19 senza dimenticare il domani. Comincia la strada verso una grande modernizzazione, che pone l'Europa al posto che merita: in prima linea, senza lasciare indietro nessuno" ha esultato il Premier spagnolo Sanchez.

21 luglio 07:30 Oltre 4,7 milioni di contagi nel mondo e quasi 610mila decessi

Sono oltre 4,7 milioni i contagi da coronavirus nel mondo e quasi 610mila i decessi per covid accertati dall'inizio della pandemia. I Paesi più colpiti restano Usa e Brasile dove si registrano rispettivamente 3.8 milioni e 2.1 milione di contagi. Nei due Paesi americani i decessi invece sono 140mila e 80 mila

21 luglio 07:18 In Brasile superate le 80mila vittime per covid

Continua la triste conta dei morti per Covid in Brasile dove purtroppo si è raggiunta la cifra di 80mila vittime dall'inizio della pandemia. Con Il ulteriori 632 decessi e 20.257 contagi nelle ultime 24 ore, infatti, il totale delle vittime della pandemia ha raggiunto quota 80.120. Secondo i dati del Consiglio nazionale dei segretari sanitari,  il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è salito invece a 2.118.646.

21 luglio 07:10 Recovery Fund, Conte: “Grande risultato per l’Italia, ora dobbiamo correre”

"Abbiamo approvato un piano di rilancio ambizioso e adeguato alla crisi che stiamo vivendo. Avremo una grande responsabilità: con 209 miliardi abbiamo la possibilità di far ripartire l'Italia con forza e cambiare volto al Paese. Ora dobbiamo correre. Abbiamo conseguito questo risultato tutelando la dignità del nostro Paese e l'autonomia delle istituzioni comunitarie", lo ha dichiarato il Premier giudsepe Conte al termine del lunghissimo vertice Ue che ha dato il via libera al Recovery Fund.

"Il governo italiano è forte: la verità è che l'approvazione di questo piano rafforza l'azione del governo italiano. Di Mes abbiamo discusso tanto e immagino continueremo a parlarne: il Mes non è il nostro obiettivo, l'obiettivo è valutare il quadro di finanza pubblica e le necessità e valutare gli strumenti nel migliore interesse dell'Italia. Il piano che oggi approviamo ha assoluta priorità nell'interesse dell'Italia. Ci sono prestiti molto vantaggiosi. Il Recovery fund è la priorità e spero possa contribuire a distrarre l'attenzione morbosa" ha aggiunto Conte.

21 luglio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di martedì 21 luglio

190 nuovi contagi da Coronavirus e 13 nuovi decessi nell'ultimo bollettino diffuso dal Ministero della Salute sul Covid-19 in Italia. In Lombardia 56 dei 190 nuovi casi e 8 decessi. Il dettaglio regione per regione:

Lombardia: 95.548

Piemonte: 31.537

Emilia Romagna: 29.220

Veneto: 19.649

Toscana: 10.375

Liguria: 10.105

Lazio: 8.450

Marche: 6.811

Trento: 4.889

Campania: 4.833

Puglia: 4.557

Friuli VG: 3.356

Abruzzo: 3.342

Sicilia: 3.144

Bolzano: 2.684

Umbria: 1.456

Sardegna: 1.379

Valle D'Aosta: 1.196

Calabria: 1.239

Molise: 446

Basilicata: 408

C'è l'accordo sul Recovery Fund, al quinto giorno di Vertice Ue tra i capi di Stato e di governo si è arrivati a una intesa che prevede un fondo da 750 miliardi, di cui 390 saranno di sussidi. Abbiamo approvato un piano di rilancio ambizioso e adeguato alla crisi che stiamo vivendo. Avremo una grande responsabilità, con 209 miliardi abbiamo la possibilità di far ripartire l'Italia con forza e cambiare volto al Paese. Ora dobbiamo correre" ha dichiarato il Premier Conte.

Walter Ricciardi, consulente del Ministro della Salute, ha dichiarato in un'intervista che non bisogna abbassare la guardia contro i rischi da contagio di Coronavirus. Secondo l'esperto è infatti necessario intensificare i controlli per verificare che le misure del distanziamento sociale siano ancora rispettate: "Rischiamo di fare la fine della Catalogna o di Israele", ha aggiunto, "Bisogna arrivare preparati alla nuova battaglia di ottobre". Nuovo focolaio individuato nella comunità senegalese di Cosenza, in Calabria: sono stati effettuati oltre 160 tamponi durante la giornata di ieri. Una 17enne di Modena in vacanza in riviela romagnola è risultata positiva al Coronavirus: quaranta giovani in isolamento dopo una serata in discoteca. Secondo un'analisi della Fondazione Gimbe, non è necessario prolungare lo stato di emergenza in Italia, che per ora è valido fino al 31 luglio, ma bisogna restare in allerta e non far passare il messaggio che sia tutto finito. Flop per il bonus vacanze, previsto dal decreto Rilancio: pochissime le strutture aderenti e quasi impossibile il suo utilizzo nel periodo estivo.

Salgono a 14,5 milioni i contagi da Coronavirus nel mondo: gli USA hanno registrato altri 67mila nuovi casi in 24 ore, portando il totale dei contagi nel Paese a oltre 3,6 milioni di positivi.Record di nuovi casi in India, dove sono stati registrati oltre 40mila contagi in un solo giorno. Nuovi focolai in Romania, dove sono stati registrati 681 contagi in 24 ore, ma le autorità frenano sull'ipotesi di un nuovo lockdown per evitare di danneggiare l'economia. Da ieri è tornato l'obbligo della mascherina nei luoghi pubblici chiusi di Parigi; in tutta la Francia si stimano più di 500 focolai. Secondo l'agenzia Bloomberg, alcuni esponenti dell'èlite russa avrebbero avuto accesso a un vaccino sperimentale contro il Covid-19, ma il direttore dell'istituto di medicina e biotecnologia dell'università medica Sechenov ha smentito la notizia. Secondo la rivista scientifica Lancet, il vaccino anti-Coronavirus della Oxford University insieme all'azienda italiana Irbm "Ha indotto una forte risposta immunitaria e anticorpale", ma serviranno ulteriori studi per dimostrare che esso protegga effettivamente dal Coronavirus.