638 CONDIVISIONI
15 Settembre 2022
16:30

Onde colossali si abbattono su una città francese: l’acqua arrivata fino al 4° piano dei palazzi

Durante una tempesta i palazzi della città francese di Saint-Malo sono stati investiti da onde gigantesche, in grado di arrivare al 4° piano. Com’è possibile.
A cura di Andrea Centini
638 CONDIVISIONI

In questi giorni è diventato virale sui social network un video in cui si vede una città francese (Saint-Malo) funestata da onde altissime, scatenate da un mare in tempesta, impetuoso e incontenibile. Le onde si infrangono sul bastione innanzi alle facciate con una forza devastante, tanto da far salire il muro d'acqua sino al quarto piano dei palazzi e in alcuni casi fino al tetto, per poi inondare le stradine circostanti. Una scena drammatica e spettacolare, che ha conquistato (e anche un po' inquietato) i navigatori del web. Per quanto suggestive, tuttavia, queste immagini non sono in realtà nulla di nuovo o di eccezionale per la città della Bretagna, affacciata sul canale della Manica.

Credit: Twitter
Credit: Twitter

Saint-Malo, popolata da circa 50mila anime (che diventano centinaia di migliaia nel periodo estivo), è nota infatti per essere una delle città più esposte alle variazioni di marea, col livello del mare che può alzarsi addirittura fino a 13 – 15 metri. In Europa non ha eguali. Da sempre esposta alle intemperie, la città portuale francese è fortificata da una cintura di bastioni che le permettono di sopportare e superare il continuo andirivieni del grande blu. Quando la marea è al minimo, attorno alle costruzioni storiche appaiono lunghissime spiagge di sabbia umida, calpestabili per qualche ora prima che l'oceano torni a sommergerle rapidamente. Quando il mare è in ritirata la riva può spostarsi anche di un paio di chilometri.

Tutte le zone balneabili sono tempestate di cartelli che mettono in guardia le persone sul pericolo rappresentato dalla marea, col divieto tassativo di scendere in spiaggia quando il mare è a meno di 10 metri dalla strada. Come raccontato dalla BBC, il fenomeno delle maree già evidente lungo la Manica a Saint-Malo si amplifica a dismisura, poiché la peculiare baia in cui si trova la città si riempie sia dell'acqua dell'Oceano Atlantico che di quella del fiume Rance, sotto la spinta dell'attrazione gravitazionale della Luna.

La posizione geografica, l'altezza del fondale, il grande dislivello tra bassa e alta marea e la posizione dei bastioni frangiflutti, appena al di sotto dei palazzi, fanno sì che in condizioni meteo tempestose l'acqua si infranga con violenza inaudita, dando vita allo spettacolo delle onde colossali, in grado di far sparire sotto montagne di schiuma bianca le intere facciate dei palazzi. Uno spettacolo imperdibile che spesso attira molti turisti, nonostante le autorità locali si impegnino da sempre a sottolineare il pericolo di circolare in simili circostanze.

638 CONDIVISIONI
Alcuni ortaggi crescono meglio in città che nei campi agricoli, con rese fino a 4 volte superiori
Alcuni ortaggi crescono meglio in città che nei campi agricoli, con rese fino a 4 volte superiori
Nel mondo 3 disastri naturali su 4 causati dall'acqua, scatenata dai cambiamenti climatici
Nel mondo 3 disastri naturali su 4 causati dall'acqua, scatenata dai cambiamenti climatici
Una colossale macchia solare grande 4 volte la Terra comparsa sul Sole: il video dall'Italia
Una colossale macchia solare grande 4 volte la Terra comparsa sul Sole: il video dall'Italia
52.547 di andreacentini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni