video suggerito
video suggerito

Quegli strani avvistamenti Ufo segnalati in Italia: ci sono stati davvero gli alieni?

In occasione del World Ufo Day oggi alcuni giornali hanno parlato degli avvistamenti Ufo segnalati negli ultimi mesi in Italia. Abbiamo verificato l’origine di queste informazioni, per capire quanto fossero attendibili.
A cura di Valerio Berra
132 CONDIVISIONI
Immagine

Il mondo dell’ufologia non esattamente il posto in cui muoversi più serenamente. Tanti mitomani, parecchi complotti, qualcosa di vero e tante immagini montate ad arte. Oggi quindi ha fatto un po’ strano leggere su diversi giornali italiani degli avvistamenti Ufo in Italia registrati dall’Associazione ricerca italiana aliena (Aria).

Andiamo con ordine. Oggi, 2 luglio, è il World Ufo Day, festività un po’ autoproclamata che in alcune parti del mondo diventa un momento per parlare degli avvistamenti di oggetti volanti non identificati. Certo, meglio ricordare che Ufo è una definizione abbandonata ormai. La formula Ufo (Unidentified flying object) è stata sostituita da Uap (Unidentified Aerial Phenomenon).

Gli avvistamenti italiani segnalati da Aria

In occasione del 2 luglio alcune testate hanno parlato anche degli avvistamenti Ufo nel nostro Paese, citando soprattutto il lavoro dell’Associazione ricerca italiana aliena (Aria). Nello specifico gli avvistamenti segnalati sono localizzati tutti nella stessa zona: tra Albenga e Genova. Avvistamenti che con buona probabilità si devono ricondurre più al domicilio degli osservatori che a un reale interesse interesse di qualche specie aliena alla villeggiatura in territorio ligure. Nel caso comunque gli extraterrestri volessero venire della Riviera di Ponente, ci completiamo per la scelta.

Cosa fanno gli ufologi di Aria

Cercando qualche informazione su Aria abbiamo incontrato però qualche paradosso. L’associazione non ha una grande presenza online, con l’eccezione di un canale YouTube da circa 7.000 iscritti. In comunicato del luglio 2023 l’agenzia stampa Ansa diceva che era formata “ingegneri aerospaziali, ex appartenenti alle forze dell'ordine e ex membri dell'Aeronautica militare italiana”. Il volto che si vede di più nelle sue trasmissioni è quello del presidente, Angelo Maggioni.

Maggioni si definisce un ufologo, titolo autoattribuito visto che non esiste in Italia un percorso accademico per ottenere questo riconoscimento. Spesso si tratta di appassionati che raccolgono e diffondono foto e video in cui compaiono oggetti che si muovono nel cielo, con forme e movimenti più o meno strani. Aria sembra essere soprattutto un canale YouTube, in cui Maggioni invita esperti per parlare di spazio, ripubblica materiali a tema extraterrestri e in qualche caso si occupa di attualità. C’è anche un video sula situazione tra Israele e Palestina, altra tematica a cui Maggioni sembra molto interessato.

Nel 2017 Maggioni è anche apparso in Rai, il programma Nemo aveva trasmesso un servizio di Enrico Lucci dal Convegno Ufologico Savonese. Qui era salito sul palco anche Matteo Tenan, che ha spiegato a Lucci: “I rettiliani fanno tutta una serie di prepotenze, quella più pesante è di mangiarsi gli esseri umani”. I rettiliani, secondo diverse teorie ufologiche, sono alieni dalle fattezze di rettili.

I documenti svelati dagli Stati Uniti sugli Ufo

Al netto di questi avvistamenti, negli ultimi due anni si è parlato molto di Uap. Nel 2023 il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha aperto davveroun portale dove venivano raccolte segnalazioni sugli Uap e soprattutto dove venivano pubblicato i video degli avvistamenti fatti dai militari. Il portale è ancora attivo e si trova all’indirizzo Aaro.mil.

Nel settembre de 2023 avevamo visto i contenuti del portale con Giuseppe Stilo, membro del Cicap e non avevamo trovato nulla di rilevante. Certo. Le teorie sugli alieni restano comunque sempre affascinanti. Solo nel giugno del 2023 un ex membro dell’intelligence statunitense, David Grusch, aveva raccontato al magazine The Debrief che la Casa Bianca nascondeva intere navi aliene. Ancora una volta, non è stata trovata nessuna prova.

132 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views