21 Settembre 2022
11:42

Quante sono le formiche che vivono sulla Terra: il numero totale calcolato dagli scienziati

Fino ad oggi non esisteva una stima affidabile dell’abbondanza globale di questi insetti.
A cura di Valeria Aiello

Chissà quante volte, osservando un formicaio, ci siamo chiesti quante formiche potrebbero esserci al suo interno. Contarle sembrerebbe impossibile, eppure una ricerca appena pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) è andata ben oltre, calcolando non solo il medio numero di formiche che vivono in un nido – dalle poche decine a qualche miliardo, a seconda della specie – ma addirittura determinando per la prima volta il numero totale di formiche che esistono sulla Terra. Lo studio, che ha preso in esame tutti i continenti e i principali habitat, comprese foreste, deserti, praterie e città, ha infatti fornito la prima stima sistematica ed empiricamente derivata dell’abbondanza globale di questi insetti, comportando l’analisi di 489 ricerche sulle popolazioni di formiche in tutto il mondo e l’utilizzo di metodi per la raccolta e il conteggio delle formiche, come trappole e campioni di colonie.

Il numero di formiche che vivono sulla Terra

“Da tutto questo, abbiamo stimato che sulla Terra ci siano circa 20 quadrilioni di formiche – 20 miliardi di milioni, ndr – . Questa cifra, seppur prudente, è tra le due e le venti volte superiore alle stime precedenti” ha affermato il gruppo di ricerca in un articolo su The Conversation, precisando che rispetto agli approcci impiegati in passato e basati su strategie di calcolo “dall’alto verso il basso”, per cui le formiche avrebbero costituito circa l’1% della popolazione mondiale di insetti, la loro stima si è fondata su un metodo di calcolo “dal basso verso l’alto”, risultando più affidabile perché “utilizza i dati sulle formiche osservati direttamente sul campo, facendo meno ipotesi”.

Il passo successivo dei ricercatori è stato capire quanto pesano tutte queste formiche in termini di composizione di carbonio. “Abbiamo stimato che 20 quadrilioni di formiche di taglia media corrispondano a un peso secco o ‘biomassa’ di circa 12 milioni di tonnellate di carbonio. Questo è più della biomassa combinata di uccelli selvatici e mammiferi e circa il 20% della biomassa umana totale. Tuttavia, dal momento che il carbonio costituisce circa la metà del peso a secco di una formica, se includessimo il peso di altri elementi corporei, la loro massa totale sarebbe ancora più alta”.

Oltre al numero e alla biomassa totale di questi insetti, i ricercatori hanno anche valutato in che modo le formiche sono distribuite sulla superficie terrestre. “L’abbondanza raggiunge il picco ai tropici e varia di sei volte tra i diversi habitat. Ciò sottolinea l’importanza delle regioni tropicali nel mantenimento di popolazioni di formiche sane”  hanno precisato gli studiosi. Le formiche sono anche particolarmente abbondanti nelle foreste e, sorprendentemente, nelle regioni aride. Ma diventano meno comuni negli habitat creati dall’uomo”.

Il loro ruolo nell’ecosistema è vitale per gli esseri umani. Un recente studio ha ad esempio scoperto che le formiche possono essere più efficaci dei pesticidi nell’aiutare gli agricoltori a controllare i pesticidi e un’altra ricerca ha evidenziato la loro capacità di stringere strette interazioni con diverse specie animali e vegetali che non potrebbero sopravvivere senza di loro. Ciononostante, il numero globale di insetti sta diminuendo a causa di minacce come la distruzione e la frammentazione dell’habitat, l’uso di sostanze chimiche, le specie invasive e i cambiamenti climatici. “I dati sulla loro biodiversità sono però spaventosamente scarsi – hanno concluso i ricercatori – . Ci auguriamo che il nostro studio fornisca una base per ulteriori ricerche per aiutare a colmare questa lacuna”.

Entro il 2100 molte città USA rischiano temperature da Medio Oriente per i cambiamenti climatici
Entro il 2100 molte città USA rischiano temperature da Medio Oriente per i cambiamenti climatici
Tempesta geomagnetica prevista sulla Terra il 3 agosto: cosa dobbiamo aspettarci
Tempesta geomagnetica prevista sulla Terra il 3 agosto: cosa dobbiamo aspettarci
1.583 di Videonews
La durata del giorno oscilla ogni 6 anni e forse sappiamo perché
La durata del giorno oscilla ogni 6 anni e forse sappiamo perché
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni