in evidenza 10 Ottobre 21:33 Nuovo dpcm, il governo potrebbe vararlo già lunedì sera: chiusure anticipate per i locali

La stretta su feste private, principali occasioni di contagi da Covid 19 secondo gli esperti, la chiusura anticipata di locali e ristoranti alle 24, e il divieto di assembramenti davanti ai bar potrebbero arrivare già da lunedì sera, con il nuovo dpcm che il governo si appresta a varare. Potrebbe essere fissato un limite massimo di trenta partecipanti per matrimoni, battesimi, comunioni e cresime. Vista la crescita esponenziale dei contagi il governo avrebbe deciso, a quanto si apprende, di anticipare il nuovo provvedimento, che dovrà comunque essere adottato entro il 15 ottobre, per aggiornare le regole in vigore.

10 Ottobre 23:01 Di Maio: “Dire che l’Italia è ‘sotto dittatura sanitaria’ è da brividi”

"Sentir dire ad alcuni personaggi che l'Italia è ‘sotto una dittatura sanitaria' fa venire i brividi. È un atteggiamento folle", lo scrive questa sera il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un lungo post sul suo profilo Facebook, nel giorno in cui si è svolta a Roma la manifestazione dei negazionisti del virus. "Nel momento più buio per il nostro Paese il popolo italiano ha saputo dare il buon esempio. Soprattutto agli occhi degli stati esteri, del mondo che ci guardava. E questo buon esempio dobbiamo continuare a darlo".

"Come si fa a non capire che la vita è un bene prezioso da custodire? Che con la salute degli italiani non si scherza? Che esistono delle regole e vanno rispettate? Il Covid non è un capriccio di questo governo".

10 Ottobre 22:27 Più di 37 milioni di casi di Covid-19 nel mondo

I casi di Covid hanno superato i 37 milioni a livello globale, stando al conteggio del Center for Systems Science and Engineering della Johns Hopkins University. Ad oggi, si registrano infatti 37.019.38 casi al mondo, con 1.069.953 decessi.

10 Ottobre 22:17 Crisanti: “Tamponi rapidi sono strumenti formidabili se usati bene”

"L'Italia si è distinta per l'approccio sul controllo della trasmissione del virus e in particolare a fine lockdown è stato importante testare l'intera rete di interazione delle persone per circoscrivere e isolare il focolaio come è successo alla Spezia e in Senato. Abbiamo eliminato alla radice la catena del contagio ma è un sistema che richiede un grande investimento". Lo ha detto il professor Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all'università di Padova stasera a "stasera Italia weekend" su Rete 4. Rispondendo a una domanda sui tamponi rapidi, ha detto: "sono strumenti formidabili se usati bene. Sono utili allo screening di massa"

10 Ottobre 22:04 Il Brasile sfonda la soglia dei 150mila morti

Il Brasile ha superato oggi la soglia dei 150 mila morti. Con 331 decessi nelle ultime 24 ore, il totale è salito a 150.023. I nuovi casi sono stati 16.293 e il totale sale a 5.073.483 infezioni dall'inizio della pandemia.

10 Ottobre 21:45 Boom di casi in Francia: 27.000 in un solo giorno

Esplodono i contagi in Francia: gli ultimi dati segnalano un aumento in sole 24 ore di 26.896 casi, come ha informato, con inusuale ritardo, Santé Publique. Il tasso di positività che solo due giorni fa era al 9,1%, schizza all'11%. Il numero dei decessi da ieri aumenta di 54, per un totale di 32.684.

10 Ottobre 19:59 Stretta sulla movida: governo valuta chiusura dei locali entro le 24

Si è conclusa, dopo tre ore, la riunione a palazzo Chigi tra il premier Conte e i capi delegazione sulle nuove norme anti Covid. L'incontro, a cui hanno preso parte anche il ministro Francesco Boccia e il sottosegretario alla presidenza Riccardo Fraccaro, è servito a delineare la nuova strategia per gestire l'emergenza sanitaria. Il governo pensa a una stretta sulla movida: si pensa a introdurre un divieto di assembramento esterno nei locali e nei ristoranti e l'obbligo di chiusura entro le 24. Le feste private e gli eventi di massa potrebbero subire restrizioni. Durante l'incontro si sarebbe discusso anche dell'incentivazione dello smart working.

10 Ottobre 18:59 A Brindisi multati 25 giovani senza mascherina

Per strada senza mascherina nonostante le disposizioni dell'ultimo decreto anti-Covid: 25 giovani sono stati multati dalla polizia nel centro storico di Brindisi per il mancato utilizzo del dispositivo di protezione nelle strade della movida. Nella serata di ieri in tutto il territorio provinciale sono stati effettuati controlli mirati della task force della polizia amministrativa della questura. Sono stati sottoposti a verifica 4 esercizi pubblici, ma non sono state evidenziate anomalie. A quanto viene annunciato i controlli anti assembramento verranno ulteriormente intensificati nei prossimi giorni.

10 Ottobre 18:53 Aumentano i casi in Portogallo: 1.146 in 24 ore, la cifra più alta dall’inizio della pandemia

Record di contagi Covid-19 in un giorno anche in Portogallo, anche se nel paese iberico i numeri sono più contenuti rispetto agli altri Paesi dell'Europa. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.146 nuovi casi, la cifra giornaliera più alta registrata nel Paese dall'inizio della pandemia. Il totale dei casi arriva così a 85.574 con 2.067 decessi.

10 Ottobre 18:39 Riunione tra Conte e capi delegazione governo per discutere delle nuove misure anti Covid

È in corso la riunione, a palazzo Chigi, tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia, i capi delegazione dei partiti al governo per discutere dell'impennata di casi di Covid-19. L'incontro serve per fare il punto della situazione in vista del prossimo dpcm, che dovrà essere varato entro il 15 ottobre. Tra le nuove ipotesi in campo, alla luce dell'aumento del numero dei casi degli ultimi giorni, ci sono il divieto di assembramenti davanti ai locali pubblici, la raccomandazione alle imprese di prevedere lo smart working quando possibile e regole più restrittive per le feste private.

10 Ottobre 18:33 Record di casi in Olanda: 6.504 contagi nelle ultime 24 ore

Record di casi in Olanda per il quarto giorno consecutivo: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 6.504 contagi da coronavirus. Secondo l'Istituto nazionale di salute pubblica (Rivm) si sono registrati 24 decessi, per un totale di 6.567 vittime e 168.280 casi. Ieri, il premier olandese Mark Rutte aveva ammesso che l'Olanda è "tra i primi tre Paesi più colpiti in Europa e siamo in una situazione peggiore degli Stati Uniti".

10 Ottobre 18:18 Taranto, aumentano i contagi tra i militari della nave Margottini

Dopo una seconda tornata di tamponi sale il numero di contagi tra i militari della nave Margottini, a bordo della quale due settimane fa si era sviluppato un focolaio di Covid-19 con 60 positivi su 187 militari dell'equipaggio, mentre era in navigazione. Dei 43 casi indicati oggi dal bollettino regionale per la provincia di Taranto, una ventina, secondo quanto si apprende da fonti dell'Asl, sarebbero collegati proprio a nave Margottini.

L'equipaggio era già stato messo in quarantena nelle strutture a terra della Marina Militare. Dopo i primi 6 marinai sbarcati ad Augusta (Siracusa) e ricoverati con sintomi, la nave aveva ripreso il mare per raggiungere la base navale di Taranto, dove sabato 27 settembre è stata ormeggiata alle banchine di Mar Grande. Già nei giorni successivi, erano state riscontrate altre 12 positività al tampone, ma si tratta per lo più di asintomatici o con sintomi lievi. Altri casi segnalati oggi sono riferibili a parenti dello studente dell'istituto Archimede di Taranto, risultato positivo, che si è recato a scuola l'ultimo giorno il 2 ottobre scorso. Si attende l'esito del tampone per altri studenti e docenti.

10 Ottobre 18:00 Il bollettino: 250 ricoverati in più, ma terapie intensive solo +3

I ricoverati con sintomi per coronavirus in Italia aumentano di 250 unità in 24 ore, portando il totale a 4.336, mentre i pazienti in terapia intensiva sono appena 3 in più in un giorno, secondo i dati del ministero della Salute, arrivando a 390. Le persone in isolamento domiciliare crescono di ben 4.466 e sono ora 70.103, mentre gli attualmente positivi arrivano 74.829 con un incremento di 4.719. Infine i dimessi e guariti sono 238.525, aumentando di 976 unità.

10 Ottobre 17:49 Crisanti. “Curva epidemia sta diventando esponenziale”

"Mentre la curva dell'epidemia adesso spaventa, perché da lineare sta diventando esponenziale e la mortalità salirà, come è salita in Francia". Così Andrea Crisanti, virologo e professore ordinario di Microbiologia all'Università di Padova. a Tpi. Crisanti ha poi aggiunto che i tamponi fai da te "sono una buffonata. Una follia totale, una cosa che non sta né in cielo né in terra. Non sanno proprio che pesci prendere. Il tampone fai da te – ha spiegato – non dà nessuna certificazione ed è inutile. Dove vanno a finire quei numeri? Se risulti positivo dove viene scritto? Non risulterebbe nelle stime quotidiane. A che serve allora? Un disastro". Per Crisanti il presidente del Veneto, Luca Zaia è "diventato un venditore di fumo. Ogni volta tira fuori qualcosa di nuovo. Prima il salivare….Poi adesso addirittura questa baggianata del fai da te. Siamo passati da un modello altamente scientifico e esportabile che avevamo costruito, a una presa in giro. Non sanno davvero più cosa fare…Mi viene da piangere".

10 Ottobre 17:39 Pregliasco: “Oggi casi stabili, preoccupa aumento in alcune regioni”

"Quello di oggi è un dato sostanzialmente stabile, ma inquieta l'incremento in alcune regioni. Non dobbiamo abbassare la guardia. E' necessario, secondo me, preoccuparsi in un senso positivo e pianificare i possibili interventi, anche restrittivi, per contenere il virus". Lo afferma all'Adnkronos Salute il virologo dell'Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco commentando i dati del bollettino nazionale dei casi Covid. Secondo Pregliasco, visto l'aumento delle ultime settimane, "è possibile programmare anche mini-lockdown senza doverli poi attuare in modo emergenziale, altrimenti – chiarisce – si crea panico nella popolazione". Il dato odierno dei casi in Lombardia, dove si registra l'incremento più alto con 1.140 nuovi positivi, "era previsto, ormai su 107 province ci sono focolai in 104". Infine sul maggior numero di ricoveri in ospedale rispetto ai giorni passati, il virologo osserva che "una quota di casi con complicanze è il segnale della ripresa della diffusione del virus, un dato da tenere sempre sotto controllo".

10 Ottobre 17:20 Campania: 664 nuovi casi di contagi. Il bollettino di oggi

Sono 664 i nuovi casi di positività al coronavirus in Campania su 9.031 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, secondo il bollettino della Protezione Civile della Regione Campania. Mentre si registrano purtroppo altri 2 nuovi decessi, che portano il numero totale delle morti dall’inizio della pandemia a 477. Nel complesso, il totale dei positivi al Coronavirus in Campania sale a 17.897 su 673.472 tamponi effettuati dallo scorso marzo. Mentre i guariti del giorno sono 68, che fanno salire il totale dei guariti a 7.229.

10 Ottobre 17:14 Germania, da oggi coprifuoco in 11 città: locali chiusi dalle 23 alle 6

Di fronte a un preoccupante aumento delle infezioni d Covid-19, le grandi città tedesche, tra cui Berlino, stanno adeguandosi ad un coprifuoco decretato da oggi, che allarma bar e ristoranti. Nella capitale tedesca, i locali dovranno chiudere i battenti tra le 23 e le 6, fascia oraria che di solito vede decine di migliaia di persone vagare ogni fine settimana nella capitale dove molti bar rimangono aperti tutta la notte. Il coprifuoco, che interessa tutti i negozi tranne le farmacie e le stazioni di servizio, sarà in vigore almeno fino al 31 ottobre. Sarà inoltre vietata la vendita di alcolici nelle stazioni di servizio. Si tratta di un nuovo colpo per l'economia della città, già duramente provata dalla chiusura dei locali da diversi mesi.(

10 Ottobre 17:08 Lombardia, oggi 1140 contagi e due morti: i dati del bollettino

Sono oltre mille, 1140, i nuovi contagi da Coronavirus in Lombardia nella giornata di oggi, sabato 10 ottobre. Due i decessi registrati nelle ultime 24 ore, dunque il numero totale di morti ufficiali nella sola regione dall’inizio della pandemia è di 16.982 vittime. Stabili i ricoveri in terapia intensiva, 44, mentre aumentano sensibilmente i pazienti ricoverati in ospedale: sono 404.

10 Ottobre 17:05  Lazio, 384 casi e 6 decessi nelle ultime 24 ore

Rimane sostanzialmente invariato il numero dei nuovi positivi nel Lazio. "Su oltre 14 mila tamponi oggi si registrano 384 casi", rende noto l'assessore alla Sanità regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi casi erano stati 387, sempre su oltre 14 mila tamponi eseguiti. Come ieri, i decessi sono 6, mentre 59 sono i guariti.

10 Ottobre 17:02 Il bollettino di oggi: 5.724 nuovi casi. 133.084 tamponi eseguiti, è record

Stando ai dati del bollettino odierno diramato dal ministero della Salute nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 5.724 contagi. Sono 133.084 tamponi eseguiti (mai così tanti, ieri 129.471), i morti (+29 rispetto a ieri).La Regione con più casi positivi nelle ultime 24 ore ancora è la Lombardia, seguita dalla Campania e dal Veneto.

10 Ottobre 16:41 Usa: Covid, oltre 50 mila nuovi contagi per il terzo giorno consecutivo

Negli Stati Uniti sono stati registrati 57.420 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore. Lo indicano i dati della Johns Hopkins University. Si tratta del terzo giorno consecutivo in cui i contagi giornalieri sono rimasti sopra quota 50 mila: venerdì 8 ottobre infatti i casi erano stati 56.191, giovedì 7 ottobre 50.341. Per risalire all'ultima volta che negli Stati Uniti venivano individuati oltre 50 mila casi per tre giorni consecutivi bisogna risalire a meta' agosto. Sono almeno 22 gli Stati in cui sono stati registrati oltre mille casi giornalieri e a livello nazionale il tasso di contagio e' salito del 12 per cento rispetto alla scorsa settimana

10 Ottobre 16:16 Roma, tensione al sit-in “negazionista”: uomo senza mascherina portato via dalla polizia

Qualche momento di tensione nel primo pomeriggio di oggi a Roma, durante la “marcia per la liberazione”, manifestazione in piazza San Giovanni. Uno dei manifestanti è stato fermato dalla polizia perché senza mascherina e, al suo rifiuto di mostrare i documenti, è stato portato via dalla polizia. Le altre persone presenti hanno gridato verso le forze dell’ordine: “Arrestateci tutti”, “Vergogna”, “Buffoni”. La marcia per la liberazione è la seconda delle manifestazioni in programma a Roma: “Non neghiamo affatto l’esistenza del virus, mentre ne denunciamo invece il suo utilizzo politico”, avevano spiegato gli organizzatori. Il Capo della polizia Gabrielli aveva annunciato pugno duro per coloro che non avessero indossato la mascherina.

10 Ottobre 16:13 Trieste, locali chiusi dalle 23 per Barcolana

Il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha firmato oggi un'ordinanza "contingibile e urgente" di Protezione civile per la chiusura, nel territorio del Comune di Trieste, dalle ore 23.00 di oggi fino alle ore 5.00 di domani, dei locali che effettuano prevalente attività di somministrazione di bevande di qualunque genere e tipo. L'atto evidenzia il legame con gli eventi legati alla Barcolana, che favorisce "un notevole afflusso di persone nelle zone centrali della città prospicienti il mare"

10 Ottobre 16:00 La commissaria Ue Gabriel positiva al Coronavirus

La commissaria europea all'Innovazione e alla Ricerca, Mariya Gabriel, è positiva al coronavirus. Lo ha comunicato la stessa Gabriel su Twitter. "Dopo un primo test negativo lunedì, il secondo è positivo. Sono in isolamento da lunedì e continuo a stare a casa seguendo le regole", ha scritto la commissaria

10 Ottobre 15:54 Galli: “Misure significative per evitare che la situazione sfugga di mano”

"Per evitare che la situazione sfugga di mano, tocca adottare misure significative. Va ricordato che in Francia, Spagna e Regno Unito si attuano già lockdown. Minimizzare dicendo che i malati sono pochi e meno gravi non aiuta, ma causa confusione sugli obiettivi, creando false illusioni". E' il suggerimento che arriva da Massimo Galli, professore ordinario di Malattie Infettive nell'Università di Milano e direttore del dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell'ospedale Sacco, in un tweet.

10 Ottobre 15:27 Polonia, oltre 5mila contagi: quarto record giornaliero consecutivo

Continua a crescere il contagio da coronavirus in Polonia, dove l'ultimo bollettino registra 5300 nuovi casi positivi in 24 ore, nel quarto record giornaliero consecutivo. I nuovi decessi sono 53. Oggi è la prima volta che viene superata la soglia dei 5mila contagi. La regione più colpita è quella della Masovia, che comprende Varsavia, che registra oggi 816 nuovi casi. Seguono Piccola Polonia (6319, Cuiava-Pomerania (554), Slesia (4129, Lodz (411), Pomerania (362), Grande Polonia (360), Precarpazia (347) e Lublino (251).

10 Ottobre 15:13 Lombardia, oggi 1.100 positivi

Sono 1.100 i nuovi contagiati in Lombardia. E' quanto ha comunicato l'assessore regionale al Welfare, Guido Gallera, a margine di un convegno di Forza Italia a Milano. Per Gallera, "quello che sta succedendo negli ultimi giorni è una forte crescita dei positivi, legata presumibilmente al ritorno a scuola, alla vita sociale, dai primi di settembre: la gente è tornata in ufficio è questo ha portato a 1100 positivi, ma il numero delle terapie intensive è uguale a quello di ieri e il numero dei ricoverati è cresciuto di una ventina di persone".

10 Ottobre 15:03 Trump riprende la sua campagna elettorale: “Non sto prendendo più farmaci contro il Covid”

Donald Trump ha ripreso la sua campagna elettorale. Il presidente Usa in un'intervista al network Fox, ha assicurato di sentirsi bene, di non prendere più farmaci per il coronavirus, ma che deve ancora avere l’esito del test che certifichi che sia guarito dal Covid 19. Tuttavia dal suo team medico è stato autorizzato a riprendere gli impegni pubblici.

10 Ottobre 14:46 Europa, i peggiori focolai della seconda ondata da Covid 19

Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) sono 22 le regioni europee “focolaio”. Sette di queste sono in Spagna, dove Madrid è “maglia nera” con i più alti indici di contagio da coronavirus. Italia e Germania sono invece tra i Paesi del Vecchio Continente “più in forma”

10 Ottobre 14:32 Coronavirus a Napoli, la situazione dei contagi in città

Il rapporto dell’ASL Napoli 1 Centro sul contagio da coronavirus in città. Il covid circola di più al centro, meno nelle periferie. Il tasso di mortalità gira tra i 42 ed i 43 anni: più colpiti gli uomini. Il tasso di mortalità in città è più alto tra gli over 70 ma nessuna vittima sotto i 29 anni.

10 Ottobre 14:05 Zaia (Veneto): autotest, abbiamo già pronta la piattaforma

"Ne caso arrivasse un test in autosomministrazione, noi siamo già pronti con la piattaforma con un progetto di biosorveglianza serio". Lo ha annunciato il presidente del Veneto, Luca Zaia nel corso del punto stampa alla Protezione Civile di Marghera, aggiungendo anche che lunedì sarà pronto anche l'algoritmo per monitorare i contagi da coronavirus ed effettuare le proiezioni.

10 Ottobre 13:55 Convocata riunione urgente del Comitato scientifico. Speranza: “Valutiamo nuove misure”

Il ministro della Salute ha convocato per domani il Cts per decidere le misure da inserire nel nuovo Dpcm. Le ipotesi: chiusure localizzate e nuova stretta a locali e feste. A proposito di cure e vaccino, Speranza ha detto: “Presto notizie incoraggianti, ma per adesso dobbiamo resistere e convivere con il virus”.

10 Ottobre 13:29 Russia, il numero di nuovi casi aumentato del 50% in una settimana

Nel corso di questa settimana a Mosca il numero di nuovi casi da coronavirus è cresciuto del 50% rispetto alla settimana precedente, mentre il numero di pazienti Covid ricoverati è salito del 13,3%. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali. Nelle scorse 24 ore nella capitale russa sono stati registrati 4.105 nuovi contagi e 1.047 ricoveri per coronavirus, con 263 pazienti sottoposti a respirazione assistita. Dall'inizio della pandemia, Mosca ha registrato 325.917 contagi e 5.560 decessi legati al coronavirus.

10 Ottobre 13:23 Kim: “Nessun caso in Corea Nord, grazie per essere in salute”

Kim Jong-un, leader della Corea del Nord, ha fatto sapere che nel Paese non si sono registrati casi di coronavirus. "Grazie per essere in salute – zero contagi da Covid-19 – grazie molte", ha affermato il leader in un discorso, trasmesso in tv, alla parata militare per celebrare il 75esima anniversario del Partito nordcoreano dei Lavoratori. Lo riferisce l'agenzia Kcna.

10 Ottobre 13:14 Ministro Speranza: “Alzare livello di guardia, ma presto notizie incoraggianti su vaccino”

La circolazione del Coronavirus è una "circolazione molto significativa" di fronte alla quale abbiamo bisogno di "alzare il livello di guardia. In queste ore abbiamo fatto alcune scelte e quella della mascherina obbligatoria anche all'aperto è una prima scelta che va in questa direzione, abbiamo bisogno di un coordinamento ancora più forte con le Regioni, e abbiamo bisogno di valutare ora dopo ora l'evoluzione epidemiologica". "Decisivo restano i comportamenti delle persone". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza alla manifestazione a Roma promossa da Cgil e Funzione Pubblica Cgil ‘Sanità pubblica e per tutti' con il segretario generale Maurizio Landini. "Presto avremo notizie incoraggianti sulle cure e sul vaccino", ha poi aggiunto, salvo precisare: "Presto non significa adesso però: penso dall'inizio del 2021".

10 Ottobre 12:59 Coronavirus Lombardia, in 4 mesi 10mila “morti indirette”: lo studio dell’University College di Londra

Tra gennaio e aprile 2020 in Lombardia – la regione più colpita dalla pandemia – sono stati registrati 24.000 decessi in più rispetto alle media degli anni scorsi. Solo 14.000 però risultano collegati al Coronavirus. Oltre 10.000 sarebbero morti indirette, di persone che o non sono mai state sottoposte a tampone, o che potrebbero essere decedute visti i ritardi e le difficoltà dell’accedere all’assistenza sanitaria, a rischio collasso per l’emergenza. Lo rileva uno studio dell'University College di Londra, pubblicato sulla rivista Plos One.

10 Ottobre 12:51 Le ipotesi sul nuovo Dpcm: divieto di sostare in piedi davanti a bar e ristoranti

Di fronte alla continua crescita dei casi di Coronavirus nel nostro Paese il governo è al lavoro sul nuovo Dpcm che il presidente Conte firmerà il 15 ottobre. Tra i provvedimenti al vaglio, ci sarebbe il rafforzamento dello smart working e anche limiti alle feste e alla “movida”. Inoltre, potrebbe essere inserito nel nuovo provvedimento anche il divieto di sostare davanti a bar e ristoranti. Secondo questa regola, come anticipa oggi il Corriere della Sera, si potrà entrare nelle sale o rimanere all’aperto, purché si stia seduti al tavolo e si garantisca il distanziamento tra le persone. Se non c’è posto sarà necessario andare via. La regola sarebbe valida anche per i gruppi di giovani che si riuniscono nei parchi o in altri luoghi, anche se isolati.

10 Ottobre 12:33 A Teano (Caserta) negozi chiusi per due giorni e divieto di allontanamento

Zona "arancione" con mini quarantena di 48 ore per la frazione San Marco di Teano, nel Casertano.  Negozi chiusi oggi e domani, divieto di allontanamento per chi è stato già contattato dall'Unità Operativa Prevenzione Collettiva per essere sottoposti a tampone. Ma anche divieto di accesso nel territorio comunale a chi non ha dispositivi di protezione individuale e chiusura delle scuole fino all'esito dei tamponi.

10 Ottobre 12:09 Quali sono i Paesi più colpiti dal Coronavirus

In tutto il mondo le persone contagiate dal coronavirus sono più di 36,8 milioni. Le vittime, invece, sono oltre un milione. E intanto i numeri continuano a riportare uno scenario sempre più preoccupante, con circa 288 mila nuovi contagi a livello globale nelle ultime ventiquattro ore. Ma quali sono i Paesi più colpiti dall’epidemia da Coronavirus? La metà dei casi di tutto il mondo si trova concentrata in tre Paesi: Stati Uniti, India e Brasile. Al quarto posto, con 1.265.572 casi, c'è la Russia. La classifica dei dieci Paesi più colpiti dall'epidemia di Covid-19 mostra poi come l'America Latina sia uno dei maggiori focolai mondiali. Tra tutti i Paesi del Sudamerica si è superata quota 10 milioni di casi. Preoccupa anche la situazione in Europa, con due Paesi che compaiono nella lista dei dieci più colpiti dall'emergenza sanitaria. Sono Spagna e Francia, in settima e decima posizione.

10 Ottobre 11:55 Marche, 86 nuovi positivi al Coronavirus in 24 ore

Aumento di contagi nelle Marche: 86 nelle ultime 24 ore che portano il totale dall'inizio della pandemia a 8.485; gli ultimi contagiati rappresentano il 6,6% dei 1.311 tamponi processati nel percorso nuove diagnosi (ieri i casi erano stati 49, il 5,5% dei 1.188 test). Gli ultimi positivi al Covid-19 sono stati individuati in tutte e cinque le province: 31 in quella di Ancona, 16 nel Piceno, 14 nel Fermano, 13 nel Maceratese, 12 nella provincia di Pesaro-Urbino.

10 Ottobre 11:39 Speranza: “Troppi tagli alla sanità negli ultimi anni. Il Covid ci ha dato un’importante lezione”

"Lo dico sin dall'inizio, non siamo fuori dalla fase più difficile. I giorni che stiamo vivendo sottolineano ancora la necessità di mantenere le misure in vigore, l'utilizzo delle mascherine, il distanziamento, il lavaggio delle mani e di mantenere alto il livello di attenzione". Lo afferma il ministro della Salute, Roberto Speranza, in un videomessaggio. Sottolineando come comunque i numeri che sta registrando l'Italia rispetto ai nuovi casi siano più contenuti, se paragonati a quelli degli altri Paesi europei, Speranza prosegue sottolinaendo l'importanza del servizio sanitario nazionale e di investire più risorse nel settore: "Troppi anni di tagli e disinvestimento, in cui la sanità non è stata centrale dentro le politiche di tanti governi. Oggi il Covid ci dà una lezione fortissima. Cioè che dobbiamo ricominciare a reinvestire con tutta la forza che abbiamo". Speranza ha sottolineato come negli ultimi cinque mesi siano state stanziate più risorse per la sanità che negli ultimi cinque anni. Ma queste non bastano, prosegue: "Ci vogliono le riforme, serve costruire un servizio sanitario nuovo e capace di avvicinarsi ai problemi reali delle persone".

10 Ottobre 11:33 Covid Usa, Nyt rivela: Casa Bianca ha bloccato l’obbligo di mascherine sui mezzi pubblici

La Casa Bianca ha bloccato un provvedimento approvato dal ministero della Sanità che avrebbe reso obbligatorio l’uso della mascherina su tutti i mezzi di trasporto pubblici e privati negli Stati Uniti. Lo hanno rivelato al New York Times due funzionari che hanno chiesto di restare anonimi. La proposta era stata avanzata dai responsabili del Centers for Disease Control and Prevention, l’agenzia federale di controllo che fa capo al ministero della Sanità ma sembrerebbe che "alla Casa Bianca non hanno voluto neanche discuterne". La disposizione avrebbe reso obbligatorie le mascherine su treni, pullman, metropolitane, aerei. La linea della Casa Bianca è che a decidere questo genere di provvedimenti devono essere i singoli Stati.

10 Ottobre 11:23 Casi Covid in aumento in Germania, 4.721 nelle ultime 24 ore

In Germania nelle ultime 24 ore sono stati registrati 4.721 nuovi casi, in aumento rispetto ai circa 4.500 segnalati venerdì. Sono gli ultimi dati diffusi dall'istituto Robert Koch, che segnala inoltre 15 nuovi decessi. La Germania raggiunge un totale di 319.381 contagi e 9.604 morti dall'inizio della pandemia. Le persone guarite sono invece 273.500.

10 Ottobre 11:13 Aumentano ancora i casi positivi al Coronavirus in Veneto: + 561

Contagi in forte crescita anche oggi in Veneto, dove si registrano 561 nuovi casi di Coronavirus, per un totale di 31.065 dall'inizio dell'epidemia. Si contano anche 7 morti, che portano il dato (tra ospedali e case di riposo) a 2.216. Lo afferma il bollettino della Regione. In 48 ore il Veneto ha visto un aumento di quasi 1.200 positivi. I soggetti in isolamento salgono a 11.625 (+344), dei quali 3.465 positivi al Sars Cov2. Nei normali reparti ospedalieri sono ricoverate 325 persone (+21), nelle terapie intensive 29 (-1).

10 Ottobre 11:03 Netto incremento di contagi Covid-19 in Alto Adige: 92 nelle ultime 24 ore

Netto incremento di contagi Covid in Alto Adige. Sono 92 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore su 1.880 tamponi. Il numero complessivo di persone testate positive al coronavirus in provincia di Bolzano dall'inizio dell'emergenza sfiora quota 4.000 (3.980). Resta stabile a 35 il numeri dei pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri. Invariato anche il numero (2) delle persone che necessitano delle cure della terapia intensiva. Oltre cento in più rispetto a ieri le persone poste in isolamento (2.461). Le persone guarite sono 2.815, +16 rispetto a ieri. In Alto Adige, come da ordinanza del governatore Arno Kompatscher, c'è una forte raccomandazione di rinunciare a feste e occasioni di ritrovo con persone non conviventi che possano comportare assembramenti sia in locali aperti al pubblico che in luoghi privati. Confermato l'obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi al chiuso e all'aperto quando la persona è in prossimità (un metro) di altre persone non conviventi e comunque in ogni situazione dove è possibile il rischio di assembramento.

10 Ottobre 10:53 Di Maio: “In Europa toccato uno dei più alti picchi di contagi, servono i 209 miliardi del Recovery fund”

"In Europa ieri è stato toccato uno dei più alti picchi di contagi: oltre 100mila in un solo giorno". Lo scrive in un post su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. "Ci sono Paesi come Spagna e Francia che hanno avuto un’impennata dei dati. Anche in Italia negli ultimi giorni stiamo registrando un aumento consistente dei contagi, ma al momento stiamo contenendo il virus – aggiunge – Per farlo i cittadini devono continuare a collaborare e a rispettare tutte le norme anti Covid". Perché, continua il ministro, "se le terapie intensive dovessero andare nuovamente sotto stress si creerebbe un grosso problema per il Paese, soprattutto al sud". "E non possiamo permettercelo. Quindi attenzione massima". "Ovviamente – prosegue Di Maio – per superare questa fase serve l’aiuto di tutti, in primis dell’Europa visto che siamo davanti a un problema che non riguarda solo l’Italia. Ieri il presidente Mattarella è stato molto chiaro, l’Ue deve superare qualsiasi tipo di rallentamento: serve tempestività nella messa in campo di tutte le misure necessarie". Quindi "servono il prima possibile i 209 miliardi del Recovery fund. Non c’è altro tempo da perdere".

10 Ottobre 10:32 In America Latina in casi di Coronavirus superano quota 10 milioni

I casi di coronavirus in America Latina e Caraibi hanno superato la soglia dei 10 milioni: è quanto emerge da un conteggio di Afp. Secondo l'agenzia il totale dei contagi in questa regione è ad oggi di 10.001.833, inclusi 366.637 decessi. Oltre la metà delle infezioni si registra in Brasile (5.055.888), che conta 149.639 morti.

10 Ottobre 10:12 Coronavirus Usa, in 24 ore oltre 57.000 nuovi casi Covid

Gli Stati Uniti hanno registrato oltre 57.000 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore: è quanto emerge dai conteggi della Johns Hopkins University. Secondo l'università ieri i nuovi contagi nel Paese sono stati 57.420. Sono stati segnalati 990 ulteriori decessi. Attualmente, secondo la Johns Hopkins, gli Usa registrano 7.664.676 casi, inclusi 213.787 morti.

10 Ottobre 09:53 Coronavirus circola in tutta Italia, quali sono le Regioni che rischiano il lockdown

La situazione epidemiologica in Italia, con l'aumento di casi di Coronavirus, diventa ogni giorno più preoccupante. Nessuna delle Regioni in Italia può considerarsi a basso rischio e alcuni territori preoccupano più di altri. Il governo sta lavorando alle misure anti-contagio da inserire nel prossimo Dpcm. Ci saranno norme più severe di quelle attualmente in vigore e intanto si lavora per evitare un nuovo lockdown generalizzato. Chiusure locali e lockdown circoscritti potrebbero però essere inevitabili. Quali sono le regioni che rischiano maggiormente il lockdown? Sicuramente c’è la Campania, ma preoccupano anche i numeri registrati in Lombardia, Piemonte, Sicilia e Basilicata.

10 Ottobre 09:35 Crisanti: “Treni pendolari problematici, vantaggi limitando gli spostamenti tra Regioni”

Evitare spostamenti da una regione con più alto numero di contagi verso le regioni vicine? "Bisogna iniziare a ipotizzarlo soprattutto dove si nota un aumento crescente dei casi" dice Andrea Crisanti, direttore del Laboratorio di Virologia e microbiologia dell’università di Padova, in un’intervista a Il Messaggero. “Sicuramente limitare la mobilità ha dei vantaggi, nel senso se in una regione il numero dei casi è fuori controllo, è chiaro che una restrizione dei movimenti fuori regione permette in qualche modo alle regioni vicine di eliminare il contatto con le persone positive – sottolinea l'esperto –. Secondo me oggi sono più problematici i trasporti dei treni pendolari perché sono quelli dove c’è più affollamento”. In merito a lockdown locali, per Crisanti “se un presidente di una Regione verificasse che ci sono molti casi penso che dovrebbe identificare le aree dove ci sono i contagiati e creare delle zone rosse proprio là. Prima di arrivare a chiudere un’intera regione, è necessario usare una certa gradualità”. “Il lockdown diventa un problema politico più che di sanità pubblica e quindi si farà di tutto per evitarlo. Ma spero che per evitarlo vengano identificate le misure giuste (…) Più che in restrizioni delle persone investire invece nel tracciamento”, risponde invece all'ipotesi di un lockdown totale.

10 Ottobre 09:24 Europa per la prima volta oltre 100.000 casi di Coronavirus in 24 ore

L'Europa ha registrato ieri oltre 100.000 casi di Coronavirus per la prima volta dall'inizio della pandemia secondo quanto riporta l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms). Secondo l'Oms nella giornata di venerdì i casi sono stati 109.749, circa l'11% in più rispetto ai 98.904 segnati il giorno precedente. Nel complesso, il bilancio complessivo dei contagi in Europa è secondo l'Oms a quota 6.676.012.

10 Ottobre 09:11 In India 73.272 nuovi contagi in 24 ore e oltre 900 decessi

L'India ha registrato nelle ultime 24 ore 73.272 nuovi contagi da Coronavirus, che portano il totale a 6,9 milioni dall'inizio della pandemia. Questi i dati del ministero della Salute indiano riportati dall'agenzia Anadolu. I nuovi decessi sono 926, che portano il totale a 107.416. La tendenza dei contagi appare in leggera flessione rispetto al mese di settembre, quando la media giornaliera dei nuovi contagi si era attestata intorno a quota 90 mila.

10 Ottobre 08:56 Sileri: “Virus circola, altri 7-8 mesi con il coltello tra i denti”

Per il viceministro Sileri "il virus circola e, come bene ha detto il ministro Roberto Speranza, dovremo stare per almeno altri 7-8 mesi con il coltello tra i denti, ma per questo va tenuta la quotidianità sotto controllo, con test, mascherine e distanziamento”. Alla domanda se c’è il rischio di un passo indietro, che si torni alla fase dello scorso aprile, il viceministro risponde affermando: "Dipenderà dall'andamento del virus, ma ora lo conosciamo e sappiamo affrontarlo: è meno verosimile che entri in un pronto soccorso o nelle case di riposo e crei un focolaio, ora ci sono i protocolli per proteggere i più deboli". Poi aggiunge: il controllo "va esteso in tutte le scuole d'Italia, può servire anche come sentinella ripetuta nel tempo per monitorare l'andamento dei contagi, perché i più giovani sono spesso asintomatici ma poi portano il virus in famiglia, molti focolai nascono proprio lì”. Insomma, conclude, "serve una consapevolezza del rischio”.

10 Ottobre 08:41 Zampa: “Necessaria stretta sulle misure anti-Covid, ripensare i provvedimenti sui trasporti”

"Posso dirle che le Regioni farebbero bene ad aprire con il ministero, con il Comitato tecnico scientifico e con il ministro Boccia, un confronto per mettere mano al provvedimento approvato a settembre". È l'invito che la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa fa ai governatori per la densità di affollamento sui mezzi pubblici, perché "fissare all'80% il limite massimo di capienza dei bus è stato rischioso". "Avere una soglia così alta, senza un controllo effettivo a bordo, vuol dire lasciare la possibilità che si arrivi facilmente a mezzi pubblici pieni al 100%", ha aggiunto. Per intervenire adeguatamente, la sottosegretaria vede "due strade praticabili", che sono: "Si può introdurre l'obbligo di usare guanti monouso a bordo dei mezzi pubblici, aumentando il ritmo delle sanificazioni del mezzo, più volte al giorno, perché non basta una volta sola" e, in alternativa, "si può abbassare il limite massimo della capienza al 50%". Ma avvisa: "Anche in questo caso andrebbe comunque aumentato il ritmo delle sanificazioni". Secondo Zampa in pochi attualmente si spostano per turismo, le persone si muovono soprattutto per lavoro e, dunque, "per questo sarei prudente rispetto all'ipotesi di chiudere i confini tra regioni. Sarebbe una misura pesante dal punto di vista economico e andrebbero valutati gli eventuali benefici che ne trarremmo in termini di calo dei contagi". Tuttavia, conclude Zampa, "una stretta sulle misure anti-Covid sarà necessaria. Si dovrebbero ripensare, ad esempio, i provvedimenti adottati per i trasporti" fino ad ora. Quanto alle responsabilità di un paese che ha abbassato la guardia, la sottosegretaria riflette: "Durante l'estate potevano essere fatte scelte e tenuti comportamenti più responsabili, questo è sicuro. Il ministero della Salute però di tutto può essere accusato fuorché di non aver combattuto, anche contro pseudo-esperti e folkloristici personaggi, per mantenere alta l'attenzione".

10 Ottobre 08:27 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid 19 di oggi, sabato 10 ottobre

Continuano a crescere i contagi da Coronavirus in Italia. Secondo l'ultimo bollettino diffuso dal ministero della Salute i positivi sono aumentati di 5.372, con 28 morti. I tamponi sono stati 129.471.  I nuovi contagi giornalieri individuati in Lombardia sono 983, con un balzo che porta la regione a superare la Campania che ne registra 769. I pazienti in terapia intensiva sono aumentati di altre 29 unità, portando il totale a 387. I ricoverati nei reparti ordinari sono invece cresciuti di 161 unità, arrivando a 4,086. Di seguito i dati regione per regione:

Lombardia: +983 (110.852  casi totali)

Piemonte: +401 (37.595  casi totali)

Emilia-Romagna: +276 (36.914  totali)

Veneto: +595 ( 30.504  casi totali)

Lazio: +387 (19.135  casi totali)

Toscana: +483 (17.095   casi totali)

Campania: + 769 (17.233  casi totali)

Liguria: +196 (14.670  casi totali)

Puglia: +249 ( 9.116 casi totali)

Sicilia: +233 ( 8.712  casi totali)

Marche: +49 (8.399 casi totali)

Trento: + 39 (6.394  casi totali)

Friuli Venezia Giulia: +146 (5.290  casi totali)

Abruzzo: +103 (4.886  casi totali)

Sardegna: +134 (4.742  casi totali)

Bolzano: + 85 (3.888 casi totali)

Umbria: +151 ( 3.057  casi totali)

Calabria: +42 (2.188  casi totali)

Valle d’Aosta: +18 (1.402  casi totali)

Basilicata: +22 (997  casi totali)

Molise: +11 (701  casi totali)

Il virus circola in tutto il Paese. Si osserva un'accelerazione del progressivo peggioramento dell'epidemia di SARS-CoV-2 segnalato da dieci settimane, che si riflette in un notevole carico di lavoro sui servizi sanitari territoriali. Per la prima volta si segnalano elementi di criticità significativa. Lo afferma il monitoraggio settimanale del ministero della Salute-Istituto superiore di sanità relativo alla settimana 28 settembre-4 ottobre. Nel periodo 17 – 30 settembre 2020, l'indice di trasmissibilità l'Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,06.

Secondo record consecutivo di nuovi contagi da coronavirus nel mondo. Lo certifica l'Oms, riferendo che sono stati registrati oltre 350.000 casi nelle ultime 24 ore. Il precedente record era di 338.000. L'Europa si prepara alla seconda ondata: la Francia sfonda il tetto dei 20.000 nuovi contagi in appena 24 ore. A Madrid il governo spagnolo ha decretato lo stato d'allarme. Anche la Germania si prepara a nuove restrizioni se la situazione non migliorasse.