video suggerito
Morte di Silvio Berlusconi

Le notizie del 12 giugno 2023 sulla morte di Silvio Berlusconi

69 CONDIVISIONI

Silvio Berlusconi è morto il 12 giugno alle ore 09.30: il Cavaliere, leader di Forza Italia e fondatore di Mediaset, si è spento a 86 anni all'ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverato da venerdì per controlli legati alla sua malattia, la leucemia mielomonocitica. Il primo ricovero lo scorso aprile era durato 45 giorni.

Messaggi di cordoglio da tutto il mondo della politica e dello sport: omaggio del Monza, società di cui il Cavaliere era presidente, e del Milan. L'eredità politica e culturale di Berlusconi è inestimabile, il premier Meloni: "Tra i più influenti della storia d'Italia"; Putin: "Era un amico vero".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
22:59

Santoro ricorda Berlusconi e gli scontri in televisione

Berlusconi "mi chiamò prima dell'ultimo ricovero e parlò del suo orrore per la guerra", ha rivelato Michele Santoro a ‘Otto e mezzo' su La7. Il giornalista ha poi rievocato lo storico scontro con il leader di FI in televisione, a ‘Servizio pubblico': "Fu come Italia-Germania, in un intervallo pubblicitario mi tirò per la giacca e mi disse ‘Michele, ma come ci stiamo divertendo…'."

A cura di Annalisa Girardi
22:23

Meloni: "Berlusconi sapeva farsi volere bene, tutta Italia oggi lo rimpiange"

"Berlusconi si sapeva far voler bene. Poi abbiamo avuto i nostri momenti, non ci capivamo sempre… Ma lui ci teneva a farsi capire, ci teneva a farsi voler bene, sapeva farsi voler bene. Anche nei nostri momenti difficili per lui la dimensione umana era una cosa diversa. Per cui anche quando eravamo litigati dal punto di vista politico, era capace di chiederti ‘Come stai, come va, posso aiutarti in qualcosa?' Sapeva sempre mettersi nei panni degli altri, guardare al lato umano delle vicende. È una delle sue grandezze, è il motivo per cui oggi bene o male tutta l'Italia lo rimpiange, anche quelli che lo hanno combattuto, che lo hanno osteggiato, che non lo hanno mai votato". È il ricordo che Giorgia Meloni fa di Silvio Berlusconi, nell'intervista al Tg5. Un ritratto he nasce da un episodio particolare, che Meloni racconta: "Anche quando discutevamo, nelle riunioni, lui ti chiedeva della famiglia, se poteva aiutarti in qualche modo. Potevi batterti con lui, ma non potevi mai essere veramente arrabbiato".

Immagine
A cura di Annalisa Girardi
22:15

Renzi dice che una parte della magistratura ha attaccato indiscriminatamente Berlusconi per anni

"C'è stata una parte della magistratura, segnatamente quella parte che fa riferimento a Magistratura democratica, che ha utilizzato non soltanto nei confronti di Silvio Berlusconi, ma soprattutto nei confronti di Silvio Berlusconi, un attacco indiscriminato e indistinto per decenni". Lo ha detto Matteo Renzi, ospite dello speciale di ‘Porta a Porta' sulla scomparsa dell'ex presidente del Consiglio. "Non è un problema di Berlusconi, potremmo fare un lunghissimo elenco…È chiaro che c'è un problema non di Berlusconi, ma un problema che riguarda il funzionamento della giustizia nel nostro Paese", ha risposto Massimo D'Alema, un altro degli ospiti. "Ho un'opinione diversa da quella del presidente D'Alema", ha replicato Renzi, "Sono d'accordo sul fatto che c'è un problema ampio, il punto vero è che a Berlusconi è stato riservato un trattamento di due generi: il primo da parte della sinistra giudiziaria, che esiste. Ho scritto un libro e mi è arrivata la lettera di un magistrato di sinistra importante di questo Paese, che adesso è in pensione, e mi ha scritto ‘noi facevamo parte della sinistra giudiziaria'".

A cura di Annalisa Girardi
22:03

George W. Bush: "Berlusconi era leader intenso e dalla forte personalità"

"Io e mia moglie Laura siamo stati fortunati nell'aver potuto passare del tempo con lui durante la mia presidenza. Non c'è mai stato un momento noioso con Silvio, era un leader intenso dalla forte personalità. Ha rafforzato l'amicizia tra Italia e Stati Uniti, e siamo grati per il suo sostegno alla nostra alleanza. Laura e io inviamo le nostre condoglianze alla famiglia Berlusconi e al popolo italiano": è il messaggio dell'ex presidente degli Stati Uniti George W. Bush per la morte di Berlusconi.

A cura di Annalisa Girardi
21:50

Il ministero degli Esteri dedicherà una sala a Silvio Berlusconi

"Berlusconi è stato un grande protagonista della nostra politica estera filoatlantica e un grande ministro degli Esteri. Gli dedicheremo una sala alla Farnesina, per ricordare quello che ha fatto per il nostro Paese". Ad annunciarlo è stato Antonio Tajani, coordinatore di Forza Italia e ministro degli Esteri, che oggi ha anticipato il suo ritorno in Italia dalla visita di Stato agli Stati uniti.

A cura di Luca Pons
21:44

Le condoglianze della Casa Bianca per la morte di Berlusconi

"Estendiamo le nostre condoglianze alla famiglia dell'ex premier" Silvio Berlusconi, "al governo e agli italiani. L'Italia è un amico di vecchia data e un alleato degli Stati Uniti. L'ex premier ha lavorato da vicino con diverse ex amministrazioni per far avanzare i nostri rapporti bilaterali". Lo afferma la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre.

A cura di Annalisa Girardi
21:40

Il palinsesto Mediaset all'indomani della morte di Silvio Berlusconi

Anche domani Mediaset rivoluziona la programmazione in ricordo di Silvio Berlusconi. Su Canale 5, dalle 8.40, andrà in onda Mattino Cinque News – Speciale che proseguirà in edizione straordinaria fino alle 13.00. A seguire, l'edizione quotidiana del Tg5 che si allungherà con uno speciale in onda fino alle 18.20. Su Retequattro, Tg4 sarà in onda con un'edizione speciale dalle 18.20 alle 20.00. In prima serata, dalle 20.30, la linea tornerà al Tg5 con un nuovo speciale condotto da Cesara Buonamici. Previste le altre normali edizioni dei Tg Mediaset durante la giornata.

A cura di Annalisa Girardi
21:30

L'ex sarta di Arcore: "Ho ancora l'accappatoio di Berlusconi, non merita di essere giudicato male"

Davanti a Villa San Martino ad Arcore, dove oggi è stata portata la salma di Silvio Berlusconi, oggi si sono raccolti molti sostenitori dell'ex leader di Forza Italia. Tra questi anche alcuni suoi dipendenti, come Angela Bravi, sarta che ha lavorato per Berlusconi per diversi anni. A Fanpage.it ha raccontato il suo ricordo dell'ex presidente del Consiglio.

A cura di Luca Pons
21:27

Bersani ricorda Berlusconi e la sua eredità politica

"Che fosse un osso durissimo non ci piove, per lo strapotere economico per politiche che andavano per il verso del pelo a molti interessi ma anche per una empatia nei confronti di pezzi del ceto popolare. Aveva straordinaria capacità, mentre teneva d'occhio con spregiudicatezza gli affari suoi di trasmettere generosità". Lo ha detto Pier Luigi Bersani ospite do ‘Otto e mezzo'. "Questa era la cosa più difficile da smacchiare", ha aggiunto, riferendosi alla sua battuta ‘dobbiamo smacchiare il giaguaro'.

E ancora: "Berlusconi nasce in politica come un sedicente liberale, io dico un liberale immaginario. Ci fu gente impensabile che ha creduto a questa prospettiva. Ma essendo quel liberalismo solo immaginario noi abbiamo l'esito che dopo 16-17 anni di leader di Berlusconi è che ci troviamo una destra-destra e ci ritroviamo a parlare di come incanalare gli equilibri della Rai, di come incanalare la giustizia, si chiamano ‘pizzo di stato' le tasse non pagate dagli evasori… Cosa c'è di liberale in queste cose? Essendo stato un liberale immaginario, ci troviamo una destra corporativa. È questo il punto. E non avere i liberali in Italia è un problemino, mica piccolo".

A cura di Annalisa Girardi
21:22

Gasparri racconta l'ultima telefonata con Berlusconi: "Era affaticato, ma appassionato alla routine politica"

"L'avevo sentito giovedì scorso. Berlusconi rispondeva ad una mia chiamata. Era affaticato, secondo l'andamento degli ultimi mesi, ma era desideroso di parlare del partito, delle iniziative, delle elezioni in Trentino, di Azzurro Donna. Era quasi commovente sentirlo così appassionato alle cose, tutto sommato, di routine della politica…". Lo ha raccontato all'Adnkronos il vice presidente del Senato Maurizio Gasparri, parlando di quella che si poi è stata l'ultima sua telefonata con il leader azzurro.

A cura di Annalisa Girardi
21:15

D'Alema: "Il contributo di Berlusconi è stato indiscutibile, mi addolora la scomparsa"

"Colpisce e addolora la scomparsa di Silvio Berlusconi. Vorrei innanzitutto esprimere ai suoi familiari, ai suoi amici e alla sua parte politica il cordoglio di chi, come me, lo ha contrastato sul piano della politica durante i trent'anni di storia della cosiddetta Seconda Repubblica". Lo afferma in una dichiarazione l'ex premier Massimo D'Alema. "Non è ora il momento per una valutazione di carattere storico e politico anche se è indiscutibile il contributo che Berlusconi ha dato alla edificazione di un nuovo sistema e alla creazione, in Italia, di una destra legata al sistema democratico europeo. Rimane il ricordo, sia pure nella durezza del conflitto, del suo tratto umano affabile e cordiale", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
21:06

Renzi dice che Berlusconi non può avere delfini né successori politici

"Chi conosce la storia politica di Forza Italia sa che Berlusconi non può avere delfini, non può avere successori, non immaginava nemmeno di poter avere un erede politico ed è giusto così". Matteo Renzi, leader di Italia viva, ha commentato così a Radio 1 la possibilità di essere considerato lui stesso il ‘delfino' dell'ex presidente del Consiglio. "Silvio Berlusconi è oggettivamente inimitabile. Pensare che qualcuno possa prenderne la successione politica è francamente velleitario. Sono stato un avversario politico di Berlusconi e ho perso il referendum perché Fi tolse l'appoggio, quindi oggi posso dire a maggior ragione che Berlusconi è stato uno straordinario, incredibile, inimitabile personaggio della politica italiana, letteralmente un fuoriclasse".

A cura di Luca Pons
21:05

La lettera di Denis Verdini: "Berlusconi rivoluzionario e riformista, un modernizzatore"

"Forza Italia è stata il regno di un sovrano inattaccabile ma generoso, un movimento diventato partito e retto con l'antica sapienza del divide et impera da un capo senza rivali, sul modello leaderistico della democrazia". Questo è uno dei passaggi della lettera scritta da Denis Verdini, ex senatore di Forza Italia, oggi ai domiciliari per bancarotta, al Tempo e anticipata dal Tg1. Verdini ha smentito l'idea che "cerchi magici e influenze femminili avrebbero condizionato le scelte del leader", perché "ha deciso sempre e solo lui, con un'incredibile capacità di farsi concavo e convesso davanti alle difficoltà e alle nuove sfide". Verdini ha sottolineato "i meriti di questo personaggio ossimoro, insieme rivoluzionario e riformista, il proto-populista della battaglia contro i professionisti della politica che non ha mai però smarrito il senso delle istituzioni, per cui chi lo paragona a Trump non ha capito nulla della sua natura politica. Berlusconi non ha mai sparso odio nelle vene della democrazia, a differenza dei suoi avversari, è stato un modernizzatore che ha regalato all'Italia il bipolarismo".

A cura di Luca Pons
20:45

Il vicesindaco di Arcore: "Berlusconi ci ha reso famosi in tutto il mondo, di notte passeggiava in centro"

Il vicesindaco di Arcore, ai microfoni di Fanpage.it, ha ricordato la figura di Silvio Berlusconi come residente della cittadina lombarda: "Era un simbolo di Arcore, ci sono aneddoti che nelle ore notturne passeggiasse per le vie del centro. Ha fatto del nostro Comune la sua casa per trent'anni, ci ha reso famosi in Italia e nel mondo".

A cura di Luca Pons
20:25

Meloni: "Ho visto Berlusconi sabato, era affaticato ma non si era dato per vinto"

Per Giorgia Meloni venire a sapere della morte di Silvio Berlusconi "è stato pesante, non me l'aspettavo: l'avevo sentito sabato pomeriggio, avevamo parlato parecchio, soprattutto in questo periodo di politica internazionale. Penso che Berlusconi sia stato in assoluto il migliore presidente del Consiglio che l'Italia abbia avuto sul piano della politica internazionale". La presidente del Consiglio lo ha detto al Tg5: Berlusconi "Sono stata a trovarlo in ospedale, quando era al San Raffaele. Lo confesso, lo avevo visto sofferente, poi, nel vedermi, si era alzato, si era messo a tavola a fare i suoi schemi e guardava molto lontano, quando sono uscita mi sono detta ‘sta bene'. Cioè sicuramente era provato fisicamente, era normale, ma non si era dato per vinto ed è quel che per me contava. Alla fine Berlusconi era un grandissimo combattente, e tu sapevi che finché combatteva ne sarebbe venuto fuori. Era affaticato ma determinato come sempre, abbiamo parlato del fatto che dovevamo vederci, che c'erano molte cose ancora da discutere…". Per ricordare Berlusconi, il governo ora deve portare avanti "la riforma costituzionale, la delega fiscale, abbassare le tasse sul lavoro, tutti progetti che abbiamo condiviso con Berlusconi. E ridare dignità all'Italia a livello internazionale", ha detto Meloni.

A cura di Luca Pons
20:15

Per i funerali di Silvio Berlusconi ci saranno dei maxi schermi in piazza del Duomo a Milano

Mercoledì 14 giugno alle ore 15 si svolgeranno nel duomo di Milano i funerali di Stato per Silvio Berlusconi. È stato deciso che dei maxi schermi saranno allestiti nella piazza del duomo, per permettere alle persone di assistere alla cerimonia. A produrre la diretta televisiva sarà Mediaset. Le telecamere dei giornalisti invece non potranno entrare nella chiesa. Domani, alle ore 11, in Prefettura a Milano ci sarà un incontro del Comitato per l'ordine e la sicurezza: resta da definire la capienza massima per la cattedrale, che in condizioni normali può ospitare fino a cinquemila persone.

A cura di Luca Pons
20:04

Il presidente francese Macron: "Berlusconi figura chiave, riaffermò legami tra Italia e Francia"

"Scompare una figura chiave dell'Italia contemporanea, in prima linea sulla scena politica per molti anni". Così Emmanuel Macron, presidente della Repubblica francese, ha ricordato in una nota Silvio Berlusconi. "Legato alla Francia, dove studiò in gioventù, Silvio Berlusconi contribuì, insieme ai suoi omologhi francesi, a riaffermare i legami tra le nostre due nazioni-sorelle, avvalendosi del comune amore per il pensiero, lo sport, le arti, e per il cammino europeo nato da diversi secoli di storia condivisa. Il presidente della Repubblica francese, a nome del popolo francese, invia le sue più sentite condoglianze ai suoi familiari e al popolo italiano".

A cura di Luca Pons
19:47

Licia Ronzulli (Forza Italia) è arrivata ad Arcore, dove ci sarà la camera ardente di Silvio Berlusconi

La capogruppo al Senato di Forza Italia, Licia Ronzulli, è arrivata in auto a Villa San Martino, ad Arcore, dove sarà disposta la camera ardente privata per Silvio Berlusconi. Ronzulli era considerata tra le figure di Forza Italia più vicine a Berlusconi, tanto che nel periodo di formazione del governo Meloni il suo ruolo all'interno del governo sarebbe stato al centro di dispute accese tra il leader di Forza Italia e gli alleati. Oggi, Ronzulli ha scritto sui social: "Perdo un pezzo della mia vita e un secondo padre. Addio, come l'ho sempre chiamata, Dottore".

A cura di Luca Pons
19:09

Giorgia Meloni: "Il nostro governo è eredità di Berlusconi, lui era il collante"

"Sono molto fiera del fatto che Berlusconi abbia visto un altro governo di centrodestra, che abbia contribuito a quel governo di centrodestra. Anche quella è stata una delle sue tante grandi eredità, e chiaramente per noi oggi questa è una responsabilità in più: non è facile perché bene o male lui oltre a essere il collante era anche quello che tra noi aveva più esperienza". La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha rilasciato un'intervista al Tg5 parlando di Silvio Berlusconi: "Averlo, potersi confrontare con lui era un elemento che ti tranquillizzava in tante cose. Lui c'era passato prima e aveva fatto bene". Alla domanda se adesso si manterrà l'unità del centrodestra, Meloni ha risposto: "Penso che glielo dobbiamo".

A cura di Luca Pons
18:27

Nichi Vendola: "Ho combattuto il berlusconismo, oggi prevale la pietà umana"

Nichi Vendola, ex presidente di Sinistra ecologia e libertà e presidente della Regione Puglia, ha condiviso in un video il suo ricordo sull'ex presidente del Consiglio morto oggi: "Ho molti ricordi di Silvio Berlusconi come presidente del Consiglio. Di quanto veniva a Bari, o di quando io andavo a Palazzo Chigi. In riunioni anche burrascose, dove lui tratteneva un elemento di simpatia umana", ha detto. "Non ho combattuto la persona di Silvio Berlusconi, ma il berlusconismo: il linguaggio, la politica in forma di pubblicità, la tutela delle oligarchie. La sua idea della società e del mondo. Berlusconi è stato l'icona di un intero ciclo della storia italiana, un'icona della nostra società, e forse anche delle sue malattie. Oggi, di fronte alla sua scomparsa, vivo lo stesso turbamento che vivono in molti: prevale la pietà umana, il rispetto per la persona, il cordoglio che comunico alla sua famiglia e al suo partito".

A cura di Luca Pons
18:17

Netanyahu: "Berlusconi era un grande amico di Israele"

"Sono profondamente rattristato dalla scomparsa di Silvio Berlusconi, l'ex primo ministro italiano. Le mie più sentite condoglianze vanno alla sua famiglia e al popolo italiano. Silvio è stato un grande amico di Israele e ci è stato sempre accanto. Riposa in pace amico mio". Lo scrive sui social il premier israeliano, Benjamin Netanyahu.

A cura di Annalisa Girardi
17:59

Mario Monti: "Rendo omaggio a Berlusconi, uomo coraggioso e controverso"

"Negli ultimi trent'anni Silvio Berlusconi ha esercitato un'influenza senza pari sulla politica italiana e, spesso, sulle relazioni internazionali. Rendo omaggio a quest'uomo coraggioso, generoso e controverso, con il quale ho avuto convergenze e dissensi, ma sempre in un rapporto di stima e lealtà. Verso di lui ho due debiti di riconoscenza, uno personale e uno istituzionale, che voglio oggi ricordare. Fu Berlusconi, appena diventato capo del governo nel 1994, a volermi commissario europeo, orientando così il mio intero percorso, del che gli fui sempre grato. Sul piano istituzionale, poi, credo che sia l'Italia a dover dare atto al Presidente Berlusconi di avere, con l'appoggio parlamentare del suo partito, unito a quello del Pd e del Terzo polo in una vera unità nazionale, permesso all'Italia e all'Europa di superare, con misure anche impopolari, la grave crisi finanziaria esplosa nel 2011". È il ricordo del senatore Mario Monti, ex presidente del Consiglio, sulla scomparsa di Silvio Berlusconi.

A cura di Annalisa Girardi
17:43

Il presidente bielorusso Lukashenko: "Berlusconi era persona brillante, un politico di talento"

"Silvio Berlusconi era una persona brillante e di talento, un politico che sapeva valutare autonomamente le situazioni, prendere decisioni efficaci e assumersene la responsabilità". Lo ha affermato il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko esprimendo le sue condoglianze "alla famiglia e agli amici di Silvio Berlusconi". Lo riporta Ria Novosti. "La Repubblica di Bielorussia ha accolto con grande tristezza la notizia della scomparsa dell'ex presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi, il cui nome è legato ad alcuni eventi importanti per l'Italia e la Bielorussia, grazie al suo personale contributo la cooperazione bielorussa-italiana ha ricevuto un forte impulso", ha poi aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
17:32

Alberto Zangrillo, medico di Silvio Berlusconi, è arrivato ad Arcore

Il professor Alberto Zangrillo, medico personale di Silvio Berlusconi e primario all'ospedale San Raffaele, è arrivato a villa San Martino ad Arcore, dove si trova la salma dell'ex presidente del Consiglio. Zangrillo ha rifiutato di parlare con i cronisti presente: "Non ho niente da dire, perché non è giornata", ha detto.

A cura di Luca Pons
17:28

Le condoglianze dell'ambasciata Usa: "Berlusconi riaffermò amicizia tra i nostri due Paesi"

"Estendiamo le nostre condoglianze alla famiglia e agli amici di Silvio Berlusconi, al governo e al popolo italiano, per la sua scomparsa". L'ambasciata degli Stati uniti d'America in Italia ha comunicato sui profili social un messaggio di cordoglio per la scomparsa dell'ex capo di governo: "Come presidente del Consiglio italiano più longevo dalla fine della Seconda guerra mondiale, ha attraversato le amministrazioni di tre Presidenti degli Stati Uniti, ognuno dei quali ha incontrato in più occasioni per promuovere i nostri interessi comuni. Ricordiamo il suo discorso a una sessione congiunta del Congresso degli Stati Uniti nel 2006, in cui ha riaffermato la profonda, storica amicizia tra i nostri due Paesi".

A cura di Luca Pons
17:13

Karima El Mahroug, ex 'Ruby', sui social dopo la morte di Berlusconi: "Addio presidente"

"Addio presidente". Karima El Mahroug, diventata nota negli anni come ‘Ruby' nel gergo giornalistico, legata a Silvio Berlusconi in più processi relativi alle feste nella villa di Arcore e alle vicende collegate, ha scritto un breve messaggio di saluto dopo la morte di Berlusconi con un post sui social.

Immagine
A cura di Luca Pons
17:08

La salma di Berlusconi resterà ad Arcore fino ai funerali

Fino ai funerali, la salma di Silvio Berlusconi resterà a villa San Martino ad Arcore. Per motivi di ordine pubblico l'ingresso sarà riservato esclusivamente ai familiari più stretti. È quanto apprende l'Ansa da una fonte vicina alla famiglia Berlusconi.

A cura di Tommaso Coluzzi
17:02

La dedica a Berlusconi sulla torre Mediaset a Cologno Monzese

Immagine

Sulla torre Mediaset, la grande struttura con i ripetitori che si innalza sugli studi televisivi di Cologno Monzese, si alternano da stamattina due scritte: ‘Ciao Papà' e ‘ Grazie Silvio'. Le scritte hanno sostituito momentaneamente il logo Mediaset e sono visibili anche dalle tangenziali.

A cura di Tommaso Coluzzi
16:46

Il futuro di Forza Italia dopo la scomparsa di Berlusconi

Della successione di Berlusconi e di che cosa sarà di Forza Italia si parla da molto, da ben prima della morte del Cavaliere avvenuta questa mattina al San Raffaele. Che cosa ha in serbo il futuro per il partito costruito su misura da e per l’ex presidente del Consiglio?

A cura di Annalisa Girardi
16:43

Il ricordo di Noelle, la pasionaria di Silvio Berlusconi

Noelle, storica pasionaria di Silvio Berlusconi, è una sua grande sostenitrice da 35 anni. Ne piange la morte dopo essergli stata vicino anche nell'ultimo periodo di ricoveri del leader di Forza Italia presso l'ospedale San Raffaele di Milano. "Ho tanti ricordi insieme a lui, sia in gioia che nel dolore, quando lo attaccavano tanto, gli dicevo di vivere la sua vita, ma lui mi disse che non avrebbe dato soddisfazione ai nemici, restando in campo fino all'ultimo momento e così è stato".

A cura di Tommaso Coluzzi
69 CONDIVISIONI
203 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views