18 Novembre 2022
18:47

La storia di Irene, la creator italiana che per TikTok ha sempre 13 anni (e quindi continua a bloccarla)

Irene Baldoni ha 21 anni e circa 218.000 follower su TikTok. Questa settimana la piattaforma ha fatto sparire tutti i video del suo canale: l’algoritmo aveva deciso che non aveva l’età per essere iscritta alla piattaforma.
A cura di Valerio Berra

“Mi dicono che a 40 anni ne sarò felice, ma in questo momento non lo sono molto”. Irene Baldoni ha 21 anni, poco più 218.000 follower su TikTok e spesso ha anche un ukulele in mano. Chi frequenta questa piattaforma potrebbe averla incrociata mentre accompagnata dal suo strumento si esibisce con una cover o con canzoni scritte e arrangiate direttamente da lei. E in entrambi i casi è parecchio brava. Sulla piattaforma si chiama Maniviola. Parla molto velocemente, pubblica spesso video e ha guadagnato quasi 5 milioni. Irene, anzi Maniviola, questa settimana però è scomparsa dalla piattaforma. E tutto (così pare) per un errore dell’algoritmo che decifra l’età degli utenti.

Sembrava un ban completo. Delle decine di video caricati su TikTok di Irene era rimasto solo un video pubblicato lo scorso aprile. Cancellato tutto il resto. Non solo. Anche il suo account era off limits. A spiegarlo è stata lei stessa: “Sono stata bannata da TikTok senza nessun apparente motivo. Ieri all’improvviso, senza nessun tipo di avvertimento, tutti i miei video sono spariti da TikTok, tranne uno. Panico, ansia, ho tantissime cose a cui tengo su questa piattaforma”.

Come funziona l’algoritmo di TikTok per decifrare l’età degli utenti

“Ho provato a fare login sulla piattaforma e mi è uscito questo messaggio in cui si dice che il mio account è stato completamente bannato dalla piattaforma perché ho infranto le linee guide, le linee guida che dicono che devi avere almeno 13 anni”. Questo limite d’età è stato abbondantemente superato da Irene, come spiega: “Io ne ho 21 di anni, ho una patente, sono laureata. È passato un po’ di tempo dai miei 13 anni. Io capisco che posso sembrare più giovane, lo accetto. Ma 12 anni no dai”. E non è nemmeno la prima volta che Irene viene scambiata dall’algoritmo per una ragazza di 13 anni: “Circa un anno fa ero stata bannata dalle live, per la stessa ragione. Ho mandato i documenti è tutto è tornato alla normalità”.

@maniviola

mi dicono che a 40 anni ne saró felice, ma in questo momento non molto

♬ original sound – maniviola

TikTok, gli algoritmi e i minori

Irene ha dovuto mandare per la seconda volta tutti i suoi documenti ma alla fine è riuscita ad ottenere di nuovo l’accesso al suo profilo e a recuperare tutti i video. Al netto della sua storia sono due gli elementi interessanti che riguardano il modo in cui la piattaforma sta gestendo l’età dei suoi utenti. Soprattutto per quanto riguarda l’Italia, visto che nel febbraio del 2021 TikTok ha stretto un accordo con il Garante della Privacy per aumentare i controlli sui minori di 13 anni a seguito della morte di una bambina a Palermo.

Il primo è che i controlli sono diventati più serrati. TikTok ha bloccato le live per i minori di 18 anni e ha reso più severe le conseguenze per chi utilizza l’app avendo meno di 13 anni. E soprattutto punisce in modo chiaro chi sbaglia. Il secondo è il ruolo dell’intelligenza artificiale in questi controlli. Irene forse dimostra qualche anno in meno di quelli che ha ma è abbastanza improbabile che una persone che vede un suo video e la senta cantare possa pensare che abbia meno di 13 anni. Il suo ban quindi sembra proprio frutto di una decisione dell'algoritmo.

Muore a 28 anni Idan Ohayon, il tiktoker che pubblicava video in cui scherzava sulla sua obesità
Muore a 28 anni Idan Ohayon, il tiktoker che pubblicava video in cui scherzava sulla sua obesità
OnlyFans tranquillizza i suoi creator: “Ospiteremo contenuti per adulti per almeno altri cinque anni”
OnlyFans tranquillizza i suoi creator: “Ospiteremo contenuti per adulti per almeno altri cinque anni”
"Hai vinto un iPhone 13": attenzione alla truffa nelle storie di Instagram
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni