56 CONDIVISIONI

Nuovi problemi per i Boeing 737, sospesa la produzione di 50 aerei per un difetto di fabbrica

Ad annunciarlo è stato il Ceo della compagnia aerea, Stan Deal, che ha spiegato come l’anomalia sia stata segnalata da un dipendente di un fornitore esterno in circa 50 jet non ancora in circolazione.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
56 CONDIVISIONI
Immagine

Dopo nemmeno un mese dall'incidente in volo che ha interessato un Boeing 737 Max 9 di Alaska Airlines – fortunatamente senza feriti – che ha costretto la compagnia aerea a sospendere temporaneamente per ulteriori controlli l'utilizzo dei 65 aerei Boeing 737 Max 9, ovvero circa un quinto della sua flotta, la Boeing deve fare i conti con un nuovo stop nella produzione a causa di un nuovo problema di progettazione.

Come ha annunciato lo stesso Ceo della compagnia statunitense, Stan Deal, in una nota ufficiale a tutti i dipendenti, questa volta l'anomalia è stata riscontrata durante una revisione interna da parte di un fornitore e interesserebbe 50 jet 737 in fase di lavorazione. e quindi non ancora consegnati. Nello specifico, l'errore da sanare consisterebbe in "due fori che potrebbero non essere stati eseguiti esattamente secondo i nostri requisiti", ha spiegato Deal nelle nota, specificando però come "questa potenziale condizione non rappresenti un problema di sicurezza di volo immediato e tutti i 737 possano continuare a operare in sicurezza".

Che cos'è l'errore riscontrato nei Boeing 737

Dopo la pubblicazione della nota, in cui il Ceo di Boeing ha annunciato che l'errore di produzione è stato individuato e segnalato da un dipendente di un fornitore non meglio specificato, un portavoce di Spirit AeroSystems, azienda che produce per gli aerei Boenig  fusoliere, gondole e montanti, ha confermato che a individuare il problema nei 50 velivoli in produzione è stato un proprio dipendente.

"Anche se questo problema potrebbe ritardare alcune consegne di 737 a breve termine – prosegue la nota della compagnia – questa è l'unica strada percorribile per rispettare il nostro impegno a consegnare aerei sempre perfetti". Nei giorni di stop infatti la compagnia ha annunciato che gli aerei in questione saranno oggetto di nuove ispezioni e, se necessario, di ulteriori rilavorazioni.

Più controlli dopo l'incidente del 5 gennaio

Non è un periodo facile per la compagnia aerea, che solo un mese fa, il 5 gennaio 2024, ha dovuto fare i conti con un incidente in volo che ha interessato un Boeing 737 Max 9 di proprietà dell'Alaska Airlines. Il volo in questione ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza nell'aeroporto di Portland, in Oregon, dopo che un finestrino e un pezzo della fusoliera sono esplosi poco dopo il decollo generando un foro che ha causato la depressurizzazione della cabina.

Fortunatamente l'atterraggio di emergenza è andato a buon fine, portando in salvo i 171 passeggeri e i sei membri dell'equipaggio, ma l'incidente ha costretto la compagnia aerea ha sospendere 65 jet Boeing 737 Max 9 per i controlli necessari. Ribadendo che si trattava di una misura preventiva, anche l'amministratore delegato di Alaska Airlines, Ben Minicucci, aveva annunciato lo stop degli aerei in questione fino a quando non sarebbero state portate a termine tutte le procedure di manutenzione e sicurezza.

56 CONDIVISIONI
Com'è fatto il Boeing 737 Max 9 e perché tutti questi aerei saranno fermati
Com'è fatto il Boeing 737 Max 9 e perché tutti questi aerei saranno fermati
I nuovi farmaci per perdere peso aumentano il rischio di gravi problemi digestivi
I nuovi farmaci per perdere peso aumentano il rischio di gravi problemi digestivi
Come funzioneranno i nuovi piani di abbonamento di X (fu Twitter)
Come funzioneranno i nuovi piani di abbonamento di X (fu Twitter)
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni