0 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
TikTok

Cosa deve fare TikTok per salvarsi dal blocco totale negli Stati Uniti

Se il disegno di legge su TikTok riuscisse a passare il voto al Senato degli Stati Uniti, allora la società dovrebbe vendere il ramo che opera negli Stati Uniti entro settembre. In caso contrario il social network sarebbe costretto ad affrontare una serie di ban che lo porterebbero ai margini del mercato.
A cura di Valerio Berra
0 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Mercoledì 13 marzo un piccolo gruppo di creator si è radunato davanti al Campidoglio degli Stati Uniti per chiedere al Senato di non far passare il disegno di legge per impedire a TikTok di operare nel Paese. Questo documento è già stato approvato alla Camera dei Rappresentati e se dovesse passare anche in Senato obbligherebbe la società che ora gestisce TikTok a vendere il ramo statunitense dell’azienda. In caso di rifiuto, TikTok andrebbe incontro a una serie di ban che lo porterebbero a operare ai margini del mercato dei social network.

La partita è importante. Anzi, è fondamentale per la sopravvivenza del social sviluppato in Cina dal colosso ByteDance. Secondo le stime del Washington Post, l’app sarebbe utilizzata da oltre 100 milioni di cittadini. Al momento esistono due strutture: una cinese per il mercato interno e una dedicata al resto del mondo. La versione di TikTok che si può scaricare negli Stati Uniti ha sede a Los Angeles.

All’origine di questo disegno di legge c’è un problema di sicurezza: la paura dei politici statunitensi è che TikTok conservi ancora troppi legami con il governo cinese. Il presidente Joe Biden ha già chiarito che se la legge dovesse passare, lui sarebbe pronto a firmarla. La battaglia in Senato è diventata talmente importante che anche il Ceo della versione internazionale Shou Zi Chew dell’app ha chiesto ha lanciato un appello ai creator: “Questa legge toglierà miliardi di dollari dalle tasche dei creator e delle piccole imprese. Metterà a rischio più di 300.000 posti di lavoro americani”.

Come farà TikTok a lavorare ancora negli Stati Uniti

Ora le opzioni per TikTok sono due. La prima è quella di prepararsi alla vendita di tutto il ramo di TikTok che opera negli Stati Uniti. L’operazione è complessa. Bisogna trovare un acquirente disposto a comprarla, stabilire un prezzo e soprattutto rinunciare al primo social network sviluppato in Cina che è riuscito a penetrare nel mercato occidentale. Per mesi TikTok è stato al primo posto tra le app più scaricate del Paese.

La seconda opzione è seguire una strategia più complessa e puntare tutto in questo periodo su un lavoro di lobbying. Secondo il Washington Post nel 2019 TikTok avrebbe investito nelle attività di lobbying 300.000 dollari. Negli anni tra il 2020 e il 2023 la cifra sarebbe salita a 20 milioni di dollari. Al momento non esistono soluzioni tecniche, l’app può anche cambiare le sue policy o aggiungere altre opzioni di trasparenza ma sostanzialmente non cambierebbe molto. Se il provvedimento passa, TikTok sarà costretta a vendere il ramo che opera negli Stati Uniti entro settembre.

0 CONDIVISIONI
335 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views