10 Maggio 22:26 Domani mattina in programma Cabina di Regia a Palazzo Chigi con Draghi

Domani alle 11.30 è prevista a Palazzo Chigi la cabina di regia con il presidente del Consiglio Mario Draghi e i capidelegazione delle forze di maggioranza per fare il punto sulla situazione Covid. È quanto si apprende da diverse fonti di governo secondo le quali sul tavolo della riunione di domani potrebbero esserci anche le misure da inserire nel decreto sostegni bis.

10 Maggio 21:58 Spagna, 6 milioni di persone hanno completato il ciclo vaccinale

In Spagna sono state vaccinate 6 milioni di persone con entrambe le dosi. Lo ha annunciato il premier Pedro Sánchez: procede a passo spedito la campagna vaccinale contro il Covid-19. Si tratta nel dettaglio di 6,2 milioni di persone immunizzate, ovvero il 13,1% della popolazione. A quasi 13 milioni di persone (il 29% della popolazione) è stata somministrata almeno una dose del siero anti-Covid.

10 Maggio 21:49 Pesaro, due comuni in zona arancione rafforzata

Due comuni nel Pesarese sono in arancione rafforzato. Si tratta di Acqualagna e Petriano, in provincia di Pesaro-Urbino: da mercoledì a martedì 18 maggio saranno in zona arancione rafforzata come deciso dal presidente della Regione Francesco Acquaroli che ha firmato un'ordinanza che limita gli spostamenti ai soli casi di necessità.

10 Maggio 21:35 Regno Unito, dal 17 maggio 10.000 tifosi allo stadio

Boris Johnson annuncia che gli stadi potranno ospitare da lunedì 17 maggio circa 10.000 tifosi per la disputa di partite all'aperto. Questo includerà gli ultimi due match della Premier League, con stadi aperti ai tifosi in casa per le norme anti-Covid. Le ultime partite si giocheranno il 18 e 19 maggio.

10 Maggio 21:07 Lombardia, in 24 ore quasi mezzo milione di prenotazioni per il vaccino agli over 50

In meno di 24 ore, secondo quanto dichiarato dal presidente della Regione Lombardia, quasi 450.000 cittadini hanno già prenotato e fissato un appuntamento per il vaccino. "Un risultato straordinario – ha commentato Attilio Fontana – La possibilità di fissare l'appuntamento per ricevere la prima dose del vaccino è stata data a partire dalla mezzanotte di oggi lunedì 10 maggio

10 Maggio 20:45 Quali sono le province con il maggior numero di contagi

La provincia di Napoli è quella che ha fatto registrare il più significativo incremento di casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore. Segue la provincia di Latina con 277 contagi, quella di Milano con altri 212 nuovi positivi e Torino con 194 nuove infezioni, anche se la situazione resta in miglioramento rispetto alle settimane precedenti. Occhi puntati anche su Palermo che registra altri 252 casi e Roma, dove ce ne sono stati altri 234. Bene Taranto e Catanzaro, dove si è registrato un solo positivo. Ottimi risultati anche per Pescara, Rovigo, Campobasso e Fermo con zero contagi giornalieri.

10 Maggio 20:18 Vaccini, somministrate l’88,4% delle dosi consegnate in Italia

Sono più di 24 milioni e 200mila le dosi di vaccino contro il Covid somministrate nel nostro Paese, l'88,4% di quelle consegnate. Questo è quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria. Le persone che hanno ricevuto due dosi di vaccino sono attualmente 7.468.842

10 Maggio 19:57 In arrivo 3 milioni di dosi di vaccino in Italia

In arrivo 3 milioni di dosi di vaccino in settimana per la distribuzione alle regioni. La maggioranza, secondo quanto si apprende, saranno di Pfizer Biontech. Arrivi anche da Astrazeneca, Moderna e Johnson & Johnson

10 Maggio 19:46 Regno Unito, infezioni, ricoveri e vittime ai minimi dallo scorso luglio

Ad aprile la Gran Bretagna ha registrato buoni progressi nella lotta alla pandemia con tassi di infezione al minimo dallo scorso settembre. Anche il numero di morti e ricoveri cala registrando il minimo dallo scorso luglio. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il primo ministro Boris Johnson. Merito della campagna vaccinale avanzata: il Regno Unito ha vaccinato oltre due terzi della popolazione adulta con oltre 17 milioni di persone che hanno ricevuto entrambe le dosi di siero.

10 Maggio 19:30 Covid e riaperture, Salvini: “Basta coprifuoco, fidiamoci degli italiani”

"La priorità è riaprire. Basta con il coprifuoco: fidiamoci degli italiani". Questo è quanto dichiarato da Matteo Salvini a proposito di riaperture e coprifuoco. "Già a inizio maggio si può prendere atto dei dati in miglioramento. Bisogna premiare gli italiani. Conto che entro la settimana il governo prenda atto che non si può continuare a tenere chiuse centinaia di attività"

10 Maggio 19:21 Sicilia, zona rossa nel Comune di Vicari. Revocata a Santa Caterina Villarmosa

Dalla mezzanotte di oggi il Comune di Vicari, in provincia di Palermo, sarà zona rossa. Lo prevede un'ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Il provvedimento si è reso necessario a causa dell'aumento dei contagi da Covid. La zona rossa a Vicari scatterà martedì 11 maggio e sarà in vigore fino al 19 maggio. La stessa ordinanza, inoltre, revoca fin da subito la zona rossa di Santa Caterina Villarmosa, in provincia di Caltanissetta, la cui scadenza era fissata per mercoledì 12 maggio

10 Maggio 19:15 Lutto a Gagliano del Capo (Lecce): papà e figlia muoiono di Covid a 20 giorni di distanza

Lutto a Gagliano del Capo, comune della provincia di Lecce, in Puglia. Sono le ultime vittime del Covid un papà e sua figlia. Amalia Cucinelli è deceduta 20 giorni dopo il padre Cosimo, tra venerdì e sabato, a soli 42 anni. L'uomo, invece, è morto a causa del virus il 20 aprile scorso. Amalia era stata ricoverata presso il Dea del "Vito Facci" di Lecce, dove le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso.

10 Maggio 18:58 Regno Unito, dal 17 maggio nuova fase delle riaperture

Il premier britannico Boris Johnson ha formalizzato il via libera alla prossima tappa delle riaperture post lockdown nel Regno Unito sulla base dei dati riguardanti il calo dei contagi da Covid. Da lunedì 17 maggio sarà possibile ospitare gente in casa fino a 6 persone o a due famiglie. Ripartirà il servizio al coperto in pub e ristoranti e il servizio di hotel e cinema. Anche altri luoghi pubblici per l'intrattenimento e lo sport potranno aprire le loro porte. Gli invitati per funerali e matrimoni saliranno a quota 30. Si torna anche a viaggiare all'interno del Paese.

10 Maggio 18:49 AstraZeneca, Rasi su limite di età: “Siero per over 18, ma è necessario ricordare criteri Ema”

La decisione dell'Ue di non rinnovare il contratto con AstraZeneca "non riguarda la sicurezza del prodotto ma le difficoltà di produzione incontrate e quelle riscontrate nelle consegne. In questo senso tutto è abbastanza comprensibile" secondo Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell'Agenzia europea del farmaco Ema. Sulle età alle quali destinare il vaccino, precisa che l'utilizzo riguarda potenzialmente tutta la popolazione over-18, tenendo a mente le indicazioni dell'Ema. L'ente, ricorda l'esperto, ha preparato tabelle molto chiare sui rapporti rischio-benefici collegati alle fasce d'età di utilizzo. Il vaccino di AstraZeneca potrebbe quindi essere usato su tutta la popolazione over 18, ma vanno tenuti a mente i parametri fissati dall'Ema.

10 Maggio 18:27 Green pass, con la certificazione ok a spostamenti anche all’interno di Regioni arancioni o rosse

Con il green pass è consentito muoversi non solo tra Regioni differenti, ma anche all'interno dei confini regionali, anche in fascia rossa o arancione. Basterà mostrare un tampone con esito negativo effettuato non oltre le 48 ore precedenti, certificare l'avvenuta vaccinazione (prima dose e richiamo), oppure la guarigione dal Covid. Lo hanno chiarito fonti di governo a Fanpage.it. Il prossimo 15 maggio lo stesso meccanismo sarà previsto per i turisti in arrivo in Italia. La quarantena sarà mantenuta per chi arriva da Paesi a rischio. Chi è sprovvisto di green pass, in fascia rossa o arancione, può recarsi in un Comune diverso dal proprio solo per motivi di necessità, lavoro o salute, o per rientro al domicilio/residenza.

10 Maggio 18:15 Covid, calano ricoveri in area medica e terapia intensiva

Calano i ricoveri nei reparti Covid degli ospedali: rispetto a ieri sono 7 i pazienti in meno nei reparti di area medica secondo quanto confermato dal bollettino odierno. In terapia intensiva, invece, il calo è di 34 unità nelle ultime 24 ore. Il totale di pazienti ricoverati è di 2.158 persone in area critica.

10 Maggio 17:56 Lazio, oggi 680 nuovi casi e 17 morti

In Lazio sono stati registrati nelle ultime 24 ore 680 casi positivi e 17 morti (sette in più rispetto a ieri). I tamponi effettuati sono 11mila con oltre 4mila antigenici. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 6%. Considerando anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. A Roma città i contagi sono 370 mentre nelle province sono 159 e due sono le vittime. Aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive.

10 Maggio 17:41 Lombardia, oggi 583 nuovi casi e 23 morti

In Lombardia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 583 nuovi casi di Covid-19. I tamponi effettuati sono stati 16.223. Calano i contaginonostante il numero più esiguo di tamponi: nella giornata di ieri infatti ne sono stati processati 39.298 contro i 16.223 di oggi.  Cala anche il numero di ricoverati in terapia intensiva e quello dei pazienti nei reparti ordinari Covid. Anche i decessi diminuiscono: sono 23 i morti registati oggi 10 maggio contro le 33 vittime di ieri.

10 Maggio 17:35 Bollettino, oggi 5.080 nuovi casi e 198 morti

Sono 5.080 i nuovi contagi da Coronavirus registrati in iItalia nel bollettino odierno. Ieri i nuovi casi erano stati 8.292. I test effettuati nelle ultime 24 ore tra tamponi antigenici e molecolari sono stati 130.000. Il tasso di positività è al 3,9% con una lieve crescita dello 0,2%. I decessi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 198, in aumento rispetto ai 139 di ieri. La Regione in cui si registrano più casi su base giornaliera è la Lombardia

10 Maggio 17:13 India, prolungato il lockdown a Nuova Delhi. I medici chiedono chiusure in tutto il Paese

Esteso di un'altra settimana il lockdown a Delhi: lo ha annunciato il governatore della capitale Arvind Kejriwal. Grazie alla misura in atto dal 19 aprile nella città, il tasso di positività è calato dal 37% al 25%. La misura potrebbe essere prorogata per altre 3 settimane. I medici dell'Indian Medical Association hanno chiesto un lockdown nazionale per aiutare le strutture sanitarie del Paese. Il premier Modi continua a lasciare la responsabilità di un lockdown ai singoli stati: in questo momento la misura è in vigore in quasi tutto il Paese. Solo le attività essenziali sono consentite.

10 Maggio 17:01 Folla in strada per il passaggio della Salernitana in Serie A

La Salernitana torna in Serie A e in città esplode l'entusiasmo: la folla ha invaso le strade per festeggiare la promozione tra fuochi d'artificio e clacson all'impazzata. I tifosi si sono riversati sul Lungomare, ma anche le vie del centro sono state prese d'assalto: traffico impazzito e bandiere granata ovunque. Le immagini hanno ricordato quelle viste in piazza Duomo a Milano per la vittoria dell'Inter pochi giorni fa.

10 Maggio 16:56 Campania, oggi 943 nuovi casi e 54 morti

Sono 943 i nuovi casi di Covid registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 9.690 tamponi molecolari analizzati. Dei casi registrati, 352 sono sintomatici mentre 591 asintomatici in isolamento domiciliare. Il tasso di positività resta alto nonostante i pochi tamponi analizzati nel weekend: oggi si attesta al 9,73%. Sono 54 le vittime di Coronavirus: il totale dei decessi sale a 6.690 da inizio pandemia. I guariti sono 1.896. Diminuisce leggermente la pressione sugli ospedali: sono 1.478 i ricoverati nelle strutture campane. Di questi pazienti 113 sono in terapia intensiva e altri 1.365 in quelli di degenza ordinaria.

10 Maggio 16:47 La Svezia supera il milione di contagi: il fallimento del modello “no-lockdown”

La Svezia ha superato qualche giorno fa la soglia del milione di contagi Covid. Il suo modello all'insegna del no lockdown ha fatto molto discutere. Nel Paese del Nord Europa, con una popolazione di circa 10 milioni di abitanti, non sono mai state introdotte vere restrizioni, ma solo misure di contenimento più blande. I casi resgistrati sono di 1,01 milioni e 14,173 decesessi in totale. Cifre che gettano qualche ombra sul modello adottato dalla Svezia. Le ripercussioni sono anche sull'economia locale.

10 Maggio 16:36 I guadagni delle case farmaceutiche col vaccino anti-Covid

Le aziende farmaceutiche hanno visto una prima impennata del valore delle azioni in corrispondenza dell'annuncio riguardante i primi risultati dei test sui vaccini alla fine del 2020. Una nuova impennata è stata registrata con l'avvio delle campagne vaccinali anti Covid nel mondo e con gli acquisti da parte dei Paesi occidentali come Usa e Unione europea. I primi tre mesi del 2021 sono partiti molto bene per le tre principali aziende di produzione Pfizer, AstraZeneca e Moderna. A registrare il fatturato maggiore è Pfizer, una delle più grandi aziende del mondo. Nei primi tre mesi dell'anno ha registrato un aumento nelle vendite di circa 4,5 miliardi di dollari. Cresce anche AstraZeneca, ma non per il vaccino anti-Covid. Ha registrato infatti un +15% sulla vendita di farmaci con 7,3 miliardi di dollari di ricavi, mentre i vaccini sono stati venduti a prezzi molto bassi rispetto alla concorrenza. Moderna registra 1,7 miliardi di dollari di ricavi dal vaccino.

10 Maggio 16:24 Calabria, il comune di Rocca di Neto in zona rossa

Un altro comune calabrese in zona rossa: a stabilirlo è il presidente della Regione Calabria Nino Spirlì che oggi ha firmato l'ordinanza con la quale viene disposta la fascia di rischio più alta per il Comune di Rocca di Neto (Crotone). Le misure saranno in vigore dalle 22 di oggi fino al 24 maggio. Il provvedimento si è reso necessario dopo che nel piccolo comune è stata registrata un'elevata incidenza di nuovi casi di Covid-19 su 5.474 abitanti. Le attività scolastiche e la didattica in presenza della scuola secondaria di secondo grado sono limitate a non più del 50% della popolazione studentesca, si legge nella nota.

10 Maggio 16:07 Sospensione dei brevetti per i vaccini: Scaccabarozzi di Farmindustria: “Non velocizzerà la produzione nell’immediato”

Sospendere i brevetti, secondo il presidente di Farmindustria, non aumenterebbe la produzione nell'immediato. Massimo Scaccabarozzi ne ha parlato dopo la presa di posizione del presidente americano Joe Biden. "Molti parlano senza sapere le cose – ha detto durante l'evento online 100 italian life sciences stories -. Togliere il brevetto non significa avere una maggiore produzione di vaccini domani mattina. Serve un quadro di regole certe non solo sulla proprietà intellettuale. Non possono cambiare ogni anno". Scaccabarozzi sostiene che liberalizzare i brevetti avrebbe effetti sulla produzione dei vaccini anticovid soltanto nel giro di qualche anno. "I prodotti non saranno più attuali, perché non attivi contro le varianti. Avremmo solo produzioni che non garantiscono processi di qualità". Dello stesso parere anche la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen.

10 Maggio 15:32 Puglia, 247 nuovi casi e 25 morti di Covid

Nelle ultime 24 ore in Puglia, a fronte di  4.769 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus, sono stati registrati 247 casi positivi: 32 in provincia di Bari, 18 in provincia di Brindisi, 10 nella provincia BAT, 47 in provincia di Foggia, 136 in provincia di Lecce, uno in provincia di Taranto, un caso di residenti fuori regione, 2 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati, inoltre, registrati 25 decessi: 3 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 5 in provincia di Foggia, uno in provincia di Lecce, 11 in provincia di Taranto.

10 Maggio 15:22 Il comitato Open RSA: “Sanzioni alle strutture che non riaprono”

"Ci stanno arrivando centinaia di messaggi da tutta Italia da parte di persone che non riescono ancora a entrare nelle Rsa e a rincontrare di persona, dopo 14 mesi, i propri genitori, nonni o amici. Di qui la nostra proposta: le Regioni diffidino o sanzionino le strutture che non aprono senza giustificati motivi". A dirlo all'ANSA è Dario Francolino, presidente del comitato Open RSA Now che si è battuto nelle settimane scorse per ottenere un'ordinanza nazionale per la riapertura delle strutture sanitarie che ospitano anziani e disabili, dove le visite era quasi ovunque ferme sin dall'inizio della pandemia.

10 Maggio 14:42 UE: “Il contratto con AstraZeneca resta in vigore fino alla consegna dell’ultima dose”

Dopo l’annuncio dato ieri che l’Unione Europea non rinnoverà il contratto con AstraZeneca oggi è arrivato un chiarimento: “La consegna di tutte le dosi previste dal contratto in vigore con AstraZeneca è la priorità per noi. Il contratto resta in vigore fino alla consegna dell’ultima dose”.

10 Maggio 14:34 Andreoni: “Gravissimo errore dell’UE non rinnovare il contratto con AstraZeneca”

"Credo che la scelta dell'Unione europea di non rinnovare il contratto per la fornitura di vaccini con AstraZeneca sia un gravissimo errore. Ritengo che questa decisione non possa fare altro che generare ulteriore confusione, anche se ci sono stati motivi di contratti non rispettati da parte della ditta farmaceutica". A dirlo, interpellato dall'agenzia Dire, Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana malattie infettive (Simit) e professore ordinario di Malattie infettive della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'università di Roma Tor Vergata. "È un gravissimo errore – aggiunge l'esperto – perché si va ad aggiungere ad errori di comunicazione per cui il vaccino di AstraZeneca è stato e viene ritenuto un vaccino di serie B. Annunciare che si interrompono gli ordini è un errore tecnico di comunicazione perché la le persone sono già dubbiose a vaccinarsi con il vaccino anglo-svedese e dopo questo non so come si riuscirà a convincerle comunque a vaccinarsi. Tra l'altro questo è avvenuto in una situazione ancora non definita perché non esistono contromisure da prendere". "In questo momento non vedo all'orizzonte possibili ripieghi – sottolinea – perché Pfizer e Moderna, e probabilmente anche Johnson&Jonhson, non sono in grado di fornire vaccini che ci avrebbe offerto AstraZeneca. Mi sembra ci siano tutti i fattori che non aiutano la campagna vaccinale".

10 Maggio 14:18 Vaccini, Aifa: “91% segnalazioni per reazioni lievi, solo 8,6% gravi”

Nel periodo dal 27 dicembre al 26 aprile sono pervenute 56.110 segnalazioni su un totale di 18.148.394 dosi somministrate (tasso di segnalazione di 309 ogni 100.000 dosi), di cui il 91% sono riferite a eventi non gravi, che si risolvono completamente, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari. Come riportato nei precedenti Rapporti, gli eventi segnalati insorgono prevalentemente lo stesso giorno della vaccinazione o il giorno successivo (85% dei casi). È quanto emerge dal quarto Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini COVID-19 dell’Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato. I dati raccolti e analizzati riguardano le segnalazioni di sospetta reazione avversa registrate nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza tra il 27 dicembre 2020 e il 26 aprile 2021 per i quattro vaccini in uso nella campagna vaccinale in corso. Le segnalazioni gravi corrispondono all’8,6% del totale, con un tasso 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate, indipendentemente dal tipo di vaccino, dalla dose (prima o seconda) e dal possibile ruolo causale della vaccinazione. La maggior parte delle segnalazioni sono relative al vaccino Comirnaty (75%), finora il più utilizzato nella campagna vaccinale (70,9% delle dosi somministrate), e solo in minor misura al vaccino Vaxzevria (22%) e al vaccino Moderna (3%), mentre non sono presenti, nel periodo considerato, segnalazioni relative a COVID-19 Vaccino Janssen (0,1% delle dosi somministrate).

10 Maggio 14:06 Non solo variante indiana: tra passeggeri a Fiumicino mutazioni benigne e meno pericolose

Il 28 aprile scorso è atterrato a Fiumicino l'ultimo aereo proveniente dall'India prima dell'entrata in vigore dell'ordinanza firmata da Speranza. Il 9 per cento di coloro che erano a bordo, tra passeggeri ed equipaggio, è risultato positivo al coronavirus (23 persone in tutto). Altri si sono positivizzati durante la loro permanenza in un Covid hotel di Roma. L'Istituto Spallanzani ha sequenziato i tamponi per individuare eventuali mutazioni del virus e un solo passeggero è risultato positivo alla variante indiana, mentre altri 12 hanno mostrato diverse mutazioni del ceppo originale del virus Sars-CoV-2. Il direttore sanitario dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive, Francesco Vaia, ha dichiarato oggi che alcune di queste mutazioni non sono più gravi, bensì ‘benigne' e meno pericolose anche rispetto al virus senza mutazioni.

10 Maggio 14:01 Biontech, oltre 2 miliardi di ricavi nel primo trimestre

Biontech ha chiuso il primo trimestre con 2,08 miliardi di euro di ricavi per effetto della vendita dei vaccini sviluppati con Pfizer. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che nel primo trimestre del 2020 i ricavi erano stati pari a 27,7 milioni di euro. Proporzionale la crescita dell'utile netto, salito a 1,12 miliardi a fronte di una perdita netta di 53,4 milioni nel 2020.

10 Maggio 13:57 Centri commerciali aperti nel weekend, Sileri: “Riapriranno nel breve termine”

Sulla possibile riapertura dei centri commerciali nel fine settimana il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha dichiarato: "Non vedo perché non debbano riaprire nel breve termine". Sileri ha poi aggiunto: "Così come anche per le riaperture all'interno dei ristoranti, io credo che con i numeri che abbiamo oggi, non tanto per i contagi che potrebbero aumentare, ma avendo protetto gli anziani, i centri commerciali dovrebbero riprendere le loro attività".

10 Maggio 13:50 Quando potremo togliere le mascherine all’aperto

A fare una previsione è il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri: "Togliersi la mascherina all'aperto? Concordo con questa ipotesi quando saranno raggiunti i 30 milioni (la metà della popolazione target) con almeno una dose di vaccino, bisognerà aspettare 3 settimane per avere una buona protezione, allora è chiaro che anche la mascherina all'aperto dove non c'è assembramento credo sia sensato mettersela in tasca e rimettersela in faccia quando c'è assembramento e rischio".

10 Maggio 13:33 Pfizer: non è necessaria una nuova formula contro le varianti Covid

"Non ci sono indicazioni" che una nuova formula del vaccino  Pfizer/BioNTech sia necessaria contro le varianti. Lo fa sapere la stessa azienda in un comunicato.

10 Maggio 13:18 Covid Veneto, 247 contagi e 2 decessi in 24 ore

In Veneto si registrano rispetto a ieri 247 nuovi contagi e 2 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. "È un  numero molto basso", ha commentato il presidente Luca Zaia, ricordando tuttavia che i numeri di inizio settimana non hanno grande attendibilità, data la ridotta attività di tracciamento nel weekend. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati infatti 9.800 tamponi, sui quali la percentuale di positivi è del 2,5%. I positivi dall'inizio dell'epidemia salgono a 417.727, le vittime a 11.425. Negli ospedali scende ancora il numero dei posti letto occupati da pazienti Covid: sono complessivamente 1.171 (-3), di cui 1.018 (-3) nei normali reparti medici. Invariato il dato delle terapie intensive, 153. I soggetti positivi e in isolamento domiciliare sono 19.036 (-10).

10 Maggio 13:06 Vaccini, nel Lazio non si può prenotare Pfizer a maggio: sono finite le dosi

L'Unità di crisi della Regione Lazio ha comunicato che è impossibile prenotare il vaccino Pfizer per il mese di maggio, essendo esaurite tutte le dosi a disposizione dei centri vaccinali. Sono però ancora disponibili 100.000 dosi di AstraZeneca e  il monodose di Johnson & Johnson che, nonostante le raccomandazioni di somministrazione per gli over 60, possono essere prenotati e somministrati anche dalle categorie di età più giovani. "Tutti i vaccini sono sicuri ed efficaci. È importante prenotare i primi slot disponibili", raccomanda la Regione Lazio.

10 Maggio 12:54 Veneto, Zaia annuncia: “Mi vaccino mercoledì a Godega, ho prenotato col cellulare”

"Io mi vaccino mercoledì a Godega", ha annunciato il Presidente del Venero Luca Zaia. "Anch'io mi sono ‘impiantato' e dopo aver provato alle 16 ci sono riuscito alle 18 – aggiunge – Ho prenotato autonomamente con il mio telefonino. Non sono un privilegiato".

10 Maggio 12:31 Successo dei vaccini in Israele: -99% di ricoveri e -98% di morti rispetto al picco

I recenti dati sulla pandemia di COVID-19 diffusi dal Ministero della Salute israeliano mostrano che nel Paese mediorientale si è praticamente tornati a una situazione di normalità, grazie alla massiccia campagna vaccinale. Nuove infezioni, ricoveri in ospedale e decessi sono infatti crollati quasi del 100% rispetto al drammatico picco di gennaio. Qui tutti i dati.

10 Maggio 12:18 Centri commerciali contro le chiusure nel weekend, domani saracinesche abbassate per protesta

Domani, alle 11, i punti vendita di tutti i centri commerciali d'Italia protesteranno pacificamente abbassando per alcuni minuti le saracinesche per chiedere l'immediata revoca delle misure restrittive che, da oltre sei mesi, impongono la chiusura nei giorni festivi e prefestivi dei negozi collocati al loro interno. L'iniziativa – recita una nota degli organizzatori – vuole richiamare l'attenzione sulla sicurezza dei centri, parchi e gallerie commerciali che, con l'applicazione di protocolli rigorosi, possono assicurare e garantire piena sicurezza in tema di contagi. L'iniziativa è promossa da Confcommercio, Ancd-Conad, Confesercenti, Confimprese, Federdistribuzione e Cncc- Consiglio nazionale dei centri commerciali.

10 Maggio 12:05 Coronavirus in Toscana, 481 contagi nelle ultime 24 ore

I nuovi casi registrati in Toscana sono 481 su 10.508 test di cui 8.690 tamponi molecolari e 1.818 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,58% (11,6% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il governatore Eugenio Giani. Ieri, il numero dei contagi giornalieri era stato 713 con un tasso del 3,4% (0,6 sulle prime diagnosi) su 20.981 test. I 481 nuovi casi di Covid portano il numero totale a 233.730 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da coronavirus. Gli attualmente positivi sono oggi 17.148, -1,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.311 (15 in più rispetto a ieri), di cui 205 in terapia intensiva (7 in meno). Oggi si registrano 20 nuovi decessi: 14 uomini e 6 donne, con un'età media di 78,5 anni. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 481 nuovi positivi odierni è di 39 anni circa (22% ha meno di 20 anni, 28% tra 20 e 39 anni, 32% tra 40 e 59 anni, 16% tra 60 e 79 anni, 2% ha 80 anni o più).

10 Maggio 11:51 La Cina annuncia che costruirà una “barriera” contro il Covid sul Monte Everest

Le autorità cinesi hanno annunciato che costruiranno una barriera sul Monte Everest, nei tratti al confine con il Nepal, Paese alle prese con una devastante seconda ondata di contagi: l’obiettivo di Pechino è quello di evitare in ogni modo che degli alpinisti infettati in Nepal possano raggiungere la Cina e importare nuovi casi di Coronavirus.

10 Maggio 11:34 In Francia il 19 maggio riapriranno bar e ristoranti, ministro: “Condizioni lo consentono”

"Le condizioni lo consentono, l'epidemia continua a calare": il ministro della Salute francese, Olivier Véran, ha confermato stamane che il 19 – come da calendario annunciato dal presidente Emmanuel Macron – riapriranno bar e ristoranti, chiusi ormai dal 29 ottobre 2020.  "I francesi – ha detto il ministro – sono stati forti, coraggiosi" e "le misure di freno hanno funzionato" anche se "la pressione sulle strutture sanitarie resta forte".

10 Maggio 11:13 Gimbe: “Rt rischia di aumentare ancora la prossima settimana”

"Oggi siamo in piena fase discendente della terza ondata, sicuramente per questa settimana avremo questa continuazione della fase discendente. Dall'altro lato, l'Iss ha segnalato un lieve incremento dell'indice Rt. Le Regioni dicono che bisogna modificare i parametri per il sistema a colori, se ci devono essere delle modifiche devono essere fatte in tempi rapidi, altrimenti molte regioni finiranno in zona arancione". Lo ha detto Nino Cartabellotta, presidente Gimbe, su Radio Cusano Campus. "Se il governo dice che le riaperture sono irreversibili – ha aggiunto – a questo deve corrispondere un cambiamento di questi parametri. A partire dalla prossima settimana l'indice rischia di aumentare ancora visto che vedremo gli effetti delle prime riaperture. Con il completamento della vaccinazione delle persone più anziane, dovremmo avere una maggiore tranquillità nelle riaperture". Quanto al vaccino di AstraZeneca, Cartabellotta ha detto che "alcune Regioni ne hanno somministrate molto meno rispetto ad altre, in Sicilia ad esempio siamo al 51%. Adesso il fatto che non sarà rinnovato il contratto dall'Ue potrebbe comportare ulteriore ritrosia da parte delle persone a fare questo vaccino".

10 Maggio 10:58 Vaccini Covid Lombardia per over 50, già più di 270mila i prenotati

Sono già a quota 270.170 le prenotazioni per il vaccino Covid per la fascia d'età 50-59 giunte da ieri sera in Lombardia. Lo comunica la direzione Welfare della Regione, che specifica che il 98,6% delle persone prenotate lo hanno fatto attraverso il portale di Poste Italiane e Regione. Quarantasei persone saranno vaccinate oggi. Le vaccinazioni cresceranno a partire dal 23 maggio con al momento un picco il 31 maggio di 32mila vaccinazioni per quella fascia d'età. Il 70% circa dei prenotati ha ricevuto l'appuntamento entro il 2 giugno.

10 Maggio 10:47 Da oggi over 50 possono prenotare il vaccino anti-Covid

La struttura commissariale ha disposto da oggi, 10 maggio, l’avvio delle prenotazioni per la somministrazione del vaccino anti-Covid per i nati fino al 1971. “Da lunedì cominceranno le prenotazioni per gli over 50. Siamo in un tunnel e stiamo lentamente cominciando a intravedere la luce”, ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo facendo il punto della situazione sulla campagna vaccinale. Ci sono diverse Regioni, comunque, che già da giorni stanno vaccinando gli over 50.

10 Maggio 10:38 Calendario riaperture, quali attività riaprono in Italia il 15 maggio

Mentre il governo comincia a ridiscutere le misure restrittive nel tagliando previsto a metà mese, si prosegue con il calendario delle riaperture stabilito nell’ultimo decreto Covid. Il 15 maggio riapriranno le piscine all’aperto in zona gialla, ma con delle regole ben precise: distanziamento, sanificazione e almeno 10 metri quadri di superficie per ogni persona in acqua. Qui tutte le novità.

10 Maggio 10:21 Marche, nelle ultime 24 ore 57 nuovi contagi Covid

Nelle Marche nelle ultime 24 ore sono stati testati 1140 tamponi: 535 nel percorso nuove diagnosi (di cui 180 nello screening con percorso Antigenico) e 605 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 10,7%). I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 57 (12 in provincia di Macerata, 34 in provincia di Ancona, 6 in provincia di Pesaro-Urbino, 4 in provincia di Ascoli Piceno e 1 fuori regione).

10 Maggio 10:04 “Vaccino Johnson & Johnson in Germania sarà somministrato a ultrasessantenni”

Il vaccino anti-Covid Johnson & Johnson in Germania sarà somministrato ai pazienti sopra i 60 anni. Lo scrive la Dpa, riferendo della decisione dei ministri della Salute dei Laender insieme al ministro Jens Spahn. I giovani potranno ricevere questo prodotto su base volontaria con la consulenza medica. Come Astrazeneca, anche Jonhson & Johnson è stato liberalizzato.

10 Maggio 09:52 Sileri: “Serve ancora pazienza per 2-3 settimane, a giugno saremo come la Gran Bretagna”

"Il Covid c'è ancora. Fino a che avremo questi numeri di ricoveri in terapia intensiva e decessi, non possiamo abbassare la guardia. Io dico: continuiamo a non fidarci, questo è un virus cattivo. Ma capisco le persone e il bisogno di ricominciare a fare una vita normale, serve ancora pazienza per 2-3 settimane". Lo dice in un'intervista al Corriere della Sera Pierpaolo Sileri. Con le riaperture "i contagi saliranno di nuovo. Ma con 500mila vaccinazioni al giorno, aumenterà anche il numero delle persone vaccinate e l'aumento dei contagi non dovrebbe avere effetti sui ricoveri. In giugno anche noi saremo come la Gran Bretagna. L'unica cosa che temo davvero è che vaccinati anche i trentenni, si penserà che il virus sia scomparso e in pochi sotto i 30 anni si vaccineranno". Il "Green pass" per andare in vacanza, dice ancora Sileri, arriverà "entro due settimane: sarà un ulteriore stimolo a farsi vaccinare".

10 Maggio 09:39 Crisanti: “In 2-3 mesi Italia come Israele e Inghilterra”

"Nel giro di 2-3 mesi potremo essere anche noi ai livelli di Israele e Inghilterra". È la previsione di Andrea Crisanti, microbiologo dell'Università di Padova, intervenuto ad "Agorà" su Rai3. "Poi la sfida è restare tali – ha ricordato Crisanti – E dobbiamo capire che se nel mondo centinaia di milioni di persone non vengono vaccinate si creano le condizioni migliori per creare sempre nuove varianti: è nostro interesse che tutti ricevano i vaccini, e questo è possibile o liberalizzando i brevetti o pagandoli di più".

10 Maggio 09:27 Le Regioni che rischiano di passare in zona arancione a causa dell’Rt

I dati dell’ultimo monitoraggio settimanale mostrano un indice Rt in risalita in tantissime Regioni, con valori molto spesso vicino alla soglia di 1, quella che fa scattare (non propriamente in automatico) la zona arancione. Se il trend dovesse essere confermato, tanti territori rischierebbero di perdere la zona gialla. Qui l'elenco delle Regione che rischiano di passare in zona arancione.

10 Maggio 09:15 Coprifuoco e riaperture, le misure in Europa

In Europa sono diversi gli Stati che hanno allentato le restrizioni anti-Covid o che si apprestano a farlo: è stato rimosso il coprifuoco in Spagna e Belgio. Bruxelles riapre anche bar e ristoranti dopo sette mesi di serrata. In Grecia aperte le spiagge. Ecco come si stanno muovendo i Paesi europei in merito alle riaperture nell’ambito del contrasto alla diffusione del Coronavirus.

10 Maggio 09:04 Francia, individuati 20 casi di variante indiana

Sono 20 le persone affette da variante indiana del virus Sars Cov-2 in Francia. Lo afferma il ministro della Salute Olivier Véran parlando con la stampa.

10 Maggio 08:49 In India altri 366.000 contagi e 3.754 morti Covid

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati in India altri 366.161 casi di coronavirus e 3.754 morti, in lieve calo rispetto ai recenti picchi. L'India è arrivata a 22,66 milioni di contati e 246.116 decessi dall'inizio dell'epidemia. Continuano ad aumentare gli appelli a imporre un lockdown nazionale, mentre molti ospedali sono in forte difficoltà per la mancanza di ossigeno e letti e i crematori lavorano ininterrottamente.

10 Maggio 08:35 Vaia (Spallanzani): “Con anziani vaccinati ridicole distinzioni tra 50enni e 40enni, dare dosi a tutti”

"Arrivati a questo punto, con gli anziani vaccinati, è ridicolo fare distinzioni tra un 50enne e un 40enne. Negli open day bisogna dare le dosi a tutti, senza più fasce di età". Lo dice Francesco Vaia, direttore sanitario dell'Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, che in un'intervista a ‘Il Messaggero' auspica per la campagna di immunizzazione anti-Covid un'accelerazione ulteriore, per non sprecare le fiale rimaste nei super congelatori delle Asl. "Sarebbe un delitto tenere le boccette chiuse – avverte  – Tutti i vaccini approvati sono efficaci", e se tanti scartano AstraZeneca "è colpa di una comunicazione balbettante, soprattutto da parte delle agenzie regolatorie". "Capisco i cittadini disorientati dalle comunicazioni altalenanti delle agenzie regolatorie, indicazioni a volte anche contraddittorie – osserva Vaia – Tra l'altro, le agenzie non dovrebbero raccomandare, ma stabilire. In ogni caso – precisa – tutti i farmaci hanno effetti collaterali, ma i benefici superano infinitamente i rischi, molto ridotti. La via ora sono gli open day. Per tutti, senza fasce d'età. Nel Lazio la Regione li vede con favore, il progetto è allo studio. L'unico tema è evitare gli assembramenti, va attivato un sistema di prenotazione. E vanno coinvolti i medici di base. Se questa pandemia ci ha insegnato una cosa, è che va rafforzata la medicina di prossimità, servono più cure domiciliari. Anche per il Covid". Per esempio con monoclonali a casa? "C'è già un progetto per gli anticorpi a domicilio – conferma il direttore dello Spallanzani – I monoclonali, se la cura inizia subito, salvano vite". Parlando dell'andamento di Covid-19 in Italia, "tutti gli indicatori sono buoni – afferma Vaia – Non badiamo solo all'Rt che ormai è superato. Il rapporto tra contagiati e tamponi è in calo, i ricoveri sono stati abbattuti. Questo fa ben sperare. Attenzione però, non è un liberi tutti: bisogna continuare a comportarsi correttamente per non lasciare sponde ai catastrofisti che già preconizzano la quarta ondata. Dipende da noi – aggiunge – la lotta al virus è di sistema, corale". Infine il tema liberalizzazione brevetti. Potrebbe essere un passaggio chiave per accelerare l'immunizzazione di massa? "Io lo dico da gennaio – risponde il direttore sanitario dello Spallanzani – Parliamo sempre di un superamento provvisorio dei brevetti, a tempo, senza pretendere di trasformare Big Pharma in associazioni non profit", puntualizza. "Credo e spero – auspica Vaia – che il premier Draghi, con la sua autorevolezza, possa trascinare i leader europei in questa direzione. Condivido anche l'appello agli Usa per lo sblocco delle esportazioni. Con gli Stati Uniti dobbiamo dialogare, io stesso parlo con Anthony Fauci, il consigliere di Biden. Così come abbiamo rapporti, allo Spallanzani, con gli scienziati cinesi e russi. La ricerca e la medicina devono dialogare con tutti".

10 Maggio 08:23 Ex funzionario Oms Zambon: “Report sul Coronavirus ritirato per pressioni cinesi”

Francesco Zambon, ex funzionario dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che scrisse il rapporto, poi ritirato, in cui definiva ‘improvvisata’ la prima risposta italiana all’emergenza Covid, in una intervista: “Ogni parola era verificata. Ma nessuno ha messo in dubbio le qualità scientifiche del lavoro, il problema è stato politico: come emerge dagli atti della procura di Bergamo, dalle chat, dalle mail, il report è stato ritirato per pressioni cinesi, principalmente”.

10 Maggio 08:12 Nuovo decreto Covid: ipotesi coprifuoco alle 24 e riaperture per bar, piscine e centri commerciali

Nei prossimi giorni si dovrebbe riunire la cabina di regia per valutare le nuove regole anti-Covid, con un probabile ulteriore allentamento delle misure: l’ipotesi più probabile è che il coprifuoco venga spostato in avanti, partendo da mezzanotte, ma allo stesso tempo si dovrebbe valutare un nuovo calendario delle riaperture per bar, piscine e centri commerciali. Qui tutte le novità.

10 Maggio 07:55 Machu Pichu in zona a massimo rischio Covid, da oggi tetto al 40% di ingressi

Da oggi la cittadella inca di Machu Pichu, in Perà, tornerà ad accogliere non oltre 897 visitatori al giorno, il 40 per cento della capienza massima. Il sito, dichiarato patrimonio dell'Umanità dall'Unesco e una delle sette nuove meraviglie del mondo, si trova una delle zone considerate dal governo a livello di rischio "molto alto" per la diffusione dei contagi Covid. Il tetto del 40 per cento è quello fissato per tutti i luoghi di interesse culturale compresi nelle province più sensibili del Paese. L'accesso ai reperti di una delle principali attrazioni turistiche del paese rimane comunque possibili solo con il compimento di tutte le misure di sicurezza oramai codificate nel periodo di emergenza pandemica.

10 Maggio 07:42 Italia quasi tutta in zona gialla, nessuna Regione rossa: cosa cambia da oggi

Misure e regole anti-Covid meno rigide da oggi in quasi tutta Italia, dove a partire dal 10 maggio nessuna regione sarà in zona rossa. Sicilia, Sardegna e Valle d'Aosta sono in zona arancione, mentre tutte le altre regioni sono zona gialla con spostamenti liberi e ristoranti aperti a pranzo e cena all'aperto. Resta in vigore ovunque il coprifuoco, dalle 22 alle 5. Qui tutti cambi di colore e le novità.

10 Maggio 07:30 Germania, arrivano i test lecca-lecca nelle scuole del Nord Reno-Westfalia

Il Nord Reno-Westfalia sarà il primo stato federale a introdurre i cosiddetti test lecca-lecca su tutta la linea in tutte le scuole primarie e speciali. Il test ha lo scopo di testare tutti gli oltre 730.000 alunni delle quasi 3.800 scuole elementari e speciali due volte a settimana nei rispettivi gruppi di apprendimento per il coronavirus. Il test viene inizialmente eseguito in gruppo. Solo quando un gruppo è risultato positivo, i membri del gruppo vengono testati individualmente. La Germania riaprirà presto ulteriori settori chiusi da mesi per contenere la pandemia, in particolare la gastronomia e le strutture ricettive. Lo ha affermato il ministro dell'Economia e dell'Energia, Peter Altmaier, nel corso di un'intervista rilasciata all'emittente radiotelevisiva "Ard". L'esponente dell'Unione cristiano-democratica (Cdu) ha dichiarato: "Vedremo riaperture in numerosi circondari nelle prossime settimane, anche nella ristorazione all'aperto. Vedremo la gente mangiare gelato o pizza all'esterno". La terza ondata è stata infatti "interrotta", ha sottolineato Altmaier. Per il ministro dell'Economia e dell'Energia tedesco, il governo federale e i Laender dovranno coordinarsi per concordare le misure di riapertura e la loro attuazione. L'obiettivo è far sì che le vacanze estive in Germania siano "possibili". Secondo Altmaier, "se facciamo ogni sforzo e stiamo attenti con le prossime riaperture, vedremo che hotel, pensioni, appartamenti per le vacanze apriranno e si potranno fare le vacanze in Germania".

10 Maggio 07:19 Vaccini Covid, somministrate in Italia più di 24 milioni di dosi

Sono più di 24 milioni (24.054.000) le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate finora in Italia, l'87,8% del totale di quelle consegnate, che sono finora 27.391.650: nel dettaglio 17.796.870 Pfizer/BioNTech, 2.583.100 Moderna, 6.668.880 Vaxzevria (AstraZeneca) e 342.800 Janssen (J&J). È quanto si legge nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle ore 06:13 di oggi. Le persone immunizzate con entrambe le dosi sono 7.401.862.

10 Maggio 07:06 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, lunedì 10 maggio

Sono 8.292 i casi di Coronavirus registrati nel bollettino di domenica diffuso dal Ministero della Salute. Nell’ultima giornata sono stati effettuati 226.006 tra test e tamponi mentre si registrano altri 139 morti per Covid, un numero ancora molto alto ma il dato più basso dal 25 ottobre. Il tasso di positività è al 3,67%. Di seguito il dettaglio dei contagi regione per regione:

Lombardia: +1.326
Veneto: +492
Campania: +1.233
Emilia Romagna: +650
Piemonte: +592
Lazio: +788
Puglia: +646
Toscana: +713
Sicilia: +494
Friuli Venezia Giulia: +68
Liguria: +152
Marche: +250
Abruzzo: +145
P.A. Bolzano: +83
Calabria: +312
Sardegna: +54
Umbria: +108
P.A. Trento: +57
Basilicata: +103
Molise: +18
Valle d'Aosta: +8

Da oggi quasi tutta Italia zona gialla: con le ultime ordinanze firmate dal ministro Speranza non ci sono più regioni in zona rossa. Sono zona arancione solo Valle d’Aosta, Sicilia e Sardegna. Il Governo lavora sulle nuove riaperture: dal wedding allo sport, dai ristoranti al chiuso all'allentamento del coprifuoco, ai centri commerciali nei weekend. Vaccini Covid, la Commissione non ha rinnovato il contratto con AstraZeneca in scadenza alla fine di giugno. Sono 24.054.000 le dosi di vaccino somministrate in Italia, 7.401.862 hanno completato il ciclo vaccinale. Nel mondo 157.960.048 contagi.