1.627 CONDIVISIONI
Covid 19
17 Agosto 2020
07:11
AGGIORNATO20 Agosto

Gli aggiornamenti del 17 agosto sulla pandemia di Covid-19: in Lombardia caos tamponi per chi torna da ferie

1.627 CONDIVISIONI

Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e le news dal mondo di oggi, lunedì 17 agosto: in calo per il secondo giorno i nuovi contagiati, sono 320 nelle ultime 24 ore. Stop alle attività da ballo e obbligo di mascherina anche all'aperto nei luoghi della movida dalle 18 alle 6. Lo prevede una ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza. Caos tamponi in Lombardia per chi torna dalle vacanze. Riparte intanto l'industria crocieristica. Oltre 21 milioni di persone sono state contagiate nel mondo e oltre 771.000 hanno perso la vita, stando ai dati della Johns Hopkins University. Ieri la Francia ha registrato un nuovo record giornaliero dalla fine del lockdown a maggio: 3.310.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19
17 Agosto
23:01

Nuovo focolaio a Villabate (Palermo) dopo il ritorno di un turista da Malta: 7 positivi, 20 sospetti

Un focolaio  di coronavirus è stato individuato a Villabate, alle porte di Palermo, con 7 positivi e altri 20 casi sospetti tra coloro che hanno avuto contatti con una persona che ha soggiornato a Malta "e che purtroppo ha frequentato diversi parenti e conoscenti, i quali sono in attesa di essere sottoposti a tampone, il cui esito potrebbe riservare ulteriori sorprese". Lo scrive su Facebook il sindaco Vincenzo Oliveri. "Non c'è ragione di creare allarmismi, ma di tenere un comportamento più che cauto – afferma – utilizzando le mascherine, disinfettando le mani frequentemente ed evitando luoghi affollati. La situazione è sotto controllo e sono sicuro che presto il nostro Comune ne uscirà indenne. Stiamo sereni".

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
22:53

La consulente della Casa Bianca: "Italia modello da seguire per le restrizioni"

Gli Stati Uniti avrebbero dovuto imporre una chiusura delle attività sul modello di quella italiana. A dirlo è la dottoressa Deborah Birx, coordinatrice della task force della Casa Bianca. Lo riporta l'emittente "Cnn". "Avrei voluto che quando siamo andati in isolamento, avessimo avuto l'aspetto dell'Italia. Voglio dire, quando l'Italia è stata chiusa, la gente non poteva uscire dalle proprie case", ha dichiarato aggiungendo però che "da noi le persone non reagiscono bene a quel tipo di proibizionismo". In una tavola rotonda organizzata dal governo dell'Arkansas, Birx ha detto di aver imparato cosa gli americani sono disposti a fare per combattere il virus, e che bisogna venire incontro alle persone. Birx ha spiegato la strategia per il contenimento ha funzionato per l'Arizona, dove la gente poteva ancora andare nei centri commerciali e nei ristoranti a capacità ridotta, ma le palestre e i bar erano chiusi, le mascherine erano obbligatorie e gli assembramenti di oltre 10 persone erano proibiti. "La gente interagiva, la gente usciva di casa, ma con alcune attenzioni è stata in grado di far crollare i casi in modo significativo, probabilmente di oltre l'80%", ha detto Birx. "Decine di migliaia di vite possono essere salvate se indossiamo delle maschere, e non facciamo feste nei nostri cortili".

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
22:34

Test rapidi all'aeroporto di Fiumicino: sesto caso positivo da rientri dall'estero

In seguito ai test rapidi effettuati all’aeroporto di Fiumicino è emerso un sesto caso positivo: “Si tratta di una ragazza romana proveniente da Tenerife”. La persona in questione è “asintomatica ed è stata posta in isolamento”, secondo quanto comunicato dall’Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio. L’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, commenta: “Un ottimo risultato perché vengono precocemente intercettati positivi asintomatici. A Roma è in corso l’azione più importante di sanità pubblica per prevenire i casi di rientro”.

A cura di Stefano Rizzuti
17 Agosto
22:17

Usa, l’appello di Fauci: “Necessario ampliare l’educazione sul vaccino anti-Covid”

Anthony Fauci, membro della task force anti-Covid della Casa Bianca, sottolinea l’importanza del vaccino, ritenendo che le persone scettiche sul tema rischiano di compromettere gli sforzi compiuti dagli Usa. Per questo motivo serve una maggiore educazione pubblica al vaccino, secondo quanto detto da Fauci e riportato dalla Cnn: “Abbiamo il nostro lavoro da svolgere. La società non sta solo saltellando in giro aspettando di ottenere un vaccino. Dobbiamo cambiare le cose”. L’infettivologo ritiene che una volta che si dimostra che il vaccino è sicuro, il passo successivo è quello di “raggiungere la comunità, di essere trasparenti e spiegare loro i benefici individuali e sociali”.

A cura di Stefano Rizzuti
17 Agosto
22:00

Usa primo Paese al mondo per contagi e vittime: superati i 170mila morti

Sono gli Stati Uniti il Paese più colpito dall’epidemia di Covid-19. A confermarlo sono anche gli ultimi numeri diffusi dalla Johns Hopkins University e riportati dall’emittente Cnn. I morti sono almeno 170.194, secondo gli ultimi dati, con quasi 5 milioni e mezzo di contagiati. Intanto i funzionari sanitari Usa sperano in un nuovo test della saliva, il SalivaDirect, realizzato dai ricercatori di Yale per velocizzare i test per verificare la presenza del virus.

A cura di Stefano Rizzuti
17 Agosto
21:25

Bimba di 5 anni ricoverata a Padova, dall'ospedale: “Da capire se sindrome causata da Covid”

Il direttore generale dell’azienda ospedaliera di Padova, Luciano Flor, parla all’Adnkronos Salute della bambina di cinque anni ricoverata in rianimazione. “Io dico che abbiamo una bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Padova positiva al coronavirus Sars-Cov-2. Il resto è da accertare”, spiega. Ricordando che la piccola “non aveva patologie pregresse: è arrivata in pronto soccorso e stava male. Le abbiamo fatto il tampone, come facciamo a tutti, per ricoverarla ed è stata trovata positiva. Ma il problema ora è capire se il coronavirus è la causa della grave sindrome che l'ha colpita o se la bambina ha questa sindrome e il coronavirus”. Nello specifico la bambina ha “una sindrome emolitico-uremica, ne vediamo pochi casi l'anno. Un quadro grave, ma i bimbi di solito rispondono. Vanno escluse tutta una serie di altre cause. Se fosse accertato che è il coronavirus sarebbe la prima volta. Siamo cauti, perché un nesso non è ancora stato stabilito”.

A cura di Stefano Rizzuti
17 Agosto
20:19

Le discoteche fanno ricorso contro l'ordinanza del governo: "Riaprire subito i locali"

Silb, l’associazione delle imprese dell’intrattenimento da ballo e spettacolo, protesta contro il governo e annuncia che presenterà un ricorso al Tar del Lazio contro l’ordinanza del ministero della Salute che chiude le discoteche. “Abbiamo fatto un consiglio direttivo e abbiamo deliberato di fare un ricorso al Tar Lazio contro il decreto del ministro Speranza. Lo presenteremo domani mattina per chiedere la riapertura immediata dei nostri locali”, afferma Maurizio Pesca, presidente Silb. Aggiungendo: “Hanno colpito noi quando la movida è ovunque. Non ci stiamo a fare il cappio espiatorio”.

A cura di Stefano Rizzuti
17 Agosto
19:48

Ats Milano: "Abbiamo ricevuto 8mila richieste di tamponi in due giorni"

“Ats Milano si è trovata a gestire improvvisamente migliaia di rientri ogni giorno: soltanto tra il 14 e il 16 agosto l’Agenzia ha ricevuto 8.000 richieste”. A dichiararlo in una nota l’Azienda per la tutela della salute milanese, rispondendo alle critiche e alle polemiche per le difficoltà incontrate dai turisti tornati dalle vacanze e che devono fare il tampone obbligatorio.

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
19:42

L'esperta: "Forme gravi di covid interessano meno dell'1% dei bambini"

"Il caso del bambino di 5 anni ricoverato in terapia intensiva a Padova dimostra che in alcuni casi, seppur rari, il Covid-19 può creare manifestazioni cliniche gravi in pediatria". Lo ha detto all'AGI Susanna Esposito, presidente dell'Associazione Mondiale per le Malattie e i Disordini Immunologici (WAidid) e professore ordinario di Pediatria all'Università di Parma. "In Italia sono risultati infetti poco meno i 5mila bambini, all'incirca l'1,9 per cento della popolazione totale degli infetti", spiega l'esperta. Di questi, il 70-80 per cento presenta manifestazioni cliniche asintomatiche e i restanti, nella maggior parte dei casi, presenta manifestazioni cliniche lievi che non richiedono il ricovero in ospedale". Spesso il ricovero, secondo la scienziata, è anche inappropriato perché "viene effettuato dove non ci sono organizzazioni domiciliari che permettono l'esecuzione di tamponi". E "anzi, anche il concetto che anche in pediatria bisogna essere pronti ed eseguire tamponi a casa del paziente e comunque in strutture intermedie, tra ambulatori e ospedali, è assolutamente importante". Secondo l'esperta, laddove ci sono queste strutture meno dell'1 per cento dei bambini con Covid richiede il ricovero e la mortalità fra questi si aggira intorno allo 0,06 per cento. "In Italia i morti sono stati 4 in soggetti con età inferiore ai 9 anni", riferisce Esposito. "Le manifestazioni cliniche gravi più frequenti prevedono quella che si chiama sindrome da risposta infiammatoria multisistemica, dovuta alla tempesta citochinica, in particolare l'interleuchina-6. È stata erroneamente associata alla malattia di Kawasaki – spiega Esposito – che in realtà è una vasculite tipica in età pediatrica. La complicazione da Covid non interessa solo e tipicamente le coronarie, come nella Kawasaki, ma l'apparato cardiovascolare in generale, anche il miocardio. Comunque queste forme interessano meno dell'1 per cento".

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
19:36

In Francia 493 nuovi casi: ieri erano stati oltre tremila

In Francia si sono registrati 493 nuovi casi di infezioni da coronavirus nelle ultime 24 ore. A renderlo noto il ministero della Salute di Parigi. Il dato è in netto rallentamento rispetto ai 3mila casi quotidiani registrati nei due giorni precedenti. È invece continuato a salire il numero dei ricoveri, cresciuto di 65 a 4.925.

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
19:28

Impennata di casi in Molise: 9 contagi nelle ultime 24 ore

Anche in Molise, regione finora tra le meno colpite d'Italia, si è registrata un'impennata di casi di coronavirus. Nelle ultime 24 si sono registrati nove contagiati appartenenti al cluster dei due turisti rientrati nei giorni scorsi dalla Grecia. Sono asintomatici o paucisintomatici. Si apprende dal report quotidiano diffuso dall'Azienda sanitaria regionale (Asrem). In Molise i casi attualmente positivi al Covid-19 salgono così a 44, 496 in totale quelli registrati dall'inizio dell'emergenza. I soggetti in isolamento sono 47, 44 quelli asintomatici a domicilio. Nessun ricoverato invece nei reparti di terapia intensiva e malattie infettive dell'ospedale Cardarelli di Campobasso.

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
19:22

New York, Cuomo: "Tasso di contagi più bassi di sempre"

"Il tasso di infezione dello 0,7% dello stato di New York è il più basso dall'inizio della pandemia e uno dei tassi più bassi del paese". A dirlo il governatore Andrew Cuomo, intervenendo alla conferenza stampa sugli aggiornamenti relativi all'epidemia. Lo stato è nella media dell'1% da giugno, ed "è esattamente dove vogliamo essere", ha confermato il governatore, annunciando che oggi ci sono stati sei decessi ma che il numero dei ricoverati in terapia intensiva è stazionario. Cuomo ha annunciato che dal 24 agosto anche le palestre potranno riaprire al 33% della loro capacità, ma previa ispezione delle autorità locali che stabiliranno se hanno i requisti di sicurezza richiesti dall'ordinanza statale. Il governo locale potrà determinare se le palestre possono tenere lezioni al coperto. Nulla da fare per i cinema, considerati attività non essenziali per cui diventa difficile garantire criteri minimi di sicurezza.

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
19:09

In Spagna 1.833 nuovi contagi nelle ultime 24 ore: il triplo rispetto alla media di luglio

In Spagna sono stati diagnosticati 1.833 nuovi contagi da coronavirus nelle ultime 24 ore, dato inferiore ai 2.987 di venerdì ma più che triplo rispetto alla media di luglio. A rivelarlo il ministero della Salute di Madrid. È necessario tuttavia segnalare che tradizionalmente i numeri tendono a scendere il lunedì a causa della ridotta attività dei laboratori la domenica.

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
18:22

Scuola, Arcuri: "I nuovi banchi verranno consegnati dai primi di settembre a ottobre"

"I banchi monoposto e le sedute attrezzate saranno consegnati a partire dai primi giorni di settembre e fino al mese di ottobre nei diversi istituti scolastici italiani che ne hanno fatto richiesta. La distribuzione avverrà secondo una programmazione nazionale e una tempistica che terrà conto delle effettive priorità scolastiche e sanitarie dei vari territori, garantendo in tal modo il normale avvio dell'anno scolastico in piena sicurezza". È quanto riporta una nota diramata dagli uffici del Commissario Straordinario per l'emergenza Covid 19, Domenico Arcuri. "Altre ipotesi o affermazioni come quelle del presidente dell'Associazione Nazionale Presidi, dr. Antonello Giannelli, sono destituite di ogni fondamento – prosegue il comunicato – Sono stati stipulati 11 contratti di affidamento a imprese e raggruppamenti di imprese per la fornitura di banchi in grado di superare complessivamente l'intero fabbisogno richiesto dai dirigenti scolastici italiani: 2.013.656 banchi tradizionali e di 435.118 sedute innovative". "Un risultato eccezionale sia per i tempi brevissimi in cui è stato raggiunto sia perché la produzione nazionale di banchi, nel nostro Paese, è di poco più di 200.000 banchi all'anno. Un risultato che è stato possibile, tra l'altro, grazie agli sforzi e alla collaborazione delle aziende italiane e internazionali e che nessuno vuole certo vanificare" conclude la nota.

A cura di Davide Falcioni
17 Agosto
18:08

Coronavirus Nuova Zelanda: elezioni legislative rinviate di 4 settimane

La prima ministra della Nuova Zelanda, Jacinda Ardern, ha annunciato il rinvio di quattro settimane delle elezioni legislative, ora fissate per il 17 ottobre, a causa di nuovi casi di coronavirus registrati nel Paese. "Il riemergere del Covid-19 ad Auckland all'inizio del periodo di campagna elettorale è stato seguito con preoccupazione", ha spiegato la Ardern. "Voglio garantire che avremo elezioni ben gestite, che daranno a tutti gli elettori l'occasione di ricevere tutte le informazioni necessarie su partiti e candidati", ha aggiunto la Ardern. A causa dei nuovi casi di Auckland, lo scorso 12 agosto il governo neozelandese ha introdotto nuove, rigide misure di contenimento della pandemia dopo cento giorni senza nuovi contagi trasmessi a livello locale

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
18:03

In Campania 34 nuovi positivi nelle ultime 24 ore

Nella giornata di oggi, 17 agosto, sono 34 i nuovi positivi in Campania, a fronte di 1.404 tamponi analizzati. Non si registrano nuovi guariti, né nuovi decessi. È quanto emerge dall'ultimo bollettino sulla situazione del contagio in regione. Aumentano i ricoveri in ospedale, ma restano stabili i dati delle terapie intensive.

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
17:59

In Puglia tamponi dopo 72 ore per chi arriva dalla Grecia

Il dipartimento promozione della Salute della Regione Puglia comunica che procede nei tempi previsti l'effettuazione dei tamponi per tutti coloro che sono arrivati in Puglia, a partire dal 12 agosto, da Grecia, Malta, Spagna e a partire dal 13 anche dalla Croazia". E' quanto viene comunicato attraverso una nota stampa. Il tampone in Puglia, a differenza di quanto disposto dall'ordinanza del ministro Roberto Speranza, viene effettuato dopo le 72 ore dal rientro e solo dopo l'esito negativo la quarantena può essere interrotta. "Sono al lavoro – dicono dal dipartimento Salute – laboratori pubblici, laboratori privati e drive-through per effettuare i tamponi nei tempi previsti". Il dipartimento ricorda che chi rientra da questi Paesi "deve autosegnalare la propria presenza sul sito della Regione e mettersi in isolamento fiduciario". Sino al 31 agosto chi rientra dal Grecia, Malta, Spagna e Croazia, trascorse almeno 72 ore dal suo ingresso in Puglia, può scegliere di recarsi presso un laboratorio della rete privata per effettuare il tampone.

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
17:50

Perché l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto è in vigore solo dalle 18 alle 6

L’ordinanza emanata dal ministero della Salute prevede l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto, dove non sia possibile rispettare le regole sul distanziamento, solamente tra le 18 e le 6 del mattino. Una decisione che, al di là dell’ironia, si basa su alcune considerazioni riguardanti le abitudini dei più giovani, la stagionalità e in generale ha l’obiettivo di evitare i contagi causati dalla movida.

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
17:41

In Italia aumentano ricoverati e persone in terapia intensiva per Covid

In Italia aumentano le persone ricoverate per coronavirus e quelle gravi che ricedono la terapia intensiva. È quanto merge dal bollettino di oggi  17 agosto dell'emergenza covid diffuso dal Ministero della salute. Le persone in ospedale infatti sono 810, 23 in più nelle ultime 24 ore, mentre le persone in terapia intensiva passano da 56 a 58. Sono 109 in più di ieri invece i soggetti in isolamento domiciliare. In Lombardia il maggior numero di pazienti in terapia intensiva (14), nel Lazio i ricoverati con sintomi (212).

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
17:29

Le regioni col maggior incremento percentuale di contagi

Sono cinque le regioni che oggi fanno registrare oltre trenta nuovi casi di contagio da coronavirus nel nostro Paese.  Si tratta nell'ordine di Lazio (51), Veneto (46), Lombardia (43), Emilia Romagna ( 41)e Campania (34). Quest'ultima è quella che fa registrare anche il maggior incremento percentuale di contagi con un +0,64% , seguono Lazio con +0,56%, Sardegna con +0,47% , Sicilia con +0,37% e Calabria con +0,3%.

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
17:19

Azzolina: "Bisogna riaprire le scuole ma anche evitare che richiudano"

"Le scuole non vanno solo riaperte, dobbiamo fare in modo che poi non richiudano" lo scrive la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina su Facebook. "Siamo al lavoro da mesi per il rientro a scuola di tutte le studentesse e di tutti gli studenti. È una priorità assoluta del Governo perché è una priorità di tutto il Paese. Dal primo settembre le scuole apriranno per chi è rimasto più indietro. Dal 14 riprenderanno ufficialmente le lezioni. La scuola ha dato tanto nei mesi più duri dell'emergenza, ora servono responsabilità e consapevolezza da parte di tutti" ha scritto la ministra, aggiungendo: "Dobbiamo rispettare le norme di sicurezza ogni giorno. Dobbiamo tutelare la nostra salute e quella degli altri. È importante farlo per non disperdere i sacrifici di questi mesi. Le scuole non vanno solo riaperte, dobbiamo fare in modo che poi non richiudano. E serve la collaborazione di tutti. Sul sito del Ministero trovate tutte le informazioni ufficiali per la ripresa".

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
17:08

Bollettino coronavirus 17 agosto: 320 contagiati e 4 morti nelle ultime 24 ore

Sono 320 i contagiati e 4 morti per coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore. Soni i dati dell'ultimo bollettino sull'emergenza covid in Italia di oggi lunedì 17 agosto diramati dal Ministero della salute. Le persone attualmente positive sono 14.867 di ci  810 ricoverati e 55 in terapia intensiva. In totale nel nostro Paese dall'inizio della pandemia si regisrano 254.235 casi di coronavus

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
16:54

Tropppi contagi, anche Malta chiude bar e locali notturni

Dopo l'impennata di contagi da coronavirus registrata sull'Isola, Malta corre ai ripari e chiude bar e locali notturni. Dopo i 135 casi emersi tra sabato e domenica, infatti, altri 69 positivi sono stati registrati nelle ultime 24 ore, spingendo le autorità locale a prendere provvedimenti immediati. Dopo una riunione d'emergenza, il governo maltese ha annunciato una lista di provvedimenti drastici come la chiusura di bar e locali notturni, l'obbligo di mascherina in tutti i luoghi pubblici al chiuso e lo stop ai party in barca. Gli assembramenti con più di 15 persone sono vietati ma le navi da crociera potranno attraccare purché vengano rispettate le norme di distanziamento sociale. Anche i ricevimenti di nozze avranno un limite: sono ammessi solo se i partecipanti sono seduti e mantengono il distanziamento. Le nuove regole saranno in vigore a partire da mercoledì, nel frattempo  verrà pubblicata la nuova lista "ambra" di Paesi i cui viaggiatori dovranno esibire un test negativo al loro arrivo a Malta. La nuova lista entrerà in vigore venerdì, mentre rimangono in vigore la lista "rossa", con arrivi vietati, e quella "verde", senza restrizioni.

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
16:38

Crisanti: "Lo Stop ai balli in discoteca è coraggioso e coerente"

Lo stop ai balli in discoteca "è un provvedimento coraggioso, coerente, che mette fine ad una babele di voci e e di provvedimenti, e che sicuramente da' un segnale ai giovani, e avrà un impatto sulla trasmissione del virus. Perché le discoteche sono un luogo dove sicuramente è favorita la diffusione del virus". Lo ha detto il prof. Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all'Università di Padova, commentando a ‘Timeline' su SkyTg 24 il provvedimento del Governo sulle discoteche. "Ci sono state delle dichiarazioni, forse dettate da un eccessivo ottimismo, certo non da un'analisi approfondita, che hanno generato una falsa sicurezza, che non ha aiutato. Penso che molti di coloro che hanno fatto queste dichiarazioni ora sono in fase di ripensamento" ha aggiunto l'esperto, ricordando infine che "senza l'aiuto di tutti quanti il sistema sanitario nazionale non ce la farà a fronteggiare il virus nel caso in cui a ottobre e novembre si moltiplicassero i focolai. Senza il contributo puntuale di ognuno di noi nell'applicare comportamenti virtuosi il sistema non ce la farà. Bisogna dirlo chiaro e tondo agli italiani".

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
16:09

Cinque ventenni ricoverati in Puglia, Lopalco: "Giovani non devono credersi immuni"

Sono cinque i giovani ricoverati negli ultimi giorni "in condizioni severe" nei reparti infettivi nei vari ospedali della Puglia dopo essere stati contagiati dal coronavirus. "Hanno la polmonite e sono in cura. Uno rientrava da una vacanza, come si siano contagiati gli altri quattro è ancora in corso di accertamento" ha spiegato il professor Pier Luigi Lopalco, epidemiologo a capo della task force anticovid della Regione Puglia. "Ricordiamo sempre che il grado ‘severo' è il penultimo nella scala che la medicina ha stilato in base ai sintomi manifestati dalle persone colpite. Ci sono gli asintomatici e i paucisintomatici, questi ultimi hanno un po’ di febbre. Poi ci sono i casi lievi, con sintomi simil-influenzali e, come nel caso dei cinque giovani, i casi severi colpiti da polmoniti. Infine ci sono i casi critici, con pazienti che hanno bisogno della terapia intensiva per i gravi problemi respiratori che il Covid può comportare" ha precisato Lopalco. L'esperto ha messo in guardia I giovani, ricordando che il più anziano dei ricoverati ha 26 anni . "I giovani non devono credersi al riparo dalle forme più gravi. Serve la massima prudenza perché il Covid può colpire seriamente anche i ragazzi".

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
15:50

Riapertura scuola, i presidi: "Serve un locale in ogni scuola per i casi sospetti"

Serve un locale in ogni scuola per i casi sospetti di covid, è quanto chiedono i presidi delle scuole italiane in vista delle riaperture degli istituti in occasione del nuovo anno scolastico a settembre. Secondo le linee guida dell'Anp (Associazione nazionale presidi) per l'apertura dell'anno scolastico 2020-2021, infatti, serve predisporre un locale interno ad ogni istituto scolastico per l'accoglienza degli eventuali casi sintomatici di coronavirus o sospetti.

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
14:59

Galli: "Sui test non si è fatto abbastanza, speriamo nei tamponi rapidi"

"Quello dei test su Covid-19 rimane sempre un tema caldo perché non è mai stato fatto abbastanza. Ora speriamo su quei test che sono detti tamponi rapidi", lo ha dichiarato l'infettivologo Massimo Galli, primario dell'ospedale Sacco di Milano. "C'è test rapido e test rapido. Si è parlato per esempio del pungidito per la rilevazione degli anticorpi, e questo è un test finalizzato a capire se si è entrati in contatto col virus, probabilmente essendo già guariti, anche se esistono persone che hanno ancora il virus addosso. Ma ora riponiamo grandi speranze su quei test che sono detti ‘tamponi rapidi'. Io non ho ancora nessuna esperienza diretta al riguardo, ma sono test che vanno velocemente a vedere la presenza o meno del virus nel secreto respiratorio della persona"  ha spiegato l'esperto all'Adnkronos Salute, concludendo: "Oggi, abbiamo focolai diffusi e si è abbassata l'età media delle persone che si infettano perché sono i più giovani che si espongono al virus"  ma "è chiaro che la situazione è ancora arginabile. Bisogna avere la volontà e la capacità di farlo".

A cura di Antonio Palma
17 Agosto
13:53

In Marocco terapie intensive al collasso

Terapie intensive quasi al collasso in Marocco, mentre il tasso di progressione del Covid viaggia a una velocità di 4 casi ogni 100.000 abitanti. Sono bastati poco più di 150 ricoveri in terapia intensiva per Coronavirus e 71 pazienti intubati a mettere gli ospedali in ginocchio. Che fine hanno fatto i 3000 letti annunciati dal governo, nel mese di maggio, per far fronte all'epidemia? La domanda rimbalza sulla stampa locale che nel corso di questi ultimi mesi ha raccolto le dichiarazioni di politici e amministratori e ora tira la riga per tentare di fare il punto. I medici del settore pubblico hanno incrociato le braccia per 48 ore nel weekend e i sindacati annunciano agitazioni per il 19, il 22 e il 23 agosto (escludendo rianimazioni e urgenze) e sono pronti a organizzare una marcia dei camici bianchi in tutto il Marocco. Nel corso dell'anno un migliaio di medici ha presentato le dimissioni al ministro della Salute, lamentando situazioni di lavoro inaccettabili, già prima della pandemia di Coronavirus. La capacità ospedaliera totale in Marocco conta 23.000 letti; di questi, 13.456 sono stati destinati al trattamento dei casi da Covid-19 e 642 alle cure intensive. Secondo i media, gli ospedali pubblici hanno però in tutto 200 medici rianimatori e possono gestire al massimo 400 pazienti. Mancherebbero dunque all'appello 1300 rianimatori specialisti. La mancanza di personale medico si estende a tutti i settori.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
13:36

Coronavirus Roma, positivi 4 giovani rientrati da Corfù

Quattro ragazzi romani tra i 18 e 22 anni d'età, partiti il 5 Agosto e rientrati da Corfù il 14 Agosto sono risultati positivi al COVID-19. "Si tratta del cluster riferibile all'associazione Scuolazoo", precisa l'Unità di crisi della Regione Lazio.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
13:21

La Cina approva il suo primo vaccino

La Cina ha dato la sua prima approvazione a un possibile vaccino contro il Covid-19: è l'Ad5-nCoV, sviluppato da CanSino Biologics con l'Istituto di biotecnologia dell'Accademia delle scienze mediche militari. Il via libera spiana la strada alla possibile produzione di massa in tempi rapidi nel caso di un ritorno della pandemia, secondo quanto ha spiegato la China National Intellectual Property Administration, citata dal network statale Cctv. L'approvazione, ricevuta l'11 agosto scorso ma resa nota solo ora, "è un'ulteriore conferma dell'efficacia e della sicurezza" del prodotto messo a punto, ha detto in una nota il gruppo di Tianjin, i cui titoli hanno intanto registrato cospicui rialzi in Borsa.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
13:06

Coronavirus Roma, bollettino Spallanzani: 49 positivi, 3 in terapia intensiva

Presso l'istituto Spallanzani di Roma in questo momento sono ricoverati 59 pazienti. Di questi, 49 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV 2 e 10 sono sottoposti ad indagini. È quanto si legge nel bollettino medico diramato oggi dallo Spallanzani. L'ospedale romano precisa che "3 pazienti necessitano di terapia intensiva" e che "i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 590".

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
12:47

Focolaio Coronavirus a Modica, estesi i controlli alle altre case di riposo

Immagine di archivio
Immagine di archivio

C'è massima attenzione sulla situazione dei contagi nel Ragusano, dopo la scoperta di nuovi casi di Coronavirus a Modica. Ad assicurarlo il sindaco Ignazio Abbate. Una casa di riposo di Modica si è trasformata in un piccolo focolaio con 9 contagiati, tra ospiti e operatori. Le persone ricoverate sono state divise nei reparti di malattie infettive e rianimazione del Maggiore di Modica, del Maria Paternò Arezzo di Ragusa e di Catania. Tre gli asintomatici tra ospiti e operatori. Per scongiurare un peggioramento il sindaco ha disposto lo stop immediato alle visite dei parenti e il divieto per i titolari della struttura di accogliere nuovi ospiti nei prossimi giorni. Il medesimo provvedimento è esteso anche a un'altra casa di riposo collegata alla prima, dove viene saltuariamente impiegato lo stesso personale. L'ordinanza è stata estesa anche a tutte le altre strutture del territorio modicano fino al 24 agosto. "A questa notizia fa da contraltare una sensibile diminuzione dei soggetti in quarantena che sono scesi da 77 a 50", spiega il sindaco.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
12:32

Ragazzo da Milano dà origine a cluster di 6 contagiati a Piombino: in corso altri tamponi

Un ragazzo di ritorno da Milano ha dato origine al cluster di sei contagiati a Piombino (Livorno), tra parenti e amici, sui quali sono attualmente in corso altri accertamenti coi tamponi. Al riguardo il sindaco Francesco Ferrari ha spiegato che le indagini dell'Asl Toscana nord ovest stanno continuando. "A breve arriveranno risultati di altri tamponi e speriamo bene", ha detto aggiungendo che il rischio che ci siano altri contagiati c'è. "Tre giorni fa – ricostruisce Ferrari – era risultato positivo un ragazzo di 23 anni di ritorno da Milano, città dove studia. Aveva lievi sintomi, ha fatto accertamenti ed è risultato positivo. L'Asl ha poi fatto verifiche sui suoi contatti tra familiari e amici e tra loro risultavano alcuni lievemente sintomatici. Facendo i tamponi sono stati individuati altri casi, alcuni tra i familiari e altri tra i giovani amici", ha spigato il sindaco.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
12:18

Crimi: "Politici per fini di becera propaganda invitano a non rispettare misure di contenimento"

"Le misure più restrittive varate ieri dal Governo sono state una scelta difficile, ma necessaria. Tutti noi ricordiamo il periodo drammatico che abbiamo dovuto attraversare e non possiamo permetterci una ricaduta. Non dobbiamo abbassare la guardia, occorre la massima attenzione. Purtroppo la leggerezza con cui molti stanno affrontando questa nuova evoluzione dei contagi rischia di creare ancora più danni". A scriverlo su Facebook è il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi. "Mi riferisco in particolare a quei politici che per fini di becera propaganda invitano a non rispettare le misure minime di contenimento del contagio e soffiano sul fuoco approfittando delle difficoltà in cui versano cittadini e imprese, non rendendosi conto del danno ulteriore che potrebbero causare se dovesse esserci un nuovo picco della malattia. Come Governo manterremo sempre alta la guardia nell'interesse della salute dei cittadini", scrive ancora Crimi.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
12:03

Bassetti: "Si continua nella strategia del terrore e dell'allarmismo"

Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova: "Si continua nella strategia del terrore e dell'allarmismo senza pensare alle conseguenze di tutto questo. La cosa che più̀ colpisce è che a farlo non siano i medici, che hanno curato e curano questa infezione, ma tutti quelli che si sono autoproclamati esperti o i miracolati dal Covid, tra cui molti medici. A questo gioco al massacro io non ci sto. Sappiate che in Italia il virus lavora e contagia solo di sera e notte. Di giorno invece si riposa. Sarà mica un virus fornaio? Rido per non piangere", il suo post apparso su Facebook.

"Bisogna continuare a investire sulla quarantena più che sul tampone. Chi arriva da zone particolarmente endemiche, deve fare la quarantena – aveva spiegato quindi Bassetti ad Agorà estate  – Il tampone negativo non è liberi tutti, l'unico modo per essere sicuri è che il viaggiatore al rientro faccia la quarantena". E ancora, Bassetti ha spiegato che i numeri dicono che uno dei problemi più grossi che abbiamo avuto è il fatto che dal 20 al 30 percento di tutti i nuovi contagi riguardano persone provenienti dall'estero: "Il ministro Speranza ha annunciato giustamente un mese e mezzo fa che sarebbero stati fatti controlli sulle persone provenienti da alcune aree, ma a me risulta che le cosiddette ‘triangolazioni' da Paesi ad alto rischio come Perù e Brasile non siano mai state intercettate. E lo stesso è avvenuto per la cosiddetta ‘rotta balcanica', con i molti lavoratori regolari provenienti da Romania, Bulgaria, Serbia, Croazia".

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
11:45

Miozzo (Cts): "Se avanti così presto supereremo 1000 casi al giorno, poi lockdown localizzati"

Se andiamo avanti così, "con l'aumento giornaliero dei casi positivi, presto supereremo quota mille. A un certo punto decideranno i numeri: di fronte al superamento di alcuni limiti, saranno necessarie chiusure. Parlo di lockdown localizzati, questo sia chiaro. Limitati a un certo paese o a un determinato quartiere". A parlare è Agostino Miozzo, coordinatore del Comitato tecnico scientifico, che in un'intervista al Messaggero ammette di essere "discretamente preoccupato". "Entro un paio di settimane avremo anche la verifica, gli effetti, di questo liberi tutti dell'estate", ha aggiunto Miozzo.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
11:29

Contagi sul bus Palermo-Trapani, sale a 7 il numero dei passeggeri positivi al Covid

Sale a sette il numero dei passeggeri del bus Palermo-Trapani positivi al nuovo coronavirus. Come riportato dal Giornale di Sicilia, i positivi sono rispettivamente 4 di Trapani, 2 di Erice e una di Paceco. Tra di loro anche un’infermiera e un’operatrice sanitaria del Policlinico di Palermo e un militare. L’Asp di Trapani rinnova l’appello a chi ha viaggiato nel periodo e nelle ore indicate a sottoporsi ad auto quarantena volontaria, evitando contatti con i familiari e di contattare immediatamente le strutture sanitarie del luogo di residenza.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
11:13

Speranza: "Tra meno di un mese dobbiamo riaprire scuole e università, non possiamo sbagliare"

"Aiutateci a tenere sotto controllo il contagio". A lanciare un appello ai giovani è il ministro della Salute Roberto Speranza che a Repubblica commenta l'ordinanza in vigore da oggi che sospende attività del ballo e obbliga all'uso della mascherina all'aperto dalle 18 alle 6 nei luoghi in cui si verificano assembramenti. Speranza spiega che si tratta di "un sacrificio" inevitabile per affrontare la sfida dell'apertura delle scuole. "Purtroppo dobbiamo fare i conti con un dato di fatto: l'età media dei contagiati nelle ultime settimane è scesa vertiginosamente, siamo intorno ai 39 anni e ci sono alcuni ragazzi in condizioni severe. È chiaro che il virus fa più male ai grandi e i più giovani pagano un prezzo meno alto, ma possono portarlo a casa. Difendere loro significa difendere il Paese", dice Speranza, che ricorda che tra meno di un mese è prevista la riapertura delle scuole. “Non possiamo sbagliare. Non c'è un finale già scritto in questa partita, dipende dai nostri comportamenti e tutti, a cominciare dai ragazzi, dobbiamo esserne consapevoli'.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
10:56

Coronavirus, Mattarella: "Paese ha dato prova di energie morali e civili"

"Cogliere il cambiamento, di cui l'Unione europea è stata capace nella risposta alla pandemia e nel progettare la ripartenza, è oggi la premessa di un rilancio dell'Italia. Il nostro Paese ha dato prova, ancora una volta, delle sue energie morali e civili e soltanto nell'integrazione e nella solidarietà europea può costruire un domani adeguato per i suoi figli". Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al Presidente della Fondazione Meeting per l'amicizia fra i popoli, Bernhard Scholz e dedicato all'emergenza coronavirus.  "All'impegno economico, sociale, culturale che ne deriva – aggiunge – tutti possiamo e dobbiamo contribuire. Le istituzioni anzitutto e l'intera società, con le sue forze economiche e le sue preziose autonomie sociali. Questo è il percorso per colmare i ritardi e rendere più saldi l'Italia e l'avvenire delle sue giovani generazioni". "Riflettere su quanto avvenuto" e "avviare l'opera di ricostruzione. Questa non può attendere e ha bisogno, al tempo stesso, di profonda idealità, di ampia visione, di grande concretezza", prosegue il Capo dello Stato,  "nei passaggi storici più importanti pesano, ovviamente, le condizioni materiali. Ma il rilancio è possibile se, accanto al legittimo gioco degli interessi, si manifesta capacità progettuale, tendenza allo sviluppo integrale della persona, impegno per la crescita di umanità che sconfiggano spinte alla chiusura, al risentimento, all'avversione, che condurrebbero invece al fallimento".

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
10:40

Focolaio Coronavirus a Roma, 6 ragazzi contagiati dopo una festa in Sardegna

Sei ragazzi romani sono risultati positivi al Covid-19 e tutti, secondo quanto comunica l'Unità di Crisi anti Covid-19 della Regione Lazio, hanno partecipato a una festa a Porto Rotondo, in Sardegna. Si tratta di due gruppi distinti, ma entrambi hanno in comune la serata a Olbia dell'8 agosto scorso. Nei loro confronti la Asl ha avviato un'indagine epidemiologica, per risalire ai loro contatti, tracciarli, sottoporli ai test e metterli in isolamento. Si teme un nuovo focolaio a Roma per il rientro dei giovani in città. Sempre la Asl Roma 1, si legge nella nota, comunica che in merito al focolaio della casa di cura delle Ancelle del Buon Pastore si registrano otto operatori positivi.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
10:24

Ordinanza discoteche, Speranza sospende solo "l’attività del ballo"

È arrivata nel pomeriggio di domenica l'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza che impone lo stop alle discoteche e l'obbligo di mascherina anche all'aperto nei luoghi della movida, dalle 18 alle 6. Dopo la riunione con i presidenti di Regione sono stati apportati correttivi all’ordinanza: in particolare, mentre nella versione iniziale si sospendevano del tutto "le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati", in quella nuova la restrizione riguarda solo "l'attività del ballo". Le discoteche e locali simili, dunque, possono rimanere aperte limitandosi a svolgere altre attività, come ad esempio la ristorazione. Tra le attività interessate dal divieto di ballo vengono anche citate quelle che si svolgono "in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico “. Quanto all'obbligo di mascherina dalle 18 alle 6 in luoghi a rischio assembramenti, tra questi vengono citati anche i lungomari. Rispetto ai due punti dell'ordinanza le Regioni potranno introdurre solo misure restrittive. Non sono insomma ammesse deroghe con ordinanze regionali.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
10:08

Aumento di casi in Libano, ministro Sanità: "Dichiariamo lo stato d'allerta generale"

Si registra un aumento dei casi di Coronavirus in Libano, che ha dichiarato lo "stato d'allerta generale". Lo ha detto il ministro della Sanità del governo provvisorio, Hamad Hassan, auspicando un lockdown di due settimane. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati439 nuovi casi di Covid-19. "Oggi dichiariamo lo stato d'allerta generale", ha detto alla radio Voice of Lebanon, "ma abbiamo bisogno di prendere una decisione coraggiosa e chiudere il Paese per due settimane".

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
09:53

Maxi raduno in una chiesa in Corea del Sud: oltre 300 positivi

Oltre 300 persone legate alla chiesa Sarang Jeil di Seul sono risultate positive al coronavirus. A darne notizia è la Cnn. Le autorità sudcoreane hanno deciso di denunciare il pastore capo della Chiesa, Jun Kwang-hoon, per aver ignorato le misure anti-Covid-19 e organizzato comunque maxi-assembramenti. Oltre 4.066 hanno frequentato la chiesa di recente secondo la polizia ma di queste 550 non hanno lasciato i propri contatti e 495 non hanno risposto al telefono.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
09:38

Coronavirus, 294.000 casi in 24 ore: sono in totale oltre 21 milioni le persone contagiate nel mondo

Nella giornata di domenica 16 agosto sono stati 294.000 i nuovi casi di Covid-19: mai così tanti nello spazio di un solo giorno. Complessivamente, oltre 21 milioni di persone sono state contagiate dal nuovo Coronavirus e oltre 771.000 hanno perso la vita, stando ai dati forniti dalla Johns Hopkins University.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
09:23

Galli: "Aprire le discoteche non è stata certo un'idea né opportuna, né brillante"

“Aprire le discoteche non è stata certo un'idea né opportuna, né brillante, e sarebbe stato opportuno che chi di dovere lo avesse stabilito con chiarezza, senza consentire deroghe”: a dirlo è Massimo Galli, direttore di malattie infettive dell'ospedale Luigi Sacco di Milano, secondo cui è giusto però prevedere un sostegno economico per le attività colpite. In una intervista al Mattino Galli ha spiegato che l’età media dei contagiati si è abbassata perché i giovani sono più esposti, e non solo per la frequentazione di discoteche e movide, ma anche perché si muovono per lavoro più degli anziani. Riguardo le discoteche, il virologo spiega: “Avrei trovato bizzarro che si fossero giustamente investite ingenti risorse per controllare le persone che tornano dall'estero tenendo invece aperte le discoteche, o comunque attività che prevedano assembramento di numerose persone, specie se in luoghi chiusi per diverse ore”. Galli ammette anche di essere preoccupato per i numeri sui contagi: “Abbiamo focolai diffusi, persone che tornano dall'estero con l'infezione, e la necessità di mantenere una grande attenzione”. “Serve la capacità di identificare precocemente i nuovi focolai. Rimarremo fuori dai guai se non permetteremo al virus di circolare per un certo numero di giorni senza controllo, perché allora ci troveremmo di nuovo a dover decidere se chiudere un pezzo di Paese, come hanno rischiato di dover fare Francia e Spagna”, ha aggiunto.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
09:07

India supera i 50.000 morti per Coronavirus

L'India ha superato i 50.000 morti per il coronavirus, con oltre 900 morti nelle ultime 24 ore. Lo ha comunicato il Ministero della Salute. La scorsa settimana l'India ha registrato 2,6 milioni di casi, superando la Gran Bretagna. Ad oggi l'India è il quarto Paese al mondo in cui l'epidemia ha ucciso di più, dietro Stati Uniti, Brasile e Messico.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
08:50

Spagna, allarme per il contagio di 8 prostitute: "I clienti non si fanno avanti"

Ad Alcázar de San Juan, in Spagna, dei contagi da Coronavirus hanno messo in allarme le autorità sanitarie. Otto prostitute sono risultate positive al Covid-19 e appare impossibile riuscire a risalire a tutti i clienti e ai contatti. Per il momento nessuno ha risposto all'appello di farsi avanti. Finora sarebbero stati individuati quattro contatti, ai quali è stato chiesto di mettersi in isolamento fiduciario, ma la gente del posto è convinta che i clienti siano molti di più perché "il club delle hostess" è frequentatissimo.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
08:36

A Madrid in centinaia in piazza per dire no alle mascherine che "uccidono"

Al grido di "Libertà!" centinaia di persone sono scese in piazza a Madrid per protestare contro l'uso delle mascherine e le altre restrizioni imposte dal governo per contenere la pandemia di coronavirus. Una folla si è radunata sotto un'enorme bandiera spagnola nel centro della capitale. I manifestanti espongono cartelli con slogan come "Il virus non esiste", "Le maschere uccidono" e "Non abbiamo paura". La manifestazione ha attirato una varietà di partecipanti, tra cui teorici della cospirazione, libertari e oppositori delle vaccinazioni. Molti manifestanti non hanno indossato la mascherina, anche se la legge lo impone in tutta la Spagna. La protesta arriva due giorni dopo che il governo ha annunciato nuove restrizioni per frenare la diffusione del virus, tra cui la chiusura delle discoteche e il divieto di fumare nelle aree pubbliche quando non è possibile tenere almeno due metri di distanza dalle altre persone.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
08:21

Sileri: "Bene la chiusura delle discoteche, si è scelto il principio di massima precauzione"

“Bene la chiusura delle discoteche in tutta Italia: si è scelto il principio di massima precauzione”. A dirlo a TPI è il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, che così commenta la decisione del governo sullo stop alle attività nei locali presa dopo il vertice urgente tra governo e Regioni. "Io sono dell’avviso che i ragazzi – continua Sileri – non devono essere trattati da untori ma responsabilizzati. In questo momento, tuttavia, anche se il numero dei contagi in Italia è più basso degli altri paesi, serve grande attenzione". Sulla stretta rispetto alle mascherine anche all’aperto, il numero due del ministero della Salute dice: “Dove c’è rischio di assembramento, bene la mascherina anche all’aperto negli orari della movida, e la chiusura dei locali”. Poi ribadisce: “Non siamo in una situazione di allarme, nessun terrore ma massima precauzione”.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
08:06

Daniela Santanché: “La mia discoteca resta aperta, l’unica cosa vietata è ballare”

“Volevano trovare un perfetto capro espiatorio simbolico. Ed ecco le discoteche. Il bello è che però non sono chiuse. Non si potrà ballare. Ma le discoteche resteranno aperte. La mia discoteca resta aperta”: a esprimersi così è la senatrice Daniela Santanché che commenta con Tpi la decisione del governo di fermare le attività di ballo per contenere i contagi da Coronavirus. Santanché parla di una “misura diversiva”, di un “provvedimento acchiappa-voti”. La senatrice si dice dispiaciuta come parlamentare, come esercente di una discoteca, e soprattutto “come madre”.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
07:51

Locatelli: "Nuovi contagi? 25-40% con italiani tornati da viaggi, 3-5% da migranti"

“Riapriremo le scuole ad ogni costo. I contagi aumentano ma siamo ancora in vantaggio e possiamo contenere l’epidemia”; a dirlo, in un colloquio con Il Corriere della Sera, è Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di sanità e membro del Cts (comitato tecnico scientifico). “O seguiamo le regole o rischiamo di dover chiudere altre attività, dopo le discoteche”, avverte però Locatelli, secondo cui senza dubbio l’inizio della stagione estiva ha comportato la necessità di considerare alcune riaperture per non danneggiare l’economia del turismo. Locatelli è consapevole che la decisione sulle discoteche avrà un impatto economico, ma “la salute viene prima di tutto e quanto abbiamo visto accadere nelle discoteche come luoghi di assembramento va evitato altrimenti rischiamo di ritrovarci presto in una situazione più allarmante”. Riguardo i giovani che tornano dalle vacanze con il virus Locatelli spiega: “A seconda delle Regioni, il 25-40 percento dei casi sono stati importati da concittadini tornati da viaggi o da stranieri residenti in Italia. Il contributo dei migranti, intesi come disperati che fuggono, è minimale, non oltre il 3-5 percento sono positivi e una parte si infettano nei centri di accoglienza dove è più difficile mantenere le misure sanitarie adeguate”. Alla domanda se c’è una soglia da non superare per riaprire le scuole Locatelli risponde di no: “Bisogna arrivare a ridosso della ripresa scolastica con il numero di casi più basso possibile. Meglio saremo messi il 14 settembre, più elevata sarà la probabilità di riprendere le lezioni senza rischi di dover poi chiudere classi o interi plessi”. Il Cts ritiene prioritario poter garantire il distanziamento all’interno degli istituti impiegando le mascherine solo se necessario, in situazioni eccezionali e per brevi periodi. E in merito a nuove restrizioni in vista Locatelli risponde che il rischio non va escluso: “Oggi chiudono le discoteche, domani chissà. Dipende da noi cittadini. Non continuiamo così. Abbiamo ancora dei vantaggi, sfruttiamoli”.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
07:34

Negli Stati Uniti 43.000 nuovi casi. Superati i 170.000 morti di Coronavirus

Con 43.321 nuovi casi e altri 528 morti, gli Stati Uniti sono arrivati a 5.403.361 contagi confermati di Coronavirus e sfiorano i 170.000 morti. Il numero di persone decedute, secondo il conteggio della Johns Hopkins University, è arrivato a 170.052.

A cura di Susanna Picone
17 Agosto
07:19

Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di lunedì 17 agosto

Sono 253.915 i casi di Coronavirus in Italia (+479), di cui 203.786 guariti (+146) e 35.396 morti (+4). Questi i numeri dell'emergenza Covid-19 nel nostro Paese secondo il bollettino aggiornato a domenica 16 agosto. I nuovi contagiati dal Covid sono dunque in calo rispetto al giorno precedente ma sono significativamente diminuiti anche i tamponi fatti: 36.807, quasi 17.000 in meno di sabato. Quattro le vittime, dato analogo al giorno precedente. Nessun caso in Basilicata, Molise e Valle d'Aosta.

Di seguito i dati aggiornati Regione per Regione:

Lombardia: 97.380

Piemonte: 32.084

Emilia-Romagna: 30.436

Veneto: 21.210

Toscana: 10.833

Liguria: 10.458

Lazio: 9.127

Marche: 7.035

Campania: 5.278

P.A. Trento: 5.003

Puglia: 4.858

Sicilia: 3.766

Abruzzo: 3.560

Friuli Venezia Giulia: 3.507

P.A. Bolzano: 2.802

Umbria: 1.548

Sardegna: 1.493

Calabria: 1.348

Valle d'Aosta: 1.217

Molise: 487

Basilicata: 485

Con un'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza si fermano le attività di ballo e a partire da oggi è anche in vigore l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto nei luoghi della movida. Due i fattori che hanno portato alla decisione: l'aumento continuo dei nuovi positivi e la situazione negli altri Paesi europei, alle prese con numeri ancora più alti di contagiati. Insorgono gli operatori dei locali da ballo, che lamentano una perdita di 4 miliardi di euro per il settore. Nel Dl agosto – è la promessa del ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli – saranno comunque appostate risorse specifiche per ripianare il danno.

A cura di Susanna Picone
1.627 CONDIVISIONI
28352 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni