284 CONDIVISIONI
13 Giugno 2021
08:12
AGGIORNATO13 Giugno

Le notizie del 13 giugno sul Coronavirus

284 CONDIVISIONI

Le ultime notizie in tempo reale sul Covid-19 in Italia e nel mondo, gli aggiornamenti e i dati di oggi, domenica 13 giugno. I dati del bollettino di oggi: 1.390 i nuovi casi, 26 decessi e tasso di positività all'1%. Caos vaccini e incognita campagna vaccinate dopo lo stop del Cts e del governo ad AstraZeneca per gli under 60. La seconda dose cambierà per 900mila italiani ma le Regioni frenano sul vaccino eterologo: “Prima l’Aifa chiarisca”. In Campania stop a prime dosi Astrazeneca per tutti e sospeso il mix tra vaccini. Ema: "Rapporto rischi/benefici del vaccino AstraZeneca contro il Covid è positivo e rimane autorizzato per tutte le popolazioni". Palù (Aifa): "Le trombosi dopo vaccino AstraZeneca non potevano essere previste durante i test". Finora somministrate 41,8 milioni di dosi mentre sono 23,9 milioni le persone completamente vaccinate. Italia sempre più bianca: da lunedì 40 milioni di italiani saranno in zona bianca con il passaggio anche Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e Provincia di Trento nella zona con meno restrizioni. Nel mondo oltre 175,6 milioni di casi e quasi 3,8 milioni di morti. Preoccupazioni per nuova impennata casi nel Regno Unito dovuta a varianti covid .

13 Giugno
22:42

Vaccini, nelle Marche con prima dose coperta la metà della popolazione

"Abbiamo raggiunto con la prima dose di vaccino la copertura di metà dell'intera popolazione marchigiana (oltre 742mila cittadini, ndr.) anche se la base vaccinabile è di circa 1,250 milioni". Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Sanità, Filippo Saltamartini.

A proposito dell'utilizzo dei sieri a vettore virale, AstraZeneca e J&J, solo per gli over 60, ha aggiunto che "la Regione Marche si è adeguata dalla sera di venerdì scorso con un sms diretto a tutti i dirigenti Asur e da ieri mattina il richiamo viene effettuato con Pfizer". Saltamartini ha quindi confermato che "la campagna vaccinale prosegue con la prevalente somministrazione di Pfizer e Moderna".

Sarà invece la conferenza delle Regioni, in programma mercoledì, ad affrontare il tema "dell'impiego dei vaccini a base virale anche per le persone con più di 60 anni".

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
22:37

Figliuolo: "Grazie ai vaccini si ricomincia a vedere la luce in fondo al tunnel"

"Si ricomincia a vedere la luce in fondo al tunnel. E una delle luci deriva proprio dalle vaccinazioni. Stiamo portando avanti un piano senza precedenti e oggi siamo arrivati a 42 milioni di somministrazioni". Lo ha detto il Generale Francesco Paolo Figliuolo durante l'incontro inaugurale dell'Ebraica Festival di Roma.

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
22:28

Vaia (Spallanzani): "Serve una task force per studiare le varianti del virus"

"Noi dobbiamo studiare le varianti, bisogna mettere in campo una task force seria e adeguare vaccini e anticorpi monoclonali. Si può fare, lo stiamo facendo, dobbiamo farlo". Lo ha affermato Francesco Vaia, direttore sanitario dell'Istituto Spallanzani, ospite di ‘E-venti' su Sky Tg24.

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
22:17

Mix vaccini, Sileri: "Non è controindicato fare lo 'switch'"

"Non è controindicato fare lo ‘switch'" alla seconda dose con un vaccino diverso rispetto alla prima somministrazione. Lo ha ribadito questa il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, ospite a ‘Non è l'Arena'.

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
22:10

Per Vaia (Spallanzani) il virus non proviene dai laboratori di Wuhan

"Penso proprio di no". Francesco Vaia, direttore sanitario dell'Istituto Spallanzani, ospite di ‘E-venti' su Sky Tg24, risponde così sull'ipotesi che il virus del Covid-19 possa essere nato nei laboratori di Wuhan, dopo i nuovi dubbi sollevati durante il G7 dal presidente statunitense Joe Biden. "Sento sgradevolissime sensazioni di geopolitica, non mi piace. Anche scienziati che stimo moltissimo hanno cambiato troppo spesso opinione in questo caso, opinioni troppo eterodirette politicamente. Questo non mi piace".

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
21:46

Cirio firma l'ordinanza: Piemonte in zona bianca da domani

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha firmato un'ordinanza che comprende tutte le riaperture possibili nel territorio regionale e che sarà in vigore da domani con l'avvio della zona bianca e fino al 31 luglio prossimo. Le riaperture consentite comprendono i parchi tematici e di divertimento, anche temporanei (attività di spettacolo viaggiante, parchi avventura e centri d'intrattenimento per famiglie), le piscine e i centri natatori in impianti coperti, i centri benessere e termali, i centri culturali, sociali e ricreativi, le sale giochi e scommesse e le sale bingo. L'elenco comprende pure le feste private anche conseguenti a cerimonie civili e/o religiose all'aperto e al chiuso, le sagre e le fiere locali, le grandi manifestazioni fieristiche, i congressi e i convegni, i corsi di formazione, gli eventi sportivi aperti al pubblico che si svolgono al chiuso. Possono riaprire anche le sale da ballo e le discoteche, ma solo per le attività di bar e ristorazione, mentre non è ancora consentito ballare.
Su tutte le riaperture e le attività consentite si applicano le linee guida e le norme di contenimento e sicurezza previste a livello nazionale. Infine, l'ordinanza dispone la proroga al 31 luglio dell'efficacia del decreto n.26 del 23 febbraio scorso sulle segnalazioni dovute da chi fa rientro in Piemonte dall'estero.

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
20:50

Da domani in Piemonte si può prenotare il vaccino in farmacia

Dalle 12 di domani, in Piemonte sarà possibile prenotare il vaccino da effettuare in farmacia. Si potrà aderire sul portale www.ilPiemontetivaccina.it oppure direttamente in farmacia, (portando con sé la tessera sanitaria). Le prime somministrazioni partiranno da venerdì 18 giugno.

Possono accedere al servizio i cittadini dai 18 ai 79 anni in buona salute che non hanno ancora ricevuto la prima dose. Intanto, alle 9 di domani, fino ad esaurimento dei posti disponibili, si apriranno su www.IlPiemontetivaccina.it le prenotazioni per gli Open days del Valentino di venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 giugno, che saranno interamente dedicati alla fascia 18-29 anni. I vaccini somministrati saranno Pfizer o Moderna, dopo che il governo ha sospeso del tutto le somministrazioni di AstraZeneca e J&J per gli under 60. Può aderire chi non ha ancora un appuntamento oppure ha la convocazione dopo almeno 10 giorni dall'Open day.

Oggi in Piemonte sono state 36.674 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid, numero comunicato dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte (il dato è delle ore 18.30). A 4.259 cittadini è stata somministrata la seconda dose. Tra i vaccinati di oggi, in particolare sono 6.257 i trentenni, 11.638 i quarantenni, 6.692 i cinquantenni, 2.708 i sessantenni, 915 i settantenni, 649 gli estremamente vulnerabili e 115 gli over80. Dall'inizio della campagna si è proceduto all'inoculazione di 2.998.054 dosi (di cui 933.982 come seconde), corrispondenti al 91,5% di 3.277.340 finora disponibili per la Regione.

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
20:34

In Campania vaccinati 4.122.861 cittadini

In Campania sono stati vaccinati 4.122.861 cittadini. Le prime dosi somministrate ammontano a 2.994.580, 1.128.281 quelle invece di richiamo. I dati sono diffusi dall'Unità di crisi regionale della Campania, aggiornati alle ore 17 di oggi.

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
20:01

Nuova zona rossa in Sicilia: Santa Caterina Villarmosa, in provincia di Caltanissetta

Nuova zona rossa in Sicilia. Si tratta del Comune di Santa Caterina Villarmosa, nel Nisseno, dove si è registrato un considerevole aumento di positivi al Covid. A breve il presidente della Regione Nello Musumeci firmerà l'ordinanza che avrà efficacia da martedì 15 giugno. Le misure restrittive, adottate su richiesta dell’Asp nissena e sentito il sindaco, cesseranno giovedì 24. Lo rende noto la Regione Siciliana.

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
18:28

Ema: "Vaccino Curevac in arrivo verso la fine dell'estate"

Curevac, vaccino a mRNA che andrebbe ad aggiungersi a Moderna e Pfizer, potrebbe arrivare "verso la fine dell'estate". "Stiamo aspettando i dati preliminari dello studio clinico in corso", ha detto all'Ansa il coordinatore della task force vaccini dell'Ema, Marco Cavaleri. Si tratta del quinto vaccino anti Covid-19 valutato dall'ente regolatorio europeo. "L'intenzione – ha aggiunto – è di procedere più speditamente possibile".

A cura di Annalisa Cangemi
13 Giugno
17:58

Coronavirus, per il premier britannico Johnson "non sembra aver avuto origine in laboratorio"

Il premier britannico, Boris Johnson, riporta le indicazioni che gli arrivano dagli esperti del suo Paese sull’origine del Coronavirus e afferma che “non sembra” provenga da un laboratorio. “Al momento l’indicazione – afferma a margine del G7 – è che non sembra aver avuto origine in un laboratorio”, come in quello cinese di Wuhan. Johnson ha condiviso la richiesta dei leader di verificare l’origine del virus e ha anche aggiunto: “Ogni persona di buon senso guarda con mente aperta a tutte le ipotesi, fino a quando non ci saranno chiarezza e trasparenza definitive”. Il presidente francese, Emmanuel Macron, ribadisce la richiesta di “chiarezza” sulle origini del virus, ma aggiunge: “Non spetta a questa o a quella potenza dire quale sia la sua posizione”, ma servono “fatti chiari”.

A cura di Stefano Rizzuti
13 Giugno
17:34

Draghi avverte: "Quarantena per chi arriva da Regno Unito se cresce diffusione variante indiana"

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, parla della variante indiana e ipotizza, in caso di maggiore diffusione, di ripristinare la quarantena per chi arriva dal Regno Unito: “Noi facciamo il tampone a chi entra in Italia. Se dovessero ricominciare ad aumentare i contagi, anche noi dovremmo reinserire la quarantena per chi arriva dall'Inghilterra, ma questa situazione al momento non c'è, non ci siamo ancora”, risponde a una domanda in conferenza stampa al termine del G7. Per ora, comunque, “non c’è motivo” di ripensare e ridimensionare le riaperture in Italia, secondo Draghi.

A cura di Stefano Rizzuti
13 Giugno
17:15

Covid, scendono ricoveri e terapie intensive: -113 pazienti in area medica, -9 in area critica

Sono in calo i pazienti ricoverati in Italia nei reparti ospedalieri Covid: per quanto riguarda le terapie intensive, sono 565 i pazienti attualmente ricoverati, nove in meno di ieri e con 20 nuovi ingressi giornalieri (ieri erano stati 25). I ricoverati nei reparti di area non critica sono 3.542, in calo di 113 rispetto al dato registrato ieri. Sono questi i dati emersi dal bollettino quotidiano sull'emergenza Coronavirus diramato dal ministero della Salute.

A cura di Stefano Rizzuti
13 Giugno
16:43

Il bollettino di oggi: 1.390 nuovi casi, 36 morti e tasso di positività all'1%

Sono 1.390 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore, in calo rispetto ai 1.723 di ieri. Stando al bollettino di oggi, domenica 13 giugno, diffuso dal ministero della Salute, i nuovi decessi da Covid sono 26, mentre i guariti sono 3.460. I test effettuati, tra molecolari e antigenici, sono stati 134.136, con un tasso di positività che si attesta all’1%. La Regione in cui si registrano più nuovi casi è la Lombardia, seguita da Sicilia e Campania.

A cura di Stefano Rizzuti
13 Giugno
16:12

Draghi: "Cordoglio per Camilla, non doveva accadere"

"Io vorrei innanzitutto esprimere il mio cordoglio alla mamma e al papà di Camilla, è stata una cosa tristissima che non doveva avvenire, è questa la cosa più importante che ho da dire" , lo ha dichiarato il Premier Mario Draghi parlando della 18enne morta a Genova  dopo il vaccino. Ogni confusione credo sia stata chiarita dal ministro Speranza. Non mi risulta che ci siano incertezze, c'e' una adesione spontanea delle regioni alle linee espresse da Speranza. Ho sentito Figliuolo e posso assicurare che il piano vaccinale continua. Non vi sono incertezze né timori che non possa andare in porto" ha dichiarato Draghi

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
16:08

Ema: "Troppa disinformazione, Astrazeneca è sicuro e rimane autorizzato per tutte le fasce di età"

"Il rapporto rischi/benefici del vaccino AstraZeneca contro il Covid è positivo e rimane autorizzato per tutte le popolazioni". Lo rende noto l'Ema, l'Agenzia europea per i medicinali. "C'è troppa disinformazione oggi", scrive l'Ema in merito al vaccino di AstraZeneca contro il Covid. L'Agenzia ribadisce che il rapporto rischi benefici del vaccino è positivo e che resta autorizzato per tutte le fasce della popolazione.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
15:46

Vaccini, in Puglia prima dose Astrazeneca e Janssen solo a over 60

In Puglia prima dose Astrazeneca e Janssen solo a over 60. Sono state aggiornate dal direttore del Dipartimento promozione della salute e dall’assessore alla sanità della Regione Puglia, Vito Montanaro e Pierluigi Lopalco, le indicazioni operative sulla campagna vaccinale anti Covid. Pertanto, come da parere del Comitato tecnico scientifico nazionale, per la somministrazione di vaccino a vettore virale (Vaxzevria-Astrazeneca e Janssen), si dispone l'utilizzo esclusivamente per le persone di età superiore o uguale ai 60 anni di età, mentre quelli di età inferiore ai 60 anni che abbiano già ricevuto una dose di vaccino Vaxzevria (Astrazeneca) riceveranno la seconda dose con un vaccino ad m-RNA (Moderna e Pfizer) ad una distanza di 8-10 settimane dalla prima dose. A tutti gli altri cittadini di età inferiore ai 60 anni e non ancora vaccinati verrà somministrato un vaccino ad m-RNA (Moderna o Pfizer).

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
15:41

In Campania stop a prime dosi di AstraZeneca o J&J per tutti e no mix di vaccini per seconda dose

La Regione Campania non somministrerà più prime dosi di vaccino a vettore virale (AstraZeneca o J&J) a nessuna fascia d'età compresi gli over 60. Chi ha fatto la prima dose di AstraZeneca ed è over 60, può completare il ciclo con una seconda dose dello stesso vaccino. Per i soggetti sotto i 60 anni non si procederà alla somministrazione di vaccini diversi dalla prima dose.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
15:09

Covid, in Puglia 73 nuovi casi e nessun decesso in 24 ore

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 4.001 test per l'infezione da Covid-19 e sono emersi 73 casi positivi: 13 in provincia di Bari, 21 in provincia di Brindisi, 8 nella provincia BAT, 18 in provincia di Foggia, 12 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto. Nell'ultima giornata non sono stati registrati ulteriori decessi covid . Inoltre, 232.428 sono i pazienti guariti e 13.217 quelli attualmente positivi.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
14:45

G7 si impegna a donare 1 miliardo di vaccini Covid

Il G7 promette un miliardo di ulteriori vaccini contro il Covid. “Gli impegni complessivi del G7 dall’inizio della pandemia sono per un totale di due miliardi di dosi, con impegni da quando ci siamo riuniti lo scorso febbraio 2021, incluso qui a Carbis Bay, per offrire un miliardo di dosi il prossimo anno», si legge nel comunicato finale di cui l’agenzia Bloomberg ha ottenuto una copia.

A cura di Biagio Chiariello
13 Giugno
14:31

G7 chiede tempestiva e trasparente indagine origini Covid

Il G7 chiede una "tempestiva e trasparente" indagine sulle origini del Covid. E' quanto si legge nel comunicato finale del G7, di cui Bloomberg ha ottenuto una copia.

A cura di Biagio Chiariello
13 Giugno
14:13

Speranza: "Mix vaccini già usato da altri paesi, risultati incoraggianti"

Durante il punto con i giornalisti sul piano vaccinale, il ministro della Salute Roberto Speranza ha sottolineato che "la vaccinazione eterologa è già utilizzata da paesi importanti come la Germania da diverse settimane e i risultati sono incoraggianti. Vi sono alcuni studi che testimoniano come la risposta immunitaria sia addirittura migliore di quella con due dosi dello stesso vaccino".

A cura di Biagio Chiariello
13 Giugno
14:04

Lo stato di emergenza per il Covid scade il 31 luglio e potrebbe essere non prorogato

Lo stato di emergenza per il Coronavirus potrebbe non essere prorogato dopo la scadenza prevista per il 31 luglio 2021. L’auspicio viene espresso dalla ministra per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini: “Credo che i tempi siano maturi per chiudere la fase emergenziale e attrezzarci con gli strumenti ordinari”.

A cura di Biagio Chiariello
13 Giugno
13:50

Abrignani (Cts): “Seconda dose diversa già usata in tutto il mondo, parlare di cavie è stupidaggine”

"I vaccini anti covid ci hanno salvato la vita, non sono il problema, sono la soluzione e parlare di cavie è una stupidaggine”, lo ha sottolineato Sergio Abrignani, immunologo dell' Università Statale di Milano e membro del Comitato tecnico scientifico (Cts) parlando delle critiche alla seconda dose eterologa seguita alla decisione sullo stop al vaccino AstraZeneca per gli under 60. "È già stato fatto in tutto il mondo” ha aggiunto Abrignani ospite a Sky TG24. Anche sul vaccino ai giovani il membro del Cts ha rassicurato. "I vaccini a Rna sono stati registrati e accettati da Fda, Ema e Aifa, per l'età tra i 12 e i 17 anni, quindi gli adolescenti, perché gli studi clinici di fase 3, su qualche migliaio di ragazzi fra i 12 e i 17 anni, hanno mostrato un'efficacia incredibile, che tocca il 100%", ha proseguito Abrignani, concludendo: "Non c'è stata un'infezione tra i vaccinati, quindi una cosa incredibilmente efficace, e pochissimi effetti collaterali. Abbiamo milioni di persone in quella fascia d'età, vanno vaccinate per evitare un bacino di milioni di persone che può infettarsi in modo per lo più asintomatico e per questo più pericoloso, perché può infettare i fragili vaccinati che non rispondono, che sono i pazienti in chemioterapia, in immunosoppressione, o immunosoppressi geneticamente e per evitare insorgenze di nuove varianti. Per tutti questi motivi la stragrande maggioranza dei Paesi del mondo occidentale ha deciso di vaccinare gli adolescenti con i vaccini a Rna".

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
13:33

Covid Veneto, 87 contagi e nessuna vittima nelle ultime 24 ore

Il Veneto non registra alcun decesso Covid nelle ultime 24 ore menetre sono 87 i novi contagi da coronavirus nell'ultima giornata. Lo riferisce il bollettino covid della Regione Veneto di oggi domenica 13 giugno. L'ultima volta che la tabella dei morti aveva segnato zero era stato il 6 agosto 2020. Il dato delle vittime rimane dunque invariato a 11.600 mentre con i nuovi contagi il totale di infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 424.615. Gli attuali positivi sono 5.920 (-10). Calano anche i ricoverati, negli ospedali vi sono 392 ricoverati in area non critica (-3), e 52 (-2) nelle terapie intensive.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
13:11

Ricciardi: “La campagna vaccinale andava bene, ma stop ad Astrazeneca cambia le carte in tavola”

“La campagna stava andando bene, questa decisione su Astrazeneca cambia le carte in tavola. C’era aumento forte della protezione fra i cittadini e questo si vedeva direttamente con il calo della mortalità. In questa pandemia c’è bisogno di un’unica catena di comando: se frammenti la comunicazione più i cittadini sono confusi, invece è necessario essere molto chiari: prendere delle decisioni basate sull’evidenza scientifica e comunicarle con coerenza e con chiarezza”, lo ha dichiarato Walter Ricciardi, consigliere scientifico del Ministro della Salute.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
12:47

Speranza: "No a Vaccino Astrazeneca sotto i 60 anni, indicazioni del Cts decise all'unanimità"

No al vaccino AstraZeneca sotto i 60 anni né per la prima né per la seconda dose. Lo ribadisce il ministro della Salute, Roberto Speranza, sottolineando che "Le nuove indicazioni del Cts sono state decise all'unanimità" e chiedendo alle Regioni di allinearsi. Speranza ha ribadito che il vaccino potrà essere usato invece per gli over 60. "Vorrei riaffermare che la campagna di vaccinazione è l'arma che abbiamo per chiudere questa fase. Domani due terzi del paese sarà in zona bianca e questo ci consente di guardare con fiducia e molte altre regioni potranno andare in zona bianca con questi dati" ha dichiarato Speranza, incontrando i giornalisti al ministero per fare il punto sulle vaccinazioni anti-Covid. "Siamo fiduciosi che il numero dei morti possa scendere e spero che il 95% degli italiani sia in zona bianca nei prossimi 7 giorni e poi tutta Italia in zona bianca. Dobbiamo lavorare perché il numero dei morti diventi zero, ma tutto ciò è possibile grazie ai vaccini. Continuiamo a lavorare insieme in squadra" ha proseguito il ministro.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
12:14

Covid Toscana, 123 casi nelle ultime 24 ore, Giani: "Chiusa terapia intensiva Covid a Cecina"

Sono 123 i nuovi casi covid in Toscana nelle ultime 24 ore . A comunicarlo è lo stesso Presidente Eugenio Giani annunciando che dopo il crollo dei ricoveri chiude anche a terapia intensiva Covid all’ospedale di Cecina. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 123 su 12.175 test di cui 7.671 tamponi molecolari e 4.504 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 1,01% (2,6% sulle prime diagnosi)" ha scritto il governatore su Facebook anticipando i dati completi del bollettino covi della Toscana di oggi domenica 14 giugno. Oggi, inoltre, si registrano 6 nuovi decessi covid: 5 uomini e una donna con un'età media di 77 anni. Sempre su Facebook Giani ieri ha postato la foto del sua vaccinazione scrivendo: "Sono emozionato. Dopo 2 milioni e 475mila vaccini, oggi è toccato a me!" . Attualmente in toscana somministrati 2.504.985  vaccini

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
11:53

Covid Marche, 33 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Sono 33 i nuovi contagi Covid nelle Marche nelle ultime 24 ore, il 3,2% rispetto ai 1.043 tamponi, molecolari e antigenici, processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. I nuovi casi sono stati individuati 17 nella provincia di Macerata, 2 nella provincia di Ancona, 6 in quella di Pesaro-Urbino, 2 nel Fermano, 3 nel Piceno e 3 fuori regione. Sono i dati del bollettino covid di oggi domenica 13 giugno.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
11:33

Moratti: "Con questo ritmo di vaccinazioni, in Lombardia immunità di comunità entro fine luglio"

"Dato per assodato un target quotidiano assestato di 100mila somministrazioni al giorno, il traguardo dell'immunità di comunità sarà tagliato a fine luglio. Se potessimo aumentare le somministrazioni fino a 120mila si potrebbe arrivare a questo grande traguardo il 10 luglio". Lo ha detto la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, alla trasmissione ‘Il caffé della domenica' di Maria Latella su ‘Radio24′. "In questo fine settimana sfioriamo i 7,5 milioin di somministrazioni. Abbiamo toccato quotidianamente le 100mila somministrazioni giornaliere, anche superandole. Abbiamo una percentuale del somministrato che e' stabilmente sopra il 90%" ha aggiunto. In vista di una eventuale terza dose, Regione Lombardia sta "preparando un modello organizzativo che presenteremo la settimana prossima. Abbiamo già chiesto al governo, quindi al ministro e al commissario di darci delle indicazioni precise per farci trovare preparati nel caso in cui dovessimo arrivare a un richiamo" ha aggiunto Moratti.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
11:20

Perché la campagna vaccinale può continuare anche senza AstraZeneca

La decisione di sospendere la somministrazione di AstraZeneca alle persone con meno di 60 anni avrà certamente un impatto sulla campagna vaccinale, ma secondo fonti di governo non si tratterà di conseguenze pesanti: non ci saranno importanti rallentamenti, secondo l’esecutivo, soprattutto grazie alle consegne dei vaccini Pfizer e Moderna.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
11:02

Via ai vaccini anti covid ai braccianti stranieri

Al via le vaccinazioni per i braccianti stranieri. Lo annuncia la Coldiretti, spiegando che ad oggi sono stati "approvati" come punti vaccinali già in possesso di tutti i requisiti richiesti ben 141 sedi dell'associazione e 27 sedi aziendali. Con il piano per la vaccinazione dei braccianti extracomunitari si punta al "recupero di una fetta importante della popolazione che vive lontano dai centri urbani ed è piu' difficilmente raggiungibile", sottolinea la Coldiretti. L'iniziativa parte dall'hub vaccinale di Foggia in viale Sant'Alfonso Maria dè Liguori con i lavoratori di Ghetto Out – Casa Sankara e di coloro che vivono e lavorano nelle campagne. Gli elenchi dei vaccinandi stilati in base alle liste raccolte dalla dalle aziende agricole della provincia di Foggia che hanno presentato la richiesta di somministrazione con il vaccino Pfzier. "Per la grande maggioranza si tratta di lavoratori che spesso da anni collaborano per garantire professionalità ed esperienza alle imprese agricole italiane e che ogni anno attraversano il confine per poi tornare nel proprio Paese" spiega la Coldiretti.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
10:43

In arrivo 55 milioni di dosi Pfizer e Moderna per i richiami dopo stop ad Astrazeneca 

La struttura commissariale covid vuole evitare il più possibile rallentamenti nella campagna di vaccinazione dopo lo stop all' uso di Astrazeneca per chi ha meno di 60 anni e fFonti di Palazzo Chigi fanno sapere che sono in arrivo 55 milioni di dosi di Pfizer e Moderna che serviranno, fra l'altro, quale seconda dose per gli under 60 che hanno avuto una prima dose del vaccino anglo-svedese, circa 900 mila persone. Intanto le Regioni cancellano gli Open day e li riorganizzano rispettando le indicazioni per fasce di età.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
10:17

Gli Open Day per i vaccini anti Covid si faranno ancora: ma con nuove regole

Gli Open Day per i vaccini anti Covid si faranno ancora: ma con nuove regole. La raccomandazione del Cts alle Regioni: “Rispettate le indicazioni per le fasce d’età”. Resta però l’incognita Johnson&Johnson. Ma le regioni già iniziano a muoversi: la Campania e la Val d’Aosta sospendono gli open day con AstraZeneca, l’Emilia-Romagna conferma le prenotazioni ma farà solo Pfizer e Moderna.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
09:50

Cavaleri (Ema): “Stop AstraZeneca per tutti, a settembre arriverà Curevac e lo sostituirà”

“Ora sarebbe meglio vietare il vaccino AstraZeneca anche agli over 60 alla luce della maggiore disponibilità dei vaccini a mRna” lo ha spiegato Marco Cavaleri, presidente della task force sui vaccini dell’Ema, l’autorità europea di vigilanza sui farmaci. “A settembre arriverà Curevac, sarà a mRna e sopperirà alle carenze di AstraZeneca” ha spiegato Cavaleri.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
09:22

Vaccino Pfizer sicuro sugli adolescenti, dai test effetti collaterali lievi

Effetti collaterali lievi, sono questi i dati rassicuranti del vaccino Pfizer sugli adolescenti emersi dagli studi clinici di fase tre che hanno permesso alle agenzie regolatorie statunitense ed europee di dare il via libera al vaccino a mRna anche sui ragazzi nella fascia di età tra i 12 e i 15 anni. si studiano ora i casi di miocardite e pericardite segnalati dopo la seconda dose ma per gli esperti le percentuali non sono superiori a quelle attese nella popolazione generale.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
09:11

Palù (Aifa): "Le trombosi dopo vaccino AstraZeneca non potevano essere previste durante i test"

I"Abbiamo formulato indicazioni basate sul principio di massima cautela" per l'impiego di quelli "a vettore adenovirale, quindi non solo AstraZeneca ma anche Johnson&Johnson. Non darlo sotto i 60 anni". E alle obiezioni per cui le nuove disposizioni ingenerino allarme, replica: "Stiamo parlando di reazioni gravi come i casi di trombosi molto rare accompagnate da carenza di piastrine, non erano emersi negli studi validativi e si sono manifestati nel corso della vaccinazione di massa su decine di milioni di persone. Non potevamo prevederle prima", lo ha spiegato il presidente dell'Aifa e membro del Cts Giorgio Palù in un'intervista al Corriere della Sera. "La scienza funziona così – ricorda – Segue un metodo fondante: rimettere sempre in discussione ciò che sembra acquisito. Ecco perché non c'è nulla di contradditorio. Si agisce nell'interesse della salute umana". Sugli Open Day Palù sottolinea che "alcune Regioni si sono attenute alle raccomandazioni di uso preferenziale dei vaccini AstraZeneca e J&J sopra i 60 anni, come Friuli-Venezia Giulia e Veneto. Altre no, come il Lazio di cui però vanno apprezzate molte iniziative"; ma "se abbiamo tratto una lezione da questa esperienza, segnata purtroppo dalla dolorosa, recente perdita di una ragazza, è che le decisioni sulla strategia vaccinale vanno prese in modo perentorio a livello centrale pur nel rispetto dell'autonomia regionale. Di fronte a calamità nazionali è lo Stato che deve prendersi carico della regia".

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
08:51

Quali Regioni cambiano colore da domani: chi passa in zona bianca il 14 giugno

Altre sei regioni in zona bianca da domani 14 giugno. Nessuna sorpresa dalla cabina di regia che ha esaminato il nuovo report settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e poi ha deciso i nuovi colori per Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Puglia e Provincia di Trento. Dal coprifuoco alle mascherine, cosa succede per queste regioni.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
08:39

In Lombardia somministrate 7.219.209 dosi: i dati di domenica 13 giugno

Sono 7.219.209 le dosi di vaccino contro il Coronavirus somministrate in Lombardia su 7.706.533 consegnate, per una percentuale pari al 93,7 per cento del totale. Ecco come procede a oggi, domenica 13 giugno, la campagna vaccinale nella regione italiana più colpita dal virus secondo i dati del report sui vaccini anti Covid pubblicato sul sito del governo.

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
08:30

Campagna vaccini covid, in Italia 14 milioni di vaccinati completi 

L'Italia si appresta a raggiungere e superare quota 14 milioni di vaccinati completi contro il covid-19. Secondo l'ultimo aggiornamento del report vaccini coni dati alle 6 di oggi, domenica 13 giugno son esattamente 41.813.08 le dosi somministrate finora  mentre sono 13.970.684 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale, pari a oltre il 25 per cento della popolazione over 12

A cura di Antonio Palma
13 Giugno
08:23

Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, domenica 13 giugno

Migliorano ancora i dati dell'emergenza coronavirus in Italia, l'ultimo bollettino diffuso dal ministero della saluteha registrato 1.723 nuovi casi e 52 morti covid in Italia. I test effettuati nell’ultima giornata, tra tamponi molecolari e antigenici, sono stati 212.966 con un tasso di positività che cala ancora allo 0,8%. Il dettaglio dell’incremento dei casi regione per regione:

  • Lombardia: +255
  • Veneto: +67
  • Campania: +187
  • Emilia-Romagna: +105
  • Piemonte: +90
  • Lazio: +164
  • Puglia: +140
  • Toscana: +146
  • Sicilia: +263
  • Friuli-Venezia Giulia: +36
  • Liguria: +21
  • Marche: +34
  • Abruzzo: +29
  • P.A. Bolzano: +29
  • Calabria: +80
  • Sardegna: +21
  • Umbria: +21
  • P.A. Trento: +12
  • Basilicata: +15
  • Molise: +4
  • Valle d'Aosta: +2

Italia sempre più bianca: da lunedì 40 milioni di italiani saranno in zona bianca con il passaggio anche Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e Provincia di Trento nella zona con meno restrizioni. "Da lunedì oltre 40 milioni di italiani saranno in zona bianca. L'Italia ha attualmente uno dei migliori dati europei sull'incidenza. È un risultato incoraggiante, che ci consente di guardare avanti con più fiducia" ha spiegato il ministro della Salute Roberto Speranza aggiungendo: "Occorre insistere su questa strada con prudenza e gradualità, occorre mantenere corrette abitudini per non vanificare i tanti sacrifici fatti".

Resta l'incognita campagna vaccinate dopo lo stop del Cts e del governo ad AstraZeneca per gli under 60. La seconda dose cambierà per 900mila italiani ma le Regioni frenano sul vaccino eterologo: “Prima l’Aifa chiarisca”. Le Regioni cancellano gli Open day che andranno riorganizzati rispettando le indicazioni per fasce di età. Finora somministrate 41,8 milioni di dosi mentre sono 23,9 milioni le persone completamente vaccinate. Buone notizie dai primi risultati sul vaccino Pfizer e agli adolescenti, secondo i dati su 2.260 ragazzi di età tra i 12 e i 15 anni "Effetti lievi e nessuna trombosi". Nel mondo oltre 175,6 milioni di casi e quasi 3,8 milioni di morti. Preoccupazioni per nuova impennata casi nel Regno Unito dovuta a varianti covid.

A cura di Antonio Palma
284 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni